Didascalia

Didascalia

mercoledì 20 gennaio 2016

Batman: il film del 1966-la recensione onesta (Fumetti in Tv)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che passa dai fumetti ai film con la stessa velocità....no vabbeh, non con velocità. Però lo fa.
Torna Fumetti in Tv, la rubrica che si occupa di parlare delle apparizioni sullo schermo dei nostri beniamini. Oggi, come il titolo suggerisce, parliamo del film ambientato nell'universo della serie di telefilm anni 60 del cavaliere oscuro. Per saperne di più, su questo prodotto spesso citato ma poco vissuto, saltate dopo l'intervallo!
NANANANANANANANANA COPERTINA!


 Film del 1966 prodotto dalla 20th century Fox, diretto da Leslie H. Martison e scritto da Lorenzo Semple Jr, Batman:il Film (da adesso in poi BF), usciva nelle sale dopo la prima stagione della serie televisiva del pipistrello, sebbene in origine sarebbe dovuto fungere da pilota per quest'ultima.
Il film, primo vero lungometraggio dedicato a Batman, avrà uno scarso successo al botteghino, rifacendosi dei costi più qualche spicciolo, ma lancerà prepotentemente la serie sul mercato internazionale, risultando così una mossa vincente.
Girato con un budget più elevato di quello della serie Tv, il film mostrerà numerose innovazioni all'interno dello Show (principalmente i bat-veicoli e qualche set), che saranno però poi dimenticate una volta tornati sui set con budget minori.

Dati tecnici (105 minuti) 

Quattro pericolosi criminali, il Pinguino (Burgess Meredith), Joker (Cesar Romero), Enigmista (Frank Gorshin) e Catwoman (Lee Meriweather) hanno rubato uno yacht intero, contente una misteriosa invenzione: una macchina che può ridurre un uomo in polvere, togliendoli l'acqua dal corpo. Il quartetto vuole usare questa macchina per ricattare tutti i paesi del mondo. Tocca quindi a Batman (Adam West) e Robin (Burt Ward) mettersi contro le loro vecchie nemesi e salvare prima Gotham, e poi, il mondo intero.
E forse, lungo la strada, il crociato mantellato potrà trovare anche l'amore...
 Due piccole note di colore. Catwoman è interpretata dall'ex Miss America Lee Meriwether, invece che da Julie Newmar, la Catwoman della prima stagione del telefilm. Sebbene la presenza di Lee sia maiuscola, Julie (che aveva cucito ella stessa il costume di Catwoman) riprenderà poi il ruolo nella seconda stagione. A livello di ruoli famosi, praticamente tutto il cast è famoso principalmente proprio per questo film e per la serie, tranne Burgess Meredith che è un gigante, nonchè l'allenatore di Rocky.
Sul fronte doppiaggio, il film esce in un periodo dove i dialoghi erano più adattati che tradotti. Mettiamoci anche che BF è famoso per giochi di parole e enigmi bizzarri, e il risultato è un doppiaggio che forse un po' stride comparato con l'originale, ma resta comunque un buon prodotto. Curato dalla C.D.C., il doppiaggio conta alcune delle punte di diamante dell'ambiente. Citiamo anche per completezza, che la serie e il film hanno due cast diversi.
I personaggi sono:

Batman: Glauco Onorato (Bud Spencer in  "Lo Chiamavano Trinità" e in molti altri film)
Robin:Massimo Turci (Sal Mineo in "Gioventù Bruciata")
Catwoman:Rita Savignone (Whoopi Goldberg in "Sister Act 2")
Joker: Gianfranco Bellini (HAL in "2001 Odissea nello Spazio")
Pinguino:Sergio Tedesco (Kaa ne "Il libro della giungla". Il Signor Tedesco è un mio eroe personale. No sul serio)
Enigmista: Oreste Lionello (Woody Allen in "Io e Annie")


Cosa c'è di Non Buono
 Sì, stavolta facciamo a rovescio. E partiamo dal non buono. Di base, il budget più alto, non salva il film da alcuni effetti imbarazzanti. Certamente la serie voleva prendere un po' in giro il mondo fumetto, ma qui si esagera.
Introdurre quattro criminali è una mossa molto forte, ma putroppo non tutti hanno lo stesso spazio. Ed è un peccato, perchè son tutti dei mostri pazzeschi, e per quanto il Joker non mi piaccia, Cesar Romero è pazzesco e se avesse più parlato mi farebbe pur piacere.
Il film è parecchio formulaico, e in alcuni punti è abbastanza lento e tedioso, si vede che è un pelo allungato. Se fossero rimasti nei loro tempi classici della serie, il prodotto sarebbe stato molto più compatto e divertente.
Dei comprimari ci sono, ma anche se non ci fossero sarebbe uguale. E poi, il Joker indossa una maschera sul cerone bianco. E non ha senso!

 Cosa c'è di buono
Il cast è spaziale. Frank Gorshin è un mostro di bravura, e si mangia la scena. Burgess Meredith è un gigante, e fa una performance pazzesca, diventando in poco tempo il cattivo centrale. Stessa cosa per Lee Meriwheter, che si giostra un doppio ruolo senza problemi. Insomma, si vede davvero che gli attori si divertono, e la chimica del quartetto di criminali è una gioia per gli occhi.
Adam West è un Batman "Del periodo" convincente, e così Burt Ward.
Le scene d'azione, per quanto ridicole sono ridicole in senso buono. I gadget come la Bat-barca e il Bat-cottero sono una bella aggiunta, e danno al film un'ambientazione più estesa, e divertente. In modo molto sorprendente, il film fa una satira politica, sociale e ha una morale forte. No davvero.

Giudizio Finale
Ci sono due scene in questo film, che tutti citano a morte. Ridendone nella loro assurdità. In questo articolo, non sono citate. Perchè, se prese fuori contesto sono fesse. Sono fesse anche nel film? Di sicuro, però la serie in se è fessa. Perchè è un fumetto, messo su televisione. In modo oltretutto molto buono. Mettiamola così. in questo film Batman fa il detective, combatte il crimine a pugni, e a volte diventa violento. Ma del tipo che minaccia di uccidere tutti i criminali. E quindi al pubblico piace. Vero?
Detto questo, abbiamo un Batman a tutto tondo come....mai si è visto sullo schermo. Eh. Bizzarro. Un film che tutti prendono in giro in realtà prende molto bene Batman.
 Buffo.
E sì, è un film buffo, un film leggero e un film sciocco. Con momenti che ci fanno strabuzzare gli occhi, e altri che ti fanno strabuzzare gli occhi, ma poi sono geniali. Ma geniali nel loro essere fessi.
Di base, il team creativo sapeva bene quello che faceva, e il Batman anni 40 che spezzava il collo alla gente a calci era ormai un ricordo lontano. Negli anni 60, Batman era questo.
E' difficile, molto difficile, guardare al passato e giudicarlo con gli occhi di oggi. Perchè adesso sappiamo meglio cosa sia l'introspezione, conosciamo di più la psiche umana e tutto quello che volete.
Ma, a livello di cinematografia, di performance, e di sceneggiatura, BF, non è un brutto film. Certo, non è un capolavoro. Non è il milglior film di Batman di sempre. Ma, come per nostra tradizione, prende tre conigli su cinque.
Un film leggero, divertente, con dei momenti molto buffi che strappano una risata, e alcuni più satirici, che strappano un sorriso e sorprendono con la loro intelligenza. Un film che fa quello che deve fare. Raccontare una storia, tratta da una serie Tv. E' un film che mixa molto bene l'energia assoluta dei criminali e la calma sapiente di Batman. Insomma, è un film che va visto. Non solo deriso perchè vecchio. Anche perchè, se pensiamo sia assurdo, pensiamo che è un film su un fesso vestito da pipistrello. E tanto basta.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Commento sulle due scene che non ho messo in 5,4,3,2.... Pronti a partire. Let's go!

10 commenti :

  1. Beh colgo l'assist che hai lanciato, quali sono le due scene in questione? Una è quella dello spray repellente per squali, giusto? E l'altra?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speravo nessuno ne parlasse ;P Quella con la bomba

      Elimina
  2. Oddio che filmone... trovato a un euro in un mercatino!
    Ma vogliamo parlare dei malefici "metodi" dell'enigmista? Indovinelli random sparati nell'atmosfera con dei RAZZI?!?

    RispondiElimina
  3. Film esilarante. La cosa migliore è che tra i cattivi il Joker smebrava il piu normale XD

    Ah, ceti giorni non riesci proprio a liberarti da una bomba XD

    RispondiElimina
  4. Lo spray repellente per squali è fesso finché non sei inseguito da uno squalo :P

    A meno che tu non sia un duro come Jay Garrick, s'intende.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lì son pietrate...che poi, lo squalo è un modo per farti capire che c'è il Joker di mezzo in un modo pazzescamente fico

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio