Didascalia

Didascalia

venerdì 9 gennaio 2015

La bizzarra storia dei Guardiani della Galassia (Terra 616) (By popular demand)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che nella vita reale è sempre in anticipo, ma sulla cultura pop è sempre un pelo in ritardo. Ma anche due va.
A grande, grandissima richiesta (questa volta vostra davvero), parliamo dell'incarnazione fumettistica di un nuovo fenomeno del panorama Marvel, una serie su cui il regista James Gunn giura e spergiura di avere una grande visione artistica. Presentiamo quindi le avventure dei Guardiani della Galassia della nostra Terra! (Di quelli originali abbiamo parlato qui).
Trovare delle immagini tratte dai fumetti per questo articolo è stata una fatica epocale.

Ma prima di parlare dei nostri eroi, un po' di storia. Credo che sia il mio tormentone preferito. L'anno è il 2006, e la coppia di scrittori Dan Abnett e Andy Lanning, dopo aver scritto per anni del futuro della Dc con il loro ciclo sulla Legione dei Supereroi, deciderà di rilanciare un po' il cosmico Marvel, che dopo il boom di popolarità che ebbe negli anni 90, stagnava un poco, dando vita a varie saghe, che secondo internet sono molto meglio di quelle che andavano "in onda" sulla Terra. E per carità, all'epoca c'era Civil War che è una boiata bella grossa quindi direi un classico ti piace vincere facile.
Fatto sta che, durante queste guerre cosmiche, Abnett e Lanning rilanceranno alcuni vecchi personaggi cosmici della Marvel, fra cui un certo Peter Quill, che, durante la saga "Annhilation Conquest" metterà su un gruppo di eroi cosmici molto sfortunato noto come "La sporca mezza-dozzina", gruppo che avrà molto poco successo, ma che spingerà Quill ad un idea. Ma chi era questo personaggio misterioso? Questo...Star.Lord?
Peter Jason Quill/Star-Lord

Figlio di una donna terrestre del re degli alieni Spartoi (che sono tipo uguali agli umani), Peter Quill è un antipatico, poco piacevole idiota. No ve lo giuro. Dopo la morte della madre, Peter deciderà di diventare un astronauta, e ci riuscirà. Tutto andrà per il verso giusto, fino a quando un essere cosmico non raggiungerà la staziona spaziale dove stava Quill, e offrirà ad un suo collega di diventare il protettore del cosmo, con il nome di Star-Lord. La cosa porterà Peter a rubare uno Shuttle e a usurpare così il ruolo che doveva essere del suo amico. Che eroe!
Essere Star-Lord dona a Peter una nave senziente,una tuta che gli da la capacità di sopravvivere nello spazio, e una pistola elementale che può sparare aria,acqua, fuoco o terra.Il nostro è anche un abile stratega e pistolero. L'idea del suo scrittore era quella di far partire il nostro come un eroe fetente e antipatico come una zappa, per poi farlo evolvere in un vero eroe. Peccato che poi il suo autore lascerà la Marvel, lasciando il buon Star-Lord nella personalità zappa. Dopo aver perso la nave e la pistola, Peter otterrà un elmetto/maschera che gli dona le stesse abilità della Tuta, e deciderà di usare le sue abilità militari per proteggere il cosmo

Con una base all'interno del teschio di un alieno Celestiale, Peter deciderà così di raccogliere i personaggi recuperati da Abnett e Lanning i migliori eroi del cosmo per dare vita ad un gruppo noto come "I Guardiani della Galassia". Peccato che per farlo, Peter manipolerà la mente dei componenti del gruppo. Che eroe! Il primo ceppo del gruppo sarà formato da:

Groot
Groot è un alieno noto come Floral Colossus proveniente dal pianeta X, di cui è re. Creduto da tutti estinto da secolo, Groot possiede enorme forza e resistenza, può creare copie in miniatura di se stesso, può comunicare con le piante e rigenerare tutte le sue ferite. Dopo un periodo passato a combattere l'umanità, Groot deciderà di diventare una forza del bene e si unirà al gruppo noto come i Guardiani della Galassia, dove, in principio, non cercherà altro che una morte onorevole. Dopo aver preso confidenza col team, Groot si scioglierà un po' e diventerà il migliore amico del procione galattico Rocket Raccoon. La Gag è che, dopo aver parlato per anni, adesso il nostro dice solo "IO SONO GROOT". La cosa mi farebbe ridere, se non fosse una gag che uso pure io dal 2007.

Arthur Douglas/Drax il Distruttore
Ex jazzista, Arthur Douglas morirà in un incidente d'auto, e verrà resuscitato dall'essere cosmico Cronos solo per uccidere il folle criminale Thanos. Per fare questo, il rinato Arthur otterrà un corpo fatto di Terra che lo rende praticamente immortale, e che è dotato di enorme forza fisica, invulnerabilità, la capacità di volare e di lanciare raggi di energia, oltre al potere di generare un campo di forza in grado di ferire proprio Thanos. Morto e resuscitato più volte, Drax ha avuto varie oscillazioni nei suoi poteri, ma il suo destino è sempre stato solo quello di uccidere Thanos. Nei Guardiani, Drax possiede solo la forza, l'invulnerabilità e combatte usando dei coltelli. Perchè fa fico credo.

Gamora
Figlia adottiva di Thanos, Gamora è geneticamente modificata per avere abilità fisiche potenziate,un fattore rigenerante,ed è inoltre addestrata all'uso di ogni tipo di arma e di arte marziale, cosa che le concede il titolo di "Donna più pericolosa dell'Universo". Passata dalla parte degli angeli, Gamora pesta forte, ha un brutto carattere ma spacca.

Adam Warlock
Essere sintetico creato sulla Terra, noto solo come "LUI", il nostro fuggirà i suoi creatori e verrà poi scelto dall'Alto Evoluzionario per diventare il primo protettore di un mondo molto simile al nostro, dando al nostro essere sintetico il potere di WARLOCK:UN UOMO-DIO RINATO! Nuovo tormentone? Nuovo tormentone.
Grazie alla misteriosa Gemma dell'Anima Warlock sarà nel corso degli anni messia, filosofo, guardiano della realtà e distruttore. Nella sua vita come Guardiano, il nostro non possiede più la gemma, ma ha grandi poteri magici. E sì, se questi guardiani vi sembrano un party medio di un gioco di ruolo è perchè lo sono.

 Rocket Racoon
La vera storia di Rocket Racoon è lunga e complessa. La trovate quindi qui. E se avete voglia, considerate l'idea di dare una mano al suo creatore Bill Mantlo, che non se la passa troppo bene come salute.

Phyla Vell/Capitan Marvel/Quasar/Martyr
Figlia dell'eroe Capitan Marvel, Phyla è un aliena Kree che possiede grande forza e resistenza. Coi Guardiani, la nostra avrà per poco il dominio sulle Bande Quantiche, che le donano il potere di creare oggetti di luce, ma perderà poi i suoi poteri per ottenere il dominio sull'energie della morte, prendendo il nome di Martyr. Molto Metal. Quasi Heavy Metal.

 Mantis
Nota come "La Madonna Celestiale", mantis è un aliena esperta di arti marziali, che nei Guardiani possiede anche poteri telepatici. Sarà lei a "spingere" i nostri ad unirsi al gruppo. E' un personaggio che di solito salta di casa editrice in casa editrice.

I guardiani si troveranno così ad affrontare varie minacce, fra cui una chiesa misteriosa, nota come "Chiesa universale della Verità" i cui prelati indossano armature da battaglia, e hanno potere in base a quanto credono nel loro dio, e quindi urlano cose tipo "IO CREDO! I TUOI PROIETTILI NON MI POSSONO FERIRE!" che credo sia uno dei dialoghi più da fumetto che io abbia mai letto. Fatto sta che, durante una missione i nostri eroi verrano in contatto con un essere di un altra terra, più precisamente con

Vance Astrovik/Major Victory
 Giovane maggiore dell'aeronautica diventato il più giovane astronauta della storia. Nel 1988 il nostro partecipa al primo esperimento di viaggio intergalattico della storia, il Progetto Odisseo. Siccome la sua astronave ancora non poteva viaggiare oltre la velocità della luce, il corpo di Astro verrà ricoperto di una lega di rame e il suo sangue sarà sostituito da una fluido speciale per evitarne l'invecchiamento. Messo in una continua alternanza di Animazione sospesa/veglia, Astro svilupperà il suo potere mutante, una limitata forma di telecinesi. Si risveglierà mille anni dopo, dopo aver scoperto che gli umani avevano già colonizzato le stelle. Per motivi a me sconosciuti, il nostro è costretto ad indossare la sua tuta 24 ore su 24 per evitare che il suo corpo dimostri i suoi mille anni. Nel corso della serie la lega in rame sarà sostituita con l'indistruttibile metallo adamantio, e il nostro recupererà l'indistruttibile scudo di Capitan America.

Ca va sans dir che però, essendo in un fumetto di Supereroi, il DRAMMA SI SCATENERA' poco dopo. Scoperti di essere stati manipolati, i Guardiani si scioglieranno, faranno imprigionare Quill, e andranno per la loro strada per un po', Questo fino a quando Rocket, Groot,Astro e Mantis non decideranno di riportare in auge il gruppo, con un nuovo membro

Bug/Galactic Warrior
Nativo dell'universo microscopico o "Microverso", Bug è un personaggio nato sulla serie su licenza basata sui giocattoli noti come "Micronauti". Se non sapete cosa sono, in pratica erano action figures di robot. E' possibile che la seria a fumetti si sia presa alcune libertà col design dei personaggi.  Bug possiede forza, agilità e sensi potenziati, e grazie alle sue antenne può comunicare telepaticamente con gli altri. Essendo troppo diverso dai Micronauti, Bug può ancora essere usato dalla Marvel, ed è probabilmente il personaggio più famoso della serie. Il che è tutto dire.

Il gruppo deciderà però di liberare Quill dalla sua prigionia nel carcere terrestre noto come 42, situato nella dimensione alternativa chiamata "La Zona Negativa", dove i sentimenti buoni sono cattivi e viceversa, e gli insetti sono grossi come uomini e hanno un guardaroba color melanzana.
Nel liberare Peter, i Guardiani otterrano anche due nuovi membri


Jack Harrison/Jack Flagg
Negli anni 90, Capitan America girava per gli stati uniti in un furgone, ascoltando segnalazioni date da volontari, che gestivano una sorta di "Linea Verde di Cap". Jack faceva parte di questi volontari, e quando suo fratello sarà ucciso da un gruppo di criminali, il nostro deciderà di tingersi i capelli, indossare una maschera e allenarsi nelle arti marziali epr vendicarlo. Dopo essere caduto in una vasca di sostanza chimiche, Jack otterrà la superforza e per un po' sarà il sidekick di Capitan America. Che poi uno dice di Batman che cambia i Robin, ma Cap ha avuto una valanga di assistenti. Dopo essere stato arrestato (e paralizzato dalla vita in giù) dal gruppo dei Thundebolts, Jack verrà curato dai Guardiani.

Heater Douglas/Dragoluna
Figlia di Drax (e sopravvissuta all'incidente d'auto), Dragoluna verrà addestrati da un gruppo di alieni, che le farà sviluppare grandi poteri mentali come telecinesi e telepatia. Per un periodo, la nostra sarà arrogante e si crederà una Dea, ma poi un po' le passerà. Ma poco. Spesso misteriosa e manipolatrice, Dragoluna è l'amante di Phyla-Vell. Per un po' sarà davvero un drago. A sfregio credo.

Ma le appassionati (per chi?) avventure dei Guardiani stavano per finire. In primo luogo ci verrà rivelato che Warlock stava cedendo al suo lato oscuro, il potente Magus, e che stava quindi manipolando la Chiesa Universale della Verità per i suoi fini. Usando il potere dell'artefatto noto come Cubo Cosmico, Peter Quill dovrà così apparentemente uccidere l'amico.
Tutto questo mentre un universo dove la morte era stata bandita noto come Cancroverso cercherà di invadere il nostro mondo. I guardiani combatteranno gli araldi di questa minaccia, e si porteranno dietro il folle Thanos, il titano che ama la morte. Fatto sta che la cosa non farà troppo piacere al criminale, che sarà fermato dal Cubo Cosmico, unito al potere dell'eroe cosmico Nova, rinchiudendo Peter, Nova e Thanos all'interno del Cancroverso per sempre.
Ma siccome qui siamo alla grande M, dove la M non sta per "Morte", Peter Quill tornerà senza spiegazioni nel nostro universo, assieme ad un nuovo gruppo di guardiani della Galassia composto da Rocket,Groot, Gamora,Drax e Bug, che aiuterà i vendicatori a sconfiggere un redivivo Thanos.
In seguito al rilancio Marvel Now (e al successivo traino del film) I guardiani torneranno a calcare le scene dell'universo Marvel, sostituendo il buon Bug con un personaggio di cui forse avete sentito parlare.

Anthony Stark/Iron Man
 Iron man è l'industriale Tony Stark miliardario e plaboy nonchè costruttore d'armi, il quale durante una dimostrazione di una nuova arma, per colpa di un incidente si ritrova una scheggia di metallo pericolosamente vicina al cuore, e viene rapito da un organizzazione terroristica per costruirgli un arma. Rinchiuso con Il nostro Tony c'è il professor Ho Yinsen, scienziato geniale. I due costruiscono una piastra pettorale magnetica che permetterà a Tony di sopravivvere, respingendo la scheggia metallica. Assieme alla piastra, il duo costruisce un'intera armatura che potenzia la forza, vola e permette addirittura di lanciare raggi concussivi chiamati repulsori (IN UNA CAVERNA! CON UNA SCATOLA DI ROTTAMI!). Tony riesce a fuggire, ma Yinsen muore nella fuga, e Tony capisce che nella vità c'è di più che feste e vita notturna, e decide così di usare la sua armatura per il bene.

Il team dovrà così affrontare numerose minacce cosmiche, risultando così IL titolo cosmico della Marvel. I Guardiani affronteranno così alieni come i Badoon, e anche gli Spartoi, il popolo di Star-Lord, la cui origine verrà modificata in un qualcosa di più simile al film.
Siccome comunque i Guardiani hanno una fama di essere una serie in cui tutto può succedere, recluteranno nei loro ranghi anche

Aldrif Odinsdottir/Angela
Oltre ad Asgard, nel cosmo Marvel c'è anche un regno segreto, dove vivono esserei simili ad Angeli. In questo regno, il buon Odino, re degli dei Norvegesi e padre di Thor, darà vita ad una giovane guerriera che prenderà il nome di Angela. Per nascoderla al mondo, Odino la speridrà per anni in un altro universo, quello Image. Angela è infatti un personaggio nato sulle pagine di Spawn per mano di neil Gaiman, che dopo anni di beghe legali cederà il personaggio alla Marvel. E di questo sono molto contento, cioè, un team di cinque e una donna sola? Ma dove siamo negli anni 60?

Fra una minaccia cosmica e una guerra spaziale, i Guardiani inzieranno così ad unirsi sempre di più come gruppo, e ad aprirsi anche all'universo Marvel, combattendo alcune minacce anche assieme agli X-men, tanto che Star-Lord arriverà a fidanzarsi con Kitty Pryde. E chiamalo scemo. E' facile. Nell'ultima formazione, i nostri eroi hanno reclutato anche due nuovi membri.

Carol Danvers/Capitan Marvel III
Pilota dell'esercito, la nostra si ritrova ad essere il capo di una base militare segreta, dove per combinazione si trova anche il dottor Walter Lawson, in realtà il supereroe noto come Capitan Marvel. Dopo essere stata salvata dall'eroico alieno, la nostra si innmorerà del fantastico eroe in bianco e verde. Durante uno scontro con l'arcinemico di Marvel, Carol si ritroverà coinvolta nell'esplosione di un macchinario chiamato Psico-Magnetrone, che la renderà un ibrido umano alieno, e la doterà di fantastici super poteri. Indossato un costume che ricorda quello della sua controparte maschile, Carol si congederà dall'esercito per iniziare una nuova carriera da giornalista e supereroina, col nome di Miss Marvel. Dopo la morte del Capitano, Carol ne prenderà il nome e continuerà la lotta di pace e uguaglianza per ogni essere del cosmo.

Eugene "Flash" Thompson/Agent Venom
Simbionte alieno preso in custodia dal governo americano, che deciderà di lanciare un progetto di supersoldati,Venom ha una storia di cui parliamo qui. L'idea del governo era comunqeu che un volontario sarebbe stato infatti fuso col simbionte (appositamente anestetizzato per essere innocuo) e avrebbe compiuto alcune missioni per il governo, finendo poi per essere sostituito da un nuovo Venom per evitare che l'alieno si fondesse permanentemente con l'ospite.Il primo volontario sarà il vecchio bullo della scuola diventato vecchio amico di Peter Parker, Eugene "Flash" Thompson.Il nostro, grande fan dell'uomo ragno, nel corso degli anni aveva deciso di diventare militare, e durante una missione perderà le gambe, e vedrà l'essere Venom non solo essere una versione del suo grande eroe, ma anche un modo per poter camminare di nuovo.

Da buon membro dei GDG Anonimi, vidi l'avvento del team nell'universo Marvel Tradizionale come una benedizione. Forse però mi sbagliavo. L'idea forte dei Guardiani della Galassia, sebbene fallata in più punti, funzionava molto meglio in un futuro lontano senza eroi piuttosto che in un cosmo Marvel dove gli uomini in tuta sono, ovviamente, un soldo la dozzina.
Il primo ciclo dei Guardiani, quello con il team costretto ad unirsi e con la formzione che ha la stessa stabilità di una girandola, aveva il difetto di voler proseguire troppe trame lasciate in sospeso dagli eventi precedenti, e risultava a tratti parte di un microcosmo tutto suo, nel quale era spesso complesso entrare. I Nuovi guardiani, quelli del film per intenderci, sono, nel parere di chi scrive, estremamente generici. L'idea è "sono diversi dai vostri soliti supereroi!". Il problema è che, fondamentalmente non lo sono. Negli anni abbiamo visto gruppi dove magari l'albero e il procione non c'erano, ma c'erano un dinosauro e delle aragoste robot, gruppi dove l'eroe è un coniglio coi poteri di Superman. Quindi, si tratta di un gruppo generico, MA NELLO SPAZIO. Che un poco migliora la situazione, ma non troppo.
Con questo non voglio dire che il team non funzioni, anzi. Sarei stupido a non vedere come, sopratutto col lancio del film i Guardiani siano diventanti una superpropietà, e non sono stupito del fatto. Cioè, chi era Iron Man prima del film? Quello coi cartoni scemi su Solletico (ma con la sigla pazzesca). La cosa è che, in un mondo come lo spazio, dove tutto è possibile, mi sembra che non tutto sia esplorato. Si può fare di più. E' vero, il film era il primo del suo genere ed era avvantagiato (aveva anche la GRANDE VISIONE ARTISTICA di James Gunn mica cotiche), ma credo che il fumetto possa spiccare ancora di più. Ah lo scrive Bendis? E allora mi arrendo.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Ho anche rimessso "la classica lista dei membri del gruppo". Poi non dite che non faccio nulla per voi. Pronti a partire. Let's go!

26 commenti :

  1. In pratica stanno diventando come i Vendicatori, arruolano chiunque....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be non direi! Diciamo che i Vendicatori hanno comunque una storia di gruppo con un senso, i Guardiano sfruttano l'onda del loro successo!

      Elimina
  2. Tra un po' metteranno i manifesti in giro per la galassia: sai volare? Sai distruggere un pianeta con un mignolo? Entra nei guardiani della galassia ! C'è posto per tutti

    Domanda giova
    Ma warlock nn riesco a capire chi è . Nel senso c'è un altro personaggio marvel con lo stesso nome ma è un alieno tecno-organico proveniente da tecnarchia ( credo si chiami così )
    Insomma quello della nuova serie per intenderci
    O se c'è magari un post dove lo spieghi perché ho un po' di confusione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto quello che è in blu nell'aryicolo è un iperlink ad un altro articolo! Il paragrafo su Adam Warlock ti porta alla sua storia. Warlock "calssico" è un alieno diverso ;)

      Elimina
    2. Si si lo so sono tutti link che ho già letto ( mi sono spulciato tutto il blog hn po' di tempo fa XD )
      Nn capivo solo se era un caso di omonimia o mi se mi fossi perso qualcosa

      Elimina
    3. Oh ok! Io specifico che non si sa mai. Uno è Adam Warlock, l'altro solo Warlock!

      Elimina
  3. A me la serie di Abnett e Lanning era piaciuta parecchio, forse una delle migliori del periodo effettivamente.
    Concordo che è quasi impossibile da leggere come serie a se stante, collegandosi spesso, se non sempre con le altre serie cosmiche in corso, da Nova a War/Realm of Kings ecc... Però nel complesso il cosmo Marvel di qualche anno fa aveva una direzione di trama precisa e le pubblicazioni italiane della Panini, raccogliendo diverse testate in albi tematici, aiutavano non poco a seguire il filo.

    I Guardiani post-film non è una brutta serie ma, come molti simil-reboot post successo cinematografico, il passato e i riferimenti agli eventi precedenti sono dimenticati quasi del tutto. E io amo troppo il senso di continuity nel MU per non storcere il naso.

    E in più amavo Jack Flag. Che fine ha fatto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah io sono un fermo sostenitore che il modo di pubblicare i supereroi all'italiana sia una mossa molto astuta, e ci aiuta a leggere molto di più del lettore americano medio. Jack Flag e il suo taglio di capelli buffo sono mezzo spariti e basta!

      Elimina
  4. Beh devo dire che il blog non è niente male. Bella.

    RispondiElimina
  5. Sì anche io sono d'accordo con Greylaw. Vista come serie a sè quella dei Guardiani di Abnett e Lanning era molto frammentata, perchè si collegava agli altri eventi del periodo.
    Però visto tutto insieme, il ciclo cosmico di quegli anni mi è piaciuto parecchio! Aveva un una direzione ben precisa e aveva il pregio di non prendersi troppo sul serio, pur regalando dei bei momenti epici. I personaggi morivano e tornavano in vita ogni 2 per 3, ma te lo aspettavi un po'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si,era tutto parte di un affresco molto più grosso. A parer mio a volte troppo grosso, infatti il post non gestito da loro è andato un po' in una latra direzione. E per Nova va anche bene, la serie era un po' meh, ma per i guaridiani qualcosa si è perso. E a me la serie neanche piaceva!

      Elimina
    2. Sì certo, è sempre questione di gusti naturalmente. A me gli ¨affreschi" grossi (se fatti bene) intrigano parecchio.
      Sono dell'idea che una stretta continuity, se gestita in maniera ottimale, sia un arma in più, non un peso.
      Sono anche d'accordo con quello che dici che i Guardiani di Abnett e Lanning fossero un po' il party medio di un gioco di ruolo. Niente di nuovo, ma una ricetta vecchia, che però credo che funzioni, o perlomeno a me piace.

      Un'altra cosa che mi è piaciuta di quel ciclo sono state le maturazioni di Star Lord e Nova. Il primo da eroe un po' fetente (in Annihlation) a vero eroe pronto al sacrificio e il secondo da impulsivo e inesperto a poliziotto spaziale vero e proprio.

      Invece qual è il post non gestito da loro a cui ti riferisci? La serie di Nova? Mi sembrava che avessero scritto loro anche quella.

      Elimina
    3. Io sono dell'ìdea che contnuity occhei, ma stretta a volte rende tutto troppo inclusivo. Discorso Nova, a me Nova non è piaciuto perchè è diventato molto generico, e una sorta di messia a caso, giusto perchè il personaggio piaceva. Il post è il cosmico Marvel Now, i nuovi guardiani e il nuovo Nova!

      Elimina
    4. Non ho ancora letto nulla del nuovo cosmico Marvel Now e delle nuove serie dei Guardiani e Nova, ma i tuoi commenti ed altri che ho sentito non sono molto incoraggianti! :(

      Elimina
    5. Il nuovo Nova a me non dispiace!

      Elimina
    6. Allora ho paura che non piacerà a me visto che mi era piaciuto quello vecchio e non abbiamo proprio gli stessi gusti! :-P
      Comunque proverò a prenderlo! :)

      Elimina
    7. E che su questo blog non ci piace un piffero. In realtà i fumetti li odiamo :P

      Elimina
  6. io pero trovo che i guardiani funzionino molto bene come idea anche quando sono ambientati nel presente, perchè fanno vedere che non solo la terra è un casino pazzesco ma che tutto l'universo lo è e ogni luogo lo è a modo un po suo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per carità ci mancherebbe. Secondi me però i guardiani (e milte altre testate "cosmiche") finiscono sempre per scadere nel "terracentrivo", dove va bene spazio profondo, ma sempre tutti alieni molto,troppo simili a noi. Poi, gestita bene qualsiasi idea funziona, a me questa gestione convince poco tutto qua

      Elimina
    2. ma me nel complesso è piaciuta parecchio, e poi molti alieni, troppo simili tra loro sono spesso e volentieri solo fazioni umane esotiche, come star wars e star trek, ma nel complesso tra i kree, gli skrull e compagnia sono state sviluppate abbastanza bene(meglio che alla dc che sembra avere solo i kriptoniani)

      Elimina
    3. Sul fatto che a te sia piaciuta non dico niente perchè davvero, ad ognuno il suo. Aggiungo che però gli alieni Dc "famosi" sono molti di più dei kryptoniani. Sembra che ci sian solo loro solo in Superman, ma la Dc è sempre stata più "spaziale" della.marvel

      Elimina
    4. isomma, a me sembra ci sia davvero poca roba realmente interessante e sfruttata alla dc. a parte la legione
      credo che sia poco. nel senso: sono quasi tutti umani ricolorati, e fose benche più spaziale trovo siano meno sfruttati.

      Elimina
    5. Sul fatto che siano poso sfruttati sono d'accordissimo, ma Gli Ookariani, gli psion, i citadel, i dominion, i gild'span, i khund, e tutto il resto secondo me è molto meno "umanità ricolorata" di kree e skrull. Opionine mia s'intende. E' anche un periodo storico dove il cosmico Dc stagna un po'!

      Elimina
    6. non ne conosco nessuno (o quasi).
      meriterebbero un post!

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio