Didascalia

Didascalia

venerdì 7 ottobre 2016

Monica Rambeau: Da Capitan Marvel a Spectrum-Energia allo stato puro (Fresh from the Past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che illumina le vostre giornate. Accecandovi con le nostre scempiaggini.
Ci sono personaggi, che sono un po' legati ad un epoca. Eroine ed eroi, nati in un momento storico, e che magari dovevano diventare superstar....ma poi così non è stato. E la lista è lunga, lunghissima. Si accorcia però un poco, se poi parliamo di quelli che sono stati ripescati. Oggi, parliamo proprio di uno di questi personaggi, che per un poco ha portato un titolo di prestigio, ma è poi riuscita a trovarsi una sua identità. Parliamo di Monica Rambeau, e per saperne di più...beh, lo sapete. Dovete saltare dopo l'intervallo!
Che odio quando hai la battuta pronta per l'inizio, e non la puoi usare perchè fa più sciato alla fine. Dannato stile di scrittura da blogger!

Creata da Roger Stern e da John Romita Jr, e apparsa per la prima volta su  Amazing Spider-Man Annual 16 del 1982, Monica era un tenente della guardia costiera di New Orleans, che si troverà in mezzo ad un operazione criminale mica da ridere. Uno scienziato pazzo infatti, voleva creare un arma sperimentale che potesse controllare un'energia extradimensionale. Insomma, la solita routine da fumetto. Per fermarlo, Monica verrà esposta al congegno, e otterrà così straordinari poteri legati allo spettro elettromagnetico.
Dopo aver saccheggiato un negozio di costumi, la nostra si unirà all' Uomo Ragno (non mi avrete mai puristi. Conosco la vostra razza. Ne faccio parte pur io), e sgominerà i malvagi, con il nome d'arte di Capitan Marvel. Due note sulla cosa. La prima è che sì. Monica prenderà il nome Capitan marvel per permettere alla Marvel di mantenere il copyright sul nome del personaggio. E la seconda, è che porca miseria, da tenente a Capitano è un salto di tre gradi. Ti sei balzata allegramente Tenente Comandante e Comandante.
I poteri di Monica, sono fra i più pazzeschi dell'universo Marvel. La nostra può mutarsi in ogni singola forma d'energia presente nello spettro elettromagnetico. In forma energetica, la nostra è intangibile, può lanciare raggi.... e vola alla velocità della luce. E, non è per dire, ma è la donna più veloce del mondo, solo che non tutti se lo ricordano. Il suo controllo sull'energia è fenomenale, e le permette non solo di mimare energie sconosciute con un po' di pratica, ma anche di creare miraggi, esplosioni e piccole copie indipendenti di se stessa.
La nostra perà può mutarsi solo in una forma d'energia alla volta, e se mantiene per lungo tempo forma immateriale, la cosa le costa un grosso sforzo fisico. Che per carità, quando puoi diventare Un raggio gamma umano, direi che va pur bene avere limitazioni.
La nostra è anche una discreta combattente a mani nude, e possiede buone capacità di leadership.
L'Uomo Ragno, presenterà Monica ai Vendicatori, per aiutarla a capire i suoi poteri, e per darle modo di sfogare i suoi istinti eroici. La nostra si troverà subito bene negli eroi più potenti della Terra, (aiutava che in quel periodo, il suo creatore fosse anche lo scrittore della testata degli Avengers).
In questo periodo, la nostra combatterà supergruppi formati da dozzine di criminali superforti, Dracula, l'Uomo Pianta (che è un pazzesco perchè fuori di zucca), e anche esseri cosmici, portando anche al limite i suoi poteri.
In poco tempo, Monica diventerà anche Leader dei Vendicatori, trovando il rispetto dei suoi pari, fra i quali figurano dei e leggende viventi. Purtroppo però questo periodo avrà fine, quando la nostra perderà i suoi poteri in uno scontro con l'aliena Marrina.
Questo cortocircuito energetico, donerà alla nostra un nuovo set di poteri, che le permetteva di manipolare l'energia meccanica, per mutarla in forza fisica e capacità di volare.
Monica tornerà poi ai suoi poteri originali dopo una missione nello spazio, e parteciperà anche ad una gara di corsa cosmica.
Nello stesso periodo però, un nuovo Capitan Marvel entrava sulla scena, Genis-Vell, figlio di Mar-Vell, il primo eroe a portare il nome che aveva servito Monica per tanti anni.
In principio, la nostra non sarà entusiasta della scelta, ma dopo essere stata ipnotizzata dal malvagio Controllore (Olè!), e liberata da Genis, la nostra deciderà di lasciare il nome e il grado a Genis, scegliendo per se il nom de plume di Photon.
Dopo essere sparita per un po' dalle scene, per darsi al business del trasporto navale, la nostra aiuterà i Vendicatori in varie crisi, e si scontrerà di nuovo con Genis, che dopo essere impazzito e aver ricreato l'universo (storia vera), aveva deciso di farsi chiamare Photon. E ma allora sei un pezzente.
Monica cambierà così di nuovo nome, scegliendo l'appellativo di Pulsar.
Ma porca l'oca Genis, se glielo rubi anche stavolta giuro che ti prendiamo a calci.
Dopo aver aiutato il re del Wakanda Pantera Nera a soccorrere gli alluvionati di New Orleans, Monica verrà rapita dalla malvagia Beyond Corporation, che le farà il lavaggio del cervello modificando i suoi ricordi, e mettendola a capo della squadra Nextwawe, un team di supereroi di serie B, che ha dato vita ad uno dei più grandi fumetti di supereroi della storia. E vi giuro che non sto scherzando. Dopo aver sconfitto la Beyond, Monic tornerà alla sua vita normale, con ricordi contrastanti rispetto alle sue avventure col team (questo perchè per anni la Marvel ha lottato per dirci se la serie era in continuity o meno. La risposta è chissenefrega, Nextwawe è un gioiello, e tanto basta).
In seguito, Monica si fidanzerà col mago Dottor Vodoo (per poi lasciarsi), e parteciperà ad altre missioni, affiancando un manipolo di eroi diversi.
Quando il malvagio Thanos creerà una guerra galattica, ma solo per distrarre la Terra e liberarla dai Vendicatori, Monica si unirà ad una nuova formazione degli Avengers guidata da Luke Cage, e ci rivelerà di aver cambiato ancora una volta nome, facendosi chiamare Pulsar.
Durante la lotta, Monica sarà ferita e curata dal potentissimo Blue Marvel, che potensierà a dimsura i poteri della nostra. Come, non lo so. Non è che prima fosse proprio un peso minimo.
Assieme a questo nuovo gruppo di eroi, Monica combatterà numerose battaglie, e recupererà parte dei suoi ricordi rubatigli dalla Beyond Corporation,  tornando ad indossare uno spolverino, e ad imprecare usando dei teschietti come censura. Lo scrivo perchè mi fa ridere. E ridere. E Ridere.
No. Non smetterò mai di citare Nextwawe.
Di recente, Spectrum si è unita agli Ultimates, un gruppo di eroi in cui il membro più scarso può prendere la realtà a pugni, per creare una sorta di gruppo proattivo (NOOOOOOOOOOOOOOOO) di supereroi. Nella loro prima missione, il gruppo riuscirà a redimere persino Galactus, il divoratore di mondi. Non mi sembra un'idea furbissima, ma vederemo gli sviluppi.
La vita di Monica Rambeau, è molto strana. Da un lato, la questione del nome. Di base, non volevo parlarne, perchè si presta a battute facili sul fatto che non sa decidersi e blablabla....però... però è vero che, nel mondo dei supereroi, il nome è un qualcosa di importante. E' il biglietto da visita del personaggio, come il suo costume, è quello che richiama alla mente quell'idea, quelle storie quel certo non so che... Ma poi, ci ho ragionato su. Ed effettivamente, Monica Trascende il suo nome, perchè è prima Monica, e poi tutto il resto. E non molti personaggi possono permettersi questo lusso.
E' strano come negli X-men, la prima eroina afroamericana, coi capelli bianchi e il vestito nero, abbia avuto un successo planetario, mentre la prima eroina afroamericana dei Vendicatori, coi capelli neri e il vestito bianco non abbia avuto la stessa fama.
E se, è facile vedere una certa preferenza per Monica in quei Vendicatori di Roger Stern, non venitemi a dire che Tempesta non era la cocchina di Claremont.
Monica è un personaggio molto, molto potente. Con un set di poteri che quasi nessuno ha nel mondo dei comics, che le permette davvero di poter far quasi ogni cosa. Tranne forse trovare una sua strada. Che è abbastanza un ossimoro, perchè bizzarramente Monica ne ha fatta molta più di altri. Sembra quasi che gli autori non riescano a decidere chi sia la nostra, ma nel non decidere, ne danno un'immagine molto particolare, ovverosia quella di un personaggio che non ha mai mai paura di ricominciare. E' una cosa che non avevo mai visto, e più ci penso più mi stupisco. Non prestando troppa attenzione a Monica, e facendola essere più una comprimaria, che una protagonista, le si sta comunque dando un taglio, e una personalità estremente distinta.  Monica Rambeau, è un bell'enigma. Un personaggio che dovrebbe funzionare, che funziona per altri motivi, che viene usato poco, ma in modi relativamente d'impatto. Io la butto lì. Una sua serie regolare, la leggerei.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Comicsverse 101, il blog per cui state palesemente buttando via tempo dal 2011. Pronti a partire. Let's go!

14 commenti :

  1. Gran personaggio: l'ho conosciuta nei Vendicatori di Stern e Romita (su Capitan America e i Vendicatori Star Comics) e la sua evoluzione come personaggio da sprovveduta eroina inesperta a leader del team è stata davvero affascinante... per non parlare delle due cose fondamentali per un supereroe: il costume (il suo minimale ma affasciante) e i poteri (l'utilizzo che ne faceva era davvero favoloso).
    Ricordo quando la Visione la mandò in missione lontanissimo per potersi impadronire del mondo, in modo che anche alla velocità della luce ci mettesse troppo a tornare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Grandissime storie. "Assedio" è anche probabilmente la seconda miglior avventura dei Vendicatori di sempre

      Elimina
    2. quale è secondo te il miglior ciclo dei Vendicatori? A me è piaciuto molto quello successivo ad Assedio, ambientato nell'Olimpo.

      Elimina
    3. entrambi, già che si siamo.

      Elimina
  2. E non citi il suo """"arcinemico"""" blue strek? :P Comunque complimenti per il post, la conosco per i potenti Vendicatori di Ewing, non ce la vedrei malein quelli "veri". E Next Wave è davvero così bello?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come scritto sopra, Monica fa parte di uno dei cicli più belli degli Avengers. E io le storie dei Vendicatori le ho lette tutte ;) E nextwawe è davvero una ganzata atomica

      Elimina
  3. Secondo me il paragone con Tempesta non regge, la prima è un membro iconico degli X-men che fino a qualche anno fa erano il gruppo Marvel più conosciuto mentre Monica è una dei tanti membri dei Vendicatori che solo in tempi recenti ha ottemnuto un certo successo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che Tempesta sia nata iconica ;)

      Elimina
    2. No però il fatto di essere apparsa in serie tv, film e fare parte del gruppo che per anni è stato un successo della Marvel aiuta

      Elimina
    3. Si, ma il discorso è, Monica partiva con gli stessi presupposti, e anzi, aveva fin da subito un ruolo importante nelle vicende del gruppo. Tempesta è diventata icona per vari motivi, ma molti coincidono con quelli a favore di Monica. Ad oggi, è facile dire Tempesta era in un cartone, o in un film. Ma ci è lo stesso arrivata tardi, mica subito. E non è che gli Avengers fossero proprionun titolo di serie B

      Elimina
  4. Ho conosciuto Monica in Nextwave ed è stato subito amore, cazzuta, super potente,in una scena del secondo o terzo capitolo scherza sulle abitudini sessuali di tutti gli avengers, si potrebbe trovare un modo di fare una serie su di lei simile a Nextwave.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su questo invece non sono d'accordo. Nextwawe, personalmente è perfetto così, perchè racchiuso in un suo mondo di vedere e fare fumetto. Ma sono ovviamente idee personali

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio