Didascalia

Didascalia

venerdì 8 aprile 2016

Jack Ryder, il Creeper: Non sono pazzo. O forse sì. (Fresh from the Past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che ha fra i suoi primi post un articolo sull'eroina nota come "La seconda Tigre Bianca". Perchè dirvi questo fatto? Beh perchè l'idea alla base di Comicsverse 101 era quella di parlare di quelle cose di cui non parla nessuno, anche se sono personaggi molto poco conosciuti e sfruttati. Quindi, oggi, in omaggio al blog "prima maniera", parliamo del Creeper!
Ma il Creeper non è d serie B! Ha fatto dei cammei nei cartoni! Ah beh. E' proprio il cammeo che indica la popolarità.

Creato nientemeno che da Steve Dikto nel 1968, il Creeper faceva parte di quella rinomata scuderia che appariva su "Showcase" (più precisamente nel numero 73), ovverosia quei personaggi che provavano ad avere il loro posto al sole dopo un episodio "pilota" apparso sulla testata. Della serie, ci era passato anche Flash. E Lanterna Verde. Ma anche un pompiere. No ve lo giuro.
Fatto sta che il nostro eroe altri non è che Jack Ryder, un cronista senza peli sulla lingua, che viene licenziato dai suoi capi di Gotham City. Il nostro troverà quindi un lavoro nella sicurezza, e si prenderà il compito di proteggere un eminente scienziato, il Dottor Yatz.

Yatz verrà però rapito da dei gangsters. Ma, con quella logica che esiste solo nei fumetti, quella stessa sera, dopo il rapimento, i malvagi stavano dando una festa in maschera. Per non farsi riconoscere ed entrare indisturbato nella villa dove si svolgeva il party, Jack si recherà ad un negozio di costumi, dove il nostro raffazzonerà un travestimento bizzarro con pezzi di scarto. Con del cerone giallo, una parrucca verde, un vecchio straccio peloso come mantello, guanti e stivali, Jack era pronto per fare irruzione.
Siccome il piano "entro in una villa piena di mafiosi vestito di giallo" era oggettivamente stupido, Jack verrà trovato dai gangster, che gli spareranno. Per salvargli la vita, il dottor Yatz gli inietterà un siero, e gli impianterà sottopelle un attivatore meccanico. In pratica, il siero aveva il potere di creare nel soggetto uno stato superumano, grazie al quale Jack otterrà la superforza, la superagilità e il potere di rigenerare tutte le ferite. L'attivatore serviva per cambiare identità fra uomo/superuomo. Inoltre, in modalità "super", Jack tornava ad indossare il suo buffo costume. Preso il nome di Creeper, Jack sconfiggerà i criminali, ma non riuscirà a salvare Yatz, che verrà colpito da una pallottola volante.
Nel corso degli anni, le origini di Creeper cambieranno in modo abbastanza notevole. Secondo alcune versioni, Jack verrà drogato dai criminali, e il dottor Yatz gli impianterà due dispositivi (o uno con due funzioni) per salvargli la vita. L'idea era che la macchina "si ricordava" il Dna nel quale veniva impiantato, e poteva quindi riportare ogni corpo allo stato da lei memorizzato. Quindi sì, curava le ferite, ma rendeva Jack un folle sotto l'effetto di droghe, oltretutto vestito da fesso. Questo perchè, in origine Jack fingeva solo di essere un folle per spaventare i criminali, ma in seguito il Creeper sarà davvero un pazzerellone. Però, nel corso degli anni il nostro otterrà anche un potere in più. La risata del Creeper, si trasforma in un attacco sonico molto, molto doloroso.
Le incarnazioni del Creeper sono quindi varie. Non solo perchè Steve Dikto lascerà la testata dopo solo il primo numero (ma dando un'idea di trama agli scrittori successivi), ma soprattutto perchè, seppure Jack Ryder otterrà l'onore di una serie regolare....questa durerà sei numeri. E il suo arcirivale, il mutaforma Proteus morirà. Quindi, il personaggio verrà relegato all'onore di fare il comprimario in numerosi albi, ma senza una vera coerenza narrativa.
Subendo revisioni su revisioni, il Creeper diventerà un personaggio sempre più bizzarro. Ci verrà rivelato che Il Creeper e Jack Ryder erano due personalità distinte, e che la prima odiava la seconda.
Questo mentre il folle in giallo si lanciava in acrobazie tutto in giro per l'universo Dc, arrivando anche a combattere mostri di grosso livello, come il superdemone Eclipso.
Seppur il nostro arriverà anche a perdere la vita in azione, nel 1997, il nostro otterrà una seconda serie regolare, che durerà ben dodici numeri. Però. Dai. Son risultati.
Questa nuova serie esplorava il rapporto fra Jack e il Creeper, e ci rivelava che Yatz aveva mentito, e che nelle origini di Creeper c'entrava Proteus. Solo che, oh, dodici numeri. Non ci hanno detto come andava a finire la questione.
Nel 2006 le origini del Creeper subiranno un bel reboot. Jack Ryder è il conduttore di un controverso show televisivo chiamato "Hai torto!" (che è un po' il motto della mia vita). Ryder supportava le ricerche di Vincent Yatz, scienziato che aveva creato una cellula staminale sperimentale che poteva rigenerare ogni tipo di ferita, una sorta di "pelle intelligente" per aiutare a curare le vittime di grandi ustioni. Poi la storia si ripete, i gangster rapinano  e rapiscono Yatz, quest'ultimo per salvare la pelle intelligente la inietta a Ryder, e il nostro si trasforma. Questa volta però, il pelo sulla schiena è pelo vero. Forza Reboot. Aggiungete dettagli utili dal 1986.
Fatto sta che il Creeper sarà risorto, anche questa volta come personalità alternativa a Jack, con cui però può comunicare mentalmente. Quindi di base la storia aveva due protagonisti, Jack e il suo alter ego, in una mossa di trama che a molti piace, ma a me fa abbastanza schifio.
Fatto sta che dopo aver indagato un po', Jack e Creeper ritroveranno Yatz, e scopriranno che era stato rapito dal Joker, che aveva contribuito alla creazione della pelle intelligente, inserendo nella formula il suo veleno, che spiegava perchè Creeper fosse folle. Sigh.
Il Joker ucciderà Yatz, ma sarà fermato dal nuovo eroe, che deciderà di concerto con se stesso di darsi alla lotta la crimine.
Durante il suo scontro col Joker, il Creeper incontrerà anche Batman, che, sorpreso da questo nuovo eroe, deciderà di dargli una chance reclutandolo nel suo gruppo di eroi clandestini noto come "Gli Outsiders". La permanenza di Jack sarà però di breve durata.
In più, nella miniserie "Reign in Hell", che ha più errori di continuity di quel fumetto dove dicono che Capitan America ha ucciso Hitler (quando sappiamo tutti che è stato la Torcia Umana), scopriremo che non c'è nulla di tecnologico nel Creeper, ma che il nostro è in realtà un demone che ha posseduto Jack Ryder. Ma questo verrà modificato più in fretta di quanto voi possiate dire "FERMO UN MINUTO! QUALE TORCIA UMANA!" e questo demone creeper si rivelerà un demone semplice, che però è uguale al Creeper supereroe. Però. Un dieci alla fantasia.
Nell'universo Dc dei nuovi 52 però, Creeper un demone lo è davvero. Più precisamente un Oni. un demone giapponese. Il demone era stato ucciso dalla spada mistica dell'eroina Katana, che ne aveva intrappolato l'anima. Il nostro riuscirà però a liberarsi, e a prendere possesso del corpo di un defunto Jack Ryder.
Il Creeper era un personaggio squisitamente postmoderno. Un folle indistruttibile con un costume fesso, al lettore di oggi urla "DEADPOOL" fortissimo, solo molti anni prima. E di base, ai nostri occhi un personaggio così, che unisce lo slapstick alla violenza cruda dovrebbe funzionare sempre. Però, ci sono un po' di problemi col personaggio. Il primo, più oggettivo, è che il Creeper è sempre un po' fuori posto. Negli anni 60 era troppo fuori dagli schemi, e una volta arrivato il momento storico in cui il nostro poteva sfondare...altri aveva preso la sua nicchia, costringendo gli autori a rendere il nostro uno scarabocchio di incoerenza in un mare di personaggi molto più accattivanti.
Il secondo, è che il Creeper ha molti, troppi angoli. Vogliamo giocare sulla dicotomia Uomo/Mostro? Su quella Giornalista/Vigilante? E comunque, anche in questo caso, c'è sempre, sempre qualcuno che fa quello che il Creeper fa. Solo meglio.
Ma quindi, perchè il nostro continua a farsi vedere? Un po' per la famosa Sindrome di Moon Knight, dove un personaggio relativamente mediocre si salva perchè ha un costume figo (ma ne parlerò meglio in futuro), un po' perchè coi personaggi di serie B puoi fare grandi cose. E il Creeper è in serie D, quindi ci puoi fare davvero quello che vuoi. Che è un grosso bene, e un grosso, grosso male. Vedremo gli sviluppi.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Non sentite quel buon odore di nostalgia? Ah! Sa di sei views. Pronti a partire. Let's go!

10 commenti :

  1. Hai ragione sull'utilizzo dei personaggi di serie B....

    Detto questo, personaggio dalla storia abbastanza incasinata, nell DCU avevano risolto tutto come un Joker buono se non sbaglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nì. Era uno che finiva in una vasca di veleno del joker sperimentale e otteneva i superpoteri

      Elimina
    2. Beh era comunque una semplificazione, E mi pare fosse un buono dato che poi si unisce alla Justice League

      Elimina
    3. Si infatti il mio commento era riferito al "era un joker buono" :)

      Elimina
  2. E anche "Quale Capitan America?" (James Buchanan Barnes, per la precisione)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello meno, quando per il grande pubblico la Torcia Umana non solo è Johnny Storm, ma si chiama l'Uomo Torcia ;)

      Elimina
  3. Il "non sono pazzo del titolo" si riferisce al personaggio o a te che hai fatto un post su di lui? Comunque pensa che quando ne hai parlato nell'articolo della Suicide Squad mi ero chiesto "vorrei saperne di più" quindi grazie

    RispondiElimina
  4. Io l'unica cosa che sapevo di lui era l'apparizione in Batman Tas dove và appresso ad Harley.
    Quindi Moon Knight non ti piace?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che non mi piace, è che c'è un qualcosa dietro. Giuro che poi ne parlo

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio