Didascalia

Didascalia

venerdì 6 novembre 2015

Dieci nemici degli Avengers/ Vendicatori che meritano più attenzione (Top 10)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che ha scritto il titolo per Google, ma si sente sporco dentro per averlo fatto. "Avengers"...brr...
Torna "Sotto i riflettori" la rubrica che parla di quei cattivi che hanno incrociato le spade con i buoni, ma che lo potrebbero fare più spesso e in modi molto più creativi.
Oggi, parliamo dei nemici dei Vendicatori, e per saperne di più, saltate dopo l'intervallo!
Adoro quando ci sono immagini da copertina che calzano

10-Blackout
Essendo i Vendicatori un gruppo che va da un minimo di quattro membri, ad un massimo di una ventina, i nemici che i nostri andranno ad affrontare, hanno bisgno di molta potenza di fuoco. E pochi personaggi sono più forti di Marcus Daniels. Tecnico di laboratorio, il nostro verrà colpito da una macchina sperimentale, che gli donerà il potere di controllare la misteriosa "forza oscura", un'entità extradimensionale fatta di pura oscurità. Questo gli dona il potere di creare costrutti di tenebra resistentissimi (che possono coprire un'intero palazzo), teleportarsi e lanciare raggi neri concussivi.
La "forza oscura" è uno dei concetti Marvel più bizzarri nel suo essere poco spiegato, ma è probabile che Blackout sia uno dei suoi utilizzatori più potenti. Non sarebbe male vedere gli eroi più potenti della Terra sfidare questo maestro delle ombre.

9-Morgana Le Fay
Metà donna metà fata del sesto secolo, Morgana Le Fay era non solo sorellastra del famoso Re Artù, ma anche pretessa di Chton, un antica divinità oscura del Caos. Proprio da Chton Morgana imparerà la magia, e la userà per provare a dominare il mondo.
Probabilmente una delle maghe più potenti della storia, grazie alla sua natura ibrida, Morgana possiede enormi poteri mistici sia tribali sia innati, rendendola in grado di manipolare la realtà a più livelli. Se si riuscisse a toglierla dal suo ruolo di "Oddio è una cattiva gnagna" e la si mettesse nella situazione di minacciare i Vendicatori non solo perchè vogliamo far disegnare ad Esad Ribic un paio di zinne, allora potremmo avere a che fare con una realtà cangiante in cui una sola regola resta comune: Morgana Regna, gli altri soffrono.

8-Il Centurione Scarlatto
23esimo figlio in provetta del più grande nemico dei Vendicatori, Kang il conquistatore, Marcus Kang verrà scelto dal padre per aiutarlo nella sua conquista di ogni epoca temporale. Armato di un'armatura che ne aumenta forza e resistenza, di un alabarda energetica, del potere di viaggiare nel tempo e risorse militari futuristiche pressochè infinite, il Centurione Scarlatto è una di quelle minacce che può colpire ovunque, creando scenari da fantascienza ogni volta che appare, portando la morte dal tempo stesso. Un minuto i Vendicatori combattono lui, un minuto dopo un esercito di Dinosauri.
Aggiungiamoci poi che il nostro vuole a tutti i costi avere anche l'onore dalla sua (perchè non è fiero dei ventidue figli arrivati prima di lui) e che non ha un buon rapporto col padre, possiamo mettere in conto storie su storie di battaglie temporali e sfide all'ultimo secondo. Letteralmente!

7-La Presenza
Segei Kryvlov era uno scienziato russo che, dopo essere dato il via ad un'esplosione nucleare, otterrà il potere di manipolare l'energia atomica, ottenendo grande forza e resistenza, la capacità di lanciare raggi di energia, volo a velocità supersoniche e telepatia. A sfregio. Fatto sta che il nostro donerà poteri all'eroina russa Guardiano Rosso, trasformandola nella radioattiva Starlight, e poi non solo userà la sua telepatia per controllare le sue azioni, ma renderà la donna radioattiva, rendendola così incapace di stare vicino a chiunque tranne che alla Presenza stessa. Anvedi che infame.
Fatto sta che la Presenza è un folle con deliri di onnipotenza, e non è un dio come crede, ma i suoi poteri sono comunque molto vasti, e la sua follia lo porta a creare piani complessi e comunque "creativi". Essendo poi un nemico quasi immortale, il potenziale per molte e molte storie c'è.

6-Electro
"Ma Giova! Electro è un nemico dell'Uomo Ragno!". Anche Kingpin lo era, ma quando il buon pelato ha cambiato quartiere ha avuto molto più successo, quindi perchè non possiamo fare lo stesso con Maxwell Dillon, elettricista che in un bizzarro incidente otterrà il potere di controllare e generare corrente organica? Max Dillon, il tipo che può assorbire ogni forma di elettricità, mutarsi in un fulmine, creare campi di forza e fulminare un uomo solo toccandolo? Certo, il pià grosso problema di max è che è un fesso, ma è un fesso potentissimo, al pari con il nemico degli X-men Magneto. Se si riuscisse a farlo uscire dalla nicchia del "nemico forte ma idiota", che peraltro prende un sacco di nemici Marvel, si potrebbe riportare Max ai vecchi fasti, quando poteva essere un capobanda credibile (per quanto credibile possa essere un boss che assolda Stilt-Man, il tipo con l'armatura a trampoli. Trampoli. La nuova frontiera del crimine) e soprattutto una minaccia seria.


5-Madame Masque
Giulietta Nefaria è figlia del boss mafioso Luchino Nefaria (no davvero. Luchino), e come tale verrà addestrata dal padre all'arte della lotta e del business. Ottima studente, superiore al padre in molti aspetti, Giuletta finirà poi sfregiata in battaglia, e indosserà una maschera dorata antiproiettile (che è una ganzata assurda) prendendo il nome di Madame Masque. Abilissima combattente a mani nude o armata, Giulietta è anche una stratega sopraffina, ed essendo uno dei capi del Maggia (la mafia Marvel) possiede grandissime risorse sia economiche sia di "carne da cannone". Senza contare che la nostra è una scienziata mica da ridere, e possiede conoscenze sia per creare cloni, cloni coi superpoteri  e molto altro, ma è anche praticamente l'unica persona ad aver sconfitto il padre in un combattimento diretto. E voi direte, e vabbeh, ma se scorrete la lista capirete che non è cosa da ridere.
Fatto sta che con la sua astuzia, le sue risorse e le sue conoscenze nei Vendicatori (la nostra è stata con Iron Man), Giulietta può mettere in scacco gli eroi più potenti della Terra senza troppi problemi.

4-Ultimo
Robot Alieno creato per distruggere interi pianeti, uno dei soprannomi di Ultimo è "L'Olocausto vivente". Alto venti metri, capace di assorbire l'energia, di lanciare raggi, di muoversi molto velocemente e di autoripararsi, Ultimo è un nemico quasi inarrestabile. E poi andiamo, chi non vorrebbe vedere i Vendicatori contro un robot gigante? Un robot gigante la cui programmazione è "Se di muove, muore, se resiste, muore prima". Andiamo! E' così metal che la scala omonima vuole cambiare nome in scala Ultimo!

3-Lo Zodiaco
Ci sono state numerose versioni dello zodiaco nel corso degli anni, di base però come è facile intuire, si tratta di un gruppo di dodici elementi legati ai segni dell'oroscopo occidentale, che spesso hanno armi o poteri "a tema" (Toro è forte, cancro ha le chele, acquario controlla l'acqua etc).
Di base il concetto si vende da solo, dodici supertizi che combattono altri dodici superitizi. Spesso poi lo Zodiaco ha delle armi segrete, come robot, chiavi di controllo cosmiche a altre cosucce che possono mettere in scacco anche il più forte degli eroi. Personalmente, ho sempre visto bene una faida fra la mafia dello Zodiaco Americana, versus un nuovo gruppo ispirato a quello Cinese, in una battaglia fra bande che non lascia scampo a nessuno.

2- Graviton
Franklin Hall è un fisico Canadese che durante un esperimento otterrà il potere di controllare la gravità stessa. E bom. Basta. Di base sei probabilmente fra i cattivi Marvel più potenti di sempre, perchè non solo voli, sposti gli oggetti, ma puoi anche schiacciare la gente con un solo pensiero, e ha tenuto in stati gravitonica praticamente tutti gli eroi Marvel.
Il problema, è che di base Graviton è scemo. E' un genio, è potentissimo, ma è insicuro e meschino, e non ha per nulla il carisma che hanno altri criminali. Però, però controlla forse la forza fondamentale dell'universo. E potrebbe davvero schiacciare chiunque. Se gestito bene, il nostro può essere una forza della natura, ma letteralmente. Certo, se fosse sano di mente sarebbe impossibile da gestire, perchè potrebbe farti scoppiare il cervello pensandolo,però abbiamo visto Graviton mettersi nell'ottica di conquistare il mondo, e quasi di riuscirci in alcune occasioni, dimostrando davvero le potenzialità per la serie A.

1-Il Conte Nefaria
Luchino Nefaria era un italiano a capo del Maggia (la Mafia marvel) che aveva un modo molto scemo di combattere i suoi nemici. Creava trappole mortali in modo che i suoi rivali si uccidessero da soli, senza che lui li toccasse. Ovviamente prenderà più botte dell'orso, fino a quando il nostro non assorbirà i poteri centuplicati dei criminali Turbine, Laser Vivente e Power Man, ottendo così un fisico fatto di pura energia ionica, che gli dona supervelocità, volo, raggi dagli occhi, invulnerabilità e una forza tale da fermare il martello di Thor. Inoltre, il nostro è immortale, e la sua unica debolezza è che ha bisogno di energia ionica per sopravvivere. E le sue riserve si possono esaurire in tre settimane di lotta costante dove Nefaria non dovrebbe nemmeno respirare. No ve lo giuro, è COSI' potente.
E sì, l'idea di base è che il nostro fosse tipo Superman. E la cosa funziona, perchè davvero, come detto agli inizi, per combattere bene un gruppo devi essere forte, e Nefaria è una bestia. Anche perchè è molto intelligente, e quindi è sempre stato sconfitto in modi creativi, e mai banali (una volta l'hanno fatto saltare per aria con una pistola ionica. Costruita dalla figlia Giulietta. Che bella cosa l'amore).
Insomma, il Conte Nefaria è un panchinaro che brucia di entrare in azione, fare casino e dimostrare a tutti che un uomo può volare. E spaccare la faccia ai buoni.

0-Il Barone Zemo
Eh, avete presente Capitan America? Il Leader spirituale dei Vendicatori? L'Uomo fuori dal tempo ossessionato dalla seconda guerra mondiale che porta uno scudo e vesti di colori primari? Beh Helmut Zemo è figlio di un gerarca nazista,  e quindi è un uomo nel tempo, ossessionato dalla seconda guerra mondiale e usa una spada. E, ad oggi, è uno dei cattivi che più ha messo in difficoltà gli eroi più potenti della Terra, non solo direttamente, ma anche creando un gruppo di finti eroi per giocare con le speranze delle persone. E vi giuro, è di una cattiveria ragguardevole.
Probabilmente uno dei criminali con più "successi" alle spalle, complice anche una parentesi come antieroe, Zemo ha anche salvato il mondo più volte. Perchè lo voleva dominare lui.
Cupo, problematico, astuto ma anche personaggio con cui è facile rapportarsi, è un po' il leader de-facto dei Signori del Male, il gruppo di Anti-Vendicatori che non si vede quasi più.
E tutto questo mi uccide. Vogliamo vedere la spada contro lo scudo, il bene contro il male, chi lotta per i suoi sogni in cui crede ciecamente e chi i suoi sogni non sa quali siano. Insomma, Barone Zemo. Ti vogliamo vedere spaccare teste. Anche perchè è quello che fai meglio.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Non voglio vedere Zemo nel film. Il fatto che non gli daranno mai un costume scemo mi ucciderebbe. Pronti a partire. Let's go!

22 commenti :

  1. Oddio Blackout, che hai tirato fuori!
    Comunque lo Zodiaco da quando ha fatto affari in Giappone non penso tornerà a farsi vedere...
    http://i.imgur.com/AiqnUWm.png

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hunter x Hunter XD

      Sarebbe un crossover fighissimo.

      Elimina
    2. Non sono molto per i crossover Giappoamericani. È un modo di scrivere un pelo diverso ;)

      Elimina
  2. Purtroppo i Vendicatori alternano membri potentissimi ad altri più terra terra, quindi secondo me è difficile creare delle situazioni credibili contro nemici diciamo più scarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti tutto dipende dalla formazione. Resta il fatto che gran parte di questa lista è fatta di pesi massimi ;)

      Elimina
  3. Niente Super-Adattoide?

    Per Electro un discorso simile lo si potrebbe fare per Hydro-man. insomma, uno che può diventare acqua..una delle forze della natura, che può infilitrasi ovunque, che è invulnerabile agli attacchi fisici. Ed invece è ancora più fesso di Electro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No perchè il Sup adattoide ha comunque poche carte da giocare :) Cioè il suo "gimmick" è sempre lo.stesso. Si ma comunque Hydro-man non è mai stato scritto come capoccia, Electro di più ;)

      Elimina
  4. Nefaria dovrebbe venir ripreso, concordo assolutamente. Se non ricordo male la sua ultima apparizione è stata durante il ciclo di Busiek 15 anni fa. E' tempo che il più famoso personaggio Marvel italiano torni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il più famoso Marvel Italiano credo sia il Punitore ;) Nefaria è apparso su Moon knight di recente, ma meno potente!

      Elimina
    2. Il Puni è italo-americano però ;)

      Elimina
    3. Se chiedi a loro gli italo americani sono italiani ;)

      Elimina
  5. Tra i criminali citati, io metterei lo stesso il Super Adattoide. La storia di Roger Stern, in cui l’Adattoide fonda l’Heavy Metal e assorbe il potere del Cubo Cosmico, fa capire le enormi potenzialità di un nemico simile.

    Sergei/la Presenza mi lascia perplesso, perché è un avversario dei Difensori e mi sembra più adatto per quel gruppo: è un personaggio pazzesco come loro. Il fatto poi che abbia come consorte la Guardia Rossa – una specie di Fenice versione Difensori – è un elemento in più a favore di questa tesi. E, no, Sergei ama davvero Tania, non approfitta di lei. Ed è una bomba atomica a radiazioni vivente, che vive insieme alla sua compagna: le storie con Sergei e i Difensori potevano essere magnifiche. Davvero un peccato che sia finito in niente.

    Blackout: negativo. Ha fatto un’ottima presenza coi Signori del Male, ha avuto un’ottima fine, va bene così. A meno che un altro ne prenda il posto, chissà. Ma l’originale Blackout per me è un capitolo chiuso.

    Morgana: non so, potrebbe andare, ma dovrebbe essere sviluppata meglio. Nella storia di Busiek e Perez comunque gli autori hanno fatto il capolavoro.

    Il Centurione Scarlatto: con la storia assurda che ha avuto con Ms Marvel per me è un personaggio bruciato. Una specie di Kang dei poveri.

    Electro: non so. Electro, per quanto potente, è uno dalle ambizioni da criminale comune, non ce lo vedo come capo di una banda di criminali contro i Vendicatori. Poi, scusa: elettricità? Iron Man la usa come fonte di alimentazione. Thor è il dio del tuono e del fulmine. Non vedo che speranze abbia Max Dillon contro questi pesi massimi, per non parlare degli altri vendicatori.

    Madame Masque: per me è la ragazza di Iron Man che ogni tanto si allea con Mida. Non ce la vedo come criminale.

    Ultimo: ogni volta che compariva nelle pagine dell’Iron Man classico immaginavo che sarebbe stata dura. Ha un design semplice ma è un avversario tosto. Contro i Vendicatori potrebbe essere interessante.

    Lo Zodiaco. Mannaggia se sono stati usati male. L’unico momento buono era stata la storia di Roy Thomas e John Buscema in cui avevano preso possesso della città di New York, ma sono sempre stati delle macchiette. Se li avessero davvero potenziati, sarebbero stati degli avversari mica da ridere per i Vendicatori. Tra l’altro, lo Zodiaco aveva anche affrontato i Difensori, e, vista l’assurdità dei personaggi, li vedo meglio come avversari dei Difensori.

    Graviton: hanno voluto fare un cattivo complessato e fallito in partenza, e nello stesso tempo potentissimo. Una costante di Jim Shooter, fissato con questo tipo di cattivi da operetta. Se fosse stato davvero una mente malvagia ci sarebbero stati degli scontri epici, invece di quelli contro un pagliaccio potenziato.

    Conte Nefaria: OK, è una specie di Superman, ma senza personalità. Arriva Nefaria, giù botte come se piovesse, amen. Sempre così. La sua prima apparizione era stata ottima, ma evidentemente gli autori non sono capaci di andare oltre il picchiaduro.

    Barone Zemo e i Signori del male: magari tornassero. La famosa storia dell’Assedio di Stern e Buscema era un capolavoro.

    Un’ultima cosa: aggiungerei anche gli otto Avatar degli strumenti magici dell’Ottavo Giorno dei Vendicatori di Busiek. Dico, otto esseri potenti come il Fenomeno! In uno scontro coi Vendicatori ne esce devastato mezzo mondo! Se usati bene verrebbe una storia pazzesca.

    Ma ormai lo stile di racconto di oggi non è più quello classico alla Lee/Kirby, ma da videogioco e quindi non mi interessa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, due notine a margine. La prima è che Il centurione Scarlatto non è il Marcus di Ms Marvel, seppur ne porti il nome, ma una sua versione alternativa, quindi non è lo stesso personaggio. E la Presenza amerà pure Tania, ma la controlla mentalmente per tenersela vicino, e per me non è l'esempio di una coppia funzionale.
      Detto ciò, come sempre queste sono le mie liste, e le mie idee, per me il Conte Nefaria che spazza vi i Vendicatori con i poteri ionici assieme a Wonder Man è tutt'altro che un personaggio senza personalità, ma è per questo che è la mia lista, e il mio blog. Lo stile non è più quello di Lee e del Re, ma anche lor a volte erano "videogiocosi". Ogni epoca ha, nel parer di chi scrive pregi e difetti. Ma come sempre ad ognuno il suo

      Elimina
    2. Concordo sullo Zodiaco. A parte la storia della presa di New York non è che che siano tutta staminaccia, insomma, come li prendi sul serio dei tizi che vanno in giro vestiti in quel modo ? XD Tropppo anche per un fumetto XD

      Elimina
    3. Personalmente non credo esista il "troppo" in un fumetto. E l'intera idea dietro questa rubrica è quella di prendere personaggi dimenticati o usati male e dargli nuova vita. Quindi, occhei, magari non hanno fatto molto, ma i rilanci a volte funzionano ;)

      Elimina
  6. Sergei aveva preso la mente di Tania all'inizio, ma poi lei si era liberata e Sergei aveva accettato la sua indipendenza. Solo dopo si sono ritrovati e si sono riuniti liberamente, Non c'è nessuna coercizione in questa storia, se non nella prima apparizione del personaggio.
    Se poi hanno fatto apparire così Sergei in storie che non conosco, non mi interessa: io faccio riferimento a quello che ho letto del periodo classico, quello che è successo dopo mi è indifferente. Ormai tutti i personaggi sono stati rovinati per me.

    Riguardo al Centurione Scarlatto: indipendentemente da chi sia, lui è sempre connesso con la storia Marcus/Ms Marvel, come è accaduto con la storia di Busiek. Se poi in futuro faranno un altro Centurione Scarlatto che non c'entra con questa storia facciano pure.

    Non sono d'accordo con l'idea delle storie di Lee e Kirby "videogiocosi": avevano una profondità di racconto e di psicologia che adesso neanche si sognano, con le storie attuali piene di disegni a tutto spiano e frasi da film. Appunto, "videogiocose".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Resta il fatto che, anche a livello clinico, non è una relazione sana, è quasi attribuile ad una sindrome di Stoccolma. Connesso alla storia, ma comunque diverso. Anche Gwen Stacy clonata è Gwen Stacy, ma non quella "originale".
      Poi, la psicologia di Lee e del re era comunque molto raffazzonata. Stan scriveva per stereotipi. Il macho vecchio era Cap, Nick Fury, La Cosa e anche Giant-Man. L'Uomo ghiaccio e la torcia in alcuni momenti erano indistinguibili. Insomma, è vero, rispetto alla Dc dell'epoca per fare nomi, c'era molta più personalità, ma essendo storie anni 60, dove ancora la tecnica del fumetto era ancora giovane, diciamo che, erano molto più soap operas; versioni esagerate di questo o quel tratto caratteriale.
      Poi, se a te piacevano di più, io non sono qui per convincerti. Sono qui per dire la mia. Tutto qua

      Elimina
  7. farai un post su gwen stacy o su lana lang? sembrano bei personaggi, almeno al cinema e in tv. non è che sulla carta sono meno interessanti?

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio