Didascalia

Didascalia

venerdì 24 aprile 2015

Avengers Age of Ultron: la recensione onesta (Sempre sul pezzo)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che va a vedere i film solo per recensirli su un blog. Yuppidu!
The Avengers è stato il terzo incasso filmico a livello mondiale. The Avengers è stato il film che ha mandato nella rabbia canina un sacco di gente che urla "PERCHE' NON LI POSSIAMO CHIAMARE VENDICATORI AAAAAAARGH". The Avengers è stato il film che ha portato con prepotenza i supereroi nel mainstream e, con mio dolore estremo, nell'Hype.
Ma quindi! Il suo seguito riuscirà a stare al passo? Scopriamolo dopo l'intervallo!
Avengers 2: Robot Bogaloo


 Film del 2015  scritto e diretto da Joss Whedon, Avengers Age of Ultron è il film numero  11 nell'universo cinematico della casa delle idee, e seguito non solo del primo The Avengers, ma tutti gli altri film sfornati negli ultimi anni, in quella mossa molto furba di portare il medium seriale anche al cinema. Non che questo sia il primo film seriale visto al cinema, ma ci siamo capiti.
Il film però è assolutamente godibile anche se non si sono visti i dieci film precedenti (aiuta aver visto Avengers ecco), perchè, non so se l'avete mai sentita questa, un medium seriale è fatto apposta per catturare i nuovi lettori in qualsiasi momento. Ma forse sono solo io.

 Dati Tecnici (durata 141 minuti)

La trama è la seguente, gli eroi noti come Avengers girano per il mondo cercando l'arma di Loki, il nemico del primo film. La squadra così composta da Capitan America (Chris Evans), Thor, (Chris Hemsworth), Vedova Nera (Scarlet Johansson), Iron Man (Robert Downey Jr) Occhio di Falco (Jeremy Renner)e Hulk (Mark Ruffalo) entra così in conflitto con una cellula terroristica Hydra.
Qui, Iron Man non solo scopre due giovani potenziati dall'Hydra che lo vogliono morto, Pietro Maximoff (Aaron Taylor-Johnson) e Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen), ma anche un'intelligenza artificiale nascosta all'interno dell'arma di Loki.
Volendo così creare un nuovo sistema di difesa per il mondo, Iron Man inventa così per errore Ultron (James Spader), un robot che non capisce la differenza fra "salvare l'uomo" o "estinguere la sua specie". Tocca così agli Avengers, frammentati dalla situazione, salvare il mondo e fermare la minaccia del robot. Con l'aiuto di una valanga di guest star, fra cui citiamo la spia Maria Hill (Cobie Smulders) il corazzato War Machine (Don Cheadle), l'intelligenza artificiale Jarvis (Paul Bettany) e altri personaggi che non verrano citati non perchè siano spoilerosi, ma perchè....sono cammei. Cioè, un'apparizione e via!
 Sul fronte del doppiaggio italiano, i dialoghi  e la direzione sono di Marco Guadagno. Ora, io il film non l'ho visto in originale, ma, conoscendo un po' la lingua, alcuen cose si notano. Ma anche senza conoscerla. Diciamo che, come molti film sui supereroi, alcune frasi sono un po' adattate troppo letteralmente, e per carità, io capisco che ci sia anche il dover ancorare le parole alle labbra di gente che dice altre cose rispetto a quello che sento io, ma alcune frasi sembrano un pelo forzate.
Le voci italiane dei protagonisti sono

Iron Man: Angelo Maggi (Bruce Willis in un sacco di film)
Capitan America: Marco Vivio (Tobey Mcguire in "Spider-Man")
Thor:Massimiliano Manfredi (Legolas nel "Signore degli anelli")
Hulk:Riccardo Rossi (Adam Sandler in un sacco di film)
Vedova Nera: Domitilla D'Amico (Kirsten Dunst in "Spider-Man")
Occhio di Falco: Christian Iansante (David Tennat in "Doctor Who". Il sig Iansante è il più grande tesoro della Svizzera lo ricordiamo a chi non si fosse sintonizzato)
Pietro: Flavio Aquilone (Draco Malfoy in Harry Potter)
Wanda: Gemma Donati (Principessa Aurora in "C'era una volta")
Ultron: Stefano Alessandroni (Leonard in "Una notte da leoni")
Jarvis: Nino D'Agata (Alec Baldwin in "Notting Hill")
Maria Hill: Federica De Bortoli (Natalie Portman in un sacco di Film)
War Machine: Fabrizio Vidale (Jack Black in un sacco di film)


Cosa c'è di buono
 Quando si parla di un sequel, i paragoni col primo film sono spesso e volentieri inevitabili, e Avengers 2:Robot Bogaloo non fa eccezione.
Rispetto al primo film (anzi, rispetto a molti film sui generis) l'introspezione di alcuni personaggi (Occhio di Falco in primis, anche perchè nel film precedente era una lampada) è migliorata esponenzialmente. La sottotrama romantica è anche molto ben costruita e a tratti toccante, con il suo parallelismo neanche troppo velato.
L'azione è sempre di livello altissimo, e anche l'interazione con l'ambiente. Del tipo, ad un certo punto Iron Man deve rompere un palazzo, e prima controlla che i civili siano salvi. E occhei, son scemate da film, ma in un film sui supereroi, il fare davvero i supereroi è un qualcosa che personalmente apprezzo molto.
Il team è rodato e funziona bene, c'è una buona chimica fra gli attori, e anche le nuove entrate fanno la loro bella figura.
Il film gioca molto di più sulla sensazione di esser qualcosa di più grande di un singolo film, ma un tassello in un'epopea narrativa, e di nuovo, ottimo lavoro. E sì, anche i momenti morti, che seppur siano presenti nel film, sono trattati in modo nettamente migliore, e vengono sfruttati al meglio, in joint venture con l'introspezione di cui sopra.


Cosa c'è di non buono
 Tutti quelli che leggono questo blog da un po' aspettavano questo momento. Perchè vedete lettori nuovi, l'Ultron del titolo, a me non è mai piaciuto come personoggio. Sei persone che siete rimaste, e che vi chiedete "E quindi questo ti è piaciuto?" volete una risposta? Beh, la risposta è no, il cattivo del film non mi è piaciuto. FERMI UN ATTIMO! Ma non perchè il cattivo del film sia l'Ultron dei fumetti, quello creato per essere una testimonianza vivente del cattivo da fanfiction che è indistruttibile e gnege. No perchè questo Ultron è un cattivo da operetta. In modo molto ossimorico un pupazzone più versione malefica di Iron Man che vero personaggio carismatico e trascinatore.
E ora, è vero che purtroppo ti trovi a dover lottare contro personaggi che hanno avuto almeno un film in più di te, e che quindi a livello narrativo è difficile stare al passo, ma da un vero grande antagonista, ti aspetti forse del carisma, o un reale senso di potenza. Qui...qui hai un action figure parlante di un tipo che si crede furbo a commentare il film ad alta voce al cinema, e si arrabbia se lo zittisci.
 Inoltre, il film risulta piuttosto formulaico. Sebbene la storia sia diversa, i protagonisti diversi e tutto quello che vuoi, il film si svolge esattamente come il primo, solo che al posto degli alieni ci sono i robot. E ora, per carità, anche i fumetti sono formulaici, è la loro base. Però bastava davvero, davvero poco per non dare al film un senso di deja vu negli ultimi minuti.
L'altro grande problema, è che introduci tre personaggi nuovi, e solo uno è una femmina. Il film continua ad esser una grande sagra della salsiccia, con un frappo di tizi che si chiamano Chris e che per carità, sembrano bravissime persone ma una signora un più o due non è che mi avrebbero fatto schifo. Non è politically correct, non è machismo per dire "guarda che bella tipa org, sbavaz, gioco di parole con la parola Vagina", è perchè sinceramente sono un po' stanco di dover sempre dire che un film non passa il Bechdel test.

Giudizio Finale

Avengers Age of Ultron, alla fine della fiera, che cos'è? E un ridefinire il genere? E' un film mediocre? E' la mucca che si munge per fare i soldi finchè il ferro è caldo e non morde?
Avengers Age of Ultron, è un film che soffre di alcuni difetti fastidiosi (fra cui in deus ex machina, dove il deus E' la machina) ma che ha anche molti pregi.
Non è un capolavoro, non è IL film, ma nessuno se lo aspettava.
Per quello che deve essere, ovverosia un film d'intrattenimento, con strizzatine d'occhio a chi legge i fumetti (alcune riuscite, altre molto meno), Avengers 2 Robot Bogaloo supera la prova, e supera il suo predecessore in termini di pura gestione dello spazio e dei suoi personaggi. A livello d'impatto non lo so, ma io non sono mai stato emozionato di vedere gli eroi al cinema, quindi non me lo potete chiedere.
Il problema, come nota anche la mia amica Adele, è che spesso questi film sono fatti solo per il momento figo o buffo, in una sorta di collage di scenette, che magari si ricordano una per volta, ma tutte insieme non troppo bene.
Concludendo comunque, il film si prende un onesto tre conigli e mezzo su cinque. E mi fa sperare bene per il prossimo.
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Grazie ad Adele e Federico, che sono corsi con me al cinema se no perdevo le views. Pronti a partire. Let's go!

24 commenti :

  1. Sono sostanzialmente d'accordo, un film ben ritmato, divertente da guardare, che soffre di un nemico anonimo: mai in tutto il film Ultron sembra davvero pericoloso, si ha sempre l'impressione (corretta) che i Vendicatori possano sconfiggerlo senza problemi. James Spader a tratti (quando non combatte alla cieca come una scimmia) ci ripropone il suo Raymond "Red" Reddington in versione robotica, ma senza un briciolo del suo carisma...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un po' un problema comune nei film marvel, i cattivi sono sempre meno sviluppati dei buoni. Grazie del commento!

      Elimina
  2. Nei fumetti dei FF di Kirby e Lee, di solito lo slugfest si svolgeva sempre " in una zona della città dove, per fortuna, gli edifici erano destinati alla demolizione ". Quindi Il Pittore dei Mille Pericoli, Pete L'Uomo di Colla , Galactus e la Peste dello Spazio ( che era un monello alieno e non un morbo ndr ) agevolavano il lavoro della amministrazione cittadina, contenendo pure i costi. Bei Tempi.

    I film con picchiatelli in costume sono tratti da fumetrti con picchiatelli in costume, come direbbe SuperKnigthLapalisse, e quindi abbonderà il cromosoma ipsilon fino alla versione x le sale di Excalibur come era nelle prime storie di Claremont e Davis.
    Clint Barton ha + spazio xchè è il personaggio che ha avuto il maggior successo personale nella prima puntata tra coloro che non leggono comics. Evidentemente è considerato maggiormente cool un tizio che centra un Chitauro al volo senza guardare con una freccia che un team di metaumani in grado di radere al suolo Manhattan e centrigura il dio del male.
    Anche Crepascolino, nel suo piccolo, con la zazzera biondiccia e sbarazzina e gli occhiali fotocromatici e stilosi ricorda lo Hawkeye ultimizzato e Whedoniano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo semplicemente che Joss Whedon si sentisse in colpa per aver fatto fare a Renner la lampada per un film intero. E poi il nostro è l'unico a non essere apparso in altri film (con costanza). E il fatto che un medium sia adattato, per me non significa che non possa essere adattato meglio

      Elimina
    2. E aggiungerei che probabilmente é quello in cui lo spettatore medio forse si può immedesimare meglio. É il più umano di tutti.

      Elimina
    3. Si vero, però mettiamo in conto che a livello gestionale è importante dare spazio a chi un film suo non ce l'ha. Poi, la cosa meravigliosa di avere tanti personaggi è che ce n'è sempre uno che fa per te.

      Elimina
  3. Può darsi, ma lo spotlight è sempre indirizzato di volta in volta sul personaggio che buca lo schermo, a volte a sorpresa: The Fonz in Happy Days, Logan negli X-Men, Lobo nella L.E.G.I.O.N.
    Dai sixties la Torcia e la Cosa sono stati a volte protagonisti di serial personali. Io ho una teoria: la parola occhio ed il concetto di vista aiutano la popolarità del personaggio. Nick Fury è stato il primo picchiatello Marvel con due serie all'attivo ( una x WWII ed una che terminò con le sterankate optical ), Hawkye è stato x tanti anni la stella di un antologico sui Vendicatori. L'Osservatore e le sue realtà alternative sono state pubblicate da noi sulla risposta Corno a Linus ovvero Eureka. Daredevil ha lanciato il talento di FM ed è oggi protagonista di una serie in rete che gode di ottime critiche e probabilmente sarà il nuovo standard x prodotti del genere.
    L'effimera recente su Scott Summers - credo sia stata già chiusa - è un granello nel mio ragionamento, ma l' oculistica supereroica non è una scienza esatta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so. Forse hai ragione tu, ma l'affetto per Occhio di falco, il personaggio del film, non è stato eccessivo (almeno su internet). Ma poi, son teorie! Grazie per il supporto

      Elimina
    2. Anche io non è che avessi sentito in giro un grande amore per Occhio di Falco dopo il primo film... Cioè in mezzo ad un dio, un mostro verde fortissimo e un genio, playboy, multimiliardario in armatura, lui era quello che tirava le frecce in un paio di scene...

      Elimina
    3. Che poi, Arrow tira. E nel 2012 gli archi erano proprio di moda (ed economici da sviluppare in mezzo a millemila effetti speciali). Però è anche vero che non tutti i personaggi spiccano. Cioè,prima di Fraction, chi credeva che Occhio di Falco avrebbe avuto una sua serie?

      Elimina
  4. Bella recensione, sono d'accordo con te. Il film l'ho visto l'altro ieri e in effetti ho trovato Ultron un semplice pretesto per creare il film e metterci dentro quante più scene d'azioni possibili. Comunque io ho trovato il personaggio di Visione interessante, a mio parer il migliore tra le tre new entry.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, dicismo che fra lo spot adidas e la tipella che fa tai chi nel vuoto il bsmbino robot vince

      Elimina
  5. I momenti migliori sono stati: Iron Man Hulkbuster contro il Pelle Verde e la scena del treno che deraglia.
    Ultron avrebbe dovuto avere la sua scena di scontro finale coi Vendicatori con tanto di adamantium (UN ULTRON SENZA ADAMANTIUM E' UN BIGNE' SENZA CREMA!), sarebbe stata una scena potente. In ogni caso preferivo l'Ultron del fumetto con la bacca a zucca di Halloween, che non si muove. Un Ultron che muove la bocca mi lascia stranito.
    La Visione va bene, solo che era meglio con gli occhi scuri e coperti come nel fumetto. Ma vabbè.
    La faccenda del salvataggio dei civili mi era sembrata tirata un pò per le lunghe: qui si picchia e basta, non si sta facendo la gara a chi ne salva di più.Hanno ridotto il pathos, secondo me.
    Riguardo all'aspetto femminile, oltre a Wanda e Natasha, c'era anche la scienziata asiatica (qual'era il nome?) e anche Maria Hill. Certo ci potevano mettere anche Jocasta (sarebbe stata fantastica) ma non si può mettere tutto.
    Complessivamente, un film da vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scienziata asiatica (la dottoressa Cho) e Maria Hill non hanno però ruoli di primissimo piano ecco . Secondo me invece no, il fatto che salvino i civili aumenta il fatto che questi siano eroi veri, non sagome di cartone. Poi su ultron per carità, ad ognuno il suo, per me fatto di adamantio sarebbe stato lo stesso noisetto. Grazie per il commento!

      Elimina
    2. Penso che non abbiano inserito l'adamantio perchè gli Xmen e Wolverine appartengono alla fox, non alla disney, adamantio incluso. Questo è lo stesso motivo per cui Quicksilver e Scarlet Witch non sono mutanti.

      Elimina
    3. Questo è sicuramente una buona spiegazione, e mi trova d'accordo. Però nell'universo cinema, hanno messo il vibranio un po' come il nuovo adamantio, quindi se volevano farlo indistruttibile potevano benissimo (anche inventando un altro metallo). C'è che non volevano!

      Elimina
    4. Poi, il corpo di VIsione dovrebbe esser di vibranio. Quindi direi che abbiam raggiunto uan via di mezzo :P

      Elimina
  6. Ah, Jocasta C'E'. Almeno in una immagine dove Tony inserisce il programma "Friday" (Venerdì), accanto c'è una lista di programmi: uno di essi si chiama, appunto, Jocasta. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi state dicendo che non vedremo mai l'iron man di busiek al cinema? :P

      Elimina
  7. Sostanzialmente d'accordo.

    Un trionfo di PIM! PAM! KABOOOOM! dove hanno avuto la decenza di dare un background a Occhio di Falco ed una caratterizzazione a Hulk e Vedova Nera.

    Ma la storia è pretestuosa, il villain è inutile ed evanescente, molti punti della trama vanno persi. Sopratutto, è un film montato con l'accetta, dove talvolta si fatica a seguire i mille personaggi e azioni.

    Però una cosa inappuntabile c'è: Elizabeth Olsen!XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che fa tai chi nel vuoto e mi fa un sacco ridere :P

      Elimina
    2. e poi le esce il vapore rosso dalle mani stile DragonBall Evolution, impagabile!

      Elimina
    3. Volevo scrivere nella recensione che la cosa non mi aveva molto convinto ma poi ogettivamente non è che ci fosse altro modo per farle avere quei poteri. Però rispetto a tutti quelli che saltano di qua e di la e mollano pugni e catoni, la ragazzina che agita le mani e fa le facce buffe un pelo mi lascia perplesso

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio