Didascalia

Didascalia

lunedì 18 gennaio 2016

Segreti dal fumettoverso-parte 11

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che scava a fondo per trovare non diamanti, ma cose sbrilluccicose.
Come ad esempio una bella infornata di segreti dal fumettoverso, piccoli fatti, curiosità, e informazioni a tutto tondo sul mondo dei fumetti.
Per saperne di più, dovete solo saltare dopo l'intervallo!
Ora con tutte queste guerre segrete, trovare le copertine è uno scherzo!


 Perchè la Dark Horse si chiama così?
 Casa editrice indipedente, e una delle quarte forze editoriali americane, la Dark Horse comics è specializzata in fumetti su licenza e progetti di proprietà degli autori. Il suo nome, deriva da un'espressione americana, tratta da un romanzo di Benjamin Disraeli, che significa "un personaggio semisconosciuto che però alla fine vince"

Superman lavora al Daily Planet o al Daily Star?
 Nelle sue prime apparizione, la Meraviglia di Metropolis lavorava in un giornale chiamato Daily Star. Va citato però, che in quel periodo, il mercato dei fumetti più redditizio era quello delle strisce sui giornali, e in poco tempo anche Superman approderà sulle strips. C'era però un incoveniente di base: esistevano dei giornali molto grossi chiamati "Daily Star", e questo poteva convincere alcuni quotidiani a non voler accettare la striscia di Superman, per paura di pubblicizzare un giornale rivale. Siccome fra i maggiori quotidiani d'America non era presente un "Daily Planet", il nome verrà così cambiato nelle strisce, ed in seguito nei fumetti.

Joss Whedon scrive le pubblicità?
 Quando il regista Joss Whedon prenderà le redini negli X-men negli anni 2000, gli verrà spiegato come si scriveva un fumetto per la Marvel: 32 pagine più la pubblicità. Joss non capirà molto bene, e scriverà così trame da 32 pagine, ignorando però che all'epoca il conteggio reale era 22 pagine di fumetto e dieci di pubblicità esterne. Il nostro sarà quindi costretto a riscrivere i primi sei numeri della serie.

Il giallo di Dick Tracy è senza finale?
 Nel 1990, il detective privato delle strisce sui giornali più famoso del mondo, Dick Tracy e il suo impermeabile giallo, faranno la loro comparsa sugli schermi del cinema. In una mossa americana che si sta diffondendo anche da noi, si deciderà di pubblicare anche la novellizzazion dell'opera, scritta da Max Alan Collins, che era lo scrittore regolare di Tracy dell'epoca. Siccome però il libro sarebbe uscito prima del film, la storia non si conclude, e l'identità segreta del cattivo non è presente nelle prime cinque edizioni del libro, ma appare solo dalla sesta in poi. Oggi, con l'amore che abbiamo per gli spoiler, tutto questo non sarebbe possibile.

Dove nasce Sand Seref?
 Il fumetto di Will Eisenr "The Spirit", è famoso per il grande numero di femme fatale che inondano le sue pagine. Quella che però è una delle più forti, è Sand Seref, la fidanzata d'infanzia dell'omonimo Spirit, che ha alle spalle una storia tragica di giovani amori e vite spezzate. Ma, oltre a questa storia tragica, la nostra ha anche una storia buffa. Infatti, la storia che introduce Sand Seref nel mondo di Spirit, è in realtà una storia di John Law, un altro personaggio di Eisner, che il nostro aveva provato a lanciare sul mercato per trovare un personaggio che potesse sfondare. Dopo che Spirit avrà raggiunto il successo, Will, che era un fan di Sand Seref, deciderà di traghettarla nel nuovo fumetto, ricolorando la vecchi avventura.

E' meglio un dollaro oggi, o un milione domani?
 Nel numero 1 di Action Comics, il fumetto più costoso del mondo, che contiene la prima apparizione di Superman, era presente una pubblicità che nasconde una sottile ironia. Trattasi infatti di un concorso a premi, che chiedeva ai piccoli lettori di strappare la prima pagina dell'avventura western "Tex Dawson" (Action comics 1 era infatti un antologico) e di colorarla. Il premio per il 25 lettori più bravi, sarà quello di un dollaro. Che, nel 1938 erano tipo 17 dollari di oggi. Considerando che una copia in buono stato di Action Comics di dollari ne vale un milione, se qualcuno avesse partecipato al concorso, ma tenuto il fumetto ora si sarebbe strappato anche i capelli.

Jack "King" Kirby ha inventato Moon Boy?
 Una delle ultime opere per la Marvel del re dei fumetti, era Devil Dinosaur, la storia di un tirannosauro mutante rosso e di un giovane cavernicolo, mentre il duo vive avventure nella preistoria che spaziano dal mistico all'avventuroso. In origine però, nei progetti del re, la serie doveva prendere piede nel presente, in un continente perduto. Quindi, la Marvel ci ha tolto il team up fra Daredevil e Devil Dinosaur, storia che avrei comprato in sei copie al solo sentirla nominare. Oh beh. perdita vostra.

Qual'è il vero nome di Wonder Woman?
In origine, nei progetti del suo creatore, il nome di battaglia della principessa delle Amazzon doveva essere "Suprema, the Wonder Woman". Il nome, considerato poi troppo simile a Superman, sarà modificato in quello che conosciamo oggi.

La Marvel voleva rebootare nel 1986?
 Dopo 25 anni di attività, la Marvel Comics deciderà di lanciare una nuova linea di fumetti: il nuovo universo. Un cosmo di nuovi eroi, che si trovavano a vivere problemi più "reali", in modo da mimare al meglio il mondo moderno che possiamo trovare fuori dalla finestra. Questo progetto avrà fortune alterne, e una delle peggio conclusioni di tutti i tempi.
Fatto sta che l'idea originale della Marvel era quella di fare un reboot del suo universo, simile a quello fatto dalla Dc con la sua Crisi, che in quel periodo vendeva come il pane. La cosa sarà però accantonata, ma un progetto simile sarà l'universo Ultimate lanciato negli anni 2000. "FINO AD OGGI GIOVA! SECRET WARS E' UN REBOOT!". Eh, la Marvel dice che è un rilancio....diciamo che è un soft reboot. Così siam contenti tutti.

Chi ha diretto il primo film di Batman?
 Il crociato mantellato aveva avuto già alcune apparizioni in un paio di serial cinematografici, ma negli anni 60 Andy Warhol (no ve lo giuro) deciderà di dirigere un film sul cavaliere oscuro intitolato Batman Dracula. Il film, che non aveva i permessi della Dc comics, si perderà però nel limbo.

Come mai il quartier generale della Legione dei Super Eroi è un razzo?
 Gruppo di eroi adolescenti nel 31esimo secolo, la Legione dei Super-eroi aveva come primo quartier generale un enorme razzo. Ci verrà rivelato che lo stesso era però un giovane alieno, col potere di mutarsi in una fortezza, che userà per salvare la Legione, perdendo però la memoria. Incapace quindi di tornare umano, perchè non si ricorda proprio di essere umano, il nostro verrà onorato dalla legione venendo da loro usato come base. Della serie "voglio urlare ma non ho una bocca"

Da dove nascono le storie di She-Hulk?
 Negli anni bui senza internet, la Marvel per pompare i suoi lettori di hype, pubblicava magazine e riviste a tema, dentro le quali erano anche inserite pin-up di eroine, e a volte anche di eroi. Uno degli artisti più prolifici, era Kevin Nowlan, che darà un'idea a JOhn Byrne per una storia dei Fantastici Quattro. In questa avventura, un paparazzo riesce a fotografare She-Hulk in topless, e prova a pubblicare la foto su un giornale di bassa lega. Il tipografo però vedendo la pelle verde pensa ad uno sbaglio, e ricolora la foto. Il mio è un blog che campa di gente che cerca foto di She-hulk nuda, quindi posso capire dove si volesse andare a parare.

Ma Cable, in che gruppo sta?
 Antieroe mutante e padre putativo dello zeitgeist anni 90. Cable è un personaggio creato da Rob Liefeld: un soldato con un braccio robotico e un passato misterioso. Sebbene col tempo il nostro diventerà uno stabile del mondo mutante, rivelandosi figlio degli eroi Ciclope e Fenice, in principio Rob non sapeva bene il passato della sua creatura, e voleva inserirla in un altro progetto che gli sarebbe stato affidato: il rilancio del gruppo di eroi canadesi Alpha Flight.
Il progetto però non andrà in porto, e a Rob saranno dati in mano i giovani eroi "I Nuovi Mutanti", che diventeranno la nuova casa di Cable.

Amalgam era uno scambio?
Dopo decenni di dibattiti e di richieste, negli anni 90 Marvel e Dc decideranno di far scontrare i loro personaggi in una gara di popolarità, e per un po' di unire i due universi, dando vita al progetto Amalgam, dove potevamo vedere interagire Batman con l'Uomo Ragno, ma anche assistere ad un parata di eroi "fusione", tipo Darkclaw (Batman più Wolverine) Supersoldato (Superman più Capitan america) e ovviamente Lobo il Papero (Lobo più Howard il papero).
All'inizio del progetto, verrà però vagliata una proposta: potremmo dare a questo crossover più pepe, facendo sì che alcuni personaggi passino dall'altra parte della barricata, diventando ufficialmente eroi dell'altra casa editrice. Per problemi di copyright, di ristampe e altre beghe legali, tutto questo non succederà. Non si sa bene l'elenco dei personaggi che sarebbero dovuti essere scambiati, ma si vocifera che Wonder Woman sarebbe dovuta passare alla Marvel. E boh gente, sarebbe stato pazzesco.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Wonder Woman contro Thor,Capitan Marvel e Wonder Woman che pestano i cattivi, Wonder Woman che si mette con Capitan America che il soldato americano che si era perso su Isola paradiso....si chiama pure Steve! SAREBBE PERFETTO! Pronti a partire. Let's go!

10 commenti :

  1. Ma starbrand e nightmask dei vendicatori di Hickman hanno a che fare con quelli del New Universe o è solo il nome?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno poteri simili, ma la connessione si ferma lì!

      Elimina
    2. Ok, grazie. Il fatto e che ho cominciato a leggere hickman dopo infinity, quindi alcune cose mi sono poco chiare.

      Elimina
    3. Certo. Nessun problema siam qua per questo!

      Elimina
    4. Beh, diciamo che hanno a che fare abbastanza: non sono lo stesso personaggio, ma Hickman ha ripreso la mitologia di new universe paro paro e la ha reintegrata nella Marvel, e hanno lo stesso ruolo "cosmico". New universal di Ellis e Larroca a me era piaciuto un botto, peccato ci sia stata una sola stagione.

      Elimina
    5. Si e no ecco. Cioè, Nightmask non era una forza cosmica o un personaggio così potente. E lo Starbramd era una cosa molto più misteriosa. Diciamo che Nightmask è simile, e Starbrand è un reboot toh.

      Elimina
  2. Strappare una pagina ad un fumetto (anche se di pubblicità)...abominio!.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si usava! C'era proprio un'idea diversa di cosa fosse il fumetto come oggetto

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio