Didascalia

Didascalia

giovedì 5 febbraio 2015

Chi è la Squadra Suicida? La storia della Task Force X

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che ci prova a da vere un format coerente di scrittura dei post, ma non è sempre la cosa più semplice.
Negli anni 80, la Dc comics deciderà di esplorare in modo approfondito il mondo attorno a lei, inventandosi una serie che sarà la pietra miliare nel settore dei "supereroi nel mondo vero". Una serie cupa ma non troppo, estremamente emozionante, ed in grado di esplorare tutto il suo cosmo a 360 gradi. Questa serie era Suicide Squad, e nasceva da un vecchio fumetto, ma si è poi evoluta in un qualcosa di spettacoloso, dando vita a seguiti spirituali memorabili, e ad incarnazioni che fanno sembrare Extreme Justice il numero 33 dell'Uomo Ragno. Per saperne di più su questo gruppo dal quale sarà verosilmente tratto un film (Ciao Google), saltate dopo l'intervallo! (spoilerino a fine articolo)

La prima Squadra Suicida nasce nel 1959, ed era un gruppo di soldati Americani che combatteva minacce sovrannaturali, dovendo coprire la sparizione del gruppo di eroi noto come "La Società della Giustizia", smantellata post guerra mondiale. Il nome ufficiale del gruppo era Task Force X, ma il nome "Squadra Suicida", nato dal loro prendersi sulle spalle missioni che nessuno sano di mente avrebbe anche solo toccato con un palo lungo un chilometro gli resterà appiccicato come la colla. I membri del team saranno il colonnello Rick Flag, la sua fidanzata Karin Grace, il Dottor Evans e il soldato Jess Bright. Evans poi morirà, Flag e Grace si lasceranno e Bright verrà rapito dai russi e trasformato in un mostro, covando per anni risentimento verso Rick Flag, che a suo dire l'aveva abbandonato.
La seconda Squadra, nascerà nel 1986, quando, durante un attacco del dio del male Darkseid alla terra, il governo degli stati uniti deciderà di contrattaccare in un modo tutto suo: Reclutando supercriminali.
Ogni agente della Task Force X aveva infatti un braccialetto legato al polso carico di esplosivo che, in caso di disobbedienza si sarebbe portato via il cattivo facinoroso (in seguito l'esplosivo sarà piantato in un chip sottocutaneo). Ogni missione compiuta dai criminali sarebbe stata per loro occasione di scontarsi vari anni di pena, e molti dei componenti erano reclutati "A forza". Alla guida di questo bizzarro gruppo c'era una donna.


Amanda Waller
Amanda "The Wall" (il muro) Blake in Waller è una dottorata in scienze politiche. La nostra sposerà Joe Waller e avrà cinque figli. Dopo la morte del suo primogenito, lo stupro e l'uccisione della secondogenita e l'uccisione del marito, Amanda lavorerà duro per dare alle sue tre figlie piccole tutto quello che potevano desiderare. Entrata in politica, Amanda riesumerà la Task Force X. Con un carattere così forte da poter intimidire chiunque, e una testa dura come un proverbiale muro, Amanda Waller dimostrerà come non si debba essere una donna bellissima per essere un bel personaggio. Il fatto che nella sua versione moderna la nostra sia alta e magra è uno sputo in faccia fortissimo.

L'idea base della squadra suicida era quella di raccontarci storie con problemi e violenza il più possibile "reali" ed aderenti ai tempi in cui venivano raccontate. La guerra fredda, i terroristi mediorientali, e molto altro erano all'ordine del giorno per la squadra. E, con una mossa molto furba (sebbene prevedibile visto il titolo) nessuno era al sicuro. I membri del gruppo cadevano come mosche, e solo pochissimi riusciranno ad ottenere il loro posto al sole. Mi perdonerete quindi se non vi parlo di tutti e 55 i membri del gruppo. Principalmente quattro personaggi saranno un po' la spina dorsale della squadra (Waller esclusa)

Tigre di Bronzo
Benjamin Turner ucciderà un ladro d'appartmento a 10 anni con un coltello da cucina. Cercando di tenere repressi i suo demoni, Ben fuggirà in oriente e si allenerà con O-sensei, diventando in breve tempo compagno di studi e miglior amico del secondo miglior artista marziale del cosmo Dc, Richard Dragon, con il quale Ben si dimostrerà alla pari. Durante una missione con l'amico, a ben sarà però fatto il lavaggio del cervello dalla malvagia Lega degli assassini, che trasformerà la sua oscurità interiore nell'identità mascherata "Tigre di Bronzo". Ben si libererà poi dal controllo dei malvagi, ma avrà sempre dei Flashback del suo periodo come assassino.

Rick Flag Jr
Figlio del primo Rick Flag, Junior farà per anni la spia per il governo, e accetterà con riluttanza di dover guidare un gruppo di criminali. Uomo d'onore e di superba lealtà, il nostro vivrà sempre male il confronto con il padre, e la sua sanità mentale non sarà sempre delle migliori.

Capitan Boomerang
George "Digger" Harkness è un ragazzo australiano annoiato. Figlio illeggitimo di un venditore di giocattoli, un giorno George riceve dal padre un Boomerang, per cui dimostra un'innata predispozione. Diventerà prima volto della compagnia paterna sponsorizzando i Boomerang in America, e in seguito criminale, usando armi truccate come boomerang esplosivi, taglienti eccetera.
Nella squadra, George e il suo accento Australiano saranno un po' la spalla comica del gruppo. 

Deadshot
Nato in una famiglia facoltosa, Floyd Lawton fingerà di essere un eroe pistolero per coprire le sue attività criminali. Sconfitto a più riprese da Batman, Floyd si dimostrerà però il miglior tiratore dell'universo Dc, e uomo animato da un forte istinto suicida, complice il suo aver ucciso per errore il fratello. Floyd ha una figlia, a cui tiene nascosto il suo essere criminale. E per la quale spende la maggior parte dei suoi profitti criminosi.

Nelle loro prime missioni, i nostri dovranno affrontare la minaccia del gruppo di terroristi con i superpoteri noto come Jihad, dovranno oltrepassare il confine russo, si sconteranno con Batman e scopriranno che un senatore degli stati uniti noto come Cray voleva ricattare la Waller per assicurarsi una rielezione.
Cray infatti voleva rendere pubblica l'esistenza della squadra, mettendo così a rischio non solo i suoi membri, ma anche il governo degli stati uniti.
Flag perderà la bussola  quando scoprirà la cosa e deciderà di far secco Cray. Sulle tracce del colonnello, verrà messo Deadshot , al quale verrà detto di fermare l'assassinio di Cray ad ogni costo. Il cecchino, che si era sempre dimostrato freddo e sarcastico nei confronti di Flag e dell'intero progetto americano, si era in realtà affezionato al gruppo, e decide che se qualcuno deve fare qualcosa di folle, tocca a lui. E piuttosto che uccidere Flag, Deadshot uccide Cray, dando così la giusta vendetta al suo amico, ma nessuna colpa. E quando la polizia arriva ad arrestarlo, gli intima di consegnarli le armi. La risposta di Deashot prima di rispondere al fuoco? "Ma certo. Prima i proiettili". E sì, questo paragrafo è copincollato. Ma questa è una delle cose più metal che io abbia mai letto in un fumetto.
La salute mentale di Flag però non migliorerà, e il nostro scoprirà che il vecchio commilitone del padre, Jess Bright aveva dato soggiorno ai membri della Jihad sul monte Jotunheim.
Rick junior userà così una bomba sperimentale nazista, uccidendo così il gruppo terrorista una volta per tutte, ma perdendo apparentemente la vita nel farlo.
E, in un tocco che per molti sembrerà solo un classico recupero di vecchi personaggi di serie C, come era uso nella Task Force X, ma per la storia dell'universo Dc è una delle mosse più furbe di quel decennio, ci verrà mostrato che Amanda Waller aveva alle sue dipendenze anche un geniaccio del computer, noto come Oracolo. Un nome che ai più magari non suonerà superfamiliare, ma vedete, Oracolo era in realtà Barbara Gordon, la prima Batgirl, rimasta paralizzata in uno scontro a fuoco con il pagliaccio criminale Joker, e che, per la prima volta, era riuscita a riprendersi dal trauma, e a tornare in cima alla cresta dell'onda del mondo degli eroi.
Il team vivrà poi varie peripezie, combatterà il terrorista Kobra, l'organizzazione governativa Checkmate, verrò messo sotto la giurisdizione dell'agente segreto Sergente Steel, e combatterà anche gli esseri cosmici Nuovi Dei, in una delle pochissime apparizioni sul campo di Amanda Waller. Che terrà testa agli dei armata di un fucile laser. Dio come adoro i fumetti di supereroi.
Ora, è vero che la serie era molto seriosa, ma non si perderanno mai delle occasioni per del sano umorismo, a volte reale, e a volte nero. Ricordiamo ad esempio il misterioso membro della squadra che lancia torte in faccia alla gente, il fatto che Capitan Boomeran fingesse di essere un altro criminale che sarà poi arruolato nella squadra, lasciando il nostro australiano a cambiarsi il costume ogni trenta secondi, e una bizzarra storia nell'aldilà con protagonista il fantasma del criminale Dottor Light.
Dopo una missione pericolosa, Amanda Waller verrà però arrestata, e la squadra sciolta per un breve periodo, solo per ritornare alla luce dopo qualche mese, tagliando tutti i ponti col governo trasformandosi in un'agenzia indipendente, che aiuterà varie cause nell'unvierso Dc, fra i quali spicca un piano che prevedeva di creare micro assassini noto come "Progetto ATOMO".
Le avventure della squadra finiranno poi quando il gruppo dovrà scontrarsi contro tutte le sue più profonde paure all'interno di una misteriosa Jungla, mentre cercavano di uccidere il suo leader supremo, il potentissimo psichico noto come Guedhe, che sarà sconfitto dall'astuzia della Waller.
La squadra vivrà poi varie disavventure, solo per sciogliersi ed essere riformata di nuovo dal vecchio eroe di guerra noto come il Sergente Rock, che recluterà un tot di veterani (fra cui deadshot) e alcune facce nuove come una figlia segreta di Amanda Waller. Questa incarnazione non avrà lo stesso successo della prima, anche grazie alla sua poca capacità di unire il macabro al grottesco.
Questa breve versione del gruppo finirà con un colpo di scena, che ci dimostrerà che in realtà il sergente Rock era morto e che il fondatore del gruppo era un impostore. La cosa non verrà però mai più toccata da nessun autore. Io non mi lamento per carità, ma sai mai.
Dopo varie incarnazioni temporanee della Task Force X, Tigre di Bronzo scoprirà che Rick Flag era in realtà sopravvissuto, e scoprirermo che il nostro in realtà non era il figlio del Rick Flag originale, ma un normale soldato nel quale erano stati impianti ricordi e abilità per farne un leader e una spia ottimale al soldo degli stati uniti. Il programma di indottrinamento però funzionerà fin troppo bene, e il Finto Rick non ne risentirà, sostenendo che nel profondo lui sarà sempre Rick Flag Jr.. Il gruppo farà così varie missioni, soffrirà numerose perdite, ma uscirà vittorioso dalla maggior parte. Tranne dalla speranza di riottenere una serie regolare, quella sì che è fantascienza!
Dopo qualche tempo però la Task Force X si ritroverà a dover affrontare un nemico più potente di quanto avessero mai immaginato: il marketing un orda di criminali zombie, rianimati dal potere del malvagio signore della morte noto come Nekron. Per sconfiggere tutti i suoi 50 e passa vecchi membri, i nostri si uniranno al gruppo noto come i Secret Six che non solo sono un fumetto paradossalmente bello (e seguito spirituale della Task Force X), ma erano anche guidati in segreto dalla stessa Waller.
La Squadra Suicida tornerà poi come gruppo governativo anche nell'universo dei nuovi 52, sempre con comandante Amanda Waller (ma con un look un po' diverso. Mannaggia al demonio) e deadshot, ma senza l'anima dei gruppi precedenti. Però hanno Harely Quinn, e ho un amica che compra questa serie solo per leggere le sue battute. No davvero.
 Di recente la squadra Suicida ha reclutato tre nuovi membri, Deathstroke (che è tipo la versione palestrata di Deadshot) Duela Dent (che è Harley Quinn ma più folle) e Manta Nera, che è uno sano di mente.
Ecco, questa incarnazione funziona. Qui sono tutti dei cretini al quale non importa un fico nulla dell'altro, e prendono in giro tutti i tropi della gestione precedente, dando vita ad una gestione niente male. Ma la storia di Amanda Waller non mi va giù uguale.
 La Squadra Suicida era, nella sua incarnazione anni 80, una delle mosse più furbe mai viste. Tutti i fumetti che avete letto con eroi che lottano contro la politica o l'establisment, tutti i vari eroi violenti per davvero e con una storia palpabile alle spalle, nascono da queste storie. Storie che hanno segnato una generazione di autori, e che ci hanno portato alcune delle più grande opere a fumetti del panorama recente. Alla mente saltano subito i già citati Secret Six, ma anche il recente COPRA di Micheal Fiffe, che miseria ladra non credo vedremo mai in Italia.
Chi mi legge da un po', sa che per me il supereroi non sono realistici. E neanche la squadra Suicida lo è, è datata e troppo sopra le righe. Ma riesce davvero a mostrare gli orrori della guerra, l'oscurità che si cela nell'animo delle brave persone, il senso di pedita che dà la violenza, e il senso di perdita in generale.
La versione dei nuovi 52 non ha nulla di tutto questo, e risulta, nel parere di chi scrive un tipico fumetto anni 90 Image primo stampo. Parole grosse, "Scandali" immaginari e proiettili ancora più grossi. Insomma, un qualcosa lontano anni luce dal pilota d'elicottero che chiama il suo mezzo col nome della figlia morta perchè è distrutto dal fatto che non potrà mai più riabbracciarla.
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. E ora, sapete da che parte girarvi per il film. Se proseguite un pelo, c'è lo spoiler. Pronti a partire. Let's go!

10 commenti :

  1. ... io cerco di consolarmi dicendomi che in realtà questa Amanda Waller è solo la figlia di Amanda Blake Waller.
    E che, prima o poi, l'originale tornerà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi, l'avessero tenuta grazza e alta, sarebbe anche andato semibene. E' che avwvi per la mani un personaggio riconoscibile e un pelo fuori dagli standard, e l'hai cacciato nel gabinetto senza nessun motivo apparente. Uno sputo in faccia

      Elimina
    2. Concordo. Avevano un personaggio femminile che spiccava senza bisogno di essere per forza una bella donna e l'hanno banalizzata in questo modo. Mah..del resto parliamo dei geniaoidi che pensavano fosse una buona idea far diventare Starfire una che và a letto con tutti.

      Elimina
    3. E' oggettivamente un trend che la DC non sappia ben gestire i suoi personaggi femminili. Ma non credo ci sia da rassegnarsi a riguardo. Prima o poi glielo faremo capire ;)

      Elimina
    4. Nel senso che la nuova Amanda Waller è la copia di Maria Hill nell'ultima vignetta con la spada di Deathstroke alla gola?
      (Lavos-D)

      Elimina
    5. Io non noto la somiglianza, ma è vero che Maria Hill è una regina della genericità (bella magnifica senza un'età...)

      Elimina
    6. Lo prendo per un sì. Capisco perfettamente perché tu sia imbufalito. C'è da essere in lutto anche se non si conosce il personaggio... (Lavos-Depresso)

      Elimina
    7. E' un po' una questione di idee di lavoro. Cioè, stai dimostrando che non te enfrega nulla dei tuoi personaggi femminili.

      Elimina
  2. Peggio ancora: stai dimostrando che hai paura a proporre un personaggio donna, nera e grassa (fosse stata anche omosessuale avrebbe fatto l'en plein delle discriminazioni in USA) che abbia una posizione importante.
    Insomma: Mrs. Waller ha un incarico di grande responsabilità e mi pare che lo gestisca molto bene. E lo gestisce prevalentemente a tavolino, senza gettarsi nella mischia, per cui l'essere fuori forma non stonava.

    A me pare che in USA abbiano timore a presentare un personaggio positivo che non abbia un fisico da atleta. Sarà per evitare le solite ridicole accuse sul proporre modelli "sbagliati" agli obesi teenager americani? In ogni caso è triste davvero (Lavos-D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che sia più per far vedere due zinne nei fumetti. Ormai gli adolescenti comprano poco i fumetti, e se lo fanno preferiscono vedere le poppe di una tipa atletica piuttosto che di una vedova. E' un mercato, di cui la Dc è alfiere, che è fermo agli anni 40

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio