Didascalia

Didascalia

lunedì 5 ottobre 2015

I Green Goblin nella storia: l'ascesa del folletto verde

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che non festeggia un sacco Halloween. Così, per dire.
Il centounista Cammi prende le redini del nostro blog per questa installazione del mese delle richieste, e ci chiede di parlare dei vari tizi che han deciso di vestirsi da folletto verde e pestarsi con l'Uomo Ragno! Conosciamo tutti coloro che hanno portato il nome di Green Goblin, o solo Goblin nel nostro paese! Saltiamo dopo l'intervallo per saperne di più!
Abbiamo questa bizzarra tendenza a ridurre i nomi....
Proto-Goblin
Non proprio un vero goblin, ma degno di Nota, Nels Van Adder appare per la prima volta su Spider-man -1 del 1997 (Un numero speciale "flashback") per penna di Howard Mackie, e matite di Dan Fraga. E ora, con tutto il rispetto, non è proprio un bel pedigree.
Fatto sta che Nels viene preso come cavia dall'industriale  Norman Osborn e dal suo socio Mendel Stromm per un siero che doveva dare i superpoteri. Fatto sta che la formula donerà a Van adder grande forza e invulnerabilità ma anche un aspetto orrido. Dopo aver fatto per un po' casino nella sua compagnia, Van Adder cadrà in fiume e sparirà dalla circolazione. Quindi...boh. Il prossimo?

Norman Osborn
Apparso per la prima volta su Amazing Spider-Man 14 del 1964, per penna di Stan Lee e disegni di Steve Dikto, il primo Goblin sarà un personaggio con una genesi complessa. Stan Lee infatti voleva che il nostro fosse un antico spirito egizio, mentre Dikto voleva che fosse una persona vera. Dikto vincerà questa, e verremo così a conoscenza di un misterioso nemico dell'uomo ragno, non solo molto forte fisicamente, ma anche munito di vari gasget a tema halloween, come un arsenale di bombe a forma di zucca e lame a forma di pipistrello. Inoltre, il nostro aveva come vantaggio il volo, che otteneva prima usando una scopa a reazione, e in seguito con un aliante a forma di pipistrello.
Noto solo con il nome di Green Goblin, questo personaggio astuto e malefico,voleva dominare il crimine organizzato di New York (come un sacco di nemici dell'uomo ragno prima maniera), e per farlo non solo faceva a pugni con il nostro eroe aracnide, ma anche manipolando la situazione da dietro le quinte.
Il mistero dell'identità di doppia G fu uno dei più grandi dell'epoca, e l'idea di Dikto era che il nemico fosse in realtà un tizio a caso, mentre Lee pensava fosse meglio che il nostro fosse un personaggio conosciuto, e dopo l'addio di Dikto, Goblin si rivelerà Norman Virgil  Osborn, industriale  e genio nonchè il padre del miglior amico di Peter, che aveva ottenuto i suoi superpoteri (forza e intelligenza potenziate) attraverso una formula chimica di sua invenzione. Dopo aver scoperto l'identità segreta del suo più grande rivale, Goblin proverà ad uccidere el hombre arana, ma senza successo, e anzi, perderà la memoria, dimenticandosi della sua sua identità segreta malvagia.

Dopo aver recuperato la memoria, Norman deciderà di distruggere il suo nemico in modo assoluto, e rapirà Gwen Stacy, la fidanzata del ragno. E bom, la storia la sappiamo, e per chi non lo sapesse, Goblin lancia giù Gwen da un ponte, mentre l'Uomo Ragno prova a salvarla prendendola al volo con la ragnatela, solo per scoprirla morta. Non sapremo mai se l'abbia uccisa il ragno o il folletto, fatto sta che l'eroe rossoblu non sarà entusiasta della vicenda, e proverà a fermare Goblin, e nello scontro, il folletto sarà impalato dal suo stesso aliante, lasciandoci apparentemente la pelle.
Questo fino agli anni 90, quando ci verrà rivelato che Norman era sopravvissuto, poichè la formula Goblin gli aveva anche donato un fattore rigenerante. Per anni quindi il nostro aveva finto di essere morto, manipolando la vita dell'Uomo Ragno dall'ombra. E giusto per farsi due risate, Norman ucciderà Ben Reilly, il clone del nostro eroe. Infame, era un personaggio fico! Gestito da cani ma fico!
Il nostro proverà quindi a fingere di essere una persona rispettabile, presentandosi come un piacevole uomo d'affari. Tutto questo mentre in realtà pianificava di uccidere l'uomo ragno. In modi bizzarri oltretutto, citiamo ad esempio il momento in cui il nostro parteciperà ad una cerimonia mistica nota come "il raduno dei cinque", dove appunto cinque persone avrebbero dovuto ottenere altrettanti poteri mistici: il potere, la saggezza, la follia, la morte e la vita eterna. A Norman capiterà la follia, che, unita alla formula Goblin, renderà il nostro un pelo pazzerello.
Potendo reprimere la sua follia solo con alcuni cerotti speciali, Norman proverà a continuare a vivere una vita fintamente onesta, mentre spaccava la faccia all'uomo ragno nel tempo libero, fino a che l'eroe Luke Cage non smaschererà il nostro, rivelando la sua identità di Goblin al mondo intero.
In seguito, il nostro verrà messo a capo della commissione sulle attività superumane dal governo statutinetense, diventando il capo del progetto Thunderbolts, atto ad usare i supercriminali come agenti per missioni "sporche". E se il salto logico "folle" "capo di un progetto governativo" non vi pare sensato, è perchè lo scrittore del fumetto non aveva idea di chi fosse Norman Osborn, e gli sembrava fico metterlo lì. Per fare un clone della squadra suicida e trasformare il nostro in un LEx Luthor dei poveri. Ah come? E' un ciclo amatissimo? La mia solita fortuna.
Fatto sta, che da questa sua posizione di potere, Norman riuscirà a scalare i vertici del governo, e a farsi amare dal pubblico, sopratutto quando gli alieni Skrull invaderanno la Terra. Norman infatti darà il colpo finale alla guerra, finendo riverito come un eroe.
E questo porterà il nostro a formare un suo team di Vendicatori noto come "Gli oscuri vendicatori", ad indossare un'armatura potenziata (LEX LUTHORRRRRRR!) e a prendere il nome di Iron Patriot. Meno ne parlo, più sto bene con me stesso
Il nostro verrà deposto dalle forze combinate dei Vendicatori Veri, e verrà rivelato come un folle in mondovisione. Urrà! Maa....non l'avevano già fatto?
Il nostro finirà quindi in prigione, e, stranamente, si rivelerà un grandissimo oratore, tanto da mettere su una sorta di culto del Goblin anche nel carcere, dove il nostro era meno pazzerello e più freddo e calcolatore. DECIDETEVI! E' PAZZO OPPURE NO? ME LA RICORDO SOLO IO LA RIUNIONE DEI CINQUE? LO SO CHE E' UNA COSA IDIOTA MA ESISTEEEEEEE!
Fatto sta che, dopo essere evaso, Norman porterà il suo culto del Goblin agli estremi, ribattezzandosi il Re Goblin, e facendosi una plastica per risultare irriconoscibile. Dopo aver quasi conquistato la città combattendo contro il vecchio nemico Uomo Ragno, ma nella cui mente c'era il criminale Dottor Octopus, e averlo sconfitto, il nostro però verrà pestato dal vero Uomo Ragno, in uno dei momenti dell'arrampicamuri più bello di sempre, dove bastano poche parole perchè i due nemici mortali si riconoscano. "Sei tu" "L'unico e il solo".
Fatto sta che l'Uomo Ragno riuscirà ad iniettare a Norman un antidoto per la sua condizione, riportando il nostro alla sua normalità. Ma non alla bontà, visto che per la prima volta  dopo anni, doppia G può pensare lucidamente. Ed inizia quindi una nuova partita.

Harry Osborn
Apparso per la prima volta su Amazing Spider-man 31 del 1965 per penna di Stan Lee e matita di Steve Dikto, Harold Theopolis Osborn è figlio di Norman, ed è rimasto orfano di madre a causa di complicazioni nel parto.
Cresciuto quindi in solitudine (per il padre veniva sempre prima il lavoro) Harry crescerà insicuro e disilluso. Col tempo, il nostro diventerà molto amico di Peter Parker, arrivando anche ad esserne coinquilino, ma svilupperà anche seri problemi di dipendenza da droghe.
Dopo la morte del padre, Harry scoprirà l'identità segreta di Norman, e dando la colpa della morte del genitore all'Uomo Ragno, il nostro dedicherà la vita a distruggere il suo avversario, e grazie alla formula di Goblin, Harry diventerà il secondo folletto verde.
Harry proverà così a distruggere l'uomo ragno a più riprese, fino a che non troverà una stabilità sposando la vecchia compagan di scuola Liz Allan, e avendo con lei un figlio, il piccolo Norman Junior, uno dei bambini più inquetanti del mondo dei comics.
Harry arriverà poi ad impazzire un'ultima volta, e cercherà di uccidere Peter, ma rinsavirà all'ultimo secondo, salvando il migliore amico, ma morendo lui stesso, in uno dei momenti più toccanti della storia dell'arrampicamuri.

Se non fosse che bom, poi hanno retconnato tutto, ed Harry era ancora vivo. Non grazie al fattore rigenerante, ma proprio perchè boh. Era ancora vivo.
Harry avrà così una relazione con Lily Hollister, che però si rivelerà un agente del padre.
Padre che proverà a fare del nostro un eroe con il nome di American Son, ma con scarso successo, tanto che Harry si ribellerà.
Dopo aver avuto un figlio con Lily (chiamato Stanley) harry deciderà di fuggire dall'ombra di su padre, trasferendosi a Seattle.

Bart Hamilton
Durante alcune sedute con il suo psichiatra, Harry rivelerà sotto ipnosi il suo segreti. Questo porterà Barton Hamilton (apparso per la prima volta su Amazing Spider-man 167 del 1977 per penna di Len Wein e disegni di Ross Andru) a prendere l'identità di Goblin (ma senza formula potenziate) per un breve periodo.  Verrà ucciso da Harry in combattimento.

Il Clone
Costrutto genetico creato da Norman  (e apparso per la prima volta su Spider-man 88 del 1998 per penna di Howard Mackie e matite di John Romita Jr)poco dopo la sua resurrezione per essere il suo bodyguard e per far credere a tutti che Goblin  fosse un'altra persona. Morirà di degenerazione cellulare

Phil Urich
Apparso per la prima volta su Web os pider-man 125 del 1995, per penna di  Terry Kavangh e matite di Steven Butler (ma le fonti sono molto contrastanti), il nostro è il nipote del famoso giornalista Ben Urich. Un giorno, per caso, Phil entrerà in un vecchio laboratorio di Goblin, e vi troverà degi gadget molto più avanzati, e una formula sperimentale più stabile, attivatqa indossando un costume cibernetico. Oltre ai soliti poteri fisici, la nuova formula Goblin dona anche la "risata lunatica", un attacco sonico molto potente attivato....ridendo. Ed è molto metal, da ragazzino la adoravo come idea. Anche ora.
Dopo aver provato per un po' a fare il goblin buono, Phil romperà il suo costume in battaglia,e si ritirerà dal giro.
Il nostro procederà però a mettere su un gruppo di auto-aiuto per ex supereroi adolescenti, ma impazzirà perchè era stato gentile con una compagna di squadra e quindi voleva che lei lo amasse per quello. Capita spesso. Fatto sta che forse quella formula Goblin non era poi così stabile, e Phil farà un po' il pazzerellone.
Quando il nsotro tornerà a new york, scoprirà di possedere ancora il potere della risata lunatica, e lo userà per uccidere il fratello del criminale Hobgoblin, divendando così una nuova versione del criminale, lavorando a noleggio per vari criminali, e fingendo di fare il giornalista per il Daily bugle.
Dopo essere staro preso a calci dall'Hobgoblin originale, Phil entrerà alle dipendenze di Norman Osborn, dove diverrà il suo cavaliere Goblin, e dopo la fuga dell'originale, il nostro prenderà il nome di Re Goblin.

Goblin è un personaggio complesso. Perchè di base, sono tre personaggi diversi ( e due tizi secondari, sul quale non ci soffermiamo parecchio).
Harry è forse il Goblin più fico, e il più complesso, nato sotto una cattiva stella, e poi impazzito sotto le varie pressioni della vita, è scivolato sempre in tentazione ma poi ne è sempre uscito a testa più o meno alta. Però ha anche fatto atrocità orribili, come torturare il suo migliore amico anche dalla "tomba". Un personaggio estremamente tragico, e perfetta controparte dell'Uomo Ragno.
Come ottima controparte era Phil Urich. Cioè, tu prendi la nemesi del tuo personaggio di punta, la ringiovanisci e ne fai una sorta di versione "buona"? Sei un maestro. No davvero, è un 'idea geniale. I cattivi piacciono a tutti, ma persono sempre, qui fai un'inversione totale del tropo, e fai un cattivo, e quindi ha già un costume fico, e non solo lo potenzi, ma lo fai anche adolescente e interessante.
Ovviamente è un'idea troppo buona per funzionare. Si è poi provato a ripetere l'esperimento, con un Urich versione "malvagia" dell'uomo ragno prima maniera, che era sì, divertente, ma poco sviluppata.
E arriviamo al nocciolo. Norman Osborn. Norman doveva restare morto. Punto. Aveva avuto il suo arco narrativo, ed era un qualcosa di sublime. Il cattivo punito dalla sua Hubris, ma che non dà la soddisfazione al buono di perdere per mano suo. Capolavoro, cappello, sipario. E invece no. Un uber cattivo che per un po' domina il mondo. Il tipo che si è fato beccare in diretta tv a lanciare bombe zucca.
Capisco l'appeal di avere un cattivo al comando. Capisco che vuoi un cattivo fallato. Ma qui, hai preso quello che è il cattivo del tuo eroe più famoso, e lo ha trasformato nel cattivo di un altro eroe famoso. Ma se voglio leggere di Luthor, leggo Dc, non Marvel. In quella stessa posizione, salvatore del mondo ma in realtà cattivone, ci si potevano mettere dozzine di cattivi più credibili. Destino, Magneto, l'uomo talpa. Ma invece, ci hai messo Norman. Che per carità, in un ambiente urbano prospera. Ma perchè è stato creato per quello. Perchè non metti l'uomo ragno nello spazio? Perchè non ha senso, le ragnatele dove le lancerebbe? L'Uomo Ragno è fatto per stare in città. Così Goblin. Minaccia Globale, per me ha poco senso. Insomma, Norman Osborn è un brodo allungato. Ed è un peccato, perchè davvero, poteva essere perfetto. E invece, è solo noioso.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. "Ora facci gli Hobgblin!". Pronti a partire. Let's go!

24 commenti :

  1. Concordo, è un personaggio che ha motlo più senso come nemesi schizzata di Spidey che come Lex Luthor dei poveri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma neanche schizzata, è una questione di background. Se nasci urbano, e vieni costruito urbano, ha poco senso farti "grosso" ;)

      Elimina
    2. Eeee anche lì ho le mie riserve :P

      Elimina
    3. Ma non dicevi che Batman è un evergreen narrativo ?

      Elimina
    4. Certo, ma preso singolarmente. Batman sta bene ovunque, ma nel suo genere. Ne parlerò più diffusamente promesso! Però di base sono per Batman non BatGod ;)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Scusa il doppio post, ma non ho resistito a commentare così!! ;)

      Grazie mille per il post! Tra l'altro io ti avevo chiesto solo Norman, e tu mi hai superato mettendoci anche gli altri goblin, grazie! :)

      Sono d'accordo con la tua analisi. In effetti non capivo come mai Osborn non ti piacesse, l'ho sempre trovato un personaggio figo e un'ottima nemesi per l'uomo ragno. Solo che ho letto praticamente solo il Goblin degli inizi e quasi nulla del periodo dopo la resurrezione... ora capisco!

      Elimina
    2. Aspetta il prossimo mese delle richieste :P

      Elimina
    3. Doppio post chiama doppio post. Diciamo che anche prima non è che fosse il mio massimo, ma aveva senso. Molto. Adesso il senso non lo ha più! Grazie a te per il supporto!

      Elimina
  3. Giova, penso che su Harry tu abbia ragione, ma mi trovo un pochino in disaccordo con Norman, so che con questi eventi è finito per essere una versione Marvel di Lex Luthor ma io lo trovo davvero "Bastardo" e con questo intendo davvero terribile (in senso buono) come nemico di spiderman, ciò questo è il tipo che probabilmente (non l'ho so per certo) ha drogato e ha fatto sesso con Gwen Stacy, che al tempo stava con Peter, tra l'altro da questa cosa sono nati due figli di cui uno per un pò ha assunto il nome di Grey Goblin, e oltretutto fece perdere la bambina che Mary Jane portava in grembo (Per me sarebbero la loro sarebbe stati una bella famiglia) e vero che può essere un brodo allungato, ma probabilmente è questo il punto, a lungo andare qualunque cosa ha una data di scadenza e diventa avariato, e forse con questa metafora cerco di spiegare che il brodo allungato e ormai rancido di Norman (almeno per me) sarà comunque uno dei migliori per bloccare la digestione di una bella vita a Spiderman

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parte di "peccati dal passato" la storia dove scopa con Gwen me la tengo per un altro post ;)
      Ti dico, come nemico dell'Uomo Ragno, ci sta. Senza problemi, non convince me ma ci sta. Però non ha il carisma per fare il boss. La sua rancidità come l'hai giustamente descritta secondo me è messa lì solo perchè la parte "sono pazzerellone" non la volevano più scrivere. Non è una crescita organica, è una deviazione repentina e ingiustificata se non da "mi serviva un personaggio così e nessuno lo usava". Detto questo, ad ognuno il suo!grazie per il commento, e se riesci a non usare l'anonimo mi fai una cortesia se no mi va in embolo il filtro antispam!

      Elimina
  4. La storia di "peccati del passato" per me non esiste, è la peggior porcata della Marvel in assoluto in tutta la sua storia: Civil War è appena sotto quest'orrore.
    E, sì, Norman doveva restare morto. E per me è morto in quella storia di Gwen...una storia che, anche quella, per me non esiste.
    Ho una mia personale opinione del tempo della Marvel: prendo ciò che mi piace e butto nel tritacarne quello che non mi piace. Credo che tutti i lettori facciano lo stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E anche molti autori... ;)

      Elimina
    2. Tutti non so, ma di sicuro parecchi! A me la storia della morte di Gwen piace perchè tragica al punto giusto. Ma preferisco la morte del padre. Sigh!

      Elimina
    3. E sugli autori ormai ci ho messo una pietra sopra! Noi appassionati siamo tertibili nel ricordarci le cose, ma loro esagerano!

      Elimina
  5. Scusa il commento lungo, Giova. Allora, Norman è qualcosa di disturbante. All'inizio Goblin non aveva nemmeno la superforza, è stata un'aggiunta che hanno fatto successivamente quando hanno deciso che Hobgoblin (che assuneva anch'esso la formula) dovesse essere competitivo con Peter sul lato fisico (ho r iletto levecchie storie per essere sicuro, e Goblin non mostra mai una forza fuori dall'ordinario). Poi, d'accordo con te che doveva restare morto. E l'assurdità di dare ruoli di potere ed accesso ad armi potenti ad uno psicopatico conclamato è veramente fuori di ogni logica! (tra l'altro, oltre a renderlo Luthor, in una storia Warren Ellis e Mike Deodato Jr lo rendono anche Joker!). Finisco su di lui per dire che pur trattandosi di anima candida Parker, non è credibile che Peter non sia ancora giunto con lui alle estreme conseguenze:uno ti ammazza la fidanzata, ti ammazza il fratello, ammazza un sacco di altra gente, e tu tergiversi? No, lo fai fuori. Non a tradimento, non a sangue freddo, in combattimento, certo, ma lo fai fuori. Capitolo Harry:quando si sono decisi ad affrontare il nodo del suo ritorno Peter disse qualcosa come "Ma eri morto, ucciso dalla formula di Goblin!", e lui rispose all'incirca:"Certo, la stessa formula che ha permesso a mio padre di riprendersi da un aliante piantato nel petto!". Ultima cosa:per spaventare il tizio che nella vignetta da te mostrata esibisce il tatuaggio, Harry lo aggredisce con un taser; ma dovrebbe avere la superforza, a cosa cacchio dovrebbe servire un taser?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, che la formula del Goblin dia superforza ma non grandissima in realtà c'è sempre stata (Norman che porta Peter in volo tenendolo con un braccio solo ad esempio. E lui stesso si sente più forte) però è vero anche che nelle storie vecchie Peter era più debole (si faceva pestare dal Bue che è solo molto grosso) almeno fino al fatidico Amazing Spider-man 33. È sottile! La cosa di Harry credo sia stata retconnata, e che il nostro non abbia proprio più la formula del goblin nelle vene, da qui il taser

      Elimina
  6. Più che Norman, è sopratutto Harry che doveva restare morto. Non solo rovinano una delle morti più toccanti della storia ragnesca, ma poi trovo ridicolo che nel BND lui e Peter sono di nuovi amiconi come niente fosse (lo scherzetto dei finti genitori se lo sono scordati).

    Norman finchè era solo a capo dei Thunderbolts in fondo andava anche bene. E con la scalata al potere che diventa veramente il Lex Luthor dei poveri e dà li discesa in storie sempre peggio (fino all'ultimo scontro con Superior con la storia della plastica facciale che sembra Dugan). La pazzia c'è sempre stata, infatti mi è sempre sembrata strana la riunione dei 5 che alla fine gli ha aggiunto solo le allucinazioni (visto la fine che hanno fatto gli alri membri è stata rimossa dalla mente degli autori).

    Phil andava valorizzato di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima.norman era "solo" egomaniaco, poi diventa proprio psichitrico, era un salto lungo (anchr solo per fare il Goblin "sano" prendeva medicine). Sono d'accordo su Harry e Phil (Darkhawk ha 60 fumetti e Goblin 12? VERGOGNA) Ma mettere un pazzo al comando di pazzi non mi è mai sembrata una buona idea. Magari sì, simpatica a livello narrativo, ma di bassa lega in confronto ad altre possibilità.

      Elimina
  7. Un minimo (ma proprio minimo) di coerenza narrativa, sta in una storia dei Thunderbolts dove, se ricordo bene, Occhio di Falco prova a far notare all'opinione pubblica che il nuovo comandante supremo dello SHIELD (ora HAMMER, ricordo bene?) è un criminale schizzato: ma Norman ha buon gioco a fare la vittima e il pentito redento, rinfacciando a Clint il SUO passato di cirminale e la redenzione come Vendicatore ...

    Ed è anche, imho, una parte piuttosto verosimile, poteva (anzi doveva) essere approfondita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si però ODF è sano di mente e faceva il ladro, Norman è psichiatrico ed assasino ;) Credo che la problematica stia proprio nel chi sia stato scelto, fosse stato davvero tipo l'uomo talpa, la questione era gestibile. Poi è vero, è anche il problema che la Marvel ha di fare un eventone ogni anno, però un assassino pazzo che comanda assassini pazzi non mi "clicca" bene in testa. Ma credo sia deformazione (ossimorica. E questa è una battuta da pedagogista) professionale

      Elimina
  8. giova cosa ne pensi dell'evoluzione del personaggio di norman alla fine di goblin nation?quando finalmente spidey lo priva del siero di goblin,e norman dichiara di poter finalmente pensare come non accadeva da molto tempo senza la sua proverbiale "follia".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che di base è scemo pensare che un Norman meno intelligente e molto meno forte, perdendo la forumal che lo rendeva psicopatico si ancora malvagio, però boh. E' una mossa nuova. E quindi non mi sbilancio. E' molto scema perchè dimentica molte cose, ma è interessante perchè i nemici "folli" alla lunga sono noiosi!

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio