Didascalia

Didascalia

lunedì 6 aprile 2015

Detective Comics 27-La Retrospettiva (Come Eravamo)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che vi riporta con affetto agli anni 40, quel bel periodo dove gli uomini erano uomini e le donne IN CUCINA. Che bello che sia pieno di nostalgici di quel periodo nevvero?
Torna a grande richiesta la rubrica "Come Eravamo", dove vi raccontiamo cosa c'è dentro a quei fumetti considerati "Storici", che vengono venduti a prezzi esorbitanti. Oggi scopriamo se la prima apparizione di Batman vale davvero qualche milione di dollari.
Mi scuso per la qualità delle foto, ma questo avevo.


 Bat-Man
 Prima apparizione del crociato mantellato (che aveva il trattino in mezzo, come l'Uomo Ragno), che in questa avventura sventa un complotto ordito da una serie di industriali. E boh, ai testi Bill Finger e ai disegni Bob Kane, solo che 1) come autore è segnato solo Bob Kane miseria ladra e 2) non è proprio una storia originale ecco. Nel senso che, non solo Kane ricalca numerosi disegnatori di altre strisce, ma Finger copia quasi paro paro un avventura dell'eroe pulp The Shadow,. E' vero che ambo gli autori non pensavano che il loro eroe potesse avere lunga vita, ma l'ironia è una bestia bruttissima.
Siccome questo è il primo Bat-Man, il nostro eroe è un pelo diverso da quello che ci immaginiamo oggi. Uccide i criminali, è cattivello, e indossa guanti viola. Che poi, sull'ultima non ho nessun problema. Sulle prime non hanno nessun problema molti, e questo un po' mi secca.

Tenderfoot (piede tenero/pivello)
 Striscetta comica su un piccolo scout novellino. Fa ridere perchè da capo scout posso dirvi che ai lupetti succede spesso. La cosa che mi piace di più è che sopra la striscia fanno la pubblicità "Ehi amico! Leggi Superman!" e sotto c'è un fumetto che fa la reclame per una fisarmonica. E non so, son quelli accostamenti bizzarri che mi lasciano qualcosa da dire. Come il gelato con la trippa toh.

Speed Saunders, asso delle investigazioni
 Al contrario di Action Comics, che aveva fumetti un po' di tutti i generi, Detective Comics aveva praticamente solo polizieschi. E per carità, un antologico tematico è una cosa di senso, quindi non ci stiamo mica a lamentare. Speed Saunders è un detective generico, che verrà però poi inserito nel grande universo Dc quando ci riveleranno che era il cugino dell'eroina Hawkgirl. Wow.

Buck Marshall- Detective delle praterie
 Maaaa siccome siamo nel 1939 non si poteva non mettere un western. Credo fosse nel contratto. Nelle praterie, il buon Buck indaga su un omicidio. Qualcuno ha sparato a qualcun'altro? In un Western? AAAAAARGH! La sorpresa mi uccide!
In più, per risparmiare sulla stampa, Buck non è a colori, ma neanche in bianco e nero, ma in una buffa tonalità seppia che farebbe morire d'invidia tutti i filtri di instagram.

Spia
 Creatura dei padri di Superman, la spia chiamata Bart Regan è....beh una spia. Ma si sa che in pochi leggono i titoli, e chi scrive di solito tende a ripeterli. Ops.
Comunque il nostro eroe si ritrova a dover indagare....su una serie di omicidi. Mi dirai, se non è rotto non aggiustarlo, però fa un sacco ridere perchè in questa storia muoiono tutti come mosche.

Il Vendicatore Scarlatto
 Lee Walter Travis è un miliardario playboy filantropo che si veste con una mascherina un cappellaccio e un mantello rosso e va a sparare in faccia ai criminali. Però è sempre molto attento ai bisogni delle minoranze (soprattutto quelle asiatiche) tanto che il suo assistente è un bambino cinese di nome Wing How. E non era neanche troppo razzista, quindi ehi, sono cose che fan piacere.
Anche il Vendicatore entrerà nel grande universo Dc, e sarà un'ispirazione per il secondo papero mascherato più ganzo del mondo, Darkwing Duck. Il primo è Paper-Bat ovviamente.

Morte via radio
 Per risparmiare sui costi di produzione,Detective Comics possiede anche una storia in prosa, che parla dell'omicidio di una star della radio. Nel finale si scopre che è stato un video.

Bruce Nelson
 Non per sembrare noioso, ma Bruce Nelson è un detective. Che indaga su un omicidio. Però qui siamo a New Orleans durante il martedì grasso! Lo dicono solo nella prima vignetta, ma non sentite la festa? Eh? Nemmeno io.

L'insidioso Dottor Fu Manchu
 Unione di vignette e tracce di prosa, questa storia è una trasposizione del romanzo di Sax Rohemer. e questo fa pensare, su Action Comics c'era Marco Polo, qui un'altro libro illustrato. Ora, non sarà grande pedagogia metter libri in un fumetto dove muoiono tutti, però è bello vedere come si spingesse a leggere e ad apprezzare la lettura. O come non si volesse pagare qualcuno per scrivere qualcosa di nuovo, o l'una o l'altra davvero.

Flatfoot Flannagan (Flannagan il piedipiatti)
 Striscia comica su un poliziotto pasticcione. Continua a non far ridere. IL PROSSIMO!

Cosmo, il fantasma dei travestimenti
 Cosmo, agente segreto viene ingaggiato per metter fine ad un racket delle immigrazioni. Due cose. Primo in questo fumetto di parla dei cinesi come se fossero il diavolo. Secondo, che cos'è un "fantasma del travestimento"? Un morto vestito da clown?

Pete in borghese
 Striscia semicomica su un poliziotto in borghese. Non è certo Pilade. IL PROSSIMO!

Slam Bradley
Detective privato tosto, figlio dei papà di Superman. Anche lui per un po' finirà nel grande universo Dc. Questo articolo si scrive da solo praticamente.

Come solo Batman sia riuscito a diventare un'icona di questo magazine, un po' mi sorprende. Perchè Detective Comics 27 è di un generico che levati. Su 11 storie, 6 sono di detective duri e puri, che si distinguono l'uno dall'altro solo perchè disegnati in modo diverso. Tranne Spy e Slam Bradley, ma perchè li disegna lo stesso tizio.
Il resto è abbastanza dimenticabile.
Di buono c'è sicuramente un'adesione al tema maggiore rispetto ad altri antologici, perchè a parte la striscia sugli scout (che comunque non prende neanche una pagina intera) tutto il resto resta nel mondo della polizia e dintorni, e la cosa non dispiace, ma la qualità delle storie, anche per gli standard degli anni, non è certamente il massimo della vita.
Quindi sì, Batman spicca, ma perchè copiavano da gente brava. Quindi...boh, è un po' triste vedere che mentre l'icona Dc che faceva la storia perchè innovava, l'altra l'ha fatta perchè copiava. E la gente vuole che ritorni a questo periodo. Contenti voi.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Non fate incontrare il Vendicatore Scarlatto e Cosmo per cortesia, se no finisce a revolverate. Pronti a partire. Let's go!

6 commenti :

  1. Bat-man.

    Nato come copia di qualcosa e poi sempre più perfezionato: se all'inizio ricordava Shadow, adesso nessuno più si ricorda di Shadow e tutti sanno chi è Batman (senza trattino). Quindi credo che un buon lavoro sul personaggio in questi settant'anni l'avranno fatto, anche se forse adesso sta mostrando un pò di stanca, un pò come Superman e in genere i supereroi. Ma può essere un momento, si vedrà.

    Riguardo agli altri fumetti, erano tutti veramente dimenticabili: al confronto un tizio mascherato da pipistrello spaccava davvero, dopotutto, copiato o meno che fosse.

    Grazie per questa piccola perla e per averci risparmiato un paio di miliardi di spesa per leggere l'originale (che poi non ne valeva davvero la pena dopotutto, vista la qualità da giornalino parrocchiale di quei fumetti)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io personalmente la stanca l'ho vista in vri periodi a seconda delal casa editrice, però ripeto, l'ho vista io. Forse è vero che adesso Shadow non si ricorda, ma un po' secca pensare che a tutti piace una copia (a me per primo) mentre Superman che ha inventato il genere è visto come "noioso". Almeno secondo me. Grazie per il supporto

      Elimina
  2. Vabbè è gia meglio rispetto a quello di Superman, li a parte lui era sopravvisuto solo Zatara, qui altri due tre personaggi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora, non è che la gente in questo Albo sia in serie A... Ma neanche in eccellenza!

      Elimina
  3. Mi uccide non vedere nessun commento sulla battuta radio star - video. É un mondo brutto per i dinosauri.
    MM

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio