Didascalia

Didascalia

lunedì 7 novembre 2016

Longshot, eroe del Mojoverso (Ti amo ma sei strano)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog a fortune alterne. O almeno ci pisce dire, per sembrare il protagonista di un romanzo dell'800.
Di recente, abbiamo fatto una bel sondaggio, chiedendovi quali articoli avreste voluto vedere sul blog. E, grazie al magico potere delle estrazioni, ne abbiamo estratte cinque. E iniziamo prendendo due piccioni con una fava, accontentando Cristian e Nosferatu, parlando di Longshot e del suo mondo! Per saperne di più, sfidate la sorte e saltate dopo l'intervallo!
Il 70% del tempo speso per questo articolo, è stato usato per trovare la copertina. Sono serissimo.


 In un universo alternativo al nostro, collegato con tutte le realtà possibile, vive una razza di invertebrati, che per centinaia di anni saranno invasi da radiazioni, che li renderanno folli. Queste radiazioni, erano date dalle trasmissioni televisive del nostro mondo, che per anni invaderanno gli incubi degli invertebrati, con visioni di demoni a due gambe che sanno state in piedi diritti. Questo fino a quando uno scienziato chiamato Arize, non inventerà un esoscheletro, che permetteva agli invertebrati di muoversi liberamente.
Ma, il popolo non voleva questo. Voleva intrattenimento. E così, dal buio, un nuovo dittatore inizierà a prendere il controllo del mondo. Il nome di questo individuo era Mojo. Grazie ad una serie di rituali mistici infatti, questo invertebrato aveva ottenuto formidabili poteri, come lanciare raggi d'energia, e invecchiare chiunque con un solo tocco. E aveva scoperto, che più il suo popolo lo adora, più lui diventava forte. Mojo schiavizzerà così Arize, gli farà costruire delle enormi poltrone semoventi, trasformando tutto il suo popolo in obesi dipendenti dall'intrattenimento televisivo. E così, questo piccolo universo, cambierà nome in Mojoverso.
 Grazie alla tecnologia di Arize, Mojo era infatti in grado di controllare visivamente tutto il multiverso, rendendo patemi e scontri di persone vere, perfetti spettacoli televisivi. Ma tutto questo non bastava agli invertebrati. Volevano fare ancora meno.
Arize dovrà così dare vita ad una razza di schiavi, basata alla lontana sui demoni che avevano infestato gli incubi del suo popolo per anni. Quello che Mojo non sapeva però, era che in alcuni schiavi, Arize, aveva impiantato un particolare dono. Il libero arbitrio.
 Uno di questi schiavi creati geneticamente, era un uomo di nome Longshot, il migliore stuntman al servizio di Mojo (Creato da Ann Nocenti ai testi, e Art Adams alle matite, su Longshot 1 del 1985). Conoscendo la forza delle armi dei loro schiavisti, i ribelli al regime parteciperanno ad un rituale mistico, che avrebbe dovuto aumentare la loro fortuna. Ma neanche questo riuscirà a rovesciare gli invertebrati, e un Longshot con amnesia riuscirà a fuggire sulla Terra, dove troverà lavoro come Stuntman, assieme alla bella Rita Ricochet, mentre le forze di Mojo, fra cui figuravano i mostruosi Gog e Magog, e la maga Spirale si mettevano sulle sue tracce.
Longshot, grazie anche all'aiuto di alcuni vecchi compagni d'avventura, riuscirà a mettere in fuga i suoi nemici, e a tornare a casa con Rita. Che però verrà rapita, le verrà fatto il lavaggio del cervello, e grazie ad un insieme di magia e viaggi nel tempo, diventerà la stessa Spirale che aveva provato a catturare il nostro biondo eroe. Avete capito perchè siamo in "ti amo ma sei strano"? E non avete ancora visto nullla.
 Ma, come funzionano i poteri di Longshot? Da un punto di vista fisico, il nostro è umano, ma non proprio. Con tre dita più un pollice, due cuori e ossa cave, la fisiologia del biondo stuntman è un pelo diversa dalla nostra, ma gli dona una grandissima agilità (è in grado di tenere testa all'Uomo Ragno in quanto ad acrobazie), e anche un buon fattore di guarigione. Inoltre, Longshot possiede il potere della psicometria, ovvero la capacità di poter fare statistiche rispetto ai fatti psicologici  l'abilità di "leggere" la storia di qualsiasi oggetto lui tocchi.
Ma, quello che è il suo potere principale, ottenuto col rituale mistico, è quello di alterare la probabilità a suo vantaggio, risultando così...fortunato da far schifo. Mi spiego meglio. C'è la possibilità che il tuo coltello si stacchi dal manico prima che riesca a ferire Longshot? Stai certo che succederà. Questo potere è sempre attivo, anche quando Longshot non si concentra, e questo gli permette di fare cose assurde e ai limiti del probabile. Abilissimo nell'uso delle armi bianche e da fuoco, il biondo ha come arma favorita del coltelli da lancio...che praticamente non falliscono mai, perchè lanciati con grande precisione....e molta fortuna.
La gag è che, i poteri di Longshot sono mistici, e quindi un pelo bizzarri. Più il nostro li usa, più intorno a lui si crea una sorta di sfortuna cosmica (in una sorta di equilibrio cosmico), e in secondo luogo, Longshot non può usare i suoi poteri se non per atti giusti. I suoi poteri sono infatti legati alla suo carattere positivo, e speranzoso, rendendo quindi impossibile per Longshot usare i suoi poteri per motivi prettamente personali.
Come ultime note, citiamo che l'occhio sinistro del nostro s'illumina ogni volta che usa i suoi poteri, e che lo stuntman ha anche un potere segreto....che è quello di piacere un sacco alle donne. No, ve lo giuro.
 Dopo l'insuccesso della sua ribellione, Longshot sarà rispedito sulla terrà, con i suoi ricordi cancellati. Il piano di Mojo era quello di far unire il suo stuntman agli X-men, gruppo che il suo popolo trovava estremamente godevole come passatempo. E credo che questo conti come metafumetto giusto? Che poi potete pure dirmi che sono grasso, perchè p vero, ma non sono mica giallo.
Fatto sta che il nostro si unirà così agli uomini X, pur non essendo un mutante (ma sai la novità), e a fianco dei suoi amici combatterà varie minacce.
 In questo periodo inoltre, Longshot troverà l'amore, nella forma della compagna di squadra Disco Dazzler, mutante dotata di poter mutare il suono in luce.
 Longshot sarà anche al centro dell'azione quando il suo team affronterà il mostruoso Avversario, un demone dai poteri straordinari.
L'unico modo per sconfiggere il nemico, sarà fingere la propria morte, e spostare la base del gruppo in Australia. Detta così magari suona come una cosa fessa, ma all'epoca era una cosa grossissima.
L'acrobata con tre dita vivrà così molte avventure, mentre il mondo lo credeva morto, ma arriverà poi a lasciare il gruppo dopo una crisi d'identità.
 Longshot tornerà però da Dazzler (a cui erano stai tolti i ricordi dell'amante), e assieme agli X-men pianificherà una ribellione, alleandosi con il clone magro del tiranno Mojo, chiamato Mojo II, il sequel in originale, ma in italiano Mojo II, la vendetta, e non avete idea di quanto io adori questa tradizione.
Longshot ucciderà Mojo I a spadate, e metterà Mojo II alla guida del mondo, perchè, a quanto pare, Dazzler era incinta. E il mondo sarebbe stato pronto per il loro bambino, Shatterstar. Tenetelo a mente. Tornerà utile.
 Ma ridendo e scherzando, Dazzler darà sì luce al bambino, ma le verranno tolti i ricordi dell'esperienza, sostituiti con altre memorie, che vedevano il mojoverso distrutto da versioni bambinesche di supercriminali. La verità era che Mojo aveva solo finto la morte, e aveva pian piano riconquistato il suo universo.
Nel frattempo, Longshot era morto, uccido dalla demoniaca Cosetta. Ma, avendo perso la sua innocenza e la sua speranza, il nostro non potrà entrare in paradiso, e sarà così costretto a vagare la terra, dove, assieme ad un gruppo di pazienti psichiatrici, riuscirà a trovare la fiducia in se stesso, e a sconfiggere la Cosetta. E lo strano deve ancora arrivare.
 Recuperato da Mojo, e sottoposto al cancellamento della memoria di routine, Longshot sarà reclutato dagli EXiles, gruppo di eroi provenienti da numerose realtà alternative, il cui scopo era quello di mantenere integro il multiverso. Scopriremo così che in tutto il multiverso, dove esistono infinite versioni di ognuno, esiste un solo Mojo, e un solo Longshot, e che il nostro ha vissuto un sacco di avventure in giro per il multiverso, solo che non le ricorda.
Assieme agli EXiles, il nostro combatterà l'onnipotente Proteus, e riuscirà a tenere la realtà in piedi ancora una volta.
 Il suo viaggio fra le dimensione finirà quando il nostro arriverà sulla nostra Terra, dove reinconterà Dazzler....di cui però non aveva memoria.
Per trovare il suo posto, il nostro si unirà all'agenzia investigativa chiamata X-factor. I problemi in questa mossa erano due. Il primo era che il biondo non capiva perchè le signore fossero così amichevoli nei suoi confronti (indicando che la sua amnesia era molto grave, e legata anche al funzionamento dei suoi poteri), e che nel gruppo figurava un gladiatore del Mojoverso....chiamato Shatterstar.
 Chi seguiva gli X-men all'epoca, sa che Shatterstar era stato creato da Rob Liefeld, per la sua serie anni 90 sugli uomini X, e che per anni ci era stato detto che il nostro gladiatore dai capelli rossi era imparentato con lo stuntman biondo. Ma ci vorranno più di vent'anni per dirci in che modo.
Dunque, Shatterstar è l'unico ribelle del Mojoverso, a non esser stato creato da Arize. Il nostro infatti è apparso a caso nel passato del Mojoverso, grazie al prodigio dei viaggi del tempo. Arize ha poi usato il materiale genetico di Shatterstar per creare Longshot, che ha poi concepito il pel di carota con Dazzler, dando così via ad un paradosso temporale mica da ridere. Perchè, andiamo. Una spiegazione semplice, dopo vent'anni, non la voleva nessuno. Ora avete capito il titolo della rubrica? LO so che siete lettori intelligenti.
 Di recente, abbiamo visto il nostro bel biondino combattere contro l'essere cosmico noto come Intermediario, in una sfida che vedeva il destino dell'universo Marvel come posta in gioco. Quindi, se oggi possiamo leggere le avventure dei nostri eroi preferiti, è anche un po' merito di Longshot.
Longshot ha una genesi bizzarra. Figlio di una scrittrice senza un background "fumettistico", partiva con dei presupposti particolarmente originali, e particolari. Ma poi, è sceso sempre di più in una spirale di nuove partenze, e amnesie fin troppo frequenti. L'idea di un perenne ribelle, che non può vincere, ma continua a provare, è fortissima. I suoi poteri, sono simpatici (ma non tutti si ricordano che sono legati ai "buoni sentimenti), e la sua storia, sebbene complicata per il gusto di essere complicata, è tutto sommato solida. Almeno, la sua origine lo è.
La sua ultima miniserie, ci ha mostrato che il nostro non disdegna le avventure come solista, in una sorta di ritorno alle origini. E, la sua carriera costellata di ruoli da supporter, in grandi gruppi, dice chiaramente che il nostro è anche un buon giocatore di squadra, senza contare il fatto di essere l'unico se stesso in tutto il multiverso, che è un aspetto super interessante, e che si presta a numerose storie.
Il problema, è capire bene quali. Ma per quello, basta un pizzico di fortuna.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Comicsverse 101, vi spieghiamo i fumetti anni 90 dal 2011. Questo spiega la frase anni 90 sotto il titolo del blog. Pronti a partire. Let's go!

16 commenti :

  1. Oh Dei del Cielo....peraltro, tutte cose che sapevo, ma vederle scritte una di seguito all'altra è estremamente inquietante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la croce e delizia del tenere un blog

      Elimina
    2. Mi é sempre piaciuto Longshot ma ho sempre detestato il Mojoverso e Ann Nocenti, penso che sarebbe stato meglio se si fosse buttata in politica piuttosto che scrivere fumetti visto le storie che scriveva.

      Elimina
    3. Molti scrittori sono molto politici nei loro racconti! Comunque il gusto personale sicuramente è importante

      Elimina
  2. Grazie per il post. Scusa se lo dico, ma in pratica allora Shatterstar è il nonno di se stesso, come in futurama? Poi a me come personaggio Longshot piace molto, ho recuperato da poco la prima serie di Ann Nocenti, ma non credevo avesse una storia così ingarbugliata, devo ammettere di aver letto il post due volte per capirla tutta! Comunque l'ultima miniserie mi ha divertito parecchio per il suo essere originale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il supporto! E non proprio nonno di se stesso ma quasi!

      Elimina
    2. Futurama è venuto subito in mente anche a me, solo che quella è una serie comica e ci può stare. Qui in teoria dovrebbe essere un gran colpo di scena e suona ancora ridicolo.

      Elimina
    3. Non credo dovesse essere "un gran colpo di scena". Credo fosse semplicemente un modo di tirare le fila dopo anni di storie sceme. Poi non l'ho scritta io, quindi magari ho letto male le intenzioni dell'autore. ;)

      Elimina
  3. Longshot è un personaggio che non mi ha mai detto molto,ma devo dire che la sua storia è abbastanza "interessante"XD comunque dopo la miniserie Saves The MU che fine ha fatto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Limbo. Come molti altri personaggi di fascia bassa. Vedremo gli sviluppi!

      Elimina
    2. 1) Complimenti per il post, uno di quei personaggi che conoscevo ma non tanto (e il blog è specializzata in questo)
      2) Mi pare che dopo Saves si sia scontrato con X-Factor (oppure Saves è prima?) Comunque dopo di quello penso limbo

      Elimina
    3. Saves in teoria è complessa a livello di continuty. Per questo l'ho messa come ultima cosa ;)

      Elimina
  4. Comunque noto che c'è un pò di abuso di gente con poteri di portare fortuna-sfortuna nel Marvel universe. Longshot, Domino, la Gatta Nera (anche la prima Scarlet volendo)..e spesso neanche gli scrittori sanno gestirli bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dirai, meno di quelli con la superforza...E per anni la Gatta e Domino son anche state senza poteri, mentre Scarlet si è abbastanza evoluta per essere maga e basta. Poi, è vero che è un potere sgravato.

      Elimina
  5. solo una domanda, il suo occhio perché si illumina di immenso, era per la moda anni 90 oppure aveva qualche funzionalità o indicava l'attivazione dei suoi poteri come x man e Cable?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come scritto sopra, indica quando i suoi poteri si attivano!

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio