Didascalia

Didascalia

giovedì 2 ottobre 2014

Resurrection Man-Quando la morte diventa porta girevole (Ti amo ma sei strano)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che rinasce dalle sue ceneri. Ma solo il venerdì.
Il centounista Shonny prende le redini del blog in questo caldissimo mese delle richieste chiedendoci di parlare di un personaggio che definire di seconda fascia è fargli un complimento. Negli anni il nostro ha avuto una storia complessa, e tratti anche a affascinante. Scoprite con noi cosa viene dopo la morte di Resurrection Man!
Quelle due "R" saranno la mia rovina


 Prima di parlare del nostro, dobbiamo però fare un passo indietro. Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento....ehi, non dicevo quel tipo di passo indietro!
Cinquantamila anni fa, sulla Terra cade un meteorite. Due cavernicoli vengono esposti ai suoi vapori, e ottengono così il dono dell'immortalità e della superintelligenza. Il cavernicolo noto come Klarn otterrà anche grandissimi poteri mentali, e passerà la sua vita a difedere l'umanità lungo la sua storia con il nome di Immortal Man
 L'altro cavernicolo, Vandar Ag otterrà grande forza e resistenza, e proverà a dominare l'umanità con il nome di Vandal Savage.
I due esseri si daranno così la caccia lungo tutta la storia dell'uomo. La loro lotta finirà quando Immortal man si sacrificherà apparentmente per salvare il nostro mondo.
 Facciamo quindi un salto nel presente: Mitchell Shelley (prima apparizione Resurrection Man 1 del 1997, scritto Dan Abnett e Andy Lanning e disegnato da Jackson Guice) è un avvocato del Sud Carolina, che si ritrova suo malgrado oggetto di un  misterioso esperimento genetico: il nostro viene così legato a speciali naniti noti come Tektiti, che gli donano misteriosi poteri, ma gli cancelleranno per lungo tempo anche la memoria. Il nostro viaggerà così senza memoria per l'America, cercando la verità sul suo passato.
 Ma quali erano i  misteriosi poteri di Mitchell? Beh, il nostro è immortale. O quasi. Mitchell possiede infatti il potere di resuscitare, ma con un diverso potere ogni volta. Un potere collegato alle cause della sua morte.Se viene annegato rinasce col potere di controllare l'acqua. Se viene messo sotto da un camion rinasce invulnerabile. Una volta dopo essere stato ucciso per un overdose di dolore fisico il nostro tornerà in vita anche come donna.
 Nel corso della sua serie, Mitchell non vivrà bene il suo ruolo da "eroe", e anche se collaborerà con la Lega della Giustizia continuerà a sentirsi un tipo come gli altri.
Ci verrà anche rivelato dall'Immortale Straniero Fantasma, che Mitchell era già stato presente nel corso della storia dell'umanità, e che aveva combattuto Vandal Savage a più riprese.
La comunità supereroistica penserà così ad un nuovo avvento dell'uomo immortale, ma si scoprirà poi che in realtà Klarn era tenuto prigioniero dal suo vecchio nemico Vandar Ag. Verremo anche a conoscenza del fatto che i tektiti all'interno di Mitchell fanno parte di un campo genetico che è poi l'energia che dona l'immortalità nel cosmo Dc, e che la presenza di tre immortali avrà destabilizzato il giusto corso dell'universo. Immortal Man deciderà così di sacrificarsi di nuovo per il mondo, questa volta morendo davvero.
Mitchell deciderà così di seguire l'esempio dell'amico, e continuerà la sua lotta contro l'ingiustizia, morendo per salvare gli altri, un giorno alla volta.
 Scopriremo anche che Mitchell sopravivverà fino all853esimo secolo, questa volta dotato di un aggeggio che gli permetteva di scegliere il superpotere "a lotteria mortale", e munito permanentmente di superforza e volo. Anche in questo futuro il nostro si scontrerà con Vandal Savage, combattendo il malvagio sia nel futuro sia nel passato.
La vera connessione di Mitchell con il cavernicolo non ci sarà però mai rivelata. Mitchell era un terzo immortale? Era un tipo a caso? Immortal Man si era sdoppiato? Non lo sapremo mai.
La serie del personaggio, sebbene molto apprezzata dalla critica, non andrà oltre i 27 numeri.
 Il Buon Mitchell è apparso anche nei Nuovi 52, con un origine simile. Purtroppo anche questa sua nuova avventura durerà davvero pochino, e l'uomo che non teme la morte troverà la cancellazione dopo solo 13 numeri.
Non c'è molto da dire su Resurrection Man se chiedete a me. Da un lato, il personaggio riesce a giocare molto bene sul classico tropo de "l'eroe che muore ogni due per tre", rovesciandolo con forza e facendone un punto di forza. Dall'altro le sue brevi avventure, e la poca chiarezza di alcune parti della trama fanno del nostro non un personaggio misterioso, ma piuttosto banale.
Intendiamoci: Non abbiamo mai saputo le origini di Wolverine per tre decadi (e Origini II ce lo saremmo volentieri risparmiato), ma il personaggio è andato oltre al suo essere misterioso.
Mitchell faceva del suo mistero (peraltro legato ad un personaggio Dc abbastanza oscuro) un vanto, che però non poteva reggere da solo una storia.
L'idea dei poteri casuali è però estremamente divertente, e dà ottimi spunti alle trame (abbiamo parlato di come la varietà di poteri renda grande una serie come Dial H).
Insomma, buone premesse, gestite molto male. Vediamo se il nostro avvocato capellone troverà di nuovo una strada fuori dala tomba.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Credo che questo sia l'articolo più corto del blog. E la cosa mi fa venire i brividi. Pronti a partire. Let's go!

14 commenti :

  1. Grazie 1000! Pensavo che il personaggio avesse una storia (editoriale e non) più lunga. Peccato, a mio avviso è un personaggio che se ben sfruttato può offrire ottimi spunti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te, specialmente sull'ultima parte della frase. Il problema è che forse si trattava di un personaggio molto legato ad un "trucchetto" (se muoi resuscito in modo buffo) che al principio è facile da scrivere, ma dopo poco...bhe si fa più fatica!

      Elimina
    2. Sinceramente, penso che starebbe bene come membro fisso in una league. Riguardo al fatto che a lungo andare è difficile da scrivere si può porre rimedio aggiungendo un qualche handicap alla risurrezione, come dolore fisico o disagio mentale (mi spiego: il nostro cade dall'ottavo piano, acquisisce la capacità di volare, ma in cambio soffre di vertigini; viene freddato a colpi di pistola, ottiene una pelle indistruttibile, ma ha la fobia delle armi da fuoco, e così via), in modo da farla diventare in qualche modo odiata dal protagonista. Però credo che questo sia più un approccio Marvel che DC al personaggio.

      Elimina
    3. Mmmmh, non so quanto in un gruppo con gente già potenziata possa star bene un qualcosa di così imprevedibile. Anche perchè porterebbe vari svantaggi tattici (è un tipo che deve alnciarsi in mezzo al fuoco nemico se vuole essere utile. E può perdere da un momento all'altro tutte le sue abilità "forti"). Il discorso che morire non gli fa proprio piacere però era già inserito nella trama :)

      Elimina
    4. Ah, ok, questo mi mancava :) Secondo me è proprio questo fattore imprevedibilità che se sfruttato sapientemente può dare vita a situazioni molto interessanti. È anche vero che non è facilissimo da gestire ed è molto facile cadere nella macchietta del "superpotere giusto al momento giusto" o in quella del " sto per sconfiggere il cattivone di turno ma muoio e ottengo dei poteri stupidi/inadatti". Detto questo a mio avviso il personaggio potrebbe avere più mordente se non morisse sempre, ma magari alla fine di un ciclo di storie, in modo da creare dei periodi nella storia del personaggio

      Elimina
    5. Ma infatti singolarmente il personaggio funziona, un po' meno nei gruppi organizzati. Magari in.gruppi scemi tipo gli.Omega Man, ma il fascino e le turbe che ha uno che muore andrebbe sprecato se dovesse dividere l'attenzione con.altri ottomila tizi. Se però non muore che senso ha? È un.serpente che si morde la coda! Allora tanto vakeva dargli unnsiero che gli dà poteri.diversi ogni 24 ore non so ;)

      Elimina
    6. Si, sulla questione dei supergruppi concordo, ma secondo me è proprio il fatto di morire sempre (praticamente) senza conseguenze che banalizza il personaggio. Magari se passasse un po' di tempo tra la morte e il ritorno alla vita (con annessi cambi di status quo tra i vari comprimari) un'eventuale serie regolare ne gioverebbe. A proposito, in quali albi italiani è stata pubblicata la serie? Perchè non sono riuscito a trovarla

      Elimina
    7. Hanno pubblicato solo la serie dei nuovi 52! La serie originale da noi non è arrivata! Almeno a me risulta così!

      Elimina
    8. Ah, ecco! Grazie 1000!

      Elimina
    9. Nessun problema. Grazie a te per il supporto!

      Elimina
  2. "Una volta dopo essere stato per un overdose di dolore fisico il nostro tornerà in vita anche come donna." Mi sa che nella frase manca un participio... così non è molto chiara. (Lavos-D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente! Manca un "ucciso". Grazie per la segnalazione!

      Elimina
    2. I refusi saranno la mia morte :P

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio