Didascalia

Didascalia

venerdì 13 novembre 2015

Dc One Million: Così si fa un crossover (Forgotten Run)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog così avanti che se si volta vede il futuro. Se lo avessi visto meglio avrei tipo aperto un canale youtube, ma non sta lì il discorso.
I crossover sono la croce e delizia di molti lettori. Dite all'80% dei lettori "Vuoi leggere un eventone dove un sacco di eroi si picchiano?" e la risposta sarà "YEEEEEEEEEE". Chiedetelo al restante 19% e vi dirà "No! Basta eventi". Chiedetelo a me e otterrete muggiti di dolore.
Ma, a volte mi piace essere smentito. E One Million mi smentisce alla grande. Per saperne di più, sapete cosa fare. Balzate dopo l'intervallo!
UN MILIONE DI GANZATE IN ESPLOSIONE!


 L'anno è il 1998, e lo scozzese Grant Morrison stava facendo sfaceli sulla serie regolare della Lega della Giustizia ("Giova! Quando ne parli?" in 5,4,3....) ottenendo poi in seguito la possibilità di dare vita al crossover di cui parleremo. L'idea era quella di portare i nostri eroi nel futuro, più precisamente nel 853esimo secolo, anno nel quale, se la pubblicazione non sarebbe mai stata interrotta, avremmo avuto il numero un milione della più vecchia testata Dc, Action Comics.
E come è il mondo del futuro Dc? Beh, molto più....grande.
Infatti, la Lega della Giustizia, non è più una lega, ma una legione, e non protegge più un  pianeta, bensì l'intero sistema solare.
Nettuno è protetto dall'aquacinetico Aquaman, Mercurio dal velocista viaggiatore del tempo Flash, Venere dalla statua vivente Wonder Woman,, Urano dal misterioso Starman,Saturno dall'onnipotente Hourman, Plutone dal tenebroso Batman, e la Terra da Superman. E poi boh, Marte è Martian Manhunter. No letteralmente, il nostro si è evoluto nella forma di un pianeta. In pratica, ogni membro della Justice Legion è molto, ma molto più forte dei suoi discedenti.
Quello che nel nostro tempo non si sapeva, era che però il Superman originale, il buon Clark Kent si sarebbe sacrificato per salvare il sole, gettandosi all'interno della stella, dalla quale avrebbe promesso che sarebbe uscito proprio nel 853esimo secolo.
 Per festeggiare l'avvenimento, la Justice Legion deciderà di tornare indietro nel tempo, e sfidare i suoi predecessori ad una gara amichevole. Sì, fa molto silver age.
In pratica, ogni membro del gruppo sarebbe andato sul pianeta della sua controparte (Tranne Martian manhunter e Lanterna Verde che sarebbe andato con Starman, poichè l'anello che gli donava i poteri era stato perduto nel futuro. I viaggi nel tempo sono complessi). Questo porterà al completamento del crossover: ci sarà una mini portante, scritta da Morrison e disegnata da Val Semeiks, e una serie di speciali "numero un milione", che non saranno del tutto necessari per capire la mini portante, risultando in alcuni casi episodi godibili, in altri veri e propri gioiellini. Ma ne parliamo sotto.
 Il viaggio nel tempo però non sarà però fonte di gioia come preventivato, ma fonte di morte. Infatti, il criminale immortale Vandal Savage deciderà di attaccare il mondo proprio in quel momento, sganciando bombe su alcune delle città più grandi del mondo. Solo una difettosa riuscirà a colpire un bersaglio, la città di Montevideo, che sarà così disintegrata.
Inoltre, proprio mentre la Lega raggiungeva il futuro, la Justice Legion era al centro del pericolo. Il loro membro Hourman infatti, era stato modificato per emettere un virus che rende gli uomini folli, aumentandone la rabbia e la paranoia.
 Tutto questo era stato pianificato dal Vandal Savage del 853esimo secolo, che si era alleato con Solaris, un computer costruito a forma di sole, che voleva distruggere il nostro astro e prenderne il posto per essere venerato. In passato, Solaris, alias "il sole Tiranno" era stato sconfitto, e messo sotto la guardia di Starman. Solaris era stato quindi usato come secondo sole, fino a quando il nostro non riuscirà a corrompere l'eroe che doveva essere il suo secondino, e si libererà.
 Mentre la Lega si dilettava così a scoprire il mondo futuro, la Justice Legion cercava di resistere al virus, e di risolvere la questione. Il loro membro più potente però, Superman ( capace di saltare un pianeta con un solo balzo) stava rapidamente perdendo i poteri, lontano dal suo super-sole futuro.
 Mentre il Savage del presente provava ad attacare il mondo con un esercito di Tank, che sarà però fermato da Martian Manhunter in quel periodo buffo in cui era il personaggio Dc più ganzo mai creato dopo Wally West.
 Sul satellite della Lega della giustizia, scopriremo così il piano di Vandal e di Solaris: il duo voleva lanciare un frammento di kryptonite nel sole, evitando così la resurrezione di Superman, ottenendo il potere di dominare l'universo.
I membri della Lega rimasti nel presente e la Justice Legion scopriranno così che il virus Hourman altro non era che un programma computerizzato che cercava un giusto hardware per installarsi. Hardware che si rivelerà Solaris, che sarà così ricostruito (o costruito per la prima volta) dalle forze combinate dei sue team di eroi. E, nel frattempo, l'eroina Cacciatrice proporrà un piano per salvare il futuro.
 E, in un ultimo atto di redenzione Starman riuscirà a bandire il sole tiranno dal sistema solare per gli anni a venire, morendo però nella collutazione, avendo finalmente capito che essere un eroe non era per lui. L'ironia. L'IRONIA!
 Nel futuro intanto, Solaris uccideva dozzine e dozzine di eroi, cercando a tutti i costi di lanciare la kryptonite nel futuro, in un massacro così violento, che mi piacerebbe conoscere qualcuno dei morti perchè me ne fregasse qualcosa, ma è comunque una cosa spettacolare.
 E siccome l'unico che può fermare questo mostro è Superman, il Superman futuro prenderà a pugni la barriera del tempo stessa per farsi avanti e tornare nel suo tempo, riottenendo i suoi poteri.
Lo ripeto, Superman prende a cazzotti il tempo stesso. La scala Metal ha cambiato nome retroattivamente in Scala Superman. E poi è esplosa.
 Ma neppure gli sforzi combinati della Lega e di Superman riusciranno a fermare Solaris dal lanciare la Kryptonite nel sole...come la Cacciatrice aveva pianificato. Il frammento infatti non era Kryptonite. Era l'anello perduto di Lanterna Verde. E così dopo secoli di esposizione ai raggi solari, e con l'arma più potente dell'universo al dito, Superman, il vero Superman, tornerà. E con un solo pensiero spegnerà Solaris.
 Rinato come un Dio dorato, Superman avrà poteri così grandi, che riuscirà non solo a riportare in vita Lois Lane, ma anche Krypton stesso, in un lieto fine pazzesco, che puzza un po' di deus ex machina, ma porca miseria se ne vale la pena. Tutti vivono felici e contenti. Come nei fumetti.
 Beh, tutti tranne Vandal Savage del futuro, che ruberà dei guanti per il viaggio temporale per fuggire al suo destino, solo per trovarsi a Montevideo. Dieci secondi prima che cada la bomba. Ops.
 Come scritto in precedenza, oltre alla mini portante di quattro numeri (che è una ganzata) ci saranno numerosi numeri speciali. Molti, saranno solo brevi exploit in questo mondo futuro, altri saranno storie carine, ma un paio di momenti sono fra i miei preferiti di sempre.
Il primo, è lo scontro fra la Wonder Woman del futuro e la Furia di Apokolips Big Barda.
Scontro dove Barda spacca la faccia a Wonder Woman a cannonate adducendo "Si va bene, è forte, ma manca di disciplina". E boh gente, io sono un fan assurdo di Big Barda.
 La seconda, è quello che è probabilmente il mio momento singolo preferito del cavaliere oscuro.
Quando il Batman del futuro si scontra con il folle criminale Firefly, quest'ultimo urla sconcertato "Tu non puoi essere lui!" e Batman risponde "Batman non è un uomo. E' un ideale. E' Giustizia". E porca miseria gente, questo non lo capisce quasi nessuno.
One Million, è un crossover quasi perfetto. Quasi perchè un crossover di base non la sarà quasi mai, perchè è sempre gestito da troppe teste, non sempre coordinate. Come detto, non tutti gli speciali rendono bene, ma in generale, sono quasi tutti sopra la media dei normali numeri connessi all'evento (sto guardando te Catwoman One Million. Sei brutto. E lo sai).
La miniserie invece, fa centro su un sacco di punti. 1) E' tranquillamente leggibile a se stante (aiuta un po' leggere JLA One Million, ma quello andrebbe fatto perchè è bello) e non costringe a comprare tutto per capire cosa succede. 2) Sono quattro numeri, non troppi e non troppo pochi, per creare una storia che è di fattura pregevole e in più un tributo all'eredità di un intero universo a fumetti. 3) Tutti i personaggi si muovono in modo coerente e divertente.
Ovviamente, la serie ha i suoi difettucci, come il Deus Ex Machina Finale, che personalmente trovo molto bello e ben costruito, ma comunque è un po' stopposo. Anche la morte di Montevideo e delle dozzine di eroi uccisi da Solaris suonano un po' vuote e messe lì solo per valore Shock.
Ultimo difetto, ma non per importanza, è la cura messa nel costruire il mondo futuro, per poi esplorarlo poco. Non è colpa degli autori sia chiaro, ma dopo la conclusione della storia, sarà pubblicato uno speciale con nuove avventure degli eroi futuri, che sarà davvero molto carino, e il non aver lavorato su dei concetti così marketizzabili e comunque iconici a modo loro è, nel parere di chi scrive un peccato.
Nel complesso però, One Million è uno dei migliori crossover che io abbia mai letto, un insieme di rimandi al passato, e di proiezioni verso il futuro, con il giusto tocco di contemporaneo. In pratica è quasi metafumettisco come questo fumetto sul tempo si incastri con il concetto stesso di tempo. Una storia leggera, ma profonda, riflessiva e piena d'azione, One Million ha tutti gli ingredienti per diventare il vostro crossover preferito. E alzare l'asticella su tutti quelli che veranno.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Il mio preferito però è un altro. Quale? MWAHAHAHAHA. Pronti a partire. Let's go!

12 commenti :

  1. La risposta è Evolutionary War... ne sono sicuro! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo letto Euroforce e stavo già male :P

      Elimina
    2. Euroforce non la conosco!! Ne hai già parlato?

      Elimina
  2. Mhh sinceramente l'ide di ambientare tutto milioni e milioni di anni dopo non mi attrae. Cioè ok, praticamente non è più il mondo che conosciamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E il bello sta nel scoprire il nuovo ;) Poi de gustibus

      Elimina
    2. Anche l'idea di Superman, Lois e Krypton in quell'epoca, insomma sono nel futuro a milioni di anni, tutti quelli che conoscono sono morti, in un mondo che non è più il loro. Dal punto di vista etico non mi smebra il massimo ecco,

      Elimina
    3. Non capisco il punto di vista etico. Su Krypton nessuno è morto, perchè è un pianeta intero tornato in vita, quindi tutti quelli che conoscono sono vivi, Lois Torna in Vita per stare con Superman, in una classica storia "il principe trova la principessa", e consideranco comunque quello che possono fare, hanno una chiamata diversa rispetto a quella che hanno persone normali. Tutto qua.

      Elimina
    4. Beh intendo i loro amici terrestri, inoltre boh contenti loro contenti tutti XD

      Talvolta queste sparate esagerate della Dc mi lasicnao un po perplesso, un po coem Flash che corre fino alla fine dei tempi. Insomma se io assistessi alla fine dell'universo non sarei cosi tranquillo...... ma come sopra contenti loro contenti tutti. XD

      Elimina
    5. Sono comunque fumetti, vedere il pelo nell'uovo in storie con i tizi che volano, a volte è controproducente a parere mio ;)

      Elimina
  3. Quando ho visto superman uscire dal sole, bocca spalancata e mi sono detto "Non ci credo cazzo"

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio