Didascalia

Didascalia

martedì 23 giugno 2015

Fire:Beatriz da Costa-La Fiamma Verde (Fresh from the Past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che ha spesso fortuna con le signorine in verde. E la cosa ci fa un po' strano, bisogna ammetterlo.
Ci sono eroi, ed eroine, che fanno parte del cosmo a fumetti, che nascono protagonisti. Altri invece, sono comprimari o personaggi secondari. Questo non significa che non siano molto interessanti! Oggi, scaldiamo gli animi parlando di una delle poche eroine brasiliane del cosmo DC, Fire! Un dieci alla fantasia.... (minuscolo spoiler alla fine)
Io poi in portoghese so solo dire "Obrigado"

Apparsa per la prima volta su Super Friends 25 del 1979, creata da E. Nelson Bridwell e Ramona Frandon, la nostra eroina risponde al nome di Beatriz DaCosta, ed è un'imprenditrice brasiliana, a capo della succursale carioca delle industrie Wayne. Quello che non tutti sanno, è che la nostra è anche "La Furia Verde", eroina mistica in grado di sputare una smeraldina fiamma mistica, e anche di proiettare piccoli miraggi.
La nostra userà i suoi poteri per sfidare un Superman ipnotizzato, impedendo così al criminale Overlord di conquistare il nostro mondo.
La faccenda però era questa: la prima apparizione di Bea non era in "Continuity", poichè la nostra farà il suo esordio su una serie di fumetti che esplorava il mondo del cartone animato odiato da tutti i fan di Aquaman chiamato "I Super Amici".
Per un po' quindi la nostra farà parte di questo piccolo universo, per essere poi catapultata nel cosmo Dc "che conta" (mi vengono i brividi solo a scriverlo) nel 1986, dove la nostra otterrà una nuova origine e un nuovo nome: La Fiamma Verde.
Beatriz Bonilla da Costa è un'affascinante modella e showgirl....in apparenza. La nostra è in realtà una superspia per i servizi segreti brasiliani. Durante una missione, la nostra verrà colpita da una misteriosa esplosione, che le donerà il potere di sputare fuoco verde. Con questi nuovi poteri, la nostra si unirà al gruppo noto come "I Guardiani Globali", con membri da ogni parte del mondo. "GIOVA! CI USCIREBBE UN BEL POST!" Eeeeee no.
Durante la sua permanenza nel gruppo, Bea farà molta amicizia con la compagna di squadra Ice. Si esatto, fuoco e ghiaccio. Devo fare una battuta sugli ossimori o su GRR Martin?
Mentre Fire era infatti civettuola e spavalda (e a tratti anche un po' sciocca), Ice era timida e sensibile (e sciocca in modo diverso), dando vita ad un grande duo.
La coppia deciderà così di lasciare i Guardiani Globali, e di puntare più in alto, entrando così nella famosa Lega della Giustizia D'America. Nel periodo in cui tutti i membri erano sciocchi, e quindi, ehi, dieci punti alla coerenza. Che ti tolgo perchè ti dimentichi spesso e volentieri che Bea è una superspia.
Quando gli alieni Dominator faranno esplodere una bomba genetica che aumenterà il potenziale mutante dell'umanità, i poteri di Bea si evolveranno, rendendola così in grado di avvolgere tutto il suo corpo nella sua fiamma verde, volare, lanciare fuoco e di passare attraverso gli oggetti solidi.  per un po' però questi suoi poteri saranno poco affidabili, e la nostra si dovrà far addestrare dalla più grande guerriera (con i superpoteri) del cosmo Dc: Big Barda. Oh ragazzi, come mi piace Big Barda. Ma qui parliamo di Fire, quindi basta fare gli occhi a cuoricino.
Una volta imparato a controllare il suo potere, Bea resterà nella Lega, aiutandola a combattere varie minacce, restando col gruppo anche in alcuni momenti bui, come l'arrivo del potente Doomsday, l'essere che ucciderà Superman. Nel combatterlo, Bea perderà però i suoi poteri, avendo esaurito la sua fiamma. Almeno apparentmente.
La nostra resterà però col gruppo, arrivando così ad assistere impotente alla morte dell'amica Ice, per mano del criminale Overmaster. Bea (e i lettori perchè Ice era una delle poche cose buone di quel periodo della Lega) ne resterà sconvolta, e per un po' frequenterà l'ex dell'amica, Guy Gardner, e in seguito il gigante Nuklon. E poi sì, la nostra, con suprema ironia, ritroverà i poteri.
Di nuovo pirica, Bea si troverà a dover decidere in quale delle tre leghe della giustizia che si erano formate dopo la sconfitta di Overmaster: Quella brutta guidata da Martian Manhunter che fa yoda, quella orrenda guidata da Capitan Atom che il parametro per tutto quello che è brutto su questo blog e quella mediocre ma progressista guidata da Wonder Woman. Per un caso fortuito, Bea scegliere quest'ultima, e accoglierà nel team anche Icemaiden, un'altra eroina con poteri glaciali, che tempo addietro era entrata nei guardiani globali, per essere sostituita da Ice. E' una delle storie più strane della Dc comics. No ve lo giuro.
Fatto sta che Fire proverà a farsi amica Icemaiden, ma il suo lutto (e l'attrazione di Icemaiden nei suoi confronti) renderanno il rapporto un pelo complesso.
Scioltasi questa Lega (Olè!) Bea tornerà in Brasile, dove diventerà una fortissima presenza sul territorio, seconda solo all'eroe Martian Manhunter, che in quel periodo era tipo il Superman dell'Emisfero Australe.
Dopo aver avuto problemi di soldi, ed aver messo su una carriera da ragazza immagine su internet, Fire si unira ai Super Buddies, un gruppo che prendeva i suoi vecchi amici della prima lega della giustizia, come un gruppo di eroi per l'uomo comune. In questa sua nuova avventura, Fire diventerà un po' la "babysitter" della giovane eroina Mary Marvel.
Durante un'avventura con il gruppo apprentemente sciocchino, Fire e i suoi amici finiranno all'inferno. Letteralmente. E, come Orfeo, a lei a Guy Gardner sarà data la possibilità di far tornare in vita Ice. Le condizioni sono semplici, le stesse di Orfeo e Euridice (AAAAAAAH! CULTURA!): tu e Guy dovete camminare su una strada, senza però girarvi mai senza vedere se Ice vi sta seguendo veramente. Se superate la prova, la vostra amica e amata torna in vita.
Ma quello che non tutti sanno, è che sotto la scorza, sotto la fiamma, il cuore di Fire è un cuore spezzato. Perchè Beatriz Da Costa ha un grosso difetto: le importa troppo delle persone. E, non resistendo alla tentazione, Bea si volta, e Ice sparisce.
Bea sarà poi tradita dal capo dei Super Buddies, il magnate Max Lord, che la farà attaccare da un gruppo di cyborg creati per uccidere i supereroi. Bea si salverà solo grazie al sacrificio dell'amico Rocket Red, e per un po' sarà fuori combattimento.
Dopo il finale di questa crisi, la nostra tornerà più forte di prima, e si unirà, finalmente, all'organizzazione spionistica che tiene d'occhio i superoi, Checkmate.
Sotto il suo capo, la cyborg Sasha Bordeaux, Fire si dimostrerà un membro importante dell'organizzazione, anche grazie al suo ironico sangue freddo, e alla sua volontà di uccidere. Cosa che non tutti i supertizi hanno.
Scopriremo che questa sua volontà, e il suo addestramento da spia, venivano dal padre, che a metà degli anni 70 aveva partecipato all'operazione anti-comunista sanzionata dagli USA nota come Operazione Condor, partecipando ad omicidi, torture e sparizioni. Per un po', Bea sarà ricattata per questo segreto, ma in seguito la nostra parteciperà all'arresto del padre per crimini di guerra.
Nel frattempo, Ice sarà tornata in vita, e la coppia d'oro tornerà in pista, anche nel mondo degli eroi colorati. Le nostre infatti si uniranno ai vecchi membri della"loro" Lega (quella sciocca) per dare la caccia ad un redivivo Max Lord, per fargli pagare i suoi crimini.
La faccenda era però più complessa, poichè Max lord può controllare le menti, e aveva cancellato il ricordo della sua esistenza dalla mente di tutti....tranne che da quella di questa lega. La caccia sarà così serrata, e Fire non si tirerà indietro, e inizierà anche una relazione con il corazzato Rocket Red.
Fire è poi apparsa anche nel reboot dell'universo Dc, come membro della nuova Lega della Giustizia Internazionale. Finirà in coma con mezzo team dopo un'attacco terroristico. Vai così Dc. Un fumetto vende poco, e io ammazzo tutti. Vai così. Davvero.
Nella serie "Justice League 3000", che si ispira alla lega "Sciocchina", Fire farà il suo trionfale ritorno, come demone al servizio dell'inferno. Però poi farà la pace con Ice, che avrebbe dovuto distruggere. Non chiedetemi il perchè dell'inferno perchè non lo so

Fire è un classico personaggio secondario, che funziona molto bene in un team. Ha un set di poteri collaudatissimo e sempre d'effetto, ha una personalità che si presta bene alle dinamiche del gruppo, e ha delle grandi abilità. I problemi sono però due: il primo è che spesso ci si dimentica cosa possa fare davvero la nostra. Il fatto che sia una spia è stato usato molto poco in relazione alla sua vita editoriale, così come il suo essere intangibile in forma pirica. Il secondo è Ice, che, sebbene sia un bel personaggio, spesso diventa l'unico motivo per mettere Fire in una storia. Il problema è condiviso ovviamente, e sebbene per come siano scritte adesso, nessuna delle due eroine possa gestire una serie singola, sarebbe bello che le due fossero un pelo più indipendenti.
Poi, le amicizie femminili nei fumetti sono poche, e quindi ci sta bene. La co-dipendenza può essere un problema, ma può anche funzionare bene, questo è ovviamente relativo. Una belle serie in coppia si può fare, basta non intitolarla "Una canzone per Ice e Fire".

E adesso è davvero tutto. Spoiler piccolo perchè chi è che legge Justice League 3000? Pronti a partire. Let's go!

4 commenti :

  1. Ehi! Io la leggo JL3k!
    ...d'altra parte la leggo in originale. Ah, e il motivo dell'inferno è che hanno finalmente risolto quel brutto pasticcio burocratico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sapevo che avrei avuto una risposta sui generis :P Che ti devo dire, ad ognuno il suo! ;)

      Elimina
    2. Sono nosferatu ed anchio Leggo JL3000!

      Elimina
    3. Mettiamo un gruppo di auto aiuto a sti punti...

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio