Didascalia

Didascalia

giovedì 18 dicembre 2014

Gli Outsiders di Judd Winick (Forgotten Run)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che ha una tag "vecchie vergogne". Vi direi che me l'ero dimenticata, ma non è vero. Scrivere un blog aiuta con la memoria. Credo.
Su questo angolo di internet, si sono spesso citati gli Outsiders di Judd Winick. Per chi non lo sapesse, questa testata è stato il mio primo contatto col Dc universe, e a 14 anni mi dava l'idea di essere l'apoteosi del fumetto. A 24...Beh dai.....Seguiteci dopo l'intervallo che è meglio....
Ho anche una storia buffa sul come ho comprato il primo numero! Questo articolo è una continua montagna russa di divertimento vero? VERO?

 Introduzione e La Trama

Serie di 50 numeri scritta da Judd Winick (con qualche filler) dal 2003 al 2007. Il primo disegnatore regolare della serie sarà Tom Raney, ma seguiranno poi numerosi eroi della matita come Pop Mahn, ChrisCross e Carlo Barbieri per citarne alcuni.
L'idea alla base del gruppo era molto semplice: Rilanciare l'idea di un gruppo di eroi ventenni. Per fare questo, Winick, affiancato da Geoff John e Alè Garza metterà su una miniserie nota come "il giorno del diploma" in cui un misterioso robot azzurrino distruggeva parte di due gruppi giovanili che andvano per la maggiore, i Titani e Young Justice. Dalle ceneri dei due team nasceranno i Giovani Titani, gruppo di adolescenti che è così inferiore a Young Justice che mi viene da piangere al solo scriverlo, e il nostro gruppo noto come Outsiders.
Membri fondatori di questa nuova marmaglia di gente con costumi buffi e nomi altisonanti erano l'arciere Roy Harper e l'Acrobata Nightwing, che avevano deciso di costruire un team proattivo (NOOOOOOOOOO) che fosse però un vero team, e non una famiglia come erano stati i Titani. Per far questo, la coppia arruolerà Thunder, figlia dell'eroe fulmine nero e in grado di manipolare la sua densità (nel senso dei fumetti, cioè che diventa dura come il diamante) Grace, un'amazzone superforte, e il robot assassino azzurino, che verrà riprogammata e prnederà il nome di Indigo. Per dare un po' di expertise al team, i nostri recluteranno anche il veterano Metamorpho, che anche dieci anni dopo resta uno dei miei personaggi preferiti. Peccato che questo metamorpho non sia un veterano, poichè soffre di forti amnesie.
E sì, mi rendo conto che di solito passo alle analisi solo dopo che ho parlato della trama, ma questo è un fatto che, dopo una completa rilettura della saga ancora mi urta come una palla da bowling sul piede. Esiste, oltre a team, un protagonista segreto, che vorrei con tutto il cuore che fosse silente. Questo protagonismo è un buffo tentativo di sarcasmo. Ma neanche buffo, diciamo scarso.
Il 90% di questo fumetto, tolte le botte e un paio di dialoghi,. è fatto di battute da duro e frasi che dovrebbero essere taglienti neanche fossimo al quarto anni liceo. Cioè, appena introduciamo Grace (che faceva la buttafuori in un bar), lei stessa ci urla le regole che segue sul posto di lavoro: 1, non si parla del fight club Non si lotta 2, niente poteri, 3 non si lotta, 4 niente costumi, 5 NON SI LOTTA £$%$)%=. Questa tipo di ripetizione on fa più ridere dal 2002. Ops. E ora, potete dirmi quello che volete. Potete dirmi che sì, sono molto fuori dal target a cui questo fumetto è rivolto, perchè sono un ventenne adesso e non lo ero nel 2004, ma! Il continuo incessare di parole su parole, in un tentativo quasi soffocante di sembrare moderno, non rende un fumetto un buon prodotto. Lo rende un prodotto datato. E, in questo caso, estremamente irritante, e vedremo in seguito il perchè.
Fatto sta che, gli Outsiders si appoggeranno ad una multinazionale nota come Optitron, che vedeva il team come una gigante deduzione dalle tasse, e che gli fornirà veicoli e una base per le loro operazioni.
Nella loro prima missione, il gruppo dovrà affrontare un esercito di gorilla sapienti guidati dal malvagio Gorilla Grodd, che oltre ad essere un gorilla superforte legge anche nel pensiero. FUMETTI! E qui, tolgo ogni pretesa da critico da internet, nessuno può fallire mettendo un'invasione di scimmie.
Le scimmie volevano rapire il presidente degli stati uniti, che all'Epoca era il buon pelatone d'oro, Lex Luthor. Nella confusione, il capo dello stato verrà salvato dall'eroina Jade, capace di creare costrutti d'energia verde.
Jade si unirà poi al gruppo, che, a tutto dire, ha un'ottima proporzione maschi/femmine. Vediamo il buono delle cose!
Ma, visto un buono, si precipita subito un cattivo. In realtà il piano delle scimmie era solo un diversivo per permettere al Joker di rapire Luthor, e costringerlo a consegnarli delle bombe atomiche create dallo scienziato malvagio noto come il Dr Sivana. Seguirà così un'allegre sfida a colpi di battute ed electroshock da parte dei due malvagi. Yipeeeee.....
Il team otterrà poi ufficilamente il suo nome dopo che Nightwing avrà una breve conversazione con Batman (che aveva fondato gli Outsiders originali. Ne parleremo). Quello che Nightwing non sapeva però, era che non solo Batman era il propietario della Optitron, ma a quanto pare era anche l'informatore del gruppo. LA TRAMA S'INFITTISCE! E' quello che direi se fosse vero.
Il gruppo in seguito si metterà sulle tracce del culto del criminale Fratello Sangue, e durante la caccia Roy verrà ferito da vari colpi di pistola. Al gruppo di uniranno così per poco tempo ambedue i Freccia Verde, e l'eroina nota come la cacciatrice.
Dopo l'avventura, ci verrà rivelato che il metamorpho che era arrivato nel gruppo non era in realtà l'originale, bensì un clone creato da varie cellule di Rex Mason. Quando la versione 1.0 tornerà per assorbire il suo clone, tutto il team (soprattuto Indigo, che si era innamorata della copia) loderà il compagno di squadra, facendo sì che Rex Mason lo lasciasse vivere.
La copia prenderà così il nome di Shift, e inizierà una relazione con Indigo. Anche fisica. Non so come, ma un clone elementale che sta con un robot non è la cosa più strana che ho visto in un fumetto.
A colpi di guest star, gli Outsider procederanno così a scontrarsi con il demone Sabbac, che aveva posseduto il mafioso Ishmael Gregor. Siccome Judd Winick ha questa idea che i personaggi che usano la magia siano i più forti di tutti, e debbano scontrarsi solo con altri eroi magici, il demone farà un mazzo a tarallo a tutto il team, bruciando anche la faccia di Grace (rivelandoci che la nostra possiede un fattore rigenerante). Per sconfiggere il demonio, il gruppo richiederà l'aiuto del potente eroe in miniatura Capitan Marvel Jr. Che credo sia l'unico tipo non sarcastico del gruppo. Grazie Jack. A volte si vede che ci sei ancora.
Toranando ai lati positivi del fumetto, non si può non dire come, in linea generale, la storia non sia un bel viaggio all'interno dell'universo Dc, presentandoci numerosi personaggi anche di nicchia. Presentandoceli male, ma lasciamo stare.  Dopo aver spaccato la faccia a Sabbac, il team dovrà misurarsi con un'altro team di malvagi, i Terribili cinque, vecchi nemici dei Titani, che questa volta però erano guidati dal malefico Dottor Sivana (quello delle bombe insomma). Prima della fine della battaglia i terribili cinque saranno diventanti quattro, e il dottor Sivana avrà ottenuto un'isola sperduta e un sacco di componenti tecnologici. Ricordatevelo perchè poi ritorna.
Eeeeee vi ricordate quando ho detto che ho visto cose peggiori in un fumetto? Dovreste, era tipo qualche paragrafo fa, ma comunque. Ad un certo punto gli outsiders si ritroveranno a dover sgominare un brutto giro di tratta degli schiavi, dando alla serie una brusca virata dal "combattiamo cattivi buffi" a "combattiamo cattivi veri" che risulta non solo mal gestito, ma anche molto pesante. Per sgominare la banda, il team deciderà di rivolgersi all'unica persona che poteva aiutarli: John Walsh. Il presentantore del programma sui criminali più ricercati d'america. Perchè era importante "che la cosa fosse pubblica". E John Walsh appare in copertina a mò di foto. Non l'ho capita. Non credo la capirò mai. Possiamo andare avanti? Per favore?
Nel frattempo però Nightwing lascerà il ruolo di leader a Jade (il nostro infatti vedeva il team troppo come un lavoro, e risultava essere troppo freddo verso i suoi compagni, peccato che fosse tutto il senso del team) e nel team verrà reclutata l'aliena Starfire. A sfregio.
Gli Outsiders poi scivoleranno lentamente in una spirale di sfortune. In primo luogo ci verrà rivelato che il loro informatore non era Batman, bensì il mercenario Deahtstroke, che usava il gruppo per eliminare la concorrenza.
In secondo, Indigo si rivelerà essere una versione futura del criminale Brainiac, tornata sulla terra per aiutare il suo antenato a trascendere la carne e a diventare totalmente macchina. Anche grazie all'aiuto dei Giovani Titani, gli Outsiders conteranno la minaccia, e Shift sarà costretto ad uccidere la sua amata, nell'esatto momento in cui la personalità di Indigo era riuscita a prendere per un attimo il controllo del robot assassino.
Nightwing lascerà così il gruppo, e, dopo aver tagliato tutti i ponti con la optitron, Capitan Marvel Jr verrà reclutato nel gruppo, dando vita a questa scambio di battute, che è emblematico "Ehi Starfire, non ti facevo così sarcastica" "Infatti non lo sono, è il team che ti fa diventare così". E' UNA SCUSA DEL CAVOLO! AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH!
Il nuovo corso del team sarà però molto breve, perchè alcuni membri verrano reclutati dall'amazzone Donna Troy per partecipare alla crisi infinita, mentre altri dovranno affrontare di nuovo Sabbac.
In seguito il team farà un slato temporale in avanti di un anno, mostrandoci un gruppo di outsiders che vede come formazione Nightwing, Thunder, Grace, Metamorpho (e non shift), la spadaccina Katana e il velocista Capitan Boomerang, alle prese con un dittatore africano.
Il come si sia arrivati a questo punto ci verrà rivelato durante la saga, ma noi lo facciamo subito perchè siamo per la filosofia "via il dente via il dolore". In pratica, dopo la missione nello spazio, gli Outsiders proveranno a far uscire di prigione il padre di Thunder, incarcerato ingiustamente. Per far questo, Shift ucciderà accidentalmente alcune guardie, e deciderà così di essere riassorbito nel metamorpho originale. Capitan Boomerang era invece il compagno di cella di Fulmine nero e lo aiuterà a difendersi dagli assalti degli altri carcerati. Starfire era andata nello spazio, Jade era morta e Capitan Marvel Jr era diventato il nuovo campione della magia, in una serie che è una roba di cui non parlo per evitare di esplodere dal ribrezzo.
Fatto sta che i nuovi Outsiders dovranno affrontare numerosi cloni di esseri metaumani, scoprendo piano piano che tutte le loro missioni avevano qualcosa in comune. E nel frattempo ci verrà rivelato che Grace e Thunder erano fidanzate, con alcuni momenti di relazione davvero simpatici.
La cosa in comune era il Dottor Sivana, che aveva controllato il gruppo indirettamente dalla sua formazione, e che era tornato in pista con un nuovo piano: usare un satellite che cancellava la memoria di chiunque sulla terra, per poi apparire come il salvatore dell'umanità.
In una mossa alla Spider-man di Sam Raimi, il buon dottore cercherà di reclutare i nostri eroi, ma verrà lo stesso sconfitto.
Nell'ultima grande avventura del gruppo con la formazione corrente, gli Outsiders si alleeranno con l'organizzaizone spionistica Checkmate, per affrontare una minaccia interna, in un crossover che chiuderà le varie trame in sospeso.
Alla fine di tutto, dopo la corsa di cinquanta numeri, Nightwing lascerà di nuovo il gruppo, mettendolo in mano a Batman, che darà vita ad una nuova incarnazione degli Outsiders, in una serie chiamata con grande fantasia, Batman e gli outsiders. Ma questa è un'altra storia. Per fortuna.
Cosa c'è di buono

Outsiders è un fumetto che, oggettivamente non solo ha un team ben formato sia a livello climatico che percentuale, ma che soprattutto non ha paura di mostrarti quando grande sia l'universo Dc, e quanti bizzarri personaggi vivono al suo interno. Cammei, citazioni, strizzatine d'occhio alla continuty complessa danno a questo fumetto un sapore di vero fumetto sistemato in un universo condiviso.
E' anche ottima l'esecuzione della trama continuativa, con la rivelazione finale del cattivo che ha seguito il progetto fin dall'inizio, e nessuna trama personale resta in sospeso. Le relazioni romantiche (metamorpho e Indigo, e Grace e Thunder) sono relativamente ben gestite per essere un fumetto di botte. I disegnatori sono tutti piuttosto bravi, menzione d'onore per ChrisCross e Tom Raney.

Cosa c'è di non buono

Ogni.Singolo.Personaggio.E'.Sarcastico. E, in un mondo dove il sarcasmo si è in grado di farlo, non sarebbe un male. In questo fumetto però, nessuno ha una sua voce. Durante una buona parte della storia, i personaggi sono totalmente intercambiabili, l'unica cosa a cui devi badare sono forse i prononomi di genere toh. Tutte le avventure si presentano uguali, e slegate da ogni caratterizzazione precedente di qualsiasi personaggio, tranne Jade perchè la scriveva già Winick.
In un opera così attenta all'universo che la circonda, una scrittura così pigra da dover giustificare come "e' il team che ti cambia" un radicale cambio di personalità di sei personaggi (e la creazione sì di due/tre nuovi personaggi, ma comunque stampigliati).
Il tono del fumetto non riesce ad essere stabile. Vuole essere un qualcosa di divertente con le scimmie che invadono New York? Vuole essere una cosa seria coi supereroi come con gli schiavisti? Non si capisce. La visione autoriale di Winick si vide sia nel bene sia nel male,  e tutti i suoi vari feticismi letterari sono presenti, e spesso invadenti.

Conclusioni

Ero andato al negozio di fumetti per comprare gli X-men, che all'epoca costavano due euro e mezzo, e vidi un albetto con alcuni personaggi in copertina e all'interno schede riassuntive di storia e poteri di ognuno. Non vidi il prezzo, ma non mi preoccupai, sapevo che più o meno un volume così spesso costava sui cinque euro, e stava nel mio budget. Arrivato alla cassa, la commessa mi rivelò che l'albo di euro ne costava dieci. Troppo timido per rimetterlo a posto lo comprai, e fu l'unico fumetto del mio mese. Così ho inziato a collezionare gli Outsiders. Per puro caso. E, oggettivamente fui fortunato, perchè ero davvero nel target che di cercava di prendere, era come essere adolescenti negli anni 90 e comprare Gen13. Però, col tempo, non solo le trame della serie sono un po' diventante stoppose e poco divertenti, ma quell'universo Dc è diventato invadente. Le strizzatine d'occhio dopo un po' stancano, le battute dopo un po' stancano. Outsiders è un fumetto d'intrattetimento, che però conosce solo due trucchi. E se vi piacciono bene per voi, ma per me una buona storia non si crea con solo i dialoghi. Si crea con la storia. Che Outsiders non ha. Un team creato a tavolino, che finisce per essere poi uno dei tanti progetti nati e morti lì. Il mio amico Raoul dice sempre che i fumetti dell'adolescenza non vanno  ai riletti perchè scopri l'orrere dei gusti che cambiano. E forse ha ragione. Poi ti ricordi che dopo Outsiders hai comprato Animal Man e sei diventato un adulto. Per trenta secondi.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Commenti "Ehi, voglio leggerla questa serie!" in 5,4,3,2...Pronti a partire. Let's go!

4 commenti :

  1. Leggendo questo post mi è venuto in mente che si potrebbe parlare della gestione di Ostrander e Mandrake dello Spettro.
    A me a suo tempo ricordo che piacque moltissimo, pur con tutti i difetti della serialità... (anche se io ritengo un personaggio che è "l'incarnazione dell'ira divina" qualcosa di figo e fuori scala a prescindere...) ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonami se sembro cattivo, ma non so come ti sia venuto in mente proprio con questo articolo, sopratuttoperchè quel ciclo era bello! :P Prima o poi qualcosa ci scrivo, ma mi mancano dei numeri in digitale!

      Elimina
    2. Perchè, come gli Outsider, è una serie che "attraversa tutto l'Universo DC" tirando in ballo un sacco di altri personaggi.
      Una serie con le copertine una più fantastica dell'altra... e in più con le visioni oniriche di Mandrake davvero valide.
      Adesso me la rileggo! ;D

      Elimina
    3. Spiegato così suona molto più sensato! E' una seriona, anche molto sensibile su molti aspetti religiosi e filosofici!

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio