Didascalia

Didascalia

lunedì 22 dicembre 2014

Garth di Atlantide-Da Aqualad a Tempest (Fresh from the past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che si ricorda le sue umili origini di blog che scriveva solo di personaggi di seconda fascia. Oggi, un po' nostalgici per quei tempi andati, abbiamo deciso di parlarvi di un eroe che nasce come sidekick di Aquaman, ma che si è poi evoluto in qualcosa di più. Presentiamo quindi le avventure di Aqualad/Tempest subito dopo l'intervallo!
Sono il primo ad ammettere che il costume è fesso forte però.

Apparso per la prima volta su Adventure Comics numero 269 nel 1960, scritto da Robert Bernstein e disegnato da Ramona Frandon, il nostro eroe ha un'origine simile a quella del suo mentore.
Garth è infatti il principe della città nascosta sottomarina nota come Shayeris, nata come colonia segreta di Atlantide.
Thar, il padre del nostro eroe, regnava su questo popolo formato da pacifisti ma grandi praticanti di magia con grande giustizia, fino a quando suo fratello Zahn non lo caccerà dal trono usando alcuni incantesimi perduti, trasformandosi un mostro non-morto noto come Slizzath. FUMETTI!
Gli abitanti di Shayeris combatterano la minaccia,ma Thar morirà riuscendo però a rinchiudere il fratello in una dimensione magica alternativa, da cui solo un mago con gli occhi viola (che per gli Atlantidei sono un simbolo di potenza, e indicano che ha maggiore propensione alle arti mistiche) sarebbe stato in grado di liberarlo. Per la crudele ironia della Trama, il figlio appena nato di Thar, Garth, avrà proprio gli occhi viola, e sarà bandito dalla città, e costretto a sopravvivere da solo nel grande oceano, sviluppando così una terribile paura dei pesci, che si, fa un sacco ridere.
Dotato dell'abilità di respirare sott'acqua, di grande forza fisica, dell'abilità di parlare coi pesci  e di supervelocità sottomarina, Garth riuscirà dopo qualche tempo a trovare una casa, quando salverà l'eroe Aquaman da una brutta situazione, diventando non solo il suo assistente, ma anche il suo protetto.
Dopo la nascita del figlio dell'eroe, Garth (che aveva preso il nome di Aqualad) perderà un po' di importanza, ma si rifarà unendosi al gruppo di eroi adolescenti noto come i Giovani Titani, attraverso i quali perderà un po' della sua timidezza, e vincerà tutte le sue paure.
Dopo qualche anno, il nostro troverà anche l'amore nella forma della giovane Atlantidea Tula, che prenderà il nome di Aquagirl. La sua felicita durerà molto poco, poichè la nostra verrà poi uccisa dal mostro noto come Chemo, e per un po' Garth perderà anche il potere di parlare con la vita sottomarina.
In seguito Garth verrà quasi ucciso quando un misterioso criminale (in realtà il suo compagno di squadra Jericho) proverà ad uccidere tutti i membri del gruppo dei Giovani Titani. Il nostro riuscirà a sopravvivere, indosserà un costume orrendo, e recupererà i poteri perduti. Il nostro troverà anche la verità sulle sue origini, e visiterà spesso la valle perduta che gli aveva dato i natali.
In seguito, Garth verrà prelevato dal mago supremo Atlantideo Atlan, che, in un altra dimensione,lo addestrerà ai poteri mistici che erano suoi di diritto. Oltre ad ottenere una certa maestria nella magia spiccia, Aqualad imparerà anche a lanciare raggi di forza mistica dagli occhi (che è un potere supermetal), e a controllare la temperatura dell'acqua, riuscendo così a creare ghiaccio o liquidi bollenti, e anche a controllare i fluidi telecineticamente. Alla fine dell'addestramento, il nostro otterrà un paio di tatuaggi sugli occhi, e tornerà nella nostra dimensione invecchiato di qualche anno.
Grazie ai suoi nuovi poteri, e con il nuovo nome di Tempest, Garth si ritroverà a dover combattere controllo lo zio Slizzath, che gli manderà contro anche una versione zombie di Tula.
Il nostro riuscirà però a bandire di nuovo il parente nella sua prigione dimensionale, e grazie ad alcuni soldati della valle perduta sconfiggerà anche la sua amata non-morta.
Tornato ad Atlantide, Tempest diventerà ambasciatore per il regno sommerso alle nazioni unite, ma il suo rapporto con Aquaman peggiorerà un po'. In primo luogo il nostro scoprirà che il re di Atlantide aveva un figlio segreto, e in seguito Tempest si fidanzaerà con Dolphin,. l'ex di Aquaman, dalla quale avrà poi anche un figlio, che prenderà il nome di Cerdian. Una volta riconciliatosi con il suo mentore, Aqualad farà del re di Atlantide il padrino del piccolo.
Politico, padre ed eroe, Tempest non resisterà alla tentazione di riunirsi ai giovani Titani, in una nuova formazione del gruppo, del quale sarà anche il leader non ufficiale.
Il nostro inoltre, sarà anche cruciale durante la battaglia contro il supercriminale Imperiex, salvando la città di Atlantide dalla distruzione, spedendola indietro nel tempo, e dando vita a quel ciclo della Lega della Giustizia che mamma mia è sempre il più bello che io abbia mai letto.
Tempest deciderà poi di essere solo padre e marito a tempo pieno, e lascerà i Titani e il lavoro da eroe, concedendosi solo qualche scappatina in costume con Aquaman.
Quando il suo re verrà considerato un traditore dal suo popolo a causa della faccenda del viaggio nel tempo, Tempest resterà al suo fianco, incrinando un po' il suo rapporto con la moglie.
Quando il potentissimo Spettro, volendo distruggere tutta la magia della Terra, scoprirà la potenza di Garth, deciderà di distruggere Atlantide, uccidendo apparentemente il nostro anfibio dagli occhi viola.
Tempest rimergerà privo di poteri e con un amnesia...nella testata di Aquman. Nelle altre starà benissimo. In una prova di coerenza narrativa che levati, da un lato il nostro verrà affrontanto da criminali che lo lasceranno stare perchè "ormai un storpio", e dall'altro si unirà ad una nuova incarnazione dei Titani. A sfregio.
Dopo essersi incoronato Re di Atlantide, dopo l'apparente more di Aquaman, Tempest verrà attaccato da una versione zombie della moglie Dolphin e da Tula, che, volendo riportare in vita il signore dei morti Nekron, uccideranno Garth e lo useranno come pedina per attaccare i supereroi viventi.
Gli zombie verrano poi sconfitti, ma Garth resterà morto.
Tempest/Aqualad non è mai apparso nei nuovi 52, tranne in un paio di brevi menzioni. E il fatto un po' mi secca. Si era fatto un bel lavoro sul personaggio, trasformandolo da una copia striminzita di Aquaman ad un personaggio abbastanza diverso dal suo mentore, ma, come con molti personaggi, il makeover non ha mai avuto il successo sperato, e, seppur abbia fatto tante apparizioni in numerose testate Garth non ha mai raggiunto la serie A.
L'idea di un eroe acquatico che controlla l'acqua secondo è molto buona, e i personaggi con un legame con la magia sono spesso sempre troppo radicati nel loro elemento,e  sono forse più maghi che supereroi. Garth è ambedue, e la cosa si presta a variazioni sul tema molto interessanti.
L'unione eroe/Mago, unita al suo rettagio Atlantideo si presta, nell'opinione di chi scrive a numerossimi spunti narrativi. Speriamo di avere ragione, o almeno di rivedere un eroe che rende ciechi i nemici congelandoli l'acqua che hanno negli occhi.
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Ovviamente Cerdian l'hanno ucciso. A sfregio. Pronti a partire. Let's go!

6 commenti :

  1. Peccato davvero perché trovo sia un personaggio molto bello
    Forse uno dei pochi che non ha l'ombra del suo mentore sempre addosso come nightwing per esempio

    Non so se scriverai altri post prima del 25 ma ti auguro buon natale lo stesso per sicurezza XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una cosa rapidina per natale la tiro.fuori comunque grazie!

      Elimina
  2. C'è una frase che capisco poco: "Tempest rimergerà privo di poteri e con un amnesia...nella testa di Aquman. Nelle altre (teste?) starà benissimo." In che senso? Intendevi "testata" fumettistica?

    A giudicare dall'articolo, L'Aqualad di colore che controllava la densità dell'acqua in Young Justice hanno in comune solo il nome. Come mai?
    (Lavos-D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, intendevo testata, il correttore non me lo riconosceva come errore.

      L'Aqulad di colore, alias Kaldur'ahm era un rilancio del personaggio, e avrebbe dovuto raccogliere l'eredità del nome, con un rilancio sia nel fumetto sia in un cartone. La cosa però non ha funzionato molto!

      Elimina
    2. Peccato: l'idea delle armi d' acqua era carina e anche il personaggio aveva potenzialità (a parte il carattere da boyscout, ma almeno uno così in gruppo ci vuole). Poi sono di parte perché a Lavos-D Young Justice piace abbestia...

      Elimina
    3. Infatti in Batman The Brave and the bold le dava ad aquaman le armi d'acqua! YOung Justice è una seriona, sono d'accordo

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio