Didascalia

Didascalia

venerdì 17 aprile 2015

Chi è l'Anti-Flash? (By Popular Demand)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che si danna per trovare una bella battuta d'apertura con la parola "retromarcia", ma sa che il gioco di parole in italiano si perde, e questo lo distrugge.
Ehi! Avete presente quei cattivi che sono l'opposto dei loro eroi di riferimento? Si sono una scemata. TRANNE DUE!
Oggi parliamo di uno di questo duo di xerox malvagi, il crudele corridore, il malvagio maratoneta, l'Anti-Flash!(spoilerino a fine articolo)
Ah, sincretismo. Come te nessuno

Così come sono esistiti numerosi Flash, lo stesso vale per le loro versioni malefiche. Quindi questo post è, a sorpresa, una lista. Ma il 70% dei lettori di questo blog le adora, quindi ehi, vinciamo tutti. Credo.

 Il Rivale
Con una prima apparizione in Flash comics 104 del 1949, Edward Clariss è il primo velocista malvagio della nostra storia.  Professore alla stessa università in cui stava il primo Flash e duro di professione Jay Garrick, Edward riuscirà a sintetizzare la stessa formula chimica che aveva donato i poteri a Garrick, dando vita così ad un composto noto come Velocity 9.
La formula però non era perfetta, poichè la supervelocità che donava era solo temporanea, e anche se Clariss indosserà una versione scura del costume di Flash, questo non basterà a renderlo migliore dell'originale, e il professore matto verrà sconfitto.
In seguito, durante uno scontro con Flash, Edward supererà la velocità della luce, e si perderà nella misteriosa "Forza della velocità", campo energetico dal quale tutti i velocisti traggono i loro poteri (e luogo dove vanno quando muiono). Il nostro sarà recuperato dal criminale Johnny Sorrow, ma sarà di nuovo sconfitto.
Tramutato così in un essere fatto di pura energia, Clariss dirotterà il corpo del velocista Max Mercury, diventandone il padrone, e uccidendo così l'eroe. Di recente, Mercury era tornato a farsi vedere, di Clariss non si avrà però più traccia.

L'Anti-Flash della Golden Age
Buffo robot apparso in una sola vignetta. Io lo metto perchè non si sa mai.

Il Professor Zoom
Su The Flash 139 del 1963 appariva invece Eobard Thwane (e sì, Eobard esiste. E' un nome olandese, e si pronuncia iobard). Nativo del 25esimo secolo, il nostro avrà una mezza dozzina di origini. Ma andiamo con calma. La sua prima origine sarà questa: il nostro è uno scienziato che viene in contatto con una capsula del tempo contente il costume originale del secondo Flash, Barry Allenzzzzzzz. Grazie ad un flusso di tachioni, Eobard non solo riuscirà a dare alla tuta il potere di donare supervelocità a chi la indossa, ma anche ad invertine i colori. Siccome nel 25esimo secolo non ci sono crimini, il nostro deciderà di darsi a questa nuova attività con il nome di Professor Zoom. Che sarà scemo, sarà idiota, ma è metallissimo. No ve lo giuro.
Fatto sta che il nostro verrà in contatto col vero Flash, che all'epoca girava per il tempo su un tapis roulant cosmico (storia vera) a più riprese, e verrà sempre sconfitto. Vanno citate però due cose. La prima è che dopo un po' Eobard internalizzerà la supervelocità e non avrà più bisogno della tuta. La seconda è che una volta flash gli ha dato un cazzotto così forte che lo ha spedito mille anni nel futuro. La storia in sè è molto meno ganza della copertina, quindi vi faccio vedere quella.
Ma non tutti i criminali restano fessi, e dopo qualche anno, il Prof Zoom deciderà di prendersi una grossa rivincita contro il suo rivale, e ucciderà la moglie di Flash, Iris West, facendole vibrare il cervello a supervelocità. La cosa ovviamente distruggerà Flash, che giurerà vendetta.
Quando però Zoom deciderà di ripetere il trucco con la seconda fidanzata quasi moglie di Barry, Fiona, Barry cercherà di fermarlo, arrivando a spezzargli il collo. Zoom così morirà cinque secoli prima di esser nato, ma avrà un'ultima vendetta poichè costringerà Barry ad un lunghissimo processo, che porterà a numerosi cambiamenti nella vita della cometa scarlatta, tra cui una plastica facciale. No ve lo giuro.
Siccome però qui giochiamo con i viaggi nel tempo, il Prof Zoom farà anche una veloce apparizione in una delle più belle storie di Flash mai scritte.
Dopo la morte di Barry Allenzzzzz, ci verrà rivelato che Zoom in realtà non solo era uno scienziato, ma anche il più grande fan di Flash. Dopo anni di ricerche, il nostro non solo aveva trovato un libro che raccontava nel dettaglio la vita del suo grande eroe, ma si era anche fatto una plastica per rassomigliarli, e aveva partecipato ad esperimenti illegali per ottenere la supervelocità, ed usare il tapis roulant cosmico per incontrare il suo eroe. Peccato che questo Eobard venisse dal passato del malvagio Zoom, e una volta scoperto che sarebbe morto per mano del suo stesso eroe, la mente del nostro farà un grosso "snap", e siccome il nostro era un uomo con la faccia di Barry Allen, una buona conoscenza del passato di Barry Allen e i poteri di Barry Allen, Eobard si convincerà di essere davvero Barry Allen, tornato dal mondo dei morti. Ora, perchè chicchesia voglia esser Barry Allen mi sfugge, ma non sta qui il discorso.
Fatto sta che, una volta scoperto il trucco, il Flash dell'epoca, Wally West, dopo aver preso più botte dell'orso, finalmente ritroverà la sua eredità e prenderà a pedate il buon Zoom, rispedendolo nel futuro senza ricordi della scappata nel passato.
Grazie a quel buffo espediente che sono i viaggi nel tempo, avremo poi a che fare con alcune versioni del prof Zoom, fino a quando, l'originale non verrà fatto resuscitare dall'entità nota come...Entità, con il compito...sigh....di riportare in vita Barry Allen. Ditemelo. Ditemelo che mi volete male.
Fatto sta che NON SOLO ci danno questa boiata, MA! Ci verrà rivelato che Eobard non è collegato alla forza della velocità, ma ad un suo opposto, e questo gli permette di fare cose che i normali velocisti non possono, come cambiare il corso della storia e manipolare il tempo stesso.
Quindi Eobard procederà a modificare il passato per rendere la sua vita "il miglior futuro possibile" e ucciderà la mamma di Flash nel passato, dando la colpa al padre di quest'ultimo.
Perdonatemi un minuto meno analitico, ma perchè? Seriamente, perchè? Perchè avete fatto tornare in vita Iris e vi serviva una tragedia per Barry? Ma un supereroe positivo vi fa schifo? No perchè ne avete, e vendono anche abbastanza bene. Ma nooooooo, creiamo del dramma dove è inutile. Dc, dove la c sta per "Cavoli che idea scema"
Ah beh, e poi tanto per gradire, il corpo morto dell Eobard del passato prenderà nuova vita sotto forma di zombie per tre numeri. Evvai!
Il nostro amato professore di prenderà poi una bella spadata in petto durante l'evento noto come Flashpoint, dove Flash e Anti-Flash si ritroveranno in una storia alternativa, nata dal tentativo di Barry di fermare Eobard dall'uccidere la madre. ANCHE FLASHPOINT. DA TUTTO QUESTO E' NATO ANCHE FLASHPOINT! AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH.
Zoom
Hunter Zolomon appare per la prima volta su The Flash: Secret Files & Origins #3 del 2001. Profiler per la polizia e figlio di un serial killer suicida, Hunter farà un errore di valutazione su un piccolo supercriminale e perderà il suocero e un ginocchio in una sparatoria. Questo non aiuterà la sua ossessione del voler capire la mente umana a tutti i costi, e dopo un divorzio, Hunter inizierà a lavorare con la polizia di Keystone City, collaborando con il terzo Flash, Wally West.
Putroppo, Hunter perderà poi definitivamente l'uso delle gambe dopo esser stato attaccato dal criminale Gorilla Grodd. Che è un gorilla, ma intelligente e telepatico. Si lo so, è fighissimo.
Fatto sta che Zolomon, sconvolto, chiederà a Wally di tornare indietro nel tempo per salvargli la spina dorsale, ma il nostro, sapendo che i viaggi nel tempo hanno conseguenze non sempre ottimali rifiuterà.
Hunter proverà così da solo ad usare il Tapis Roulant cosmico (parole che non pensavo avrei scritto così spesso), solo che l'apparecchio gli esploderà in faccia.
Questo gli donerà particolari superpoteri. Hunter infatti non è collegato alla Forza della velocità, ma può piegare la sua linea temporale, accelarandosi o rallentandosi, dando così l'illusione di muoversi velocemente nello spazio, quando invece il nostro si muove letteralmente nel tempo.
Ormai folle, e credendo che un eroe diventi più forte dopo una disgrazia, Hunter prenderà il nome di Zoom e deciderà di rendere migliore il suo amico Wally. E sì, quest'idea che una disgrazia rende migliori è un'idea dello stesso scrittore che ha ucciso la mamma di Flash senza un motivo. Per una volta quella maledetta C sta per "coerenza" mannaggia.
Zoom userà così il suo potere mai ben spiegato di far schioccare le dita e creare boom sonici (che però è figo) per far avere un aborto alla moglie di Flash, Linda.
Wally riuscirà poi a sconfiggere Zoom, costringendolo ad entrare in un loop temporale creato da lui stesso.
Ridotto ad una statua vivente, e costretto a rivivere per sempre il suo fallimento più grande, la morte del suocero e la perdita della Gamba, Zoom resterà fuori dalla scene per un po'.
Solo per esser poi liberato dalla criminale Cheetah, che voleva apprendere il segreto della supervelocità. Zoom glielo insegnerà, e Cheetah lo pagherà in natura. No ve lo giuro.
Zoom combatterà poi di nuovo Flash, e farà anche un breve team up con Eobard Thwane.
Ormai libero, Zoom continuerà a correre per il mondo cercando di migliore gli eroi attraverso la morte e la distruzione, e combattendo anche contro i vari nemici di Flash, che lui stesso detesta. Neanche la vicinanza dell'ex moglie potrà però riportare Hunter sulla retta via.
Dopo la morte del quarto Flash, Bart Allen, Zoom deciderà che il clone di quest'ultimo, noto come Inertia doveva prenderne il posto. Ma siccome Inertia è un puzzone, dopo aver appreso i segreti dei poteri di Zoom, il nostro prenderà il nome di Kid Zoom e userà le sue nuove abilità per togliere i poteri ad Hunter, lasciandolo nel suo corpo paralizzato. Kid zom verrà poi ucciso in malo modo dopo pochi secondi, ma questa storia era bella.
Fatto sta che il fatto che Zoom sia senza poteri fosse una decisione del suo creatore, Geoff Johns, che non voleva che nessuno toccasse il suo personaggino, perchè potevano rovinarglielo. Se non vuoi che nessuno usi i tuoi giocattoli, non portarteli dietro,ma questo sono io ecco.

Anti-Flash
Nel nuovo universo Dc, il ruolo di Anti.Flash (e anche il nome visto che si chiama proprio così, prima era solo "un titolo"), è di Daniel West, fratello della giornalista Iris West, apparso per la prima volta su The Flash 0 del 2012.
Il nostro era un guidatore per una banda di mafiosi, ma verrà catturato e messo in prigione per cinque anni. Inoltre, per errore Daniel aveva perso il rispetto della sorella quando renderà paraplegico il padre. Volendo riscatto, Daniel proverà a diventare un pezzo grosso, ma finirà poi per venire in contatto con una misteriosa monorotaia alimentata a forza della velocità.
La capsula di fonderà alla pelle di Daniel a mo di armatura, dandogli non solo la supervelocità, ma anche la capacità di manipolare il metallo del suo costume. Preso il nome di Anti-Flash, il nostro proverà a cambiare il passato per riprendersi la sua vita, ma capirà in poco tempo che non importa quanto corri forte, se corri via da te stesso.
A parte il costume giallo, che è oggettivamente una mossa di design astuta, perchè prende l'eroe ma lo rende anche irriconoscibile, l'idea di un Anti-flash è una mossa intelligente. Questo perchè Flash è un personaggio molto versatile, ma anche estremamente potente, e seppur negli anni gli si sia creata una galleria di nemici variegata e sensata, l'idea di un folle che corre veloce come il vento è sempre un qualcosa che dà vita a grandi storie. Anche a grandi idiozie, ma quello credo capiti a tutti.
Personalmente, sebbene mi piaccia molto di più Prof Zoom come nome, credo che l'Anti-Flash più "forte" a livello di caratteristiche sia Hunter Zolomon, non solo perchè i suoi poteri fanno di lui più di una semplice copia, ma anche perchè il personaggio era forse stato studiato più a fondo. E' un peccato che non ci sia più permesso giocarci, ma c'est la vie.


E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Lo spoiler è più sotto. Ma è piccolo. Pronti a partire. Let's go!
















Ed eccoci allo spoiler. Siccome c'è una serie televisiva che si chiama Flash, è lì c'è un Prof Zoom che è Eobard Thwane, anche nei fumetti tornerà il vecchio Professore. Anche perchè Daniel muore male. Peccato perchè non era troppo brutto. Comunque Eobard è imprigionato nella Forza della velocità, e sfoggia un costumino idiota. Gli sviluppi li vedremo dopo l'ennesima Crisi della Dc, quindi staremo a vedere.

E adesso è davvero tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Inertia non è qui perchè è un personaggio idiota. Pronti a partire. Let's go!

12 commenti :

  1. LaRoque non sarebbe stato la mia scelta, se Mamma DC avesse chiesto a me il nome di disegnatore efficace x la testata di uno speedster. Bene Kolins- dopo la sua "conversione" alla ligne claire in salsa USA praticamente il Giancarlo Alessandrini dei metaumani - e bene i compiant Ringo Wieringo, Carmine Infantino ed il recentemente infartato Breyfogle ( in bocca al lupo Norm ! ) : che la Forza della Velocità porti iella ? Geo Lucas non ha preso bene la citaz ? E allora xchè Waid sta bene ( tanta salute Mark , sia chiaro ! ) ed i matitisti del Lampo continuano a farsi la bua ? brr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De gustibus, a me Laroque piace parecchio! :P

      Elimina
  2. Non era male nemmeno Pop Mahn. Il de gustibus è indiscutibile. Immagino sia difficile rendere la velocità supersonica del personaggio. Ci è riuscita, x esempio, la posse delle Adventures of Superman, ma era un fumetto tratto da un cartone animato.
    Tornando al post, e sempre nell'ambito de gustibus, trovo che Zoomino ed i suoi fratellini non siano l'unico caso di doppio che funziona e ritengo che un autore debba esplorare la casistica del simmetrico, del doppelganger etc. La maggior parte dei cattivi nella saga di Bats sono riflessioni sul suo opposto ( Joker ) sulla apoteosi del suo desiderio inconscio di controllo ( la Testa del Demone ) sulla schizofrenia della doppia identità ( Due Facce ed il Ventriloquo ) e sul suo inner bimbo ( Bane ). Un vero psicodramma, come la maggior parte delle storie dei ns amati picchiatelli in costume.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono rispettosamente in disaccordo. Io sono dell'idea che un doppleganger malvagio sia spesso un'idea abusata, e sebbene si possa vedere un riflesso di Batman in molti suoi nemici, (ma non nel joker, lì sono categorico) non è un vero doppio, ma "solo" un "chi combatte i mostri prima o poi lo diventa". Per quanto anche a livello psicologico le cose che ci urtano di più sono i nostri difetti negli altri, secondo me il "sono te stesso ma cattivo" dopo un po' stanca. Con Zoom ci sono spesso andati forte, anche perchè hanno fatto un simile ma diverso con un senso, non come un Venom o un Sabretooth. Io poi ho detto che i doppleganger fichi sono due, uno è antiu-Flash, l'altro è Bizzarro, che secondo me è LA nemesi al contrario in più di un senso.

      Elimina
  3. Joker è una risposta diversa alla stessa domanda che si è fatto il bimbo traumatizzato che è poi diventato Bats. Banale al punto che Moore non considera il suo The Killing Joke una opera memorabile. Allo stesso modo Wells, a posteriori , ha detto che lo slittino di The Citizen Kane è un banale artificio freudiano. Alan e Orson possono dire quello che vogliono dei loro lavori, of course.
    Bizarro è la versione ipnagogica del concetto di Supes di un bimbo. Tutto x lui un senso, una direzione ed un verso, ma si trova in un universo che gli rema contro. Come non simpatizzare ? Io potrei anche adottarlo, ma se mi promette di stare lontano dalle teiere di Crepascola...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Joker è una risposta a quello che l'autore della sua storia non ha il coraggio di dire in pubblico sul bus quando gli pestano un piede (o ha il coraggio di dire). Per me il personaggio è un contenitore vuoto, dove chiunque può metter quello che vuole quando si sente arrabbiato e vuol sembrare pazzerello. Poi, ovviamente ad ognuno il suo. Bizzarro è tutto quello che vorresti in un antieroe. Prima o poi ci scrivo qualcosa

      Elimina
  4. A mio fratello questo cattivo piace parecchio (Eobard in particolare) XD

    Flash (intesa come serie TV) PER ORA MI SEMBRA MOLTO MEGLIO DI aRROW.

    RispondiElimina
  5. Concordo che Zolomon come personaggio sembra molto più interessante rispetto a Thwane. Con la sua idea che agli eroi servono le tragedie mi sà che deve aver letto troppi comic XD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh possibile! Chi legge i fumetti è sempre un po' picchiatello

      Elimina
  6. Purtroppo su Flash sono un ignorante: avevo letto qualcosa su di lui e avevo anche sentito parlare del professor Zoom, ma non so altro. Certo che ha una storia ben complicata: ma, in sessant'anni di storie, credo che le abbiano tutti i personaggi...
    Grazie per la carrellata.

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio