Didascalia

Didascalia

giovedì 5 gennaio 2017

Alan Scott: La Prima Lanterna Verde (Fresh From the Past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che ha come colore preferito proprio il verde. Non si direbbe dallo sfondo grigio, ma sapete com'è, se sapessimo gestire un blog per davvero non saremo quello che siamo.
Se c'è una cosa che in casa Dc funziona, e della quale non frega a nessuno, è una caterva di eroi con lo stesso nom de guerre. Ma, da qualche parte bisogna sempre iniziare, e anche se ci sono più 7mila lanterne verdi...da qualche parte bisognava pur cominciare! Oggi parliamo di Alan Scott, e per saperne di più, dovrete solo saltare dopo l'intervallo!
Anche lui non ha capito bene la questione "colore".


 Nato nel 1940 sulle pagine di "All American Comics 16" per penna del Co-creatore di Batman Bill Finger, e dai disegni di Martin Nodell, Alan Wellington Scott è un ingegnere ferroviario che, dopo il crollo di un ponte, verrà in contatto con una misteriosa Lanterna Verde, alimentata da una fiamma mistica.
La fiamma, era arrivata nel nostro mondo sotto forma di meteora, e aveva profetizzato tre doni: morte, vita e potere. Dopo aver portato i primi due nel corso della storia, mancava solo l'ultimo, e il prescelto sarà proprio il nostro Alan. Istruito dalla lanterna, il nostro costruirà col metallo del meteorite un anello, che, se ricaricato dal potere della fiamma, donava al nostro grandi potere.
Sopo essersi cucito un costume, probabilmente ancora in stato di Shock perchè non quest'ultimo non sarà proprio un miracolo di sartoria, Alan prenderà il nome di Lanterna Verde.
 Negli anni 40, molti dettagli su questa origine saranno abbastanza ignorati, ma nel corso degli anni verranno aggiunti numerosi dettagli alla vita del nostro protettore di smeraldo.
Quello che era chiaro a tutti, era che l'anello dona al nostro fantastici poteri, come il volo e l'invulnerabilità, ma soprattutto l'abilità di creare costrutti d'energia color pistacchio, limitati solo dall'immaginazione del nostro ingegnere. L'anello però ha dei limiti, va ricaricato ogni 24 ore con un giuramento ( "E così, la mia luce splenderà sulle tenebre del male, poichè ciò che sta nel buio teme la luce della Lanterna Verde!"), e può agire su tutta la materia tranne che sul legno.
In seguito, scopriremo che il meteorite era il misterioso "cuore della Stella", una fonte d'energia a metà fra la scienza e la magia, che aveva ispirato i famosi Guardiani dell'Universo nella creazione del loro corpo di polizia spaziale chiamato appunto "Le Lanterne Verdi".
Detto ciò, armato con un potere quasi infinito, Alan pattuglierà la sua città, tale Gotham City.
 Nel frattempo, il nostro cambierà anche lavoro, aprendo con grandi fatiche, un impero radiofonico, e arriverà anche a scontrarsi con alcuni criminali pittoreschi, fra i quali vale la pena citare Molly Mayne, alias Harlequin, una giovane Gothamita che svilupperà un'identità criminale per attirare l'attenzione di Lanterna Verde, di cui era innamorata. Armata di un paio di occhiali high tech che le permettono di proiettare illusioni, e di un mandolino di legno ideale per pestare il nostro eroe, Molly si scontrerà a più riprese con Alan, e dopo molti anni, la lanterna sposerà la pagliaccia in seconde nozze.
 E, quella che sar storicamente la più grande nemesi di Alan, lo zombie Solomon Grundy. Forte come una mandria di bufali, senza cervello, immortale, e fatto al 98% di cellulosa, Solomon è immune ai poteri di Alan, e costringerà il nostro a trovare modi sempre più creativi per sconfiggerlo.
Una volta, il nostro spedirà il pallido non-morto addirittura sulla Luna.
 Ma, se siete lettori attenti, e so che lo siete, abbiamo parlato delle seconde nozze di Alan.
Nel suo primo matrimonio, il protettore di Gotham sposerà la vigilante Thorn, malata di schizofrenia, che, dopo essersi apparentemente ripresa, gli darà due figli: Jade e Todd, che in adolescenza svilupperanno superpoteri prendendo il nome di Obsidian e di....Jade. Un dieci alla fantasia.
Alan non saprà però di essere padre per molti anni, poichè Thorn, vedendo riaffiorare la sua schizofrenia, lascerà il nostro, darà i figli in adozione, e si suiciderà.
 Ultimo, ma non per importanza, Alana avrà un carissimo amico nel meccanico Doiby Dickles.
Nativo di Brooklyn, e con un accento fortissimo per provarlo, Doiby non usa armi sofisticate per combattere il male. Ti spacca la faccia con una chiave inglese. La sua mascolinità è un qualcosa di fuori scala.
Non parliamo del periodo in cui Alan sarà sostituito dal suo assistente canino perchè...beh di base perchè ne abbiamo già parlato, ma poi è abbastanza imbarazzante. Ops...
 La sua carriera come vigilante, porterà poi Alan ad unirsi ad altri uomini mascherati, e a fondare il primo supergruppo della storia, la Società della Giustizia D'America. Assieme al gruppo, del quale sarà anche il secondo presidente, Alan combatterà principalmente...cose bizzarre e nazisti, spesso entrambi i campi contemporaneamente.
Dopo che ci verrà rivelato che le avventure di Alan e amici avvenivano sul mondo parallelo di Terra-2, il nostro inizierà anche ad invecchiare un po', e vivrà nuove disavventure, sia con la società, sia con i suoi figli (che avevano fondato una sorta di Società Junior chiamata Infinity Inc, che è un gruppo di cui ho voluto leggere gli exploit per anni, solo per scoprire che le storie erano di una bruttezza rara), sia con Hal Jordan, un eroe del mondo parallelo di Terra-1, che portava il nome di Lanterna Verde. Ma Alan, l'ha sempre indossato meglio.

 Dopo varie crisi temporali, che fonderanno il mondo di Terra-2 con quello di Terra-1, Alan e la Società della Giustizia resteranno bloccati nella dimensione alternativa nota come limbo, dove gli eroi dovevano combattere perpetuamente contro il Ragnarok, la fine del mondo per la mitologia Norrena.
Dopo essere riusciti a fuggire, Alan scoprirà che il cuore della stella, aveva avuto un effetto bizzarro sulla sua fisiologia. Il nostro infatti, pur avendo quasi 80 anni, si ritroverà ringiovanito di cinquant'anni, e prenderà il nome di Sentinel.
Quello che Alan ignorava, era che, dopo anni di esposizione, il suo corpo era ormai formato al 100% di energia verde, e, dopo averlo scoperto, il nostro tornerà alla sua età, e noterà che i suoi poteri erano ormai aumentati a dismisura, facendo di lui uno degli eroi pi potenti del cosmo Dc, capace, in linea teorica, anche di alterare il tessuto stesso della realtà. 
 Assieme ai suoi colleghi Jay Garrick e Ted Grant, veterani della prima Società della Giustizia, Alan fonderà poi un nuovo gruppo, formato da vecchi eroi e da nuovi portatori della torcia, diventando un punto di riferimento per una giovane generazione di eroi, fra i quali figurano anche altre Lanterne Verdi.
La fama di Alan, e la sua abilità di leader e di combattente, faranno di lui anche il condottiero della resistenza superumana quando il mondo sarà invaso dal dio del male Darkseid. Alan è infatti uno dei pochi superumani che, per statuto può attivare l'articolo X: la leva dei supereroi.
 Ma, gli anni di fiamma verde arriveranno poi a rendere la mente di Alan instabile, e il nostro, con indosso un armatura bizzarra, perderà un pelo la brocca, ed assieme ai suoi figli proverà a conquistare il mondo.
Il nostro sarà fermato dalla Lega della Giustizia d'America, ma la sua fisiologia ne sarà seriamente danneggiata.
 Questo porterà poi il nostro ad un lungo periodo di malattia, che lo priverà anche dell'uso delle gambe, che il nostro eviterà di curare, per evitare di cedere di nuovo al potere del cuore della stella.
Il nostro romperà però il suo giuramento per distruggere il criminale D'arken, ma lo sforzo, gli sarà fatale, e Alan perderà la vita.
 Nell'universo Dc dei nuovi 52, Alan Scott è sempre un magnate delle telecomunicazioni,abitante del mondo parallelo di Terra 2, che dopo un incidente in treno nel quale morirà il suo fidanzato, verrà scelto dal pianeta Terra per diventare l'avatar del verde, la forza della vita che fa crescere il mondo. Catalizzando il potere nella fede nuziale che Alan avrebbe usato per chiedere la mano dell'uomo che amava, il nostro diventerà Lanterna Verde. I suoi poteri saranno una versione potenziata di quelli originali (non a livello di Sentinel, ma poco ci manca), e, mancando su Terra 2 Superman, Batman e Wonder Woman (per tipo sei secondi) diventerà non solo l'eroe più forte del mondo, ma anche il leader de-Facto di una nuova generazione di supertizi.
 Ruolo che il nostro manterrà anche dopo la morte e resurrezione di Terra 2, arrivando anche a rifondare una nuova versione della Società della Giustizia.
Alan Scott, è un personaggio molto affascinante. Come molti personaggi "storici", ha avuto il considerevole vantaggio di aver avuto numerose retcon alla sua vita interessanti, che ci hanno dato un personaggio complesso, e sicuramente interessante. Un self-made man, inserito in un contesto comunque proletario, che cresce e difende il mondo, ma trova anche spazio per l'amore. Un personaggio che nel corso degli anni è riuscito ad incorporare il meglio di ogni decade nel quale è apparso, riuscendo, pur essendo un supereroe "anziano", a dare comunque l'idea di essere un personaggio moderno.
Purtroppo, sul finire dalla sua carriera, il nostro, forse per quel terrore assoluto di avere "personaggi forti", ha un po' perso di vista il suo centro, e, la sua versione nuovi 52, dopo essere partita al fulmicotone, complice il cambio di scrittore, ha un po' perso mordente, passando da essere un pazzesco, ad un semplice comprimario in una storia dove Superman e Batman fanno la parte del leone.
E questo è un peccato, perchè, se Alan Scott può dimostrare qualcosa, come personaggio, e' l'essere flessibile, e solido allo stesso modo. Un personaggio che si adatta ad un sacco di situazioni, e ad un numero pressochè infinito di storie.Insomma, il nostro è un vero evergreen.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Doiby Dickles dovrebbe essere il sidekick di Hawkman, l'eroe più mascolino di sempre. Pronti a partire. Let's go!

4 commenti :

  1. Buffo che ora sia omosessuale, quando il personaggio originale aveva dei pregiudizi sui Gay...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dirai, buffo che ci siano i neri nei fumetti quando l'universo aveva dei pregiudizi su di loro

      Elimina
  2. Il personaggio mi è sempre piaciuto,come anche Jay Garrick,che però preferisco. Comunque come già detto in altre occasioni,spero che la Dc rilanci come si deve i personaggi Golden Age e la JSA,perchè i tempi sono maturi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente, pur volendo una serie del Dottor Mid-nite più di chiunque nel mondo, ho sempre più paura che una Jsa come si deve piaccia poco al grande pubblico. Che poi le promesse di una cosa simile avvengano, a me l'idea di una Nuova Terra 2 mi sembrava la mossa della vita, ma poi l'han gestita coi piedi. Ma vedremo, di solito mi sbaglio

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio