Didascalia

Didascalia

lunedì 24 aprile 2017

Superman/Batman Annual 1: Una storia Re-Immaginata (Awesome Concepts)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che non è un grande fan delle storie immaginarie. E sì, lo sono tutte. Infatti i fumetti li odia, ma questo lo sapevate già.
Nel mondo dei comics, ci sono alcuni personaggi iconici, che hanno fatto letteralmente la storia del medium fumetto. E spesso, ci viene detto che ormai questi personaggi non hanno più nulla da dire, che sono inflazionati, o che le loro vecchie avventure, sono ingenue e poco divertenti. Sebbene sulla prima del discorso ci sia da discutere, che che la seconda opinione sia opinabile a dir poco, è vero che alcune vecchie storie, lasciano un sapore strano in bocca al lettore moderno, e che alcuni personaggi sperimentano più di altri. Quando però sono i big a fare degli esperimenti, allora tutto diventa più interessante. Oggi parliamo di un esperimento nato sulle pagine della serie "Superman/Batman" (e qui che il nome dell'azzurrone sia primo mi riempie il cuore di gioia), dove un avventura con poco mordente, diventa un qualcosa di....diverso? Strano? Non mi viene la parola. Lo stesso, per saperne di più, saltate dopo l'intervallo!
Oddio ci sono più persone nei credits che nel fumetto.
Scritta da Joe "Nessuno ha ancora battuto la mia JLA, pezzenti" Kelly e disegnata da Ed McGuinness, Ryan Ottley, Sean Murphy e quel mostro sottovalutato di Carlo Barberi, la nostra storia (Superman/Batman Annual 1 del 2006) inizia, con un uomo misterioso, che ha in mente un piano sinistro: uccidere Bruce Wayne. E quest'uomo ha molti, molti soldi, e può quindi permettersi il più grande mercenario del mondo, Slade Wilson, alias Deathstroke, che chiede se può indossare il suo costume. Che per carità, domanda lecita, ma siamo in un fumetto di supereroi. Un buon 90% degli eroi senza costume non li riconoscerebbe nessuno se qualcuno non li chiamasse per nome, anche Salde Wilson, che di base è abbastanza riconoscibile.
Nel frattempo, scopriamo che la nostra storia è ambientata nel passato. Superman alias Clark Kent, l'uomo d'acciaio, e Batman alias Bruce Wayne, il cavaliere oscuro, hanno collaborato in una missione che li ha visti combattere contro versioni malvage di loro alleati, ma ancora non sono amici. E mentre Superman vorrebbe una semplice amicizia, Batman sta cercando da un po' di tempo di capire chi si nasconde sotto il costume dell'eroe alieno.
Il fato decide di intervenire nella vita dei due uomini quando Clark Kent e Lois Lane si trovano a dover scrivere una recensione di una crociera alla Bahamas per il Daily Planet, e Bruce Wayne si trova su quella stessa nave per tenere alta la sua facciata di playboy e uomo dissoluto, senza un vero pensiero in testa.
I due uomini, si incontrano quindi all'imbarco, e di trovano subito molto antipatici. Senza contare che Bruce Wayne si è anche preso una cotta per Lois Lane, cosa che infastidisce abbastanza Clark.
Inoltre, per un errore del computer, entrambi gli uomini si trovano a dover condividere la stessa cabina. Non volendo lasciarla vinta al rivale, e restare a terra senza Lois, nessuno dei due cede, ed inizia così una lotta impari alla conquista della miglior giornalista del mondo. Inavvertitamente inoltre, Superman salva anche la vita a Bruce Wayne, scatenando così le ire di Dethstroke.
Tutto sembra andare per il verso sbagliato, e nella notte, le cose peggiorano. Deathstroke infatti entra con forza nella cabina del duo e...aspetta un secondo. Il Deathstroke che conosciamo, ha un costume blu con elementi arancioni. Questo ha un costume arancione con elementi blu. Deathstroke non parla molto, questo non sta zitto un secondo, e sostiene di voler salvare la vita di Bruce Wayne....
Aspetta un secondo. Volete dirmi che il breve accenno alla lotta contro le versioni "cattive" degli eroi ad inizio storia era voluto? E che questo nuovo personaggio è la versione "buona" del cattivo?
JOE KELLY ME L'HAI FATTA ANCHE QUESTA VOLTA!
Nel caos, inoltre, Clark e Bruce scoprono la vicendevole identità segreta, e decidono di unirsi per combattere una minaccia più grande: nominalmente....
Il Sindacato del crimine, versione malvagia della famosa Lega della Giustizia, qui presentato da Ultra-Man e Owlman, alias Superman e Batman, ma malvagi. La loro personalità si ferma più o meno lì, ma chi sta a sindacare. Superman contro Superman, Batman contro Batman! E poi, Owlman è ganzissimo perchè i gufi in realtà se li mangiano i pipistrelli. E poi non dite che non vi insegno nulla
E anche se le cose sembrano quasi pari,  ecco l'arma segreta. La versione malvagia di Lois Lane, sulla sua terra tutta abitate da versioni a rovescio di personaggi Dc (chiamata Terra-3), possiede tutti i poteri di Wonder Woman, e si fa chiamare Superwoman.
La nostra Lois malefica, ci rivela così che anche su Terra-3 qualcuno ha messo una taglia sulla testa di Bruce Wayne. La nostra però ignora di essere finita su un'altra Terra, e crede che il nostro miliardario sia in realtà il suo amante malvagio, Owlman.
Ma ecco arrivare il Deathstroke buono! che decide di...picchiare Superwoman con il suo stesso braccio mutilato? Facendo batutte che non fanno ridere? Oh no. Oh nonononononono. Questo Deathstroke è una parodia di Deadpool, non è vero. Per l'amor del cielo Joe, eri giovane! hai fatto degli errori lo capisco! Ma ti prego no! No! Non mi fare questo!
Orrori a parte, Deathstroke rivela a Bruce Wayne di essere stato assunto come guardia del corpo del nostro, da parte Thomas Wayne, il padre di Batman.
Siccome nel nostro mondo Thomas Wayne è morto, Batman capisce che qualcosa non va, e studia un piano assieme a Superman per ricacciare i loro doppioni nel loro mondo.
Parte così una grande lotta, fatta di Ultraman e Superman che si pestano,  e di Batman e Owlman che si studiano. E devo dire che, ci sono tanti piccoli momenti in questa storia, che rendono il tutto più interessante. Da Superman che prende in giro Batman per aver inventato la parola "Batarang", Ultraman che sferra un colpo passo alla sua versione "buona", e un piccolo dialogo fra vigilanti senza poteri, con Owlman che, impugnando una pistola dice "Non credo andremo mai d'accordo io e te" al suo doppio. "Credo di no" risponde il nostro Bruce Wayne. E sono questi momenti, quelli piccoli, che mostrano davvero la bravura del team creativo, che sa definire i personaggi, anche con un semplice scambio di parole.
E poi, oh, dopo solo qualche pagina Batman fa saltare in faccia ad Ultraman un siluro caricato a dinamite modificata con Kryptonite. Kryptamite la chiama. Poca coerenza la chiama il lettore attento. ODDIO CHE GANZATA la chiamano tutti gli altri.
Ma le forze sono alla pari, e nessuno riesce a prevalere sull'altro. Anche i Deathstrokes non riescono a vincersi, e anzi, scoprono che l'unica differenza nella loro vita è quale genitore fosse abusivo nei loro confronti. Batman e Superman inventano così un piano assieme, giocando sulla voglia di competere di Ultraman, e dal menefreghismo di Owlman. Superman vola così via a tutta velocità, facendosi seguire da Ultraman, in modo da rompere il rift dimensionale che aveva portato i personaggi di Terra-3 nel nostro mondo, e spedire tutti nel loro universo d'origine. Prima di sparire, Deathstroke-3 sostiene che il suo nome sia in realtà Dead....per poi essere risucchiato nel vortice. Almeno questa l'abbiamo scampata. Anche gli avvocati della Dc.
Finita l'avventura, Superman e Batman scoprono di avere molto più in comune di quanto non sembri, e decidono di vedersi in seguito per discutere di un po' di cose. Ma! Nel frattempo Lois Lane pensa di aver capito l'identità segreta del duo, ma grazie ad un trucco a supervelocità, Superman riesce a fregarla di nuovo, e il segreto è mantenuto, ancora per un po'. Perchè nel 2006, Superman e Batman erano amici, ma non troppo. Non chiedetemi il perchè, io non l'ho mai capito, ne lo capirò.
Ma, in tutto questo, chi aveva aperto il rift dimensionale? Chi aveva assoldato Deathstroke e il sindacato del crimine? Chi altri se non Mister Mxyzlptk (si legge Mixiesspitlick), il folletto onnipotente della quinta dimensione?
Vedete, il nostro aveva letto Superman 76 del 1952, la prima avventura in team-up di Superman e Batman, e aveva deciso che ci voleva più pepe. E non gli dò torto, negli anni 50 Superman e Batman erano amici per caso, e in quella Storia Batman era utile come un cappotto per orsi polari.
E anche l'editor della storia è d'accordo. O meglio, la sua versione....vi ricordate la parola che cercavo all'inizio? Era Bizzarro. E questo sì, che è lanciare le premesse. Vai così Giova. Forse hai anche imparato a scrivere.
Superman/Batman Annual 1, è una storia fresca, divertente e con della buonissima azione. Non sono per nulla un fan dell'avere quattro artisti all'interno dell'albo però. Intendiamoci, si tratta di ottimi professionisti, ma mentre McGuinness e Berberi più o meno hanno stili che si possono fondere, Sean Murphy ha un tratto talmente diverso, che stona come un ippopotamo in un campo di mirtilli. E per quanto Ryan Ottley sia dinamico ed esplosivo, non credo sappia disegnare delle facce umane che non sembrino uomini di 50 anni. Ai fini della storia, questo scompenso grafico, risulta un po' ostico, e non comprendo bene la scelta di non far disegnare tutto l'albo ad un solo artista.
Il tutto resta però un bel prodotto, e un'avventura a fumetti che fa sicuramente piacere aver letto, che riesce a ricreare una storia classica, senza copiarla paro paro, ma omaggiandola. E' un po' come quando si doppia un vecchio film, con un cast nuovo. Di sicuro, la tecnologia migliore produce un suono migliore, ma l'esperienza del prodotto finale cambia. Questa storia, è uno dei casi dove l'aggiornamento cambia tutto in meglio, dando vita ad una storia che non sarà di certo imprescindibile o indimenticabile, ma mostra tutte le potenzialità che hanno, e che continuano ad avere Superman e Batman, soprattutto quando lavorano insieme. Il tutto, con alcune scelte di sceneggiatura estremamente notevoli, e alcune frecciatine simpatiche. E altre del tutto dimenticabili, ma oh, succede.
L'esperimento, comunque, risulta riuscito. E l'avventura, anzi, le avventure di Supermane  Batman, uniti contro il male, erano appena all'inizio.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Mi sorprende sempre come questo articolo, agli inizi del blog l'avrei considerato come una roba recente, e oggi mi sa di articolo prima maniera. Buffo. Pronti a partire. Let's go!

4 commenti :

  1. Farai anche un articolo sul ciclo di Jeph Loeb su questa testata?

    RispondiElimina
  2. L'ho sempre trovata una storia molto divertente ed abbastanza unica nel suo genere. Ed anche il "Deathstroke buono" andava bene che Deadpool non era ancora inflanzionato all'epoca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dirai, ai livelli di oggi non c'era ma Kelly aveva ben ben dato il via a tutto ;)

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio