Didascalia

Didascalia

domenica 23 ottobre 2016

Archie della Bd, Omega Men, Il mondo bizzarro del Dottor Strange e Top 10 (Conigli per gli acquisti)

Benvenuti cari centounisti, ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che forse si ricorda ancora come si fa.Enfasi sul "Forse".
Con la stagione delle fiere, delle piogge e del freddo alle porte, ci sembra d'uopo riportare alla ribalta la rubrica dove vi consigliamo cose da leggere, che potreste non aver notato, o anche solo perso di vista. Non c'è veramente molto altro da dire, se non che almeno una delle serie di cui parliamo qui sotto, avevamo detto non l'avremmo ami vista in Italia e invece....Insomma, siamo tipo una bussola che indica il Sud. Ma bando alle ciance, e seguiteci dopo l'intervallo!
Si ringrazia Huma per il logo


 Archie

Autori:  Mark Waid-testi/Fiona Staples ed Annie Wu-disegni
Casa Editrice: Edizioni Bd
Numero volumi: 1 (serie in corso)
Prezzo: 15 €
Dove lo trovo?:Su Amazon/In fumetteria
Recensione: Ho iniziato ad appassionarmi delle avventure di Archie, da qualche anno, quasi per caso. Come molti appassionati di fumetto Americano, avevo sempre sentito parlare di questo "Topolino", di questo giornale per bambini e adolescenti, che era stato per molti il primo fumetto mai letto. E, leggendone qualche storia, avevo intuito che, seppur a tratti molto divertente, il buon Archie non avrebbe fatto molta strada in Italia. E poi, il colpaccio. Mark Waid, probabilmente il mio scrittore di fumetti preferito, si lancia nell'impresa di rilanciare il rosso di Riverdale, con una nuova veste grafica, e uno stile più moderno. E così, ho preso il primo numero in digitale non appena è uscito in america. E poi il secondo. E poi il terzo, e ridendo e scherzando ora sono un fan di Archie. La storia è sempre quella, un giovanotto un po' comune un po' bizzarro, è in mezzo ad un triangolo amoroso con due ragazze, una ricca snob ma profonda, e una bionda ragazza della porta accanto un po' mascolina. Situazioni comuni, e non. In una piccola città americana, che si espande, e diventa una piccola cittadina del mondo. Un mondo dove c'è spazio per tutti, dal comprimario divertente e particolare, alla comicità fisica, a quello che è un genere di fumetto che forse si è perso per strada: quello dell'intrattenimento puro. Certo, c'è azione in Archie. C'è Pathos. C'è comicità. Ma tutto sapientemente mixato, secondo la formula magica della casa editrice, che è riuscita a fare quello che è probabilmente uno dei migliori reboot della storia.
E, non sto scherzando, il primo numero di questo nuova serie? Probabilmente è uno dei tre primi numeri migliori che io abbia mai letto. Un gioiello. Poi, la storia perde un po' di questa freschezza, ma poco importa. Archie vi ha già catturati. E non vi lascerà andare troppo presto.
Consigliato a chi piace dire "Eh ma io questa cosa la seguo da anni, da prima che fosse ganza!". A chi non sa scegliere un genere, e a chi adora la geometria.
Ne abbiamo parlato sul blog?  Abbiamo parlato di Archie qui
Voto Conigliesco: Il primo numero, 5 conigli su 5. Il resto un bel 3.5 su cinque

Dottor Strange: Un Mondo Bizzarro
Autori: Jason Aaron-testi/Chris Bachalo-disegni
Casa Editrice: Panini Comics
Numero volumi:1 (serie in corso)
Prezzo: 12€
Dove lo trovo?: Su Amazon/In fumetteria
Recensione: Il traino che ha un film, su un personaggio a fumetti, è ormai qualcosa a cui siamo abituati. E quindi, Aaron e Bachalo, si prendo la briga di rilanciare un po' il Dottor Strange, personaggio Marvel della prima ora, ma che per motivi vari e bizzarri, ha sempre faticato a trovare un suo spazio all'interno della prima fascia del suo universo. Forse perchè, una volta che il tuo protagonista è talmente forte da vedere la manifestazione fisica dell'eternità, allora o sei molto bravo a trovargli delle sfide, oppure magari ti impelaghi in situazioni letterarie poco creative.
Questa nuova avventura del buon dottore, parte con i migliori auspici. Un team creativo solido, che ha già avuto esperienza di lavorare assieme su altre serie molto divertenti, e relativa carta bianca su quello che può succedere.
Tutti, quando parlano di questa serie, non possono star zitti e non dire quanto Bachalo sia scatenato, e dia sfogo alla sua vena onirica e psichedelica, degna della miglior tradizione del dottore. Se però sapesse disegnare anche le persone, forse sarebbe tutto meglio,ma  magari sono io. L'apparato grafico resta comunque un qualcosa di maiuscolo, e Aaron usa il suo vecchio trucco di riprendere vecchie trame già viste (non ti perdonerò mai il tuo Thor Jason), ma con una spinta in più, che le rende un qualcosa di spigliato e appassionante. Un fumetto che dà profondità ad un personaggio misterioso, e che aveva bisogno di più corpo, e di stabilità. Un fumetto che rimette lo stregone supremo sulla mappa, e che risulta un ottimo inizio di una nuova grande avventura.
Consigliato a chi vuole un maggiordomo che sa il kung-fu, a chi vorrebbe un mantello volante, e a chi pensa che Power Rangers Mystic Force abbia un bel finale.
Ne abbiamo parlato sul blog? Abbiamo parlato del buon dottore qui
Voto Conigliesco: 3.5 conigli su 5

Top 10

Autori:Alan Moore-testi/Gene Ha-disegni
Casa Editrice: RW-Lion
Numero volumi:2
Prezzo: 32,95€
Dove lo trovo?:Su Amazon/In fumetteria
Recensione: La cosa bizzarra, quando si parla dell'Alano Moro dei fumetti, è che, pur avendo un bibliografia ampia e variegata, basata spesso sul fantastico e il fuori dall'ordinario, lo stile di scrittura del signore inglese, sia in verità molto semplicemente basato su un fatto: io prendo una situazione,e la ribalto un poco. E magari ci metto uno stupro che sai mai.
Top 10, è un fumetto su una centrale di polizia...gestita da supereroi, che vivono in un mondo di supereroi. E già qui, credo che abbiamo di fronte un concetto estremamente divertente.
E poi, Moore e Ha, gettano ancora benzina sul fuoco, e ci presentano i personaggi. Quelli che omaggiano eroi già esistenti, quelli che fanno il verso ad oscuri eroi britannici, e quelli che sono semplicemente qualcosa di nuovo. Un distretto di personaggi in grado di reggere una serie regolare in solitaria, che diventano più grandi della somma delle loro parti. Non importa molto quale sia la trama generale di Top 10, che è un vero e proprio scorcio di vita nel lavoro di questi cavalieri in blu, ma proprio questi eroi, pulsanti come pochi, e veri come pochi. Veri nella loro finzione, riuscendo a dare a Moore e Ha il "La" per una belle allegoria sui problemi del nostro mondo, toccandoli, a volte anche con prepotenza, o a volte anche solo sfiorandoli, criticando ed usando allo stesso tempo anche i classici tropi del fumetto di supereroi.
Ha è un mostro del fumetto moderno, uno dei migliori disegnatori sul mercato, il cui unico difetto èm quello di essere un pelo statico. Ma porca vacca, se questi sono i difetti, ci metto una firma.
Una delle opere meno citate del buon Alano, ma una di quelle che sorprende di più.
Consigliato a chi ama le liste, i polizieschi, e i gatti cosmici.
Ne abbiamo parlato sul blog? No  
Voto Conigliesco: l'opera completa è un bel 4 conigli su 5


Ricomincia da qui

Autori:  Stefano Tirasso-testi &disegni
Casa Editrice: Bao Publishing
Numero volumi: unico
Prezzo:   16€
Dove lo trovo?:Su Amazon
Recensione: Due Ragazzi, un campo scout, una vita da ricordare e il ricordo di una vita pronta  a fare un passo in avanti. Sapete come su questo blog si sia sempre sensibili alle prime prove di nuovi autori. Metteteci poi che Tirasso è anche concittadino, e noi ci andiamo a nozze.
"Ricomincia da qui" è uno degli albi più visivamente originali dell'anno. Lo stile di Tirasso, è molto diverso da quello "classico" italiano, arrivando ad avere influenze quasi francesi, con un tratto leggero e onirico, perfettamente a metà fra il reale e il cartoonesco. Le esagerazioni di alcuni elementi diventano parte integrante della storia, tecnica che non tutti riescono a padroneggiare. Il fuoco, l'acqua, lo spirito di quello che Stefano vuole raccontare, traspare in modo estremamente maturo dai suoi disegni.
Purtroppo, lo stesso non si può dire della storia. I dialoghi sono piuttosto meccanici, e molto poco spontanei. La storia fatica a trovare un suo ritmo, risultando a tratti troppo scorrevole, o semplicemente una scusa per inserire una sequenza disegnata un po' particolare.
C'è quasi il voler ricercare l'ossimoro, il voler raccontare una storie poetica, con una morale di fondo, o una storia di vita vera. Purtroppo le due cose non si incrociano molto bene, e il tutto risulta un poco forzato.
Si tratta di una prima prova di sceneggiatura, è vero. Putroppo però non è una prima prova super solida, almeno da quel punto di vista.
"Ricomincia di Qui" risulta un bellissimo artbook, con una storia sottile che prova a tenere assieme i disegni onirici che rimangono impressi negli occhi e nella testa di chiunque anche solo sfogli l'albo. Un'esperienza bizzarra, dove è il disegno a parlare per l'autore, e non le sue stesse parole. E questo è sicuramente un bene, perchè le potenzialità per un progetto successivo molto ben fatto ci sono. Nel parere di chi scrive, un fumetto è sapiente mix di disegno e parole. Se uno dei due supera l'altro, qualcosa non torna. Ci sentiamo comunque di consigliare questo fumetto, sebbene per noi non sia proprio sufficente, non perchè l'autore abbia bisogno del nostro aiuto, ma perchè, la sua prosa,e  il suo messaggio, potrebbe colpirvi, come colpì lui stesso quel campo scout. Consgliato a chi pensa che BAO sia un un nome metal, a chi ha fatto gli scout (Akela presente) e a chi vuole leggere qualcosa di nuovo.
Ne abbiamo parlato sul blog?  No
Voto Conigliesco: La storia in sè, è un due conigli su cinque. I disegni sono un buon 4 su 5. Fare una media matematica su un'opera completa, è facile, ma poco divertente. Purtroppo, non i sento di dare una sufficienza piena, ma piuttosto un 2.75 su 5, ma con buone speranze per il futuro.


Omega Men

Autori:  Tom King-Testi/AA.VV.-disegni
Casa Editrice: Rw Lion
Numero volumi:2
Prezzo:   12,95€
Dove lo trovo?:Su Amazon/In fumetteria
Recensione: Nel sistema di Vega, un gruppo di ribelli chiamati gli Omega Men, uccidono il portatore di speranza, la Lanterna Bianca chiamata Kyle Rayner. E da quel momento, tutti sono le loro tracce. Ma questo, non era un semplice atto di terrorismo. Era una rivoluzione.
Un thriller politico fatto di colpi di scena, dubbi sulla morale e doppiogioco, con un cast di vecchie eroi Dc, al quale viene ridata una nuova vita.
Un ritorno alla Dc "cosmica", che per anni vantava un pacco di testate e di profondità.
Una serie che doveva durare dodici numeri, poi otto, poi sei, e poi la forza dei suoi lettori l'ha riportata a dodici, perchè è davvero così interessante. 
Una serie di cui non si può parlare molto, per lasciarvi tutto il gusto di scoprirla, e di stupirvi ad ogni giro di boa e colpo di scena.
Personalmente, trovo bizzarro non pubblicarla tutta in un'unica soluzione come negli USA, ma dividerla in due Tp, ma poco importa.
Se deve essere lodato l'alpha. Se dobbiamo piegarci ad esso, e vivere in schiavitù, noi vogliamo essere il contrario. Noi vogliamo essere l'Omega.
Consigliato ai peccatori, a chi sa che le sue azioni hanno un impatto, e a chi crede in una fine.
Ne abbiamo parlato sul blog?   No
Voto Conigliesco: 4 conigli su 5, una delle letture più piacevoli dell'anno


Contest of the champions

Autori: AA.VV.
Casa Editrice: Panini Comics
Numero volumi:Unico
Prezzo:  15 €
Dove lo trovo?:Su Amazon
Recensione: Strano a dirsi,  ma anni fa, gli eroi non si picchiavano a dozzine ogni due per tre. Il tutto era un evento raro, che andava celebrato. In occasioni dei Giochi Olimpici, la Marvel lancerà così una miniserie, che vedeva eroi vecchi e nuovi, da ogni parte del mondo, prendere parte a diverse sfide. Il premio in palio? La sopravvivenza del mondo stesso.
Due miniserie, forse invecchiate non troppo bene, raccolte in un unico albo, che fa sicuramente la sua figura.
Certo, i dialoghi sono molto forzati, e vivendo in un mondo dove è molto più bizzarro NON vedere i supertizi picchiarsi fra di loro, l'impatto delle storie è minore, ma Contest of The Champions è un lettura estremamente rilassante.
Non perchè sia lenta o noiosa, anzi. Ma perchè si tratta di un fumetto molto semplice, creato per attirare nuovi lettori, e per strizzare l'occhio a vecchi, con uno stile ragguardevole, e per nulla invadente.
Contest of the Champions è un fumetto che magari non vi lascerà a bocca aperta, magari non riterrete imprescindibile, ma che vi divertirà, e lo farà anche bene. E c'è qualcosa in più da chiedere ad un fumetto?
Consigliato a chi si sente internazionale, a chi vuole rivedere vecchie facce del cosmo Marvel, e a chi adora l'azzardo.
Ne abbiamo parlato sul blog?  Abbiamo parlato di molti dei protagonisti
Voto Conigliesco: 3 conigli su 5


Dracula e l'esercito dei mostri
Autori:  Kurt Busiek-Testi/AA.VV.-Disegni
Casa Editrice: Editoriale Cosmo
Numero volumi:3
Prezzo:   3,5 €
Dove lo trovo?: In edicola e in fumetteria
Recensione: Vlad Tepes Dracula, Dracula l'impalatore, viene fatto resuscitare ai giorni nostri, per servire una multinazionale. Ma, come potete bene immaginare, il signore dei vampiri non è servo di nessuno, e già pianifica una fuga, mentre sulle sue tracce si mette una famiglia di cacciatori di vampiri. E nel frattempo, che ne sarà del giovane che ha aiutato a risvegliare il conte di Valacchia?
Una moderna reinterpretazione del mito di Dracula, che lascia il segno con la sua originalità, e la bizzarra distanza dallo stile "classico" del suo autore. Una serie tagliente, forse pesante, ma comunque intelligente ed equilibrata, dove la furia dei mostri è messa di fronte alla furia degli uomini, in un gioco di fumo e specchi non sempre prevedibile. Una partita a scacchi fra il signore dei vampiri, e i nuovi poteri oscuri che dominano il nostro mondo,  in un avventura dove paradossalmente l'azione si prende una pausa, e l'introspezione prende corpo.  E lo prende bene.
L'edizione Cosmo, è molto economica, ed è in formato bonellide in bianco e nero. La cosa non è una male per se, ma purtroppo il fumetto nasceva a colori, e la modifica nella colorazione ne rovina un po' la lettura. Mi rendo conto che pubblicare un tutto a colori avrebbe avuto un prezzo maggiore, ma a tratti la lettura è quasi fastidiosa, e questo è un peccato.
Consigliato a chi si fa tornare i conti, a chi non ama l'aglio, e a chi si non ama specchiarsi
Ne abbiamo parlato sul blog?   No
Voto Conigliesco:3 conigli su cinque, ma l'edizione non gli rende giustizia.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Vi ricordo che se acquistate qualcosa su Amazon con i link del blog, ci date una mano. Se no, fa lo stesso. Pronti a partire. Let's go.

4 commenti :

  1. Ci sei mancato Giova!

    RispondiElimina
  2. Mi interessa soprattutto dottor strange, senza nulla togliere agli altri, ma ho sempre voluto saperne di più!

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio