Didascalia

Didascalia

mercoledì 7 dicembre 2016

Emma Frost-La Regina Bianca (Fresh From the Past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che non teme il freddo, grazie al potere del suo grasso di foca.
Ci sono personaggi che vengono creati così, con un ruolo marginale, ma che poi, piano piano si evolvono, e si prendono sempre più spazio.
Uno di questi personaggi, è la regina mutante Emma Frost, che sembrava relegata ad un ruolo marginale agli inizi della sua carriera, ma gettata poi nel panorama delle stelle col gene di X di casa Marvel.
Per saperne di più su questa bellezza glaciale, personaggio con cui il ghiaccio non c'entra quasi una cippalippa, dovete solo saltare dopo l'intervallo!
Ci ho perso due ore vere a cercare la copertina di questo post. Trovavo solo fan-art, disegni osè, fan art osè...insomma avete capito.


 Apparsa per la prima volta su Uncanny X-men 129 del 1980, per penna di Chris Claremont e matita di John Byrne, l'origine segreta di Emma Grace Frost  resterà proprio quello, un segreto, per anni.
Ma non temete, su questo blog il tempo è un concetto relativo, e vi possiamo raccontare tutto.
Terza figlia del magnate Winston Frost,  la nostra ha un fratello e una sorella maggiori, Christian e Adrienne e una minore Cordelia.
Accecato dal potere che il suo denaro gli dava, Winston metteva le sue figlie l'una contro l'altra, mentre la moglie Hazel si imbottiva di antidepressivi, e così faceva il primo figlio, odiato dal padre perchè omossesuale. L'idea di Frost Senior era infatti quella di cedere alla sua figlia più forte il controllo della compagnia. Quello che però il padre dell'anno non sapeva, era che le sue bambine erano in realtà mutanti. Emma scoprirà così il suo lantente potere telepatico, e dopo esser fuggita dalla casa paterna, fonte di drammi e problemi, la nostra verrà accolta da un gruppo di mutanti aristocratici, capitanati dal vero uomo Sebastian Shaw, che non solo può spaccare un muro col mignolo, ma combatte anche spesso e volentieri a petto nudo, facenti parte del misterioso Club Infernale (la cui gerarchia è basata sui pezzi degli scacchi).
L'innato talento della Frost per la manipolazione, e la sua voglia di essere accettata, trasformeranno la ragazzina in balia del mondo in una crudele supercriminale, che salirà presto i ranghi del club, diventandone la Regina Bianca.
 Parliamo ora un attimo dei poteri di Emma. La nostra è infatti una telepate di livello Omega, riuscendo a tenere testa ad alcuni dei più potenti psichici del cosmo Marvel, primo su tutti Charles Xavier, il più grande telepate del mondo.
Grazie a questo potere, Emma non solo può leggere la mente, ma anche controllare i pensieri, creare una sua forma astrale, e creare dolore solo toccando la pelle di qualcuno. La nostra ha anche un potenziale telecinetico, mai veramente esplorato.
Inoltre, Emma è un abile donna d'affari, un'esperta manipolatrice ed esperta di seduzione. I suoi vestiti provocatori sono infatti un'arma che la nostra usa apposta per confondere i suoi nemici maschi. Emma inoltre adora i tacchi alti, che può usare facilmente come arma, poichè la nostra è anche una discreta combattente a mani nude.
 Con la sua nuova posizione di Regina, Emma riuscirà a soffiare il controllo del patrimonio familiare alla sorella Adrienne, e investirà parte delle sue ricchezze non solo per finanziare il Club, ma anche investendo in un progetto particolare.
Quando uno dei membri del club, l'illusionista Mastermind porterà al cospetto del gruppo la giovane psichica Jean Grey, in quel periodo controllata dall'entità cosmica nota come Fenice, Emma si ritroverà così a non essere più la donna più potente nella stanza. Le cose si complicheranno quando i compagni di Jean si lanceranno a salvarla, dandosi così ad una dura lotta contro il Club Infernale.
La missione di recupero avrà sì successo (all'incirca direi), ma le spade di Uomini X e Club Infernale si erano ormai incrociate, e le conseguenze si sarebbero viste nel corso degli anni.
 Anche perchè, Emma era la preside di una sua scuola per mutanti, la Massachusetts Accademy, nella quale come il buon prof Xavier, la nostra addestrava un gruppo paramilitare di mutanti, i Satiri (Hellions in originale). Gruppo superiore agli X-men originali, perchè ne faceva parte un'ipnotizzata Angelica Jones alias Firestar, mentre negli uomini X si dovevano accontentate dell'Angelo.
Fatto sta che per un po' i Satiri si scontreranno con la classe mutante di Xavier più giovane, i Nuovi Mutanti, e saranno una bella spina nel fianco fino a quando il mutante viaggiatore del tempo Fitzroy non li farà fuori con estremo pregiudizio, lasciando un Emma distrutta e comatosa.
 Il corpo senza vita di Emma verrà preso in custodia dagli X-men, ma le cose andranno un pelo a pallino quando i poteri telepatici di Emma le faranno scambiare il cervello con l'eroe Uomo Ghiaccio. E ora, tre cose. 1) Vedi che non ha preso il corpo dell'Angelo, perchè l'Angelo è un maffone. 2)Superior Spider-man roditi il fegato e 3) paradossalmente, questo sarà un momento, ma per l'Uomo Ghiaccio. Che non è che faccia granchè. Ha chiamato il Bechdel test, ha detto che fa niente. Tanto non lo passiamo quasi mai.
 Dopo essere tornata nel suo corpo, e aver fatto un po' di riabilitazione, Emma si ritroverà involontariamente a doversi alleare coi nemici di sempre quando la scuola verrà assaltata da un gruppo di alieni noto come Phalanx, che parlano in un modo buffissimo, e che non si capisce mai veramente bene cosa possano fare o meno. Fatto sta che, grazie all'aiuto di Emma,  dall'urlatore Banshee, la pirica Jubilee, il ferino Sabretooth e alcune facce nuove, la scuola e il mondo saranno salvi. E scrivere come un'editoriale Panini anni 90, mi tiene sano di mente fino al prossimo paragrafo, grazie per averlo chiesto.
 Sigh. Questo perchè, dopo l'assalto, Emma e Banshee decideranno di addestrare questa nuova generazione di mutanti riportando in vita la Massachusetts Academy. E ora, l'ultima classe non si è diplomata. E' proprio morta, non so quanto sia furbo riaprire la scuola, ma oh, mica sono un educatore. Ah no, aspetta. Lo Sono.
Fatto sta che, con una classe formata da buffi mutanti con nomi come M, Synch, Skin, Jubilee, Husk, Chamber, Mondo e Penance, nascerà il gruppo noto come Generation X. Che credo sia il peggior gruppo di eroi adolescenti mai pubblicato, ma ha tanta di quella nostalgia attaccato, che porca miseria lo rilanciano pure. E ora, Gen 13, che era tutto tette e umorismo scarso, era scritto meglio. No davvero, la cosa mi manda ai matti. 
 Il periodo con Generation X cambierà un po' Emma, che si troverà di nuovo ad essere responsabile di un gruppo di giovanotti e signorine, e il suo cuore di ghiaccio si ammorbidirà, mentre la nostra cercava di trovare una sua dimensione che non fosse proprio quella di "antipatica tanto per". Che di base, era un po' noiosa come idea, ma era una delle due cose ganze della serie. Anche perchè ci ha dato un'Emma che pesta un'aliena con un Anguria. No ve lo giuro, nel contesto faceva anche ridere.
Fatto sta che siamo alla Marvel, e della crescita personale non ci frega un belino, e dopo lo scioglimento di Generation X (Applausi a scena aperta) Emma perderà il suo centro, diventando...una antipatica perchè fa figo.
Continuando ad insegnare, la nostra prenderà residenza sul paradiso mutante Genosha, poco prima di un attacco da parte della mutante Cassandra Nova, che ucciderà sei milioni di anime. Emma sopravviverà, grazie ad un fenomeno noto come "Mutazione secondaria", una sorta di secondo superpotere. Nel caso di Emma, la capacità di cambiare il suo corpo in una forma di diamante superforte e invulnerabile, che le impedisce però di usare la telepatia, e o di provare sentimenti. Fischia. La sottigliezza l'abbiamo lasciata a casa mi pare.
 La figlia di mamma Frost diventerà così insegnante ad una nuova e migliorata scuola per mutanti di Charles Xavier, diventando in breve tempo la mentore di un gruppo di cinque mutanti telepatiche, le naiadi di Stepford. In una storia che fa schifo come poche, ci verrà rivelato che queste ragazze altro non erano che cloni di Emma. Ma ve la risparmio.
 Durante il suo periodo alla scuola Xavier, Emma si prenderà inoltre una cotta per il leader degli X-men, Scott Summers alias Ciclope, e si offrirà di curarlo dal suo trauma da stress, grazie alle sue lauree in psicologia (che non avevamo mai visto fino a questo momento). Usando la sua telepatia, Emma convincerà Scott ad avere una relazione psichica con lei. Ora, è tradimento (Scott era fidanzato con Jean Grey all'epoca), ma sia chiaro una cosa, è anche uno stupro subito da Scott. Ciclope è un paziente, ed Emma è la sua terapista, che lo sta manipolando per fare sesso con lui. Non sono uno psicologo, ma sono sicuro che non sia proprio deontologicamente corretto. No anzi, sono proprio convito sia circonvenzione.
 Dopo un assalto del terrorista Magneto, che ucciderà Jean, quest'ultima da vera signora, spingerà Scott fra le braccia di Emma, dando vita ad una nuova power couple nel mondo mutante.
Scott ed Emma rifonderanno così la scuola Xavier, del quale diventeranno presidi.
 Il nuovo piano di Scott ed Emma era, da un lato stupire il mondo tornando ad indossare costumi e agendo come supertizi, dopo un periodo passato a vestirsi di pelle per motivi ignoti, dando vita a numerose avventure ai confini del mondo e dello spazio, dove Emma si ritroverà a doversi scontrare anche con se stessa, e contro i pregiudizi dell'eroina Kitty Pryde che non credeva nella sua redenzione.
 Dall'altro lato, Emma spingerà molto sul lato educativo della scuola, creando anche un nuovo programma di addestramento per giovani mutanti, fondando un sistema che vedeva un membro degli X-men fungere da insegnante per una piccola squadra di mutanti. Il team di Emma, avrà lo sfortunato nome di Satiri, ma avrà al suo interno Santo Vacarro, uno dei mutanti più fighi di sempre. Se seguite il blog da un po', saprete che l'unico motivo è perchè il nostro ha un nome ganzissimo.
 Le buone intenzioni di Emma andranno però a farsi benedire, e il cosmo mutante finirà in una spirale di sfighe, con la scuola che veniva distrutta ogni tre secondi, con la popolazione mutante decimata, una guerra civile, un'invasione aliena, l'attacco di Hulk e la nascita del Messia Mutante. Il tutto mentre la comunità supereroistica si trovava a dover essere guidata dal criminale Norman Osborn.
Emma approfitterà del momento oscuro, e si infiltrerà nelle grazie di Norman, per poterlo distruggere dall'interno. In questo periodo, la nostra guiderà anche un gruppo di X-men "malvagi" noto come "Dark X-men".
Inoltre, Emma e Ciclope, per evitare altre morte mutanti, decideranno di prendere base sulla vecchia base di Magneto, l'Asteroide M, ormai diventando un'isoletta, chiamata Utopia.
Ma davvero, se credete che i mutanti possano avere delle vite tranquille, state leggendo altri fumetti.
Dopo aver messo alle strette una giovane mutante, che si troverà ad uccidere, la comunità di Utopia si dividerà in due. Da un lato, Wolverine che porterà sulla terraferma buona parte dei giovani mutanti, e Ciclope ed Emma dall'altro, che cercavano di insegnare ai loro simili come sopravvivere. La moralità del secodno gruppo si farà sempre più grigia, anche grazie all'ingresso nel gruppo di uomini dal passato (e presente criminale) come Namor e Magneto.
 Emma diventerà in seguito ospite della forza cosmica nota come Fenice, proprio nel momento in cui gli Uomini X si scontravano con gli Avengers per il destino di Hope, la messia mutante.
Con il potere assoluto della Fenice Emma ed altri quattro mutati perderanno un pelo la brocca, e dopo essere stati sconfitti, finiranno imprigionati.
 Ormai convinti che il genere mutante dovesse sopravvivere, ma con i poteri mutanti leggermente modificati, Emma e i suoi compagni inizieranno a vivere la loro vita di terroristi con più gusto, giustificando le loro azioni come utili alla sopravvivenza della razza mutante.
Dopo la distruzione dell'universo , e la sua ricostruzione durante l'evento Secret Wars, ci verrà rivelato che la razza misteriosa nota come "Gli inumani" (che ottiene i suoi superpoteri attraverso delle particolari nebbie), temendo l'estinzione aveva liberato una nuvola di gas potenziante nel mondo, dando origine ad una nuova schiera di Inumani. Questo però a discapito dei mutanti, che si scopriranno mortalmente allergici alle nebbia. Ciclope, indagando sul fenomeno morirà, ed Emma deciderà di inscenare un grande combattimento fra l'amante e il re degli Inumani, Freccia Nera, per rendere più coesa la coalizione col gene X, in un momento delicato, come la quasi estinzione.
 Emma è di sicuro un personaggio molto polarizzante. Un vero e proprio spartiacque fra due epoche di storie di uomini X, quelle dove comunque le avventure dei mutanti avevano un tono più positivo, e una dove invece il tutto era più "ambiguo".  E da un lato, Emma risulta un personaggio molto ben costruito, che fa suo il passato complesso e criminale, mostrando un cambiamento che esiste, ma che non è completo. E oggettivamente, questo funziona. Non è facilissimo cambiare al 100% in poco tempo.
Dall'altro, Emma è un personaggio nel quale l''idea dello sviluppo è andato a farsi benedire, e la sua crescita personale gettata alle ortiche, per darci una femme fatale che però ha il cuore tenero, così possiamo dire "oddio che bel modello" perchè andiamo, lo conosciamo tutti l'amico/a a cui piace il personaggio che se ne frega di tutto e di tutti, ma se per averlo dobbiamo gettare nel cesso anni di storie....un po' mi secca. Anche perchè, spesso e volentieri, la caratterizzazione di Emma è "La femmina". E oh, non è male, ma la nostra può di più. L'abbiamo visto.  Vediamo se riusciamo a farla uscire dall'ombra del ruolo scavato, e di trovare un giusto bilanciamento fra il "grigio", che funziona, ed è un grande punto a favore, e il clichè. Che dà fastidio. E parecchio.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti, Spoiler a fine articolo! "MA GIOVA! NON SONO TERRORISTI!". Ragazzi, ce l'ho anch'io la maglietta "Cyclops was right", e con un buco fatto da un bambino che mi voleva impalare con un bastone. Davvero, sono con voi, ma non mi potete dire che non siano un pelo al limite. Pronti a partire, Let's Go!

4 commenti :

  1. Ah i costumi di pelle dovuti all'uscita del primo film sugli xmen... che nostalgia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con quella bella idea "mai capito perchè ci facevi vestire come supereroi...". Perchè lo siete mannaggia!

      Elimina
  2. Nelle ricerche è sempre meglio aggiungere tag tipo "comic", "cover, ecc.. se vuoi evitare le fanart (osè o no).

    Comunque Emma è stata una delle migliori aggiunte al mondo mutante (ed anche i suoi look, siamo onesti XD) e mi piace che, nonostante il suo essere femme fatale, rimane sempre fedele a Ciclope.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico, sono cinque anni che bloggo, e davvero, grazie del consiglio ma ti assicuro che due trucchi li conosco. Per le eroine il campo da gioco è sempre minato. Io le Fan art sul blognon le metto più, troppo troppo sbatti, e ti assicuro che le trovi anche con "comic".
      Detto ciò, migliori aggiunte per me no, mz ma de gustibus!

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio