Didascalia

Didascalia

venerdì 9 dicembre 2016

Il bizzarro debutto della Legione dei Mostri (Ti amo ma sei strano)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che ha un'ossessione per i fumetti antologici. Anche perchè spesso nascondono la roba più strana.
Nei fumetti, come nella vita, ogni tanto spuntano delle mode, che prendono il controllo della scaletta editoriale delle varie pubblicazioni con la potenza di un ciclone, e che, spesso e volentieri poi si lasciano un po' andare. Negli anni 60 c'era la radioattività, negli anni 80 la storie mature, negli anni 90 la violenza e i disegni non sempre stellari e negli anni 70 c'erano....un pacco di cose, dalla blaxpoitation ai film di kung fu, passando per l'esoterismo, e l'orrore. E proprio di orrore parliamo oggi, presentandovi quello che è forse il peggior gruppo Marvel della storia. Ma per saperne di più, dovrete solo saltare dopo l'intervallo!
Ghost rider, dimmi quanto ti pare che siete terrorizzati. Le facce dei tuoi compagni d'avventura dicono il contrario


 La prima apparizione di questo ensamble, noto come Legione dei Mostri, avvenne su Marvel Premiere 28 del 1978, con testi di Bill Mantlo e disegni di Frank Robbins.
Due parole su Marvel Premiere: si trattava di una testata antologica, che fungeva come una sorta di apripista per nuovi personaggi, o per eroi senza una loro testata. Su Marvel premiere debutteranno Adam Warlock, il secondo Ant-Man, e Iron Fist, e alcuni pezzi grossi del fumetto come il Dottor Strange e Pantera Nera avranno sulle sue pagine alcune delle loro avventure più apprezzate.
Con un approccio più moderno ad una classica formula antologica già presente sul mercato, Premiere voleva quindi testare varie idee, e vedere quelle che il pubblico apprezzava di più.
E una di queste idee, era prendere quattro personaggi mostruosi come il motociclista infernale Ghost Rider, il lupo mannaro Jack Russell (che è una delle battute più belle di casa Marvel), il vampiro farlocco Morbius, e il personaggio più metal del cosmo Marvel, il blob di fango noto come Uomo Cosa. Uniti tutti assieme per combattere la minaccia della narrazione in seconda persona (bizzarramente, uno stabile dei primi numeri di Premiere)....
 Di una montagna che appare a Los Angels.  E non perdete il loro secondo exploit! Quando il gruppo combatte un lago che appare a caso a Jersey City. Come dite? Non c'è stato un secondo numero? Mi chiedevo giustappunto come mai. 
 E, per motivi a me ignoti, tutti i nostri protagonisti si trovano sul sito dell'accaduto. Ghost Rider, che dopo anni di dure battaglie possiede il controllo del suo alter-ego mostruoso, si lancia ad indagare, mentre Morbius e Jack, che non sono così fortunati, si prendono un po' a botte. Di base perchè Morbius ha sete, e vuole proprio bersi il lupo mannaro, ignorando le migliaia di civili spaventanti DA UNA MONTAGNA CHE APPARE A CASO per picchiarsi proprio con l'unico tizio che può dargli filo da torcere.
L'uomo Cosa, che una mente non ce l'ha, passa di lì per caso, e viene attirato dal segreto che la montagna nasconde.
 Ovverosia un tizio alieno dorato in groppa ad un cavallo che sembra uscito dai miei incubi peggiori. Guardatelo. Sembra un diavolo.
Fatto sta che il misterioso figuro, perfetto, dorato e porca vacca non guarderò mai più un cavallo allo stesso modo, si chiama Starseed, e viene in pace.
 Starseed racconterà così le sue origini. In principio, mentre gli uomini si uccidevano, una tribù pacifica prenderà casa proprio sulla montagna misteriosa. Qui nascerà una nuova società, che sarà però rapita dagli alieni, che per anni la modificheranno geneticamente per renderla perfetta.
Starseed era tornato quindi, dopo secoli per fare dono della sua tecnologia all'umanità, Oh, bella lì. Un alieno invasore buono. Anche la faccenda della montagna, non è un assalto, si era solo sbagliato perchè dopo millenni i continenti si erano spostati, e insomma, Starseed, a parte un pessimo gusto per gli equini è un bravo ragazzo!
 Motivo in più per cui Morbius e Jack vogliono ucciderlo. Jack perchè è un lupo senza controllo, e Morbius perchè vuole berne il sangue.
E Ghost Rider? E' troppo occupato ad essere intimorito dall'Uomo Cosa. Che per carità, son tre metri di fango con gli occhi, ma porca vacca Johnny, sei un teschio infuocato, ha combattuto Satana in persona più volte, di mestiere combatti i demoni, e davanti ad una mostro di fango ti viene la tremarella? Che per carità, l'Uomo Cosa è il metal incarnato, ma da qui a dire "Oddio moto, ti adoro!" perchè ti permette di fuggire.....DALLE TUE MANI ESCE FUOCO INFERNALE! FUOCO! INFERNALE! BILL! COSA MI COMBINI!
 Starseed, che è perfetto ma non onnipotente sembra iniziare a soccombere sotto gli assalti del lupo del pipistrello, anche con Ghost dalla sua. E qui, letteralmente due pagine dopo, Morbius ci dice che non lo stanno attaccando per puro spirito bestiale, che è un'idea idiota, ma coerente, ma perchè "Tu ci ricordi l'umanità che abbiamo perso!"
Io mi arrendo dai.  Alzo le mani. 
 Gli artigli di Jack riescono così a ferire la carne dorata di Starseed, che, di fronte alla sensazione di dolore, per lui aliena, prova paura.
E forse non lo sapete, ma l'Uomo Cosa una mente non ce l'ha, ma percepisce i sentimenti. E la cosa che lo manda più in bestia, è proprio la paura. Tanto che la pelle del blob, genera una reazione pirica al contatto di chiunque provi terrore.
Un modo come un altro, per dire che chiunque conosca la paura, brucia al tocco dell'Uomo Cosa.
E la scala metal, lentamente, abbassa il capo, e si inchina. Si inchina di fronte alla pura, senza additivi di sorta, figaggina assoluta di questo superpotere, e della frase ad esso associata. Non importa non abbia senso, non importa che siamo quasi alla fine della storia e tutto è stato una scusa per far andare avanti una trama che non c'è. Tutto, ma tutto è perdonato. Grazie Uomo Cosa. Di esistere.
 E così, giusto per dimostrare che il male vince perchè il buono è stupido, Starseed rivela di avere il potere di purificare le forme dei nostri mostri, e di riportarli all'umanità, giusto un secondo prima di morire. Mossa che, se fatta subito, magari ti evitava di morire per autocombustione.
E così, assieme all'ironia di un tizio che dice "Sono Jack Russel! Il mio lato peloso è sparito", i nostri eroi, senza più speranza di tornare normali, si allontanano dalla montagna.
 E così, dopo aver ringraziato Ghost Rider, Starseed muore, e con lui muore anche il suo sogno di pace. La montagna sparisce, tutto ritorna alla normalità, E Ghost si lamenta di essere senza benzina.
Che magari nel 76 faceva pure ridere, ma oggi....no.
 Il lato buffo della vicenda, ovverosia che il sogno di Starseed era appunto un sogno, e quindi nulla è realmente accaduto, è la metafora perfetta per descrivere questa storia.
Un evidente tentativo di catturare lettori presentando personaggi che in quel periodo potevano andare di moda, Marvel Premiere 28 non ha per nulla il sapore di un episodio pilota, ma piuttosto quello di un filler, un riempitivo per lasciare spazio ad altre storie, nei numeri successivi.  Dopotutto, Bill Mantlo era un mostro nello scrivere cose in poco tempo.
Il concetto di "Legione dei mostri" è appena sfiorato, e il gruppo non è un gruppo, anzi. Poi, una legione da quattro fa ridere, ma capisco che chiamarli il Terrificante Quartetto suonava meno figo.
Sicuramente l'idea della profezia che si autoadempie, legata alla depressione cosmica che aveva ogni singolo eroe Marvel nel periodo, e quindi "oddio sono un mostro e nessuno mi ama", che spinge i nostri protagonisti ad agire veramente da mostri è interessante, ma non sembra essere proprio l'angolo dal quale la storia vuole essere vista.
La Legione dei mostri era un fumetto, di passaggio, che voleva provare ad essere diverso, e ci riesce, per carità, ma non ci riesce bene.
L'angolo del "non gruppo", l'angolo del "un team non unito" funziona, ma questo non è un team, è un gruppo di gente, con background diversissimi (Morbius viene dai supereroi stretti, Jack dall'horror soft, l'Uomo Cosa dall'horror più fantastico e  Ghost Rider dall'esoterismo puro), che si incontra a caso. L'avessimo chiamato "Weekend col geode" avremmo avuto lo stesso fumetto.
Vedremo poi una seconda Legione dei Mostri cavalcare, e questa volta come un team vero e proprio, mentre questa "formazione" lascerà spazio ad altre grandi star del fumetto mondiale. Tipo Alice Cooper.
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. E il commento finale, E' qui? No. Pronti a partire. Let's go!

8 commenti :

  1. E' talmente brutto che fa quasi il giro e diventa bello! :-)
    Scusa l'ignoranza, ma la battuta su Jack Russel qual e'?
    E c'entra qualcosa con l'uomo lupo figlio di JJ Jameson?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jack Russel è una razza di cane. Jack Russell by day, werewolf by night.
      E no, quella è tutta un'altra storia :)

      Elimina
    2. Ah capito! Grazie per il chiarimento!

      Elimina
  2. Gran bell'articolo, complimenti, l'ho letto con gusto. Più figo dell'Uomo Cosa forse c'è solo l'Elfo con la pistola (geniale!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Elfo con la pistola è un pazzesco, ma l'Uomp cosa è proprio il quasi top. Il top è il Punisher 2099

      Elimina
  3. Sai, se dovessi andare sul dizionario a cercare la frase "Ti amo ma sei strano", scommetto che ci troverei questo fumetto.
    Non ha trama, non ha senso e non ha nemmeno una legione dei mostri, però glielo riconosco, intrattiene parecchio.

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio