Didascalia

Didascalia

lunedì 16 marzo 2015

Mary Jane Watson: abbiamo appena fatto Jackpot (Definire i personaggi)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, un blog che ha davero un debole per le rosse. Se poi son vestite di giallo, siamo a posto. Signore, io sono libero.
La centounista Stellarium prende quindi le redini del blog per farci parlare della seconda rossa più ganza dei fumetti: Mary Jane Watson-Parker. Un uomo può sempre sognare nevvero?
Ammettilo Tigrotto, hai trovato la copertina giusta.
Apparsa per la prima volta su Amazing Spider-Man 25 del 1965, Mary Jane era una gag.
No ve lo giuro. In pratica in quelle prime storie, Zia May voleva che il suo Peter conoscesse la nipote della sua amica Anna Watson, per farli uscire assieme.
Per un motivo o per l'altro, Peter non vedrà Mary Jane per quasi un anno di storie, e tutte le volte che la nostra farà un'apparizione, il suo volto sarà sempre coperto in modo comico.
Quindi possiamo dire che sì, Mary Jane sia figlia di tre padri, Stan Lee, Steve Dikto e John Romita Jr, che disegnerà la sua prima apparizione ufficiale su Amazing 42, del 1966.
Rossa, con le fossette, e con l'icona frase "Ammettilo tigrotto, hai appena fatto Jackpot".
Citiamo anche il salto Steve" fumetti horror" Dikto a John "Fumetti rosa" Romita aiutò molto a definire la bellezza di Mary Jane. Dite quello che volete, ma disegnare delle donne diverse l'una dall'altra è una tecnica che non tutti i disegnatori sanno fare. Neanche il re ci riusciva!
Mary Jane è una ragazza apparentemente frivola e superficiale, e Peter dopo qualche appuntamento deciderà di mollarla, per stare con la più saggia Gwen Stacy (che due numeri prima era frivola e superficiale, ma chi sta a notare questi dettagli!).
Quello che nessuno sapeva però, era che Mary Jane fingeva confidenza e frivolezze per nascondere la sua sofferenza interiore, causata da un'infanzia con un padre abusivo che picchiava lei e sua sorella.
Tutto cambierà però quando il criminale Goblin ucciderà Gwen Stacy, lasciando Peter distrutto.
Sconvolta dalla perdita dell'amica, Mary Jane capirà di voler dare una svolta alla sua vita, e deciderà di restare accanto a Peter, in principio come amica.
Il duo però si ritroverà però attratto come una graffetta e una calamita da sette tonnellate, e dopo poco tempo Peter e Mary Jane si daranno il loro primo bacio, e inizieranno a stare assieme.
La relazione avrà però alti e bassi, complice il terrore di Mary jane di legarsi, col rischio dia vere una famiglia come la sua, e la doppia vita di Peter.
La coppia così si separerà per un po', e Mary Jane andrà via da New York per proseguire la sua carriera di modella e attrice.
MJ (pronunciato Emgei) tornerà poi nella vita del El Hombre Arana, e nella nostra, e ci rivelerà che è sempre stata a conoscenza del segreto di Peter, fin da quando lo vide entrare di nascosto a casa sua vestito come l'Uomo Ragno.
La rivelazione lascerà entrambi sconvolti, e darà tempo alla rossa di aprirsi e rivelare qualcosa del suo passato a Peter, rafforzando il loro rapporto.

Dopo aver rifiutato due volte di sposare Peter, Mary Jane aiuterà la sorella a liberarsi del padre, ormai criminale incallito. La rossa avrà così un epifania, e deciderà che sì, c'è solo un uomo per lei. Peter Parker lo stupefacente uomo ragno.
E così, in una cerimonia sulle scale del municipio, cerimonia officiata dalla zio di lei, Il Ragno e la rossa si giureranno amore Eterno. Lei era arrivata in ritardo su una limousine rossa, lui in ritardo arrampicandosi sui muri per fare prima. un ritardo emblematico nella loro storia, un ritardo che li aveva accompagnati nella loro decisione. Ma nulla fermerà la mossa più intelligente della vita di entrambi.
E sì, non scrivo nulla su One More Day. Per adesso. Fra alti e bassi, la vita di coppia di Peter e Mary Jane andrà avanti. 
La rossa diventerà una supermodella famosa in tutto il mondo, sarà stalkerata da personaggi misteriosi, rapita e fatta sparire (capita spesso), verrà minacciata ma non mollerà mai. 
Un giorno, la nostra farà poi un annuncio importante a suo marito. Mary Jane è incinta, è presto ci sarà un pupo ragno nel futuro della coppia.
Putroppo in quel periodo c'era una brutta storia di cloni nella vita dei Parker, e Peter, sconvolto da un esaurimento nervoso, colpirà Mary jane con manrovescio gettandola contro un muro di mattoni. E ora, se lo fa Hank Pym tutti a menarla a vita, se lo fa l'Uomo Ragno tutti a guardare dall'altra parte eh?
Fatto sta che non ci sarà lieto fine per i Parker. Il criminale Goblin rapirà la pupetta ragno, e la nasconderà in un luogo talmente segreto, che non sapremo mai più che fine abbia fatto.
Superato anche questo scoglio, Mary Jane verrà rapita una seconda volta (questa volta da uno stalker coi superpoteri) e per un po' lascerà Peter, vivendo una vita di sorrisi vuoti e di foto senz'anima.
Ma l'amore fra i due era così forte, che Mary Jane tornerà poi a casa, e continuerà a vivere varie avventure, litigando con ex-fidanzate, e anche sparando ai supercriminali. No ve lo giuro.
Fino a quando....Oddio fino a quando un cecchino non colpirà Zia May, madre putativa dell'Uomo Ragno, che deciderà di vendere il suo matrimonio al diavolo per curare la vecchia. E qui Mary Jane non solo accetta di vendere il suo amore AL DIAVOLO, ma gli fa anche promettere che non farà del male a Peter. E ora, per carità eh, io non sono un maestro di vita, ma è il diavolo quello di cui stiamo parlando. Quello che fa inganni di mestiere.
E quindi boh, anni di storie gettate ai maiali, con una mossa stupida, in una storia peraltro scritta male, e gestita peggio. E la beffa più grande, in tutto questo lerciume, è che poi dopo l'uomo Ragno ha davvero iniziato a vendere di più. E la cosa mi uccide.
In questo nuovo mondo dove MJ è solo stata con Peter mooooolto a lungo, la nostra si darà da fare, uscendo con grandi uomini, diventando presentatrice di un programma televisivo, ed in seguito aprendo anche un locale di successo. Cercando di tenere in buoni rapporti il buon Pete, Mary jane cercherà di farlo uscire con qualche donna, ma sotto sotto rivelerà a noi lettori di amarlo ancora.
Quando il Dottor Octopus prenderà possesso del corpo dell'Uomo Ragno, proverà per un po' a riconquistare MJ, solo per realizzare che per la coppia la felicità vera era impossibile, spingendo Mary fra le braccia di un pompiere. Suppongo che tutti gli anni di matrimonio fossero un agonia insopportabile guarda. Non l'avrei mai sospettato sotto tutte quelle risate e momenti toccanti.
Ma qui siamo a "Definire i personaggi", la rubrica che vi mostra quella vignetta che da sola riesce a cristalizzare chi sia quel personaggio. 
La situazione è questa, L'Uomo Ragno è ricercato dal governo perchè si oppone ad un atto che vuole che tutti i superumani siano registrati presso il governo. 
Per attaccare il nostro, il governo mette un agente alle calcagna di Mary Jane. 
La nostra, circondata in un caffè pieno di uomini armati, non si perde d'animo, e distrae l'agente, chiamando in soccorso il marito, mettendolo nella situazione di fuggire dalla trappola e di salvarla. 
Questa è Mary Jane, una donna fortissima, estremamente intelligente, che finge solo di essere una donna vuota. 
Mary Jane ha sempre il sorriso sulle labbra perchè sa quanto valga. Ma minacciate chi ama, e poteri o no, governo o meno, non la farai franca. Non le servono pugni, coltelli o bombe. Lei è Mary Jane Watson. E fa sempre Jackpot.
Permettemi un codino finale. Noterete come in quasi tutto l'articolo, Mary Jane sia stata sottointesa all'Uomo Ragno. E boh, è così. Mary Jane nasce come interesse amoroso, che è poi l'unico tipo di comprimario che ancora resiste.
E, per quanto la maggior parte degli interessi amorosi sia un bel quadro immobile nella grande stanza che è la storia del protagonista, Mary jane è qualcosa di più.
Ci sono solo due donne a fumetti che sono riuscite a diventare vera e propria metà del loro uomo a fumetti. Una è Lois Lane. L'altra è Mary Jane.
Pochi rapporti di coppia sono stati esplorati con questa attenzione alle esigenze della donna, pochi rapporti di coppia sono stati così duraturi e sviluppati con leggerezza e sentimento.
Mary Jane è forse alla fine delle fiera un interesse Romantico, e non un personaggio principale. Ma se la vediamo così, allora Mj è il top di come debba essere una eterna fidanzata a fumetti. Anzi, Mary Jane è uno dei motivi per cui possiamo dire che le storie di un supereroe sposato funzionino. IL motivo. Non co-dipendente. Ma innamorata. Sembra facile. Ma solo perchè lo fa lei.
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Non chiedo molto. Solo che ritorni il matrimonio. Pronti a partire. Let's go!

14 commenti :

  1. Immaginavo avresti scelto quel momento, è uno dei numeri più belli sulla coppia. E' veramente triste vedere negli ultimi anni com'è stata ridotta MJ, è come se alla Marvel a gestire l'uomo ragno ci siano finiti solo suoi hater (da Quesada a Slott).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono d'accordo sul fatto che Slott si un Hater, piuttosto un classico Fan a cui hanno dato le chiavi della macchina dei sogni. E siccome la macchina dei sogni è diversa per tutti, alcune cose ci sembrano sceme. A Quesada invece non piaceva Mary Jane, ma negli anni ci han provato in millemila a toglierla dalle storie, lui ci è solo riuscito per più tempo.

      Elimina
    2. Probabilmente non lo è solo per MJ, ma in generale mi pare che proprio il classico cast di supporto di Spidey non gli piaccia (o non sappia scriverlo) e l'abbia piuttosto massacrato per metterci il suo. A MJ alla fine è andata di lusso paragonata alla Gatta Nera (che già Slott voleva uccidere in EotE, poi dovette usare Sable). Come ho letto da qualche parte in rete "ci manca solo che si scopra che Robbie è un giornalista corrotto".

      Elimina
    3. E' anche vero che sono anni che l'Uomo Ragno non ha un cast di supporto con un senso logico, e Slott sta un po' cambiando le carte (come hanno fatto tanti altri prima di lui). Poi, gli autori hanno sempre un senso di cosa per loro funzioni o meno,anche quelli che ci piacciono di più o meno. Poi, Debra Whitman non la vediamo più da anni, eppure era un classico comprimario, va da ciclo a ciclo a parer mio

      Elimina
  2. One More Day muori nel fuoco!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era una tag che ci stava bene :P

      Elimina
    2. Assolutamente d'accordo! ;-)
      Ho una domanda, ma nelle storie post-One More Day hanno mai lasciato intuire che qualche personaggio ricordasse del matrimonio di Peter e MJ, oppure no?
      Magari c'è speranza che prima o poi tornino insieme...

      Elimina
    3. No, perchè la cosa editoriale era che fossero solo stati assieme per anni! Speriamo nel reboot

      Elimina
  3. La storia dove Mary Jane spara a un supercriminale l'ho riletta proprio in questi giorni, Marvel Knights Spider-Man di Millar & Dodson era un gioiellino. Millar sembra un "caciarone" però ci ha infilato dei momenti introspettivi mica da ridere, anche su come Peter vive il rapporto con supereroi e supercriminali.

    Mary Jane purtroppo spesso è stata mostrata più come una pin-up che un personaggio con qualcosa da dire, ricordo che lo disse anche Straczynski per bocca di zia May in un commento metanarrativo.
    Ho letto su tumblr che Mary Jane & Carol Danvers avevano stretto amicizia ai tempi in cui Carol lavorava per il Bugle, hai letto queste storie? Sai se sono state pubblicate in Italia?

    One More Day è orrenda, ma il confronto fra Peter e Tony mi piacque, e anche quello con la figlia che non nascerà mai.
    One Moment in Time, invece, mi è piaciuta nonostante tutto, perché era scritta molto bene, si vede che Quesada ci aveva riflettuto a lungo. Detto ciò, Spider-man io non l'acquisto più, e rosico perché ci sono stati artisti molto interessanti, ma non ce la faccio a comprare quello che per me è un gigantesco What If.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non è piaciuta molto quella storia (sans i disegni dei Dodson, che mi piacciono sempre). Ci vedo troppi "Millarismi", e ha un finale deludente. Ma oh, son gusti.

      Allora, mi ricordo di qualche scena in Ms Marvel volume 1 dove sì, le deu diventavano amichette, ma credo fosse una di quelle mosse che funzionano solo in una serie (in questo caso quella di Carol) e l'abbiamo un po' lasciata stare. Anche perchè post OMD Carol ci provava un po' con Peter e credo sarebbe stato un po' strano per tutte e due.

      Se One More Day non avesse avuto il diavolo, forse sarebbe stata una storia migliore. Se Mary Jane fosse morta toh, e avessimo visto tutti i vari futuri e cose varie allora magari avrei detto "Bah...". Ma il diavolo rovina proprio l'essenza dell'uomo ragno.

      E sul non comprare più UR...Anche io ci ho pensato molto. Però son della scuola della speranza dura a morire. Tranne per Remender, lì ho tagliato tutto

      Elimina
    2. Per "Millarismi" che intendi?

      One More Day già per l'idea del reset narrativo è brutta, giusto chi ha approcciato l'Uomo Ragno per la prima volta con quella storia forse può apprezzarla, la faccenda del Diavolo è grottesca e imbarazzante, sarebbe stato meglio se Quesada avesse dato retta a Stracchino e usato la scienza per annullare il matrimonio (non che l'idea sarebbe stata meno opinabile o ridicola, però...).

      Ti riporto il finale della mia recensione di One Moment in Time
      per Lo Spazio Bianco, per farti capire quanto l'ho presa bene l'idea del patto con il diavolo:
      "Dicevamo che Un momento nel tempo sconfessa anni di storie, ma in realtà le conseguenze del patto di Peter con Mephisto sulla continuity e sulla vita della comunità supereroistica sono state relativamente marginali (alla faccia dell’effetto farfalla). Di certo però non lo sono state per la gente comune: nel periodo in cui Spidey e Mary si erano lasciati (subito dopo il mancato matrimonio), Peter nei panni di Spider-Man ha compiuto una dose abnorme di atti eroici, annullatosi nella sua identità di Uomo Ragno per non pensare al dolore che provava. Se mai Peter dovesse rescindere il patto con Mephisto, le eventuali persone in più a cui ha salvato la vita in questo periodo tornerebbero morte? Questo non lo farebbe somigliare pericolosamente ai tanti supercriminali che combatte, che quando incappano in manufatti come il Cubo Cosmico o la Pietra della Vita agiscono solo per i propri interessi fregandosene delle conseguenze? Ma la domanda è oziosa perché, a prescindere da eventuali passi indietro della Marvel, è esattamente quello ha fatto Peter: mettere la propria felicità davanti a tutto e a tutti, esattamente come gli ha detto la figlia che non avrà mai. Quesada ha riportato Spider-Man molto più indietro di quanto volesse, addirittura ai suoi esordi, quando era il ragazzino arrogante che ha causato la morte di suo zio Ben."

      Elimina
    3. Ti ringrazio molto per la tua opinione, precisa e puntuale. Sul discorso diavolo mi trovi d'accordo, già il fatto di voler fuggire alle responsbilità di vedere la madre morire e fuggire (col diavolo) poi è una cosa che distrugge l'essenza dell'adolescente triste che solleva la base sottomarina.

      I "Millarismi" sono i vari tic di scrittura di Mark Millar, i dialoghi paternalistici, il marcio a tutti i costi, l'ossessione per i numeri etc. Non è una pessima storia, ma è pesante e un po' allungata secondo me.

      Elimina
  4. One More Day è stata una trovata fatta apposta per discutere all'infinito: è chiaro (almeno secondo me) che gli sceneggiatori sapevano che era una trovata di quelle tra le più discutibili e idiote che si potessero fare. Ma, appunto per questo, ha fatto parlare (male, spesso, ma comunque parlare), e quindi: più ne parli, più hai pubblicità, più vendi. Ma così ottieni un vantaggio economico non certo creando delle buone storie (che sarebbe meglio), ma tirando fuori delle trovate assurde una dopo l'altra. Ottieni i soldi dalle vendite facendo della spazzatura a fumetti che nessuno alla fine rileggerà mai: un colpo di genio. Ma anche la dimostrazione di non essere capaci di fare delle buone storie, ma solo dei colpi ad effetto.

    E poi, bè, a qualcuno poi sarà piaciuta, ma io parlo da lettore di Uomo Ragno sin dagli inizi: non può essere lo stesso punto di vista di chi legge l'Uomo Ragno a partire da One More Day.

    Una piccola nota: il babbo cattivo.

    Mary Jane ha il babbo cattivo. Bruce Banner ha il babbo cattivo. Reed Richards degli Ultimate ha il babbo cattivo. Capitan America ha il babbo cattivo. Quindi si vede che i babbi sono sempre cattivi, a parte Reed Richards. Mi pare una fissazione. Come se essere padri fosse una colpa. Qualche padre buono potrebbero farlo ogni tanto, o vogliono sempre fare il conflitto generazionale? Mah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì e no. Diciamo che One More Day come saga controversa è quel tipo di sga controvbersa che prima o poi qualcuno rilegge, anche solo per sport. Ti posso dire però che la qualità delle storie si è alzata notevolmente, ma ripeto, si poeva fare lo stesso senza mollare il matrimonio.
      E il babbo cattivo non è tanto conflitto generazionale, qunato stereotipo narrativo, che vede la madre come quella buona e amorevole perchè sa prendersi cura del marmocchio, e l'uomo no. Ma ci si sta lavorando. Poco. Ma lo sis ta facendo. Poi che io lo dica da operatore pedagogico è tutt'altra faccenda.

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio