Didascalia

Didascalia

mercoledì 1 marzo 2017

Quali criminali sono passati alle forze del bene?(Chiedilo Al Giova)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che crede nelle seconde chance per quasi tutti.
Iniziamo con prepotenza questo nuovo mese delle richieste, rispondendo a Mikimoz, Nick Fury, King Glice, Jacopo, Cristian, Infinity Sciocco e un centounista a sorpresa!
In questa nuova edizione di "Chiedilo al Giova", parleremo di eroi che diventano cattivi e viceversa, di Ms Marvel, di Superman e molto altro! Per saperne di più, sapete che dovrete solo saltare dopo l'intervallo!
Un supergruppo di buoni dove tre quarti sono criminali? Belin che colpo di scena. Per gli anni 60.
Vi ricordo che le domande per la rubrica possono essere fatte in ogni momento. Nella sezione commenti dei post "Chiedilo al Giova", su facebook, su twitter (#chiediloalgiova) o via mail a campodonicosrl@gmail.com .Senza di voi questa rubrica non esisterebbe gente! Dateci sotto e non risparmiatevi!


Mikimoz chiede: Quali sono gli eroi Marvel che sono passati da buoni a cattivi, o viceversa?

Nel bene o nel male, questa è una domanda estremamente complessa. Per più di un motivo, alcuni puramente personali, e altri oggettivi e reali.
Partiamo da questi ultimi, ovverosia che, il passaggio da buoni a cattivi e viceversa, è uno dei trucchi narrativi più vecchi del mondo, e, ad oggi, un buon 80% dei personaggi Marvel che hanno avuto una serie regolare hanno saltato la barricata in qualche modo, chi in modo più ambiguo, chi proprio con convinzione.....solo per poi ritornare all'ovile dopo qualche tempo.
E questo non perchè la redenzione sia una boiata, i pochi che hanno resistito alla prova del tempo sono fra i personaggi più di successo della casa delle idee, complice anche il loro essere quasi sempre personaggi preponderanti nelle storie a fumetti, riuscendo anche a fare il balzo verso gli altri medium. E questo sfocia nel personale, il criminale Dottor Destino, un paio di volte ha provato ad essere "buono", ma solo per motivi personali. E allora questo conta nel grande schema delle cose? Per me no. Senza contare poi, tutti quei personaggi apparsi per uno o due numeri, e poi dimenticati nelle masse del tempo e nella polvere dei vecchi fumetti, che, sebbene interessanti in alcuni casi, restano note a più di pagina del quale pochissimi hanno memoria, e quasi tutti leggono questo blog pronti a dire "Eh ma ti sei chiaramente dimenticato questo".
Comunque, fra i più famosi criminali che sono passati alle forze del bene (e quelli la cui redenzione dura da più tempo) possiamo citare: Occhio di Falco(ladro),Scarlet Witch(terrorista) EmmaFrost(boss criminale),Namor(terrorista),Elektra,(assassina mercenaria), Gambit(ladro e spia), Rogue(terrorista), Vedova Nera(spia russa), Wonder Man(affarista invidioso e uomo piuttosto scemo), US.Agent(pedina di un nazista), Visione(robot assassino), Hulk rosso(Generale dell'esercito in disgrazia),Wolverine(direi mercenario, per falra breve),Sole Ardente(pedina del governo giapponese), Marrow (terrorista), I Thunderbolts originali (criminali di varia lega), Lo Spadaccino I (mercenario), Kaine/Ragno Rosso (clone malvagio).
Ci sono poi alcuni personaggi che, pur essendo "buoni", restano comunque sulla linea bizzarra dell'antieroe (tipo Deadpool), e molti altri che con la linea "buono/cattivo" giocano a saltarci la corda, come Magneto e il figlio Quicksilver (che occhei, è stao più buono che cattivo, ma quando era cattivo era cattivissimo), che quindi non rientrano nella categoria dei "redenti" a parer mio.
Va detto, per amor di cronaca, che molti di questi "cattivi", lo sono stati per molto poco, o se lo son stai a lungo, son sempre rimasti in serie B.  Questo perchè, un buon cattivo difficilmente si può "sprecare" per molto tempo, sopratutto in un medium così soprendentemente statico come i fumetto di supereroi mainstream. Mi spiego meglio, parliamo del Dottor Destino.
Senza iperbole alcuna, il Dottor Destino è il più grande supercattivo di sempre, un personaggio così potente e pazzesco, ma così fondamentalmente infatile la cui malvagità è tale che non solo sa benissimo di essere inferiore al suo rivale, ma lo stesso gli manda contro un esercito si più di venti supercriminali per rovinargli il matrimonio perchè non sopporta che quest'ultimo sia felice, con la gag aggiunta che in realtà il suo nemico giurato in realtà se Destino fosse felice lo sarebbe pure lui. E ora, volete dirmi che davvero vogliamo vederlo protagonista positivo? Un tizio vestito in gonnella e armatura che uccide la gente coi robot?
La risposta vi sorprenderà, e di base è sì. Scommette un braccio che un sacco di voi che mi legge una serie così la vorrebbe. Ma purtroppo, nel mondo del fumetto di supertizi, i criminali perdono. Ergo, la maggior parte di storie che ha loro come protagonisti, non è poi così divertente od emozionante, perchè fondamentalmente è la storia di gente che perde. "Ma Giova! Il Dottor Destino ha avuto una serie dove vinceva in Destino 2099!". Sì, dove era un'antieroe, e non un supercriminale. E lo stesso, il pathos che un personaggio ha come cattivo, non lo può avere da buono, anche se è il cattivo migliore di sempre.
Lo stesso vale per i buoni che diventano cattivi, un protagonista è difficile che venga "sprecato", e come scritto sopra il tropo "L'eroe ora è malvagio!" l'han fatto quasi tutti. Thor, l'Uomo Ragno, Capitan America, Iron Man, Hulk più volte, Fenice, Ciclope, anche l'inutile Angelo. Solo che, più forte delle scelte di trama, c'è sempre lo status quo

King Glice chiede: Secondo te, visto il recente clima politico, come sarebbe accolta una serie Tv o un film su Khamala Khan alias Ms Marvel?

Pur apprezzando molto la fiducia nei miei confronti riguardo ad una domanda così caricata politicamente, posso dire senza paura che non posso esserne certo. Per chi non lo sapesse, Kamala Khan alias Ms Marvel è una giovane mussulmana che, esposta alle misteriose nebbie terrigene ottiene fantastici poteri, che le permettono di cambiare forma in vari modi. La serie, ha avuto un enorme successo di pubblico, un po' per il suo essere progressista in vari modi, un po' perchè oggettivamente scritta bene, con l'unico difetto di essere disegnata da Adrian Alphona, che se facesse altro al di fuori dai supereroi gli vorrei molto bene, ma si ostina.
Come può venire recepito un prodotto, è sempre un mistero. E' vero, per molti l'idea di avere un'eroina mussulmana è una bestemmia, che sputa in faccia a tutto quello in cui credono, o dicono di credere. Sicuramente, sarebbe un qualcosa di controverso per molti, basti pensare al casino che si era fatto quando in Batman inc avevano inserito il Batman francese mussulmano, che avrà detto si è no sei parole in tutta la sua carriera.
Quello che posso dire io è, a livello qualitativo, Kamal Khan è molto ben strutturata. Io non sono donna, ne sono mussulmano, ma devo dire che il personaggio ti prende un sacco, e che la sua vita è comunque nello stile "Marvel", del creare "il mondo che puoi vedere fuori dalla finestra". Non sono adolescente da un po', ma è vero che molti situazioni vissute da Kamala sono assolutamente comprensibili, ed è facile identificarsi con loro.
Sul come possa venir recepita, posso dire sicuramente che a qualcuno darà fastidio, questo è poco ma sicuro. Qualcuno potrebbe anche sentirsi offeso nel profondo. Personalmente, ritengo che un prodotto d'intrattenimento possa influenzare le masse in modi estremamente profondi, ma sono ancora più sicuro che spesso si legga troppo quello che vogliamo vedere in ogni cosa, perchè ricerchiamo continuamente la nostra identità in cose al di fuori di noi, sentendoci sempre attaccati. E il messagio di Kamala è molto semplice: Se sei una brava persona, e hai grandi poteri, ti toccano anche le grandi responsabilità. Più Marvel di così so muore.E poi, mettiamola anche cosí. A qualcuno darà fastidio, ma la rappresentazione conta un casino. E quindi per qualcuno sarebbe un passo pazzesco.

Cristian chiede: Quali sono le storie migliori di Jonah Hex?

C'è questa grande bellezza nel gestire un blog, che vede voi lettori avere in me una fiducia pazzesca, soprattutto riguardo alle cose che ho letto. Di base, non ho letto tutte le storie del pistolero Jonah Hex, e devo dire che ho anche avuto la sfortuna di leggerne parecchie che non hanno proprio brillato, piantandosi fortemente nel mediocre. Quindi mi spiace se la lista è breve, ma queste sono le storie che più mi hanno colpito.

Jonah Hex Spectacular
Uno dei grandi, grandissimi vantaggi dello scrivere un personaggio che vive nel passato, è che si ha anche un'idea di dove la sua storia finisca. Jonah Hex è molte cose, ma non è di certo immortale, e questa, è la storia della morte di Jonah Hex. Una morte estremamente mondana, per un uomo così avventuroso e bizzarro, ma anche una morte grottesca, avvilente, che lascia un bel pugno allo stomaco a chiunque la legga.

Hex 18
Se può essere un vantaggio scrivere di un personaggio che vive nel passato, i fumetti di supereroi vivono anche in quel meraviglioso mondo dove gli uomini vivono a fianco degli alieni, e quindi in Hex, Jonah Hex si trova a vivere nel futuro. E, dopo 18 numeri, il nostro incontra....la sua morte. E sì, mi rendo conto che due storie su due per ora abbiano a che fare con la dipartita del protagonista, ma qui Jonah non muore, ma scopre come morirà, e tutte le reliquie del suo passato. La seconda grande forza di Hex, è quella d'esser uomo fra gli dei, e il vedere la propria morte, una morte vera, non porta girevole, sapendo di aver ancora poco da vivere, ma con la certezza che l'incubo di vivere nel futuro finirà, lascia in bocca un sapore estremamente agrodolce.

Two gun Mojo
Serie Vertigo, che esce un po' dagli schemi, e mette Jonah contro il sovrannaturale. Un sapiente mix di fantasy, horror e western, con un cinico pistolero, che non vacilla di fronte a niente, scritta da uno degli scrittori che più apprezza il personaggio di sempre, e uno di quelli che l'ha più scolpito nel corso della storia, pur avendolo scritto relativamente poco.

 Infinity Sciocco chiede: Quali raggi dagli occhi, quelli di Superman o quelli di Ciclope hanno causato più danni?
Apprezzo molto l'uscire un pelo dagli schemi per le classiche battaglie fra supereroi.
Il problema, è uno solo. Mentre i raggi ottici di Ciclope sono il suo unico potere, e quindi il nostro li usa spessissimo in ogni situazione, i raggi ottici di Superman sono sì usati, ma meno rispetto al volo ad esempio. Superman usa molto poco in proporzione la sua vista calorifica, e per questo esistono due spiegazioni. La prima è molto tecnica, ed è che i raggi laser di Superman sono velocissimi e caldissimi, risultando così un'arma pazzesca, ma che toglie un sacco di energia alle cellule di Superman, tanto che, in casi estremi, questo laser può diventare un'esplosione solare col potere di qualche atomica che toglie a Supes i poteri per 24 ore, ma che tecnicamente non è un"raggio dagli occhi". L'energia di Ciclope è invece potenzialmente infinita, ma il corpo del nostro non è invulnerabile,e subisce danni se il nostro usa troppo a lungo i suoi poteri.
L'altro motivo, è che di base Ciclope spara dei raggi che sono come dei pugni fortissimi dagli occhi, che possono uccidere o stordire. Superman spara laser, che uccidono molto più facilmente, quindi gli scrittori preferiscono non usarli troppo.
Quindi, come cose spettacolari, direi che Ciclope ha fatto cose più ganze coi suoi raggi ottici, ma a livello distruttivo, Superman vince. Una volta ha usato la sua vista laser per incenerire un esercito di cloni di Doomsday. Meno scenografico di Ciclope che rende il mondo rosso e distrugge un robot, ma molto più devastante.

 Nick Fury chiede: Quali sono le migliori origini di un supergruppo?

Brute Force è un gruppo di animali che vengono trasformati in Cyborg con tute bioniche, per combattere gli ecoterroristi. E direi che più metal di così si muore.

Jacopo chiede: Superman ha imparato  a volare nei cartoni animati?
Leggenda vuole (e anche io sono colpevole di averlo detto più volte), che Superman avesse volato per la prima volta nei cartoni animati degli studi Flesicher, per risparmiare sui costi di animazione. La questione è vera a metà, perchè, sebbene i cartoni furono il primo medium a mostrare un Superman che volava (se non contiamo l'errore del disegnatore Leo Novak che non sapeva che Superman non volasse), in realtà l'idea nacque nello show radiofonico dell'azzurrone, che inventava numerosi dettagli a proposito della trama delle storie dell'uomo d'acciaio (ma ci ha donato Jimmy Olsen e la kryptonite).

Jacopo chiede: Quali sono gli eroi e i criminali che sono diventati tali per amore?
La domanda, molto simile a quella di Mikimoz della prima parte,  ancora più complessa, perchè, oltre ad avere ramificazioni complesse, e anche molto più soggetta a reboot e modifiche di continuity. Ad esempio, la moglie/fidanzata di Aquaman, in principio non voleva ucciderlo prima di innamorarsi di lui, ma adesso sì, e quindi la nostra conta in lista. Occhio di Falco diventa sì criminale per amore della Vedova Nera, ma in realtà era ricercato anche prima di conoscerla, così come la Vedova Nera si redime per amore di Occhio di Falco, ma adesso come adesso nessuno lo dice più. Omni-Man prova a conquistare il mondo, ma poi cambia idea per amore, e quindi funzionerebbe, ma Harley Quinn che si innamora del Joker e diventa la sua scagnozza potrebbe non contare vista la natura a senso unico del loro rapporto deviato ed abusivo. Però, ad esempio la Gatta Nera si redime dalla sua vita di criminale per amore dell'Uomo Ragno, così come Diamante (innamorata di Capitan America), ma poi entrambe ritornano malvagie. Senza poi contare i cammei di quei personaggi maledetti che appaiono in due numeri e poi mai più, o delle piccole case editrici ("Perchè nel numero 6 di FemForce succede che..."). Si tratta quindi di una lista piuttosto ambigua da stilare, anche perchè, ad oggi, gli unici rimasti "puri", sono due. Quindi in realtà è molto facile.

Il Giova chiede: Perchè ti si chiede un certo tipo di post, e poi magari ne scrivi un'altro? Mi viene in mente la lista dei personaggi morti che è diventata un "Chiedilo al Giova". 

Mi faccio una domanda da solo, per risponderne ad una che mi viene fatta spesso. E la rispostà è fatta da due parole "Onestà intellettuale". Sono dell'idea che, molti dei lettori silenziosi del blog, mi leggano perchè faccio le ricerche al posto loro, e quindi possono trovare le informazioni che vogliono in poco tempo. E va benissimo così, il mio lavoro è proprio quello, dimostrare che ci vuol poco a parlare di fumetti, e condividere la conoscenza su un mondo che ritengo estremamente affascinante. Ma, se un lettore è vocale, e mi chiede un qualcosa, mi aspetto che voglia un qualcosa di mio, di personale. Ed è mio dovere, dare al lettore quello che chiede, ovverosia un articolo del Giova. Posso fare delle liste lunghissime con due paragrafi per ogni personaggio a fumetti del mondo tondo? Certo, l'ho fatto in passato. Posso usare un articolo intero per un personaggio che è apparso venti volte? Certo, e l'ho fatto in passato. Ma non sono sempre stato soddisfatto dei risultati. Il mio scopo è scrivere, e condividere le mie idee, e sono ormai dell'idea che sarebbe ingiusto darvi un qualcosa di cui non sono soddisfatto, o che non mi rappresenti. Nei primi post del blog se qualcosa non mi piaceva, non lo dicevo, era tutto bellissimo. Non è proprio così. Questo è il mio blog, perchè lo scrivo io, ma un po' il nostro spazio perchè se non mi leggeste non so quanto scriverei, e perchè ci tengo alla vostra opinione, anche se non siamo spesso d'accordo. Ed è perchè vi rispetto che scrivo quello che sento, piuttosto che un qualcosa che, secondo me, può sembrare sterile.



Vi ricordo che le domande per la rubrica possono essere fatte in ogni momento. Nella sezione commenti dei post "Chiedilo al Giova", su facebook, su twitter (#chiediloalgiova) o via mail a campodonicosrl@gmail.com .Senza di voi questa rubrica non esisterebbe gente! Dateci sotto e non risparmiatevi!


E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Siamo solo al primo giorno, e ho già bruciato sei richieste. Vai così Giova. Vai così. Pronti a partire. Let's go!

16 commenti :

  1. Grazie per aver soddisfatto la mia richiesta!! Sbaglio o Brute Force è apparso in un numero di Deadpool? Complimenti per il post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il supporto. E sì, nel periodo in cui Deadpool aveva tre testate e tutti credevamo non durasse ;)

      Elimina
  2. Ricordo la serie dei Thunderbolts che usciva a puntate sulla ragno-testata, fine anni '90.
    Tra loro c'era anche un criminale nazi, ma si facevano passare come nuovi F4, amati dalla folla.

    Grazie per la risposta, io intanto ti ho linkato nel mio post di oggi, come promesso^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Barone Zemo! Il miglior criminale Marvel di sempre. Grazie mille!

      Elimina
    2. Esatto: che poi se ben ricordo era figlio di un vero nazista (o parente stretto, comunque...)

      Moz-

      Elimina
    3. Si, figlio del nemico di Cap anni 60

      Elimina
    4. Perfetto, thanks :)

      Moz-

      Elimina
    5. Grazie per aver risposto alle mie domande?

      Elimina
  3. Risposte
    1. Brute force. Hai chiesto la piú bella e questa fa il giro del brutto due volte

      Elimina
  4. Secondo me ora come ora serve far conoscere il personaggi alle masse,....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dal tuo obbiettivo. Di base credo che l'idea non sia di far conoscere qualcosa, ma di fare soldi

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio