Didascalia

Didascalia

martedì 6 marzo 2018

Thanos il Titano: Folle, conquistatore, amante della morte

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che l'appuntamento ce l'ha....raramente. Forse perchè è un blog sui fumetti.
Nessuno ferma la corsa del nostro amato mese delle richieste, dove la scalatta del blog è nelle vostre mani, e oggi la palla tocca al centounista Cammi, eroe personale del blog, che ci ha chiesto di parlare di un personaggio particolare,per anni relegato in un certo angolo del cosmo Marvel, ma ormai lanciato a tutta forza verso l'intero universo della casa delle idee.
Dalla luna di Saturno nota come Titano, presentiamo la storia di Thanos il...titano. Ah. Non l'ho pensata benissimo questa introduzione.
Per saperne di più, sapete cosa fare, saltare dopo l'intervallo! (Spoiler a fine articolo! Lettore avvisato...)
I più attenti, avranno notato che questo è uno dei rari post senza rubrica. Un mistero in più da svelare
La prima apparizione di Thanos, potrebbe apparire un po' strana a chi conosce il personaggio. Il nostro appare infatti per la prima volta su "Iron Man 55 del 1973", per penna di Jim Starlin e matite di Mike Friederich. Jim Starlin, leggenda vuole, che fosse rimasto affascinato da un semestre di psicologia all'università, specialmente dal concetto di amore e morte, concetti che voleva incarnare in un paio di personaggi.
Ma quindi chi è Thanos? Beh, non è troppo semplice da spiegare, ma ci possiamo lavorare. Milioni di anni fa, una razza aliena nota come "I Celestiali" manipolerà il DNA della razza umana, dando vita a due nuove specie, gli Eterni, esseri umani perfetti con un enorme potere, ed i Devianti, una razza sempre in continua mutazione.
Gli Eterni ed i Devianti saranno in guerra per anni, tanto che, dopo anni di lotte, un gruppo di Eterni cercherà di trovare la pace su un altro pianeta, la luna di Saturno nota come Titano. Solo una donna chiamata Sui-San sopravviverà al primo viaggio Eterno, mentre il secondo, guidato da A'Lars, che prenderà il nome di Mentore, sarà più felice. Trovata Sui-San fra i resti di una città Eterna, Mentore la prenderà come sposa, e la coppia avrà due figli, Eros, e Thanos. E la felicità, non durerà più molto a lungo.
Se Eros era un Eterno coi controfiocchi, dotato di grandi poteri e della capacità di stimolare emozioni positive negli altri, Thanos....Thanos era nato mutante. La manipolazioni dei Celestiali avevano fatto sì che anche un Eterno potesse nascere deviante, e il risultato, era stato Thanos. Sui-San, dopo aver visto il piccolo, impazzirà e proverà ad ucciderlo, fallendo nell'impresa.
Pur essendo molto diverso dagli altri Eterni, Thanos viveva una vita tutto sommato tranquilla, dimostrando fin da piccolo una grande intelligenza, e inorridendo davanti all'idea della violenza. Il piccolo figlio di Mentore voleva diventare uno scienziato come il padre, fino a quando il nostro non incontrerà una bambina misteriosa, che inizierà a dare al giovane Eterno strane idee. Ad esempio, sarà questa ragazzina a spingere Thanos ad uccidere per la prima volta, consigliandoli di sterminare alcuni animali, colpevoli di aver ucciso a loro volta alcuni Eterni.
Crescendo, Thanos sarà ossessionato dal chi fosse, e perchè fosse così diverso dagli altri membri della sua razza, tenendo la ragazzina come sua fedele confidente.
Per raggiungere questo scopo, Thanos ucciderà 17 eterni, la madre, si unirà ad un gruppo di pirati spaziali, si sposerà, ucciderà sua moglie ed i suoi figli, tutto cercando di corteggiare la ragazzina, che, però, scopriremo solo Thanos poteva vedere.
Quella signorina, era infatti l'incarnazione del concetto stesso di Morte. Thanos, se ne innamorerà perdutamente, e deciderà di dedicare la vita a compiacere la sua amante. Ma, forse la morte non amava veramente Thanos, ma vedeva in lui un puro strumento per portare avanti la sua crociata....beh, di morte. Credo  sia ovvio. 
Ma in tutto questo, che poteri possiede Thanos? Beh, la sua fisiologia Eterna e mutante, gli dona una forza tremenda, che lo rende fra gli esseri più fisicamente potenti dell'universo. A questa forza naturale, Thanos aggiunge inoltre impianti bionici che rendono ancora più potente, perchè, come dicono gli americani, perchè uccidere quando puoi ultracidere?
Inoltre, il nostro è anche estremamente veloce e resistente, e come se non bastasse possiede un fattore di rigenerazione. Essendo Eterno, Thanos non invecchia ne può ammalarsi, possiede poteri psichici mediamente sviluppati, può volare, conosce la magia nera ed è una delle menti più geniali dell'universo, potendo contare su una marea di gadget tecnologici da lui creati, come un campo di forza personale che può resistere (per un po') anche ai colpi del divoratore di mondi, Galactus.
Ma quella che forse è l'abilità più pericolosa di Thanos, è quella che è un suo diritto di nascita, ovverosia la capacità di manipolare l'energia. L'energia preferita di Thanos, è quella cosmica, che gli permette di lanciare raggi d'energia, o di aumentare tutte le sua abilità.
In poco tempo, Thano diventerà così pericoloso, che un suo consanguineo, l'eterno noto come Kronos, che era asceso ad un livello quasi divino, arriverà ad usare l'anima di un uomo giusto morto in un incidente, per creare un'arma che potesse tenere testa al titano. Un'arma chiamata Drax il distruttore.
Nella sua ricerca di potere assoluto, Thanos non sarà ostacolato solo da Drax, ma anche da una valanga di eroi terrestri.
Ad un certo punto, Thanos arriverà alla conclusione che l'unico modo per far innamorare di lui la morte, fosse diventare un dio, e così proverà a fare a più riprese.
In principio, usando l'artefatto noto come Cubo Cosmico, che sarà però distrutto da un preciso colpo di karate da quel vero duro che era il primo Capitan Marvel. 
In seguito, Thanos verrà a conoscenza dell'esistenza di sei artefatti cosmici, molto più potenti del Cubo: le gemme dell'anima. Ogni gemma, donava al portatore il potere assoluto sui sei aspetti principali della realtà, e unendole tutte, c'era la possibilità di ottenere il potere supremo sul cosmo...di nuovo.
Cercando di rubare la gemma che donava il potere sul concetto stesso di anima, Thanos incrocerà le spade con il mistico Adam Warlock, guardiano della gemma, che in quel periodo era di fronte ad una pericolosa crisi di coscienza, contro...se stesso.
Il se futuro di Warlock infatti, si era convertito al male, diventando il pericoloso Magus, ed era tornato nel tempo per minacciare l'universo. Il potere del Magus era tale, che anche Thanos dovrà schierarsi per un po' dalla parte del bene.
Siccome nella linea temporale originaria del Magus, Thanos non aveva preso parte al grande gioco cosmico delle trame complesse da fumetto, il Titano (ormai così chiamato per la sua grande forza, e per il suo luogo d'origine, che è come se io mi facessi chiamare Giova il Rivarolese folle) sperava non solo di sconfiggere il Magus, ma anche di ottenere il potere di Warlock, che ricordiamo essere pari a quello di un uomo-dio rinato. E sì, questo è un tormentone che non uso da cinque anni. In mezzo ad un paragrafo complesso. Ognuno sopravvive come può.
Il magus sarà sconfitto, e Warlock morirà apparentemente, e questo permetterà a Thanos di minacciare l'universo col potere di una gemma dell'anima artificiale.
Anche questo piano andrà in frantumi, quando lo spirito di Warlock tornerà dal mondo dei morti per trasformare Thanos in una statua di pietra, e porre fine alla vita del Titano per sempre.
Citiamo, per completezza e per importanza, che ne piano originale di Thanos per fermare il Magus, c'era anche crearsi un'arma particolare. Un'arma chiamata Gamora, ultima sopravvissuta di una razza distrutta dal Magus, e quindi carica di furia verso il suo nemico, ed addestrata ad essere la donna più letale dell'universo, fin dalla tenera età. Gamora poi tradirà Thanos, ma non dimenticherà mai il suo addestramento. Ma questa, è un'altra storia. 
Ma la morte non aveva finito con Thanos. La nera signora riporterà in vita il Titano, aumentando i suoi poteri, e lanciandolo in una nuova crociata. Nell'universo c'era infatti uno tremendo squilibrio: i vivi erano più della somma dei morti.
Per compiacere la sua padrona, Thanos raccogliere tutte le gemme dell'anima, che ribattezzerà gemme dell'infinito (anche se ora sono le pietre dell'infinito, perchè i fumetti a volte sono proprio stupidi), e diventerà....dio.
Con uno schiocco di dita, Thanos ucciderà metà dell'universo, e sarà sconfitto solo grazie...devo dirlo? Devo dirlo davvero? Sarà sconfitto solo grazie al fatto che il Titano voleva essere sconfitto. Ecco l'ho detto. Va bene?
Fatto sta che in seguito a questa avventura, il potere delle gemme dell'infinito passerà al vecchio nemico Adam Warlock, anch'egli risorto perchè tanto chissenefrega dei momenti d'impatto nei fumetti, che deciderà di creare un supergruppo dedito alla custodia delle gemme: la Guardia dell'infinito. Thanos verrà scelto nello stare in questo gruppo, per motivi a me ignoti (o meglio, noti ma ne parlo alla fine), diventando il custode della gemma della Realtà. La motivazione che davano nella storia era perchè il nostro era conscio del fatto che fosse da folli usare il potere della gemma più potente senza l'aiuto delle altre a stabilizzarlo, ma Thanos è letteralmente "il folle Titano" quindi....
La gag era che però, quando Warlock era diventato Dio, grazie al potere delle gemme, aveva esiliato dal suo corpo tutta la sua parte buona, e quella malvagia, in modo da poter essere completamente super partes, e non fatemi parlare del quanto non schierarsi sia considerata una posizione intellettuale "superiore" perchè vi giuro che posso essere molto, ma molto più nerd di così, ma ridendo e scherzando la sua parte malvagia era il Magus, che tornerà a minacciare la terra, rubando le gemme, e spingendo Thanos a difendere il cosmo ancora una volta.
E se devo soffrire io, soffriamo tutti, così vi metto un disegno di Angel Medina. 
Ma ridendo e scherzando, anche la Dea, la parte buona di Warlock non è che fosse proprio tutta rose e fiori. La storia la sapete già, in qualche modo Thanos, il cattivo che ha ucciso sua madre, in realtà è il più figo degli eroi e salva tutti.
Mi scuso con i sei fan della mini "infinity Crusade", che pur essendo la parte più debole della "Trilogia dell'infinito" ha alcuni momenti molto belli, come il fatto che la Dea faccia il lavaggio del cervello ad alcuni eroi "troppo buoni", creando delle domande interessanti nella testa del lettore, ma io più di così non riesco. Non riesco. Ho i miei limiti.
Quindi siamo arrivati agli anni 90, quelli duri e puri? Oh bene, era anche ora cribbio. Dopo questi eventi cosmici, Thanos deciderà di catturare un essere cosmico noto come l'Oracolo, mettendo su un gruppo di supermercenari noti come i Difensori Segreti.
Il nostro poi userà il potere dell'oracolo per andare a battersi con Tyrant, la prima creazione del divoratore di mondi Galactus, un essere che otteneva la sua forza dalla vita sui pianeti. L'ironia di essere il "figlio" di uno che i pianeti li mangia, credo che fosse nota a tutti. Poi, riscrivere questo articolo mi ha fatto ripensare a Tyrant dopo circa dieci anni, e la cosa mi fa pure piacere.
In seguito, Thanos farà diverse apparizioni in giro per il cosmo Marvel, sfidando una marea e mezza di eroi, fra cui il potente Thor, e...Ka-Zar, il Tarzan biondo? Ora, capisco che volevi vedere Zabu, la sua tigre dai denti a sciabola, una delle invenzioni pi fighe della Marvel, ma...se sei Thanos, che problema puoi avere con Ka-zar?
Fatto sta, che Thanos prenderà un sacco di botte, specialmente da Thor.
Ma, ehi, che scherzate, Thanos che prende botte? In realtà, tutte le ultime apparizioni del folle Titano, erano state fatte da un esercito di cloni, creati per combattere contro specifici eroi. La versione sconfitta da Thor era una versione superpotenziata del Titano, è vero, ma il vero Thanos era ancora sano e salvo.
Il problema, era che quattro di questi cloni, avevano ancora idee piuttosto nichilistiche, e proveranno a distruggere il cosmo, ma saranno fortunatamente fermati da Thanos e da un gruppo di eroi piuttosto bizzarro.
In seguito, quando il faraone Aheknaton, tornerà sulla terra, dimostrando poteri cosmici, a Thanos verranno dei dubbi.
Il nostro scoprirà infatti che il faraone era stato manipolato geneticamente da una razza aliena che lo aveva messo in contatto col cuore dell'universo, una fonte di energia che rendeva chiunque....diciamolo assieme: una divinità.
Thanos diventerà di nuovo l'essere supremo della nostra realtà, proverà ad apporre qualche cambiamento tutto sommato intelligente (come, chi è morto resta morto), ma tornerà poi a vagabondare nello spazio.
Quando il bacherozzo alieno Annhilus, capo di un flotta di insettoidi che adorano il nulla e vivono in una dimensione parallela alla nostra nota come "Zona Negativa", scoprirà che ormai il confine fra il nostro ed il suo universo si era fatto sottile, deciderà di distruggere il nostro cosmo, usando il suo enorme esercito di blatte, chiamato "Onda Annhilation".
Thanos non andava a nozze con questa idea, e fingerà di essere alleato con Annhilus, ma sarà ucciso dalla sua nemesi per eccellenza: Drax il Distruttore, che gli strapperà via il cuore, ricongiungendo il Titano con la morte.
Ma questa volta, la sua amante non solo riporterà in vita Thanos, rendendolo più forte che mai, perchè oltre l'ultracidio io non ho idea di cosa ci sia, ma lo bandirà anche dal suo regno, rendendo così il nostro funzionalmente immortale.
Assieme ad altri eroi, Thanos viaggerà così nel cancroverso, un universo parallelo al nostro, dove la vita aveva vinto, e nulla moriva più.
Qui il nostro combatterà con una versione malvagia del vecchio nemico Capitan Marvel, riuscendo a sconfiggerlo grazie all'intervento di Lady Morte.
In seguito, gli eroi Star-Lord e Nova decideranno di non tornare nel nostro universo, ma di seppellire Thanos nel Cancroverso, dove non avrebbe più potuto nuocere a nessuno.
Ovviamente, tutti e tre questi personaggi riusciranno a fuggire dalla loro prigione, ritornando a combattere con gli eroi della Terra.
Manipolando vari criminali, e mettendo su un gruppo di seguaci chiamato "L'ordine nero", composto da esseri potentissimi, tra cui citiamo Gamma Corvi, uno dei pochi personaggi il cui nome è cento volte meglio in traduzione italiana, e Black Dawarf, "Nana nera", che non è ne nano, ne nero. Quindi un punto alla fantasia per la scelta del nome d'arte.
Lo scopo di Thanos, questa volta non era la morte, ma la vita. Manipolando i Potenti Vendicatori, gettandoli in una guerra cosmica senza confine, Thanos aveva a disposizione un pianeta Terra senza più eroi, e poteva così continuare in pace la sua ricerca: la ricerca di suo figlio.
Thane, questo il nome del figlio del potente Titano, era un inumano, altro esperimento genetico creato da una razza aliena, e la sua fisiologia ibrida dell'ibrido avrebbe potuto portare morte a distruzione per il cosmo. Thane infatti possiede un set di poteri particolari, un "banale" tocco della morte e....
La capacità di intrappolare chiunque in una teca d'ambra indistruttibile, creando così una vita infinita intrappolata. Per citare un uomo, anzi, un re più grande di me: Una vita che è la morte.
In seguito, uno dei luogotenenti di Thanos, prenderà Thane sotto la sua ala, cercando di renderlo un uomo migliore (nel senso di più cattivo) del padre.
In seguito, Thanos sarà liberato dalla sua prigionia, e si unirà ad un gruppo di personaggi noto come la Cabala, giusto in tempo per combattere....la fine dell'universo.
Il nostro Titano si troverà così in un nuovo mondo, dove sarà costretto a scontrarsi contro Victor Von Doom, il Dottor Destino, quello che è a tutti gli effetti il più grande supercriminale di tutti i tempi.
Normalmente Thanos sarebbe stato filo da torcere per il buon Dottore, ma per un bizzarro gioco di karma, in quel momento, Destino era quello che Thanos era stato già più volte: Dio. E così, con un solo gesto, Thanos morirà di nuovo.
Quando l'universo tornerà alla normalità, Thanos tornerà in vita, più prepotente ed arrogante che mai, pronto a far saltare teste a distruggere mondi, perchè, dopo essere stato per un po' al di fuori del multiverso, il nostro era tornato a non amare per forza la morte, ma piuttosto il nulla.
Il folle Titano si scontrerà contro gli anticorpi dell'eternità noti come gli Ultimates, che porca miseria sono una delle serie a fumetti più belle della storia, ma riuscirà poi a fuggire sulla terra giusto in tempo per menarsi con un bel gruppetto di eroi, uccidere James Rhodes alias War Machine, diventando così la scintilla scatenante per la seconda guerra civile fra supereroi.
In seguito, Thanos scoprirà di avere una malattia che lo avrebbe portato rapidamente alla morte. Alla ricerca di una cura, il nostro arriverà anche ad uccidere il padre, che gli rivelerà di sentire la responsabilità per ogni morte causata dal folle Titano.
In realtà, la causa di questa malattia, era proprio Lady Morte, il cui scopo era quello di ricostruire da zero il Titano.
Per fare questo, la nera signora lancerà contro il suo vecchio strumento, un nuovo pupazzo da manipolare, un potenziato Thane, ormai vessillo dell'essere cosmico noto come Fenice.
Thanos, riuscirà a sconfiggere il figlio, esiliandolo, e per la prima volta rifiuterà l'amore di Lady Morte, bandendola temporaneamente dalla sua vita. Scopriremo poi, anche il nome che la madre avrebbe voluto dare al Titano, prima di osservare la sua mutazione: Dione.
In principio, questo articolo doveva essere un "piace a tutti tranne a me". Nella mia vita, mi sono reso conto che ci sono cose che piacciono a tutti, e a me no, ma capisco il perchè. Altre che piacciono solo a me, e comprendo il perchè. Non credo veramente che qualcuno possa essere il fan numero 1 del secondo Condor Nero, perchè sono davvero 12 numeri di una serie carina, ma non certo segnante. Ma poi, ci sono cose che piacciono a tutti, e non capisco bene il perchè. Tipo Veronica Mars, ma non sta lì il discorso. Lungi da me giudicare l'emotivo delle persone. Però...Mi spiego Meglio, Thanos ha avuto tre vite, di cui due gestite sempre da una persona. Nella prima, il nostro era un esperimento, un cattivo "da storia riempitiva", che voleva essere qualcosa di più. Nella seconda, il nostro era un cattivo macchiavellico, ma sotto sotto con un cuore d'oro, e nella terza...il nostro è lentamente giunto alla serie A.
Intendiamoci, la saga del guanto dell'infinito è considerata, a ragione, la saga cosmica per eccellenza della Marvel, lasciamo stare che la concorrenza sia scarsa, la storia è, a tutti gli effetti un elogio a Thanos, ed è gestita per la maggior parte come una bella avventura. Ma poi...poi c'è quella frase. "Hai perso, perchè volevi perdere". Una frase che è una spirale discendente sempre più profonda, con questo cattivo veramente cattivo che diventa sempre più nobile, ma che si vergogna a fare un salto vero e proprio dall'altra parte della barricata perchè vorrebbe perdere quella cosa che lo rende particolare: ovverosia essere un cattivo che ama la morte. Se Thanos è cattivo, è affascinante, è misterioso. Se fosse un buono, col suo set di poteri, sarebbe noioso. Perchè, pensiamoci, quante volte Thanos ha perso per davvero? Anche solo contando il fatto che ami la morte e l'oblio, ogni sua morte è tecnicamente una vittoria, giusto?
Si tratta di una strategia interessante, me ne rendo conto, non si possono scrivere (per ora) verie storie di "cattivi" nei fumetti mainstream, sarebbe complesso avere delle avventure dove il cattivo vince sempre, per poi prendere di nuovo più botte dell'orso nei fumetti più "classici". Ma da avere un cattivo molto forte, ad avere un personaggio che è il più figo dell'universo perchè lo dico, ce ne passa. Non solo perde perchè "vuole perdere",ma tutte le volte che ha preso botte brutte, c'era dietro un clone. Come a giustificare delle scelte narrative fatte da altri.
Io non sono nella testa di Starlin, ne pretendo di esserlo. Ho fatto di sicuro più un semestre solo di psicologia, ma comprendo il fascino che può avere la dicotomia, e comprendo l'affetto che ci può legare ad un personaggio Ma, alla fine della fiera, Thanos vive, di una sola cosa. Di Hype. Di Mamma mia, c'è Thanos. Che è grosso, e cattivo, e vince contro tutti come faremo? Nel contesto del guanto dell'infinito, nel contesto delle prime volte, la cosa funzionava. Era grossa, imponente. Metteva paura, metteva di fronte gli eroi davvero davanti a qualcosa di infermabile, che con un schiocco di dita uccideva l'universo. Ma poi, cosa è diventato il tutto?Una palla, rigonfia di una tronfiezza imbarazzante, mascherata da classe, da un cattivo che dovrebbe essere complesso, ma che invece risulta essere generico.
Thanos non nasconde le sue influenze, se ne bea spesso e volentieri. I parellilismi con molte creature create da Jack "King" Kirby, la sua impronta psicologica...io, non vedo tridimensionalità. E a questo punto, potreste dirmi, "Ma allora Thanos non ti piace!" "Ma perchè non ti piace Thanos?", e la domanda avrebbe senso, ho esordito dicendo che questo non è un "Piace a tutti tranne a me", eppure sto giocando come sempre a dare la mia opinione, in questo caso negativa, su un personaggio. Non è quel tipo di rubrica, perchè mi rendo che Thanos, alla fine sia un personaggio interessante. Ma non per quello che fa, ma per quello che è. L'idea, è buona. Cazzarola, il Re dei fumetti ci ha fatto le peggio cose con la dicotomia, io mi ci sono pure laureato, sarei io il folle a non vederlo. Ma, l'inserirlo in un cosmo, dove la complessità, i limiti,e l'idea e dare a chi legge "un'idea del mondo che vedi dalla finestra", anche quando sei nello spazio, sono di casa, per me è come mettere una spada piantata dentro una pentola di purè. Da lontano, sembra un'idea ganza. Da vicino...Beh non troppo. L'hype, è come un palloncino, dopo un po' si sgonfia, e non può certo reggere una cesta da mongolfiera. E Thanos, è l'hype.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Più sotto lo spoiler! Pronti a partire. Let's go!






























EEED ecco lo spoiler. Thanos sarà poi catapultato nel futuro, dove incontrerà un personaggio noto come Re Thanos, una sua versione futura che aveva ucciso la maggior parte dell'universo, alla ricerca dell'amore perduto di Lady Morte. Al fianco di questo re, siedono un Hulk trattato come un cane, e Frank Castle, ex Punitore, ex Ghost Rider, ex Araldo di Galactus, ed ora pazzerellone al servizio del Titano, che è il nuovo personaggio più ganzo della marvel. Secondo internet, per me è sempre Hank Pym.
Il futuro Titano ha una missione: uccidere l'ultimo, grande nemico: il caduto, alias Silver Surfer, ex araldo di Galactus, ed ora nuovo dio del tuono. E la sapete una cosa? Mettiamo che davvero, Thanos contro se stesso è l'apoteosi dell'autocelebrazione, ma, tolto da tutto l'universo Marvel classico, il personaggio torna a funzionare. Bizzarro, vero?
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Mento a prugna! Cavoli mi son dimenticato di dirlo prima, ma così l'ho detto io e non lo dice nessun altro, vero? Pronti a partire. Let's go!

24 commenti :

  1. Gioca, che de pensi della quadrilogia di Sterlin in cui Thanos e Warlock affrontano Annhilus e Mefisto, ed in cui alla fine parlano con Dio e il Warlock di una realtà parallela diventa il nuovo Tribunale Vivente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, la miniserie Infinity Revelation è, come molte storie di Starlin, una storia che di base abbiamo già letto e riletto, dove i personaggi sono fermi agli anni 70. E per carità, c'è a chi piace, ma a me non ha convinto!

      Elimina
    2. Anche a me non ha convinto. È sempre la solita storia in cui ci sono tanti personaggi, ma alla fine sai già che faranno tutto Thanos e Warlock e diventeranno dio. Rimane solo da capire chi dei due lo farà. Però ho trovato carino scoprire chi era il vero cattivo. Non lo avevo indovinato subito.

      Elimina
    3. Si si ci sta, ma di nuovo, anche lì, il colpi di scena di Starlin non sono mai veri colpi di scena. Almeno a parer mio

      Elimina
  2. Angelo capotondo6 marzo 2018 11:51

    Ma lo spoiler di quale fumetto è tratto?

    RispondiElimina
  3. Grazie per l'articolo sul mio cattivo preferito!

    RispondiElimina
  4. Non ho mai capito tutto questo entusiasmo per il personaggio onestamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè è potente. Come Ultron e molti altri ;)

      Elimina
    2. Probabile. Ma un personaggio non doveebbe essere definito solo dalla forza.

      Elimina
    3. E direi che mi trovi anche d'accordo, ci ho speso un sacco di parole nell'articolo ;)

      Elimina
  5. Grazie mille per il post! :) Avevo un po' perso di vista alcuni sviluppi di Thanos, soprattutto quelli recenti in cui apparentemente ha smesso di essere una divinità ogni 5 minuti.

    Sono d'accordo con la tua analisi. A me l'idea di base di Thanos (il cattivo che ama la morte) piace, e soprattutto nelle prime storie in cui era "un nemico che fa paura" secondo me funzionava bene.

    Dal momento "ho perso apposta" del guanto dell'infinito in poi, secondo me il giocattolo si è rotto. Soprattutto perchè si è cercato troppe volte di renderlo un eroe, o meglio un antieroe. Devo dire che non ho letto nulla di quella che chiami terza fase e in cui dici che è giunto alla serie A. Immagino sia dopo la fuga dal Cancerverso.

    A proposito, anche Nova è riuscito a fuggire? Non l'avevano rimpiazzato con il giovane Nova? Persino i personaggi secondari adesso non possono rimanere morti in pace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ringrazio te per il supporto. Anche Nova è riuscito a fuggire, ma è quello che ci ha messo più tempo. In realtà un sacco di gente voleva il suo ritorno! Negli anni è diventato uno di quei personaggi un po' di culto, che con la sua evoluzione un po' ci sta.

      Elimina
    2. Sì per quello non mi lamento, anche a me piace Nova e l'evoluzione che ha avuto, anche se in alcuni punti un po' forzata forse, alla fine è cresciuto molto come personaggio. Vedremo cosa ne faranno ora.

      Elimina
    3. C'è molta roba cosmica in programma. Penso lavoreranno su quello :)

      Elimina
    4. Ah dimenticavo... La cosa più bella del post è che sia tornato il tormentone su Warlock! ;)

      Elimina
    5. Figurati che ce l'ho pure scritto sulla porta della camera!

      Elimina
  6. Non oh capito perché hanno creato dei cloni di thanos è l'origine di suo figlio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanos ha creato dei cloni di se stesso per ogni evenienza, e l'origine di suo figlio...è che è suo figlio. Non c'è granchè da dire!

      Elimina
  7. Che ne pensi della storia la morte del universo marvel?

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio