Didascalia

Didascalia

giovedì 21 dicembre 2017

Tutti i costumi di Catman (Moda Blog)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che a volte ci mette due anni per portarvi l'installazione di una vecchissima rubrica. Ma che volete che vi dica, ci piace sorprendervi.
Su questo blog, un posto particolare lo hanno sempre avuto quei personaggi forse non proprio di primo piano, ma proprio per questo a volte più interessanti e sfaccettati. Oggi parliamo proprio di uno di questi personaggi, che grazie ad una moderna visione autoriale, è riuscito a trovare un posto nel cuore di numerosi lettori.
Parliamo nientemeno che dell'epigono del cavaliere oscuro diventato poi antieroe coi controfiocchi, Catman! E per saperne di più, sapete che dovrete solo saltare dopo l'intervallo!
Sul blog esiste la tag "Catman rulla a manetta". Un onore condiviso solo da Hank Pym e dal Condor Nero. Quindi sapete che siamo di fronte ad un ganzo ragguardevole

Ma, prima di parlare di Thomas, un po' di storia. Dopo il grande debutto di Batman nel 1939, il mondo sarà invaso da vigilanti oscuri con mantello e a tema animale. E, fra tutte le mosse di fantasia, una delle più semplici era quella di cambiare una singola vocale dal nome di uno personaggi di punta del fumetto, e creare così...Catman, il felino....oscuro?
Beh, oscuro non proprio. Sebbene fra il debutto di Batman, e quello dell'eroe di cui parliamo in questo articolo siano passati ben tre personaggi che portavano il nome Catman, solo uno ha sempre suscitato il mio interesse, e capirete il perchè fra poco.
Nel 1940, Irwin hessen, assieme ad uno scrittore senza nome (ODDIO COME BATMAN!) dava vita a Cat-Man, la storia di un bambino che viene cresciuto da una tigre birmana, e ottiene le abilità proporzionali di un felino e....nove vite, sono serissimo, spiegatemi come si fa per favore, e torna poi negli USA per combattere il male come investigatore privato e vigilante.
Molto interessante è il fatto che questo nuovo eroe, indossasse una sorta di costume ibrido fra quello di Batman e Robin, con cappuccio, mantello ma senza veri e propri pantaloni.
Ma, concentriamoci per un secondo sui colori del costume di Cat-man, rosso ed arancione. Perchè? Beh, perchè....
 Perchè nel 1963, su "Detective Comics 311", Bill Finger e Jim Mooney davano vita alla loro versione di Catman.
Al secolo Thomas Blake, il nostro era uno dei più grandi cacciatori del mondo, che sperpererà la sua fortuna con il suo hobby, e deciderà di darsi ad una vita di crimine per poter tornare alla sua vecchia vita da uomo facoltoso.
Ispirato da Batman, e da Catwoman, il nostro prenderà il nome di Catman perchè, testuali parole "Se Catwoman fa delle cose pazzesche, ed è una donna, chissà cosa potrei fare, che sono un uomo!". Il sessismo è così forte, che ho dovuto bruciare un reggiseno per sentirmi meno sporco.
 Fatto sta che ridendo e scherzando Blake si cucirà un costume, che forse sarò solo io, a ho sempre visto similissimo a quello del Cat-Man anni 40. Certo, Blake ha la decenza di avere dei pantaloni, e il suo logo è una CM invece di una semplice C, ma la cosa di sicuro non smette di essere sospetta.
Fatto sta che nella sua prima apparizione, il buon Thomas sfiderà Batman e Robin usando un gattone robot, ma verrà sconfitto, e ci lascerà presumibilmente le penne.
 Catman però tornerà, a compirà una nuova serie di crimini, arrivando poi anche ad innamorarsi di Kathy Kane, identità segreta della Batdonna, vigilante ed alleata di Batman.
L'idea di Blake era quella di fare di Kathy la sua nuova Catwoman, e la nostra per un po' starà  al gioco, ma solo per poter aiutare Batman a sconfiggere questo nuovo Conte del Crimine Catastrofico.
Ci verrà inoltre rivelato, che il costume di Blake è in realtà un artefatto mistico, che dona al suo possessore....nove vite. ALLORA LO DICEVO CHE C'ERA UNA CONNESSIONE! NON SONO PAZZO! NON LO SONO!
Inoltre, una cosa molto bella del primo costume di Catman, è che la maschera aveva delle linee espressive attorno al naso, che sembravano vibrisse. Questa è moda blog dopotutto, stiamo attenti ai dettagli.
 Catman tornerà poi dopo molti anni, con una nuova versione del suo vecchio costume, dove l'arancione era invece un rosso più acceso, e questa volta il nostro deciderà di mettere i bastone fra le ruote proprio a Catwoman, incolpandola di una serie di crimini che non aveva commesso. Cosa che mi fa da sempre venire in mente l'A-Team, e io una serie dove Catwoman gira con un furgone per l'America aiutando la gente la leggerei pure (oltre a scriverla, Dc comics, hai la mia email).
Nella lotta, Catman si troverà però col volto sfregiato, e col suo costume magico quasi distrutto.  Non potendo curare così le sue ferite, Thomas proverà a rimettere assieme la sua tuta magica, ma scoprirà con grande tristezza, che la proprietà mistiche del suo vestito si erano ormai esaurite.
 Dopo la crisi sulle Terre Infinite, che cambierà un po' le carte in tavola per molti personaggi, Thomas Blake compreso.
In questa sua nuova versione, il nostro manteneva la sua origine, ma non si era più ispirato a Catwoman, ma solamente al cavaliere oscuro. Inoltre, Cat-Man era...una mezza barzelletta fra i criminali di Gotham, e la storia che il suo costume fosse magico, era un qualcosa a cui non credeva quasi più nessuno.
Un altro cambio, fu un cambio di costume, che passerà dall'essere una copia carbone di quello del cavaliere oscuro, ad un design più elaborato, ma con un logo che sembra uno schizzo preliminare per Uka Uka di Crash Bandicoot. E non c'è nulla di male. In realtà sì, perchè come logo fa schifo.
 Fatto sta che Cat-man, stanco di essere visto come una barzelletta, si darà ad una serie di omicidi, aiutato da un assistente d'eccellenza: Rasputin, una tigre bianca gigante, che per la miseria se non è il miglior sidekick che il mondo abbia mai visto (Dopo Lorena Marquez, alias Aquagirl. Che su questo blog si scherza sempre, ma mai sulle cose importanti).
Anche questo piano darà vita ad una cocente sconfitta, ma questa volta, Thomas non sarà catturato, e riuscirà a fuggire alla giustizia.
 Questa vita fatta di batoste e di prese in giro, avrà un forte impatto sul modo di vivere del signor Blake, che inizierà a prendere peso, e ad usare i suoi gadget a tema gatto per fare il piccolo bullo da strada, abusando anche della sua fidanzata.
Dopo essersi tinto i capelli di nero per sembrare più ganzo, Catman (che ormai aveva perso il trattino), avrà poi uno scontro con il vigilante Freccia Verde (che avrebbe dovuto pedinare senza essere visto), che finirà poi malissimo per Thomas.
Il nostro sarà infatti rapito dalla confraternita del male, supergruppo malefico (ma visto il nome direi che non c'erano dubbi), che lo aveva messo sulle tracce di Freccia Verde, che lo maciullerà per benino.
 Dopo aver deciso di rimettersi in forma, Thomas andrà a vivere in africa assieme ad un branco di leonesse, e sfoggerà in seguito un fisicaccio, ed una cicatrice a forma di artigliata, che diventerà così il suo nuovo logo.
Il signor Blake tornerà così ad essere il più grande cacciatore del mondo, ed un combattente ferocissimo, tanto da essere notato dalla Società segreta dei Supercriminali, gruppo guidato dal malvagio Alexander Luthor, che voleva unire tutti i supercattivi del mondo sotto un'unica bandiera.
Thomas dirà semplicemente "no grazie", ispirando nella bella Talia Al Ghul, la donna che diede a Batman suo figlio, sentimenti simili a quelli provati per il cavaliere oscuro.
 Catman sarà così reclutato nella piccola, ma fighissima forza d'assalto segreta nota come Secret Six, con la promessa che, una volta sconfitta la Società, tutta l'Africa sarebbe stata sotto il suo dominio. Un po' per questo, un po' per vendicare il suo branco che era stato ucciso dalla società, Thomas si unirà vivacemente al gruppo, del quale diventerà per un po' il leader sul campo, sfoggiando un nuovo costume, sul giallo sabbia/marroncino, con il suo nuovo logo artigliare.
Ah sì, e sfoggiando una nuova arma: degli artigli da polso tascabili, che il nostro usa con un'abilità rara.
Della serie, i Secret Six son quasi tutti tizi senza poteri nella loro prima incarnazione, e si sfidano contro supertizi anche moto grossi. Ci vuole un tipo forte come Superman per fermare Thomas quando si arrabbia. E non dico altro.
 Durante le sue varie avventure col gruppo, vedremo poi Thomas sfoggiare due nuove versione del suo costume, una Stealth completamene nera.
 Ed una invece bianca, per missioni sulla neve.
I secret Six infatti, non erano proprio riusciti a sconfiggere la società, ma dopo tutto il trambusto creato, erano diventati una bella e disfunzionale famiglia/gruppo di mercenari, ed inzieranno a compiere varie missioni in giro per il mondo, schierandosi a volte dalla parte del bene, a volte invece... no.
 Ci sarà infatti una forte evoluzione in questo periodo, rispetto al personaggio di Catman. Certo, è inevitabile notare come il nostro non avesse mai avuto grandi tratti di personalità fino a questo punto, ma, nel suo periodo coi Sei, Catman crescerà molto come personaggio, e come "persona", arrivando a sviluppare un forte senso di etica personale, ed una visione molto più chiara delle scale di grigio che avvengono nel mondo dei supereroi, dando al tutto, un tono molto più tragico, ma al contempo stesso surreale. Ma che volete che vi dica, Secret Six è un capolavoro del genere, ne parlerei sul blog se non l'avessi già fatto.
Ed è proprio in questo periodo che il personaggio di Thomas prende quel corpo che non aveva mai avuto, sviluppando una morale molto complesso, sebbene ovviamente "estremizzata", tipica dello stile di un fumetto.
Se da un lato, le sue avventure coi Six, lo porteranno anche a fare il Batman supplente per una notte assieme al compagno di squadra Bane (anch'egli versione "distorta" del pipistrello, ma in un modo più sofisticato), nel periodo in cui Bruce Wayne era deceduto, dimostrando come il signor Blake aveva comunque imparato anche il valore del seguire un obbiettivo prettamente altruistico, lasciando dietro di se la sua vita fatta di piaceri edonistici
Dall'altro, il nostro era diventato un uomo feroce, in grado di seguire ai quattro angoli del globo tre supercriminali che avevano rapito suo figlio, e ucciderli tutti in maniere particolarlmente spaventose ed orripilanti, raccontandoci fin dove si può spingere un uomo che non ha paura di perdere niente.
E sì, in questo periodo ci verrà rivelato che anche questo costume di Catman aveva poteri magici...o forse era solo uno scherzo crudele, chi lo sa. La scena in questione, è spaventosamente bella, ma non ne parlo qui, perchè forse sono malvagio anche io.
Ma parlo volentieri di quella volta che, assieme ai six, Catman invaderà il mondo sotterraneo di Skataris, una landa dove il Fantasy non è un genere, è la realtà, e dove il nostro combatterà orde di barbari, sfoggiando il costume di un altro eroe, Travis Morgan, alias Warlord, che per anni aveva protetto quella terra leggendaria, fino al suo ultimo respiro.
Per portar terrore ai nemici di Morgan, Blake ne indosserà quindi l'armatura, scatenando il panico, mozzando teste...e cavalcando un tigrone bianco. RASPUTINNNNN! TORNA DA NOI RASPUTIN!
Catman vivrà poi molte altre avventure assieme ai Six, cambiando ed evolvendosi, così come il suo team, fino a quando, stanchi di perdere sempre, il gruppo non deciderà di provare un ultimo grande colpo: diventare i signori di Gotahm City. Ma anche le "buone" intenzioni non vanno a buon fine, ed il team sarà tradito dal loro membro più nuovo, il Pinguino, che venderà i segreti del gruppo agli eroi Dc, che arriveranno in massa per fermare i mercenari. Ritrovaitsi nella più classica delle situazioni, circondati e senza via di scampo, i sei faranno la cosa che gli verrà meglio: non si arrenderanno. Prenderanno tutti una dose di Venom, la droga di Bane che dona la superforza, e si lanceranno contro l'esercito di eroi in un ultima fiammata di gloria, finendo sconfitti, catturati, e cancellati dall'esistenza grazie al lancio del nuovo universo Dc.
In questo nuovo universo però, ci sarà anche spazio per una nuova versione di Catman. Non si sa molto di questo nuovo eroe, si sa che è un metaumano, che forse possiede capacità feline, e che invece che le lame da polso, porta come arma dei guanti artigliati. E no, non ha più un costume reminescente quello di Batman, ma indossa una maschera di carnevale, ed una tuta orrenda. Se devo dire la mia, e lo devo dire, siamo su un blog personale, un costume orrendo.
Anche questo Catman si unirà ad un gruppo chiamato Secret Six, formato da personaggi reietti dalla società (ed un membro a sopresa, che è stata una sorpresa pazzesca), che, uniti prima da un supercriminale, e poi da un senso di famiglia, si uniranno per combattere per trovare un loro posto al sole, in una serie di 14 numeri tutto sommato carina, ma forse meno pregnante della prima.  Però in questa i colpi di scena sono più ganzi, quindi ne siamo felici.
Citiamo anche, per amor di completezza, che nel 1993 farà una breve apparizione sulle scene, una versione di Catman molto più violenta ed efferata, Questo Thomas Blake, dopo essere stato picchiato dalla madre con una cintura all'interno di una cavina armadio tutte le volte che si comportava male, arriverà ad avere un odio viscerale per le donne, e dopo aver uccido la madre, diventerà ossessionato dal ricordo della stessa, e diventerà un serial killer, talmente sfuggente da dover essere fermato da un lavoro congiunto fra Batman e Catwoman.
E siccome è un Thomas Blake dell'universo Dc "classico", merita il suo posto in questa lista, anche se il suo costume è una semplice tuta nera.
Catman, è fondamentalmente uno dei miei personaggi preferiti, tanto che ha l'onore di avere un suo bellissimo pupazzetto ben piazzato nel posto d'onore nella mia libreria.
Partiamo subito con un ammissione: a parer mio, nei fumetti, i personaggi che sono "la versione distorta di", funzionano molto bene in tre casi, benino in molti, splendidamente in due, ma per la maggior parte delle volte, si tratta di una stupidaggine studiata con poca originalità. Catman era questo in principio, un personaggio tutto sommato pittoresco, ma mai ben troppo studiato, in un periodo storico in cui le avventure di Batman faticavano un pochino ad andare avanti.
La sua versione "adulta" del 1993, è abbastanza semplice, perchè in quell'avventura non è lui a rappresentare il vero conflitto della storia, il nostro è un semplice pezzo di un puzzle più grande.
Arriviamo poi al suo periodo post crisi, dove, tigre a parte, nulla da dire, se non fosse per la parte del nostro che diventa grasso e cade in disgrazia. Ora, sono il primo a dire che certi personaggi, e certe idee siano ridicole, ma sono anche dell'idea che si debba sempre avere un certo senso della misura. L'idea di base di questa mossa era una gag. Un "ahaha, ridiamo del personaggio idiota", in una serie dove il protagonista si veste da robin hood e cattura i cattivi, e il suo assistente al posto di una maschera indossa occhiali da sole. Va benissimo, cercare di essere adulti, cercare la risata, dare più corpo e gravitas al mito del supereroe, ma capiamo bene quello che ha senso fare, e quello che è cinismo spicciolo, per una risata spicciola.
Poi, per carità, da una mossa francamente dimenticabile, abbiamo avuto quella che è la migliore versione del personaggio, ma proprio senza competizione alcuna, di cui ho già parlato durante l'articolo, l'uomo diviso fra l'essere Batman, e l'essere un mostro. Un personaggio con un dicotomia interna uomo/animale quasi perfetta, pur non avendo nessun potere ferino, o nessuna giustificazione se non quella di essere puramente umano, e come uomo, a volte cosa molto più spaventosa di qualsivoglia mostro.
Forse avevano ragione, la sua cappa gli dà nove vite. La prima, leggerina, la seconda spicciola, la terza brutta, la quarta fantasticamente bella. E se la crescita è esponenziale...non vedo l'ora di arrivare alla nona.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Anche Batman aveva il trattino nel nome ad inizio carriera. E anche l'articolo davanti al nome, era IL Bat-Man. Quindi Catman copiava pure quello. Con questo ci potete stupire gli amici alle feste. Pronti a partire. Let's go!

14 commenti :

  1. Aspetta vuoi dirmi che il catman dei due fantagenitori e preso da li??? OK

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti posso dire di sì, perchè non è una gag memorabile, unica ed irrepetibile, ma i personaggi hanno un design simile é vero

      Elimina
  2. Il Catman dei Fantagenitori mi pare più una parodia del Batman di Adam West ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quello è, ma il costume è simile a quello di Blake, credo che il punto fosse quello ;)

      Elimina
  3. Sono confuso.... ma l'ex pugile col costume da gatto ??

    RispondiElimina
  4. .......Hai fatto pure un post 😑
    Grazie

    RispondiElimina
  5. Si può dire che è un pochino il Kraven DC?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti direi di no, perchè l'unica cosa che hanno in comune è la caccia!

      Elimina
    2. la caccia e il fallimenti successivi che portano alla depressione

      Elimina
    3. È una depressione comunque diversa, nata da momenti ed esperienze diverse. Kraven è un nobile decaduto con un'eredita di male alle spalle, Catman è un piccolo criminale che si accorge che il mondo non è come lo immaginava

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio