Didascalia

Didascalia

martedì 2 dicembre 2014

Vendicatori: La Traversata (Forgotten Run)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che ascolta le vostre richieste! Per festeggiare il traguardo delle ventimila visite in un mese, abbiamo messo in palio alcune richieste (due si possono ancora vincere inviandoci un tweet o commentando una nostra foto su instagram). Oggi quindi cediamo le redini della scaletta alla centounista Paola, che ci ha chiesto di parlare di un crossover di cui aveva già parlato (sebbene in minima parte) agli albori del blog. Un crossover relativamente brutto, ma tutto sommato...COSA? SONO 22 NUMERI? UN CROSSOVER IN 22 PARTI? AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH!
Viho anche risparmiato la cover cromata.


 Messo in piedi nel 1995, "La traversata" si snoderà sulla testata di Iron Man, su quella di War Machine, su quella dei Vendicatori e del loro gruppo di spalla proattivo (nooooooooo) noto come Force Works. I capoccia dietro questo affresco narrativo saranno Terry Kavanagh,Dan Abnett, Andy Lanning,Ben Raab, Mike Deodato Jr e Bob Harras, che tutt'oggi credo essere finito in questa compagnia per caso.
Dopo un breve preludio che osservava il passato dei Vendicatori e di Iron Man, la nostra storia si apre con Rita Demara, l'eroina nota come Calabrone, che dopo essere stata spedita nel futuro tornerà indietro nel nostro tempo per avvisare i vendicatori di una misteriosa minaccia. E finirà per essere uccisa da un misterioso personaggio. Anche se, poche cose sono più misteriose di Rita DeMara, che è stata Vendicatore per tipo un numero. Però io la adoro un sacco lo stesso.
 Nel frattempo, il semidio Ercole incontrerà un'altra misteriosa viaggiatrice temporale (in realtà l'inumana Luna, figlia dei Vendicatori Crystal e Quicksilver. E sì, i riferimenti a personaggi non proprio di prima fascia si sprecano. Cercherò di rendere il tutto più comprensibile. Ma anche io ho i miei limiti) che gli donerà alcune preziose informazioni.
 Nel frattempo, il misterioso nemico ucciderà anche Marilla, la tata della Luna del nostro tempo. Piangerei la sua morte se A) non fosse stata inutile come un fermaporta di cartavelina e B) Cioè, Marilla? Chi?
Ci verrà così rivelato che il misterioso nemico altri non era che Tony Stark, l'invicinbile Iron man. Zum zum zuuuuuum!
 Neeel frattempo nel quartier generale di Force Works, l'eroina Donna Ragno iniziava una passionale relazione con il nuovo eroe dal tocco esplosivo chiamato MoonRaker. Si occhei, sembra c'entri poco, ma amici, se mi fai un crossover in 22 numeri ALMENO mi devi mettere un bazilione di sottotrame!
 Intanto, i Vendicatori originali erano stati attaccati da un nugolo di viaggiatori temporali, capitanati dallo gnomo blu Newt, che boh, è tipo un effetto Wolverine vivente perchè non appena mette piede nella base degli eroi più potenti della Terra stende tutto il gruppo neanche fosse Micheal Jordan ad una partita delle elementari.
Nel frattempo, Iron Man mieterà un'altra vittima: l'eroe noto come "Il Dimenticato", facendo sorgere numerose domande ai Vendicatori, che  scopriranno anche gli assassini precedenti, ma ancora ignoravano l'identità dell'assassino. Una domanda sorge anche a me. Ma perchè "il dimenticato"? Far secco Occhio di falco o qualsiasi personaggio con cui potessi avere un minimo di connessione emotiva ti pareva brutto?
 La caccia serrata ai comprimari scarsi dei vendicatori non si fermerà qui, e i viaggiatori temporali malefici prenderanno di mira l'alieno cotati e l'eroe armato di spada noto come lo spadaccino. Un dieci alla fantasia. Oltre al piccolo Newt inoltre, incontreremo una coppia di gemelli superpotenti, Malachi e Tobias, in missione per contro dei loro misteriosi genitori. Uuuuuh! La trama si infittisce! Una delle mille trame, scegliete voi quella che vi piace di più-
 La madre misteriosa dei gemelli si rivelerà così mantis, la sensitiva esperta di arti marziali che per un po' accompagnerà i Vendicatori in battaglia, e il cui destino profetizzava una sua ascesa al ruolo di "Madonna Celestiale". Ah sì, e Malachi e Tobias non erano davvero i suoi figli, erano in realtà i figli perduti dei Vendicatori Visione e Scarlet Witch, ma la cosa verrà abbandonata in corso d'opera. Basta sottotrame! Vi prego! Non lo ripeterò mai più ma datemi un fumetto moderno dove l'introspezione sono solo battutine sceme! Vi prego! Abbiate pietà di me!
 Iron man intanto sembrava non essere al corrente dei suoi omicidi, e si ritroverà a dover combattere contro due sue ex fidanzate superpotenti: la telepate folle Marianne Rodgers
 E la misteriosa mutaforma Masque. Tony le rapirà entrambe, ma la seconda riuscirà a fuggire e si lancerà a ricercare la'iuto dei Vendicatori.
 E giusto perchè due supergruppi, viaggiatori temporali, mutaforma e telepati erano pochi personaggi, il team creativo butterà dentro Jim Rhodes, alias War Machine, che in quel periodo indossava un'armatura aliena simbiotica di cui per favore non chiedetemi nulla che meno ne parliamo meglio è.
Per compensare il fatto di star vivendo delle storie orribili però, War Machine sarà l'unico sano di mente in questo casino e inizierà a sospettare del tradimento di Iron Man.
 Ma ehi! Vi ricordate Moonraker? L'eroe nuovo? In realtà era UN ALTRO COMPRIMARIO IDIOTA! Il nostro infatti altri non era che Libra, il padre di Mantis, che, volendo fermare la figlia, prenderà possesso del corpo di Moonraker, fingendo per un po' di vivere la sua vita. Inutile dire che la Donna Ragno che credeva di avere un fidanzato e invece si ritroverà con "ricettacolo mistico" non la prenderà superbene.
 Ci verrà poi rivelato chi era il vero maestro criminale dietro tutta questa vicenda. Che poi, i Vendicatori hanno un nemico solo che viaggia nel tempo quindi le possibilità erano poche ma oh, volete mettere la suspense?
Tutto questo ambradan era opera del malvagio Kang il conquistatore, che aveva sposato (e corrotto) Mantis, e manipolato Iron Man per molti anni, preparndolo proprio a questo momento. Il nostro voleva infatti userà una paricolare tempesta temporale per conquistare il mondo, e per farlo aveva usato il Vendicatore corazzato come una pedina. Per l'amor della cronaca, va detto però che per quasi tutto il crossover non si capisca mai bene se Tony sia sempre sotto controllo mentale di Kang, o si faccia solo dei viaggi a fare il cattivo. Perchè qui siamo alla Marvel, e la "C" di coerenza non sappiamo neanche dove stia di casa.
 I Vendicatori intanto avranno scoperto le malefatte di Tony, che sconvolto colpirà Janet Van Dyne, alias Wasp lasciandola in fin di vita, e pensando fra se "Oh mio dio cosa sono diventato!" mentre un minuto prima di arricciava i baffi come un cattivo da cartone animato (sempre per il discorso di prima).
Peccato che, far del male a Janet Van Dyne non sia la mossa più furba da fare nel cosmo Marvel. Perchè l'ex marito di Janet Van Dyne altri non è che Hank "Scienziato Supremo" Pym, che con la sola forza delle sue  mani giganti SPACCHERA' LA CORAZZA DI IRON MAN STRITOLANDOLA. E amici, la corazza di Iron Man resiste contro i carriarmati. E poi dite che sono di parte riguardo a Giant Man. L'Universo marvel è di parte.
 Sconfitto, Tony fuggirà per leccarsi le ferite, e si rifugerà nel quartier generale di Force Works, dove ucciderà Ms Chaney, la Pr del gruppo. Giusto perchè il passante apparso in una vignetta nel primo numero del crossover era forse troppo importante per essere tolto di mezzo.
 Dopo qualche scaramuccia, Libra verrà rapito e torturato da Mantis e Kang, ma troverà sollievo grazie a Luna, che fingeva di essere alleata con Kang per motivi che non stento a definire "poco chiari". Come tutto il crossover.
 Nel presente, il piccolo newt tornerà alla carica come un toro in un negozio di palloncini, ma verrà steso da una rinata Wasp, questa volta dotata di poteri veri e potenziati, oltre che ad un buffo nuovo make-up insettoide. Questa trasformazione durerà sei mesi. Lo dico ora perchè va detto.
 Sconvolti dal tradimento, i Vendicatori (che in quel periodo erano anche un pelo scombinati a livello di formazione, ma credo che si fosse capito) decideranno di attenersi ad un piano ideato da Masque. Persona che hanno visto due volte e il cui padre non solo è il capo della Mafia dell'universo Marvel e  ha i poteri di Superman, ma si chiama anche Luchino.
Il piano è semplice: andare indietro nel tempo e riportare un giovane Tony Stark per sconfiggere quello vecchio. COSAAAAAAAAAAAAAA?
Di buono c'è una scena in cui i Vendicatori combattono i soldati di Kang e arriva Capitan America a salvare tutti che è oggettivamente bella, ma oh, una stella alpina prima o poi la trovi anche in un campo di cacca.
 Il piano andrà stranamente in porto. I Vendicatori arruoleranno un giovane Tony (chiamato in america "Teen Tony"), in unno speciale pieno di DIVERTENTISSIMI cammei da ogni parte dell'universo Marvel. Sto abusando del caps lock, ma gente, GENTE. Voglio che sia chiaro che non vi ho fatto nulla di male per meritarmi questo.
 Teen Tony riuscirà così non solo a capire la tecnologia di anni avanti nel futuro, ma anche a rubare un armatura al se del futuro, dando vita ad un epica lotta che durerà ben tre pagine, nella quale però il modello "giovanile e figo" non avrà chanche contro il modello "vecchio e cattivo".
 Davantia gli occhi esterrefatti dei suoi compagni ed amici così, Tony Stark strapperà il cuore al se stesso più giovane. Ora, sei ricco e quello che vuoi, ma questo costerà una fortuna in terapia.
 Nel frattempo, Kang lancerà il suo attacco finale, e scopriremo che per anni il criminale voleva corrompere il Vendicatore più intelligente. Ma siccome Hank Pym non si era piegato, e aveva reagito al controllo mentale con i suoi famosi esaurimenti nervosi, Kang si era dovuto accontantate di Iron Man. Oh, finalmente questa storia ha senso. E vi giuro, non mi sto inventando nulla!
I Vendicatori comunque non riusciranno a fermare Kang, che sarà sempre più vicino alla vittoria.
 Ma durante la battaglia finale con Kang e il suo esercito di viaggiatori del tempo il vecchio Tony si ribellerà, e distruggerà la macchina del tempo di Kang, facendo così fallire il piano del criminale. Tuttavia la vittoria sarà pagata a caro prezzo. Tony muore, ma prima di morire, lascia alla sua giovane controparte i progetti per la piastra pettorale che potrà salvargli la vita. E, a dire il vero, questo momento è oggettivamente fico,tanto che fu oggetto di uno dei primi "Definire i personaggi" perchè esemplifica molto bene l'amore che Tony ha per il futuro, che è poi la base del nostro uomo di Ferro.
 Tutto e bene quel che finisce bene, grazie ai progetti di Tony un nuovo Iron Man prenderà il suo posto sul palcoscenico dell'unvierso Marvel....per sei mesi prima che il suo intero universo fosse reboottato. Ma questa è un'altra storia. Ancora più spaventosa perchè il nuovo universo era creato da Rob Liefeld. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH!
Vendicatori: la traversata. Le lettere dell'epoca la facevano sembrare il più grande evento della storia dei Vendicatori. Con l'età ho poi scoperto che la gente lo dice di tutto. In soldoni, questa non è la storia più bella dei Vendicatori. Non è neanche a piè di pagina, tanto che nella saga "Vendicatori per sempre" lo scrittore Kurt Busiesk la cancellerà dall'universo Marvel, trasformandola in un pagliacciata cosmica atta a distrarre i Vendicatori.
Togliendoci un attimo dall'universo condiviso, e giudicando la storia per quello che è, possiamo dire che è un massa fumante di caos. Troppe, troppe sottotrame che non portano a nulla. In quel periodo (ma da sempre prima che Robert Downey Junior arrivasse dal cielo) Iron Man stagnava un po' come personaggio, e si voleva dargli nuovo smalto. Ora, il sostituo adolescente è un'idea idiota, ma se gestita in modo intelligente può funzionare, o almeno restare sul passabile. In questo crossover, si voleva cercare di dare un'idea di un grande universo vendicatore, che sì, esisteva, ma della quale non fregava già più niente a nessuno. Riportare alla luce vecchi personaggi semidimenticati solo per mostrare che i Vendicatori hanno una storia alle spalle non è buona scrittura. Uccidere personaggi di contorno senza prendere alcun rischio non è buona scrittura. E fare una sceneggiata cosmica dove i misteri non sono misteriosi, le rivelazioni sono telegrafate e tutti i semi piantati per storie future sono caduti nei rovi. Non tutti per colpa del team creativo per carità, ma se dopo questa storia la Marvel ha dovuto rebootare un motivo c'è. Non spenderò altre parole sulla lunghezza del crossover perchè ci ho scherzato su molto, ma a fine lettura ci si rende conto di come dieci uscite fossero perfette per una storia del genere, e l'allungo a 22 si sente molto. Il fronte disegni è molto altalenante, con alcuni momenti di grande maestria, e momenti di generici stili anni 90.
Alla fine dei conti, la traversata non ha portato nulla nell'Universo Marvel che non sia già stato cancellato. Certo, Marilla è ancora morta, così come Ms Chaney, ma anche da vive non erano questi gioielli di narrazione. Il calabrone però magari sì, e la cosa mi urta parecchio.
Non esistono storie "importanti", esistono storie belle e storie brutte. La traversata viaggia a tutta forza nella seconda categoria

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Paola non ha più la tessera da centounista. Pronti a partire. Let's go!

22 commenti :

  1. Una correzione: Bob Harras non era lì per caso.
    Era lui la causa di tutto. Lui e il reparto marketing.

    L'unica cosa veramente buona uscita da 'sto casino è appunto Avengers Forever.

    Ah, e Calabrone è resuscitata durante Chaos War.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su questo ci sono fonti molto contrastanti, anche perchè il reparto marketing della Marvel faceva il bello e il cattivo tempo, ma resta il fatto che io nonc'ero e non so bene cosa sia successo. Fatto sta che Harras sa scrivere, ma qui non si vede, il mio commento era riferito a quello. Calabrone è "resuscitata" ma nessuno lo dice, e la cosa è ambigua secondo fonti ufficiali ;)

      Elimina
  2. Non che i disegni anni '90 aiutino molto la trama a risollevarsi, comunque.
    quel disegnatore non mi piaceva neanche quando il suo sceneggiatore era Alan Moore. (Lavos-D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh neanche a me Deodato Jr è mai piaciuto, ma sai com'è. Uno deve almeno dire due tre cose carine!!

      Elimina
    2. Su Deodato ho pessimi ricordi (il cambio di costume di Thor?), però su IronMan c'era Calafiore, lo so sono strano ma il suo stile mi è sempre piaciuto.

      Elimina
    3. Calafiore è uno dei miei disegnatori preferiti di sempre ;)

      Elimina
  3. Che strano, quando ripenso ai comics anni 90 provo sempre uno stato di nostalgica malinconia (sarà perchè ero giovane? Si può essere), della Traversata però ho veramente un ricordo pessimo, la saga veniva dopo quella dei raccoglitori di Harras e Empting che avevo adorato (il mensile "I Vendicatori" di Marvel Italia era quello che aspettavo con più ansia ogni mese) e questa sag era stata annunciata come memorabile, sconvolgente... beh, ricordo solo tanta ma tannta confusione, ammetto che mentre leggevo non riusucivo a capirci nulla. Davvero un brutto ricordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I vendicatori di Harras sono uno dei motivi per cui ho aperto il blog ;) Io negli anni 90 non leggevo supereroi, ed essendo arrivato dopo ho sempre sentito il fatto che non fossero cose di gran qualità. Col senno di poi è vero, c'era tanto mediocre. E in questo caso il problema è il caos più totale... però con iron man davano le carte collezionabili ;)

      Elimina
  4. Ho ancor oggi il mal di testa, per aver letto quella "saga".
    Non mi piace neppure Deodato: qualche volta, mi sembra addirittura peggiore di Liefeld, nelle anatomie.
    E i costumi che crea, mi sembrano anche tutti uguali.

    Un dubbio (mode "pignolo" on, e mi scuso a priori): "mutaforma Masque"? Witney è "solo" sfigurata in volto e per questo indossa una maschera d'oro, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nornalmente sì, Giuletta Nefaria non.ha superpoteri, ma questa Masque è un clone mutante! Se scrivevo pure questo impazzivo ;)

      Elimina
  5. Se non sbaglio in seguito i figli di Wanda e Visione sono stati riciclati come Wiccan e Speed dei Giovani Vendicatori. Si aspettano nuove versioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No non sbagli! C'era un periodo di vita del blog dove volevo fare un post "a sorpresa" su questa rivelazione ma poi mi sono accorto che era un'idea scema ma non ho più corretto il tiro :P

      Elimina
  6. Complimenti per la pazienza nello scrivere questa saga che non ho mai letto perché mi è sempre sembrata (giustamente) un gran casino.
    Il Deodato anni '90 non mi piace tanto manco a me ma quando andò su Amazing con Stracz (per una saga che in realtà non è mai esistita) è salito molto nel mio gradimento. Saranno i colori e l'inchiostrazione.
    Comunque nell'immagine con Kang, sembra che abbia un'erezione gigantesca. Anni '90....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me il dedoato dell'uomor agno non piaceva perchè molto "scuro" e per me "scuro" e "supereroi" non vanno mai d'accordo. Comunque sì, gli anni 90 erano comunque un periodo molto mediocre, però la nostalgia avanza, diamoglia qualche anno e tutti saranno entusiasti della decade

      Elimina
  7. Cimmento un po'in ritardo (un annetto, che vuoi che sua) ma se quello che ai scritto su pym in questa saga è vero, allora lo cosidero anch'io il più grande eroe marvel (mi piaceva già prima,ma il più grande mi sembrava un'esagerazione)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito non invento cose quando recensisco, parlo solo.di quello chr c'é nella storia ;)

      Elimina
    2. Si, mi pare giusto. Volevo solo essere sicuro

      Elimina
  8. Perché quando iron mean è cattivo è una forza incredibile e quando è buono lo batte pure un criminale di serie b come quel tizio la di quella saga di extremis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè dipende un po' tutto dalla storia che vuoi raccontare. Ad esempio, esiste "l'effetto wolverine", ovverosia si stabilisce che Wolverine ad esempio sia molto forte. Arriva un cattivo nuovo, lo pesta duro, e la gente dice "oh no! Se questo ha sconfitto Wolverine, noi che chance abbiamo?". Il potere di un buono o di un cattivo non è mai oggettivo, varia a seconda dell'avventura

      Elimina
    2. A capito quindi il livello di forza dei personaggi non è sempre coerente

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio