Didascalia

Didascalia

martedì 14 ottobre 2014

Capitan America Ovunque-Dieci cloni dell'eroe patriottico (Top 10)

Benvenuti  cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, un blog che non  si veste a strisce perchè notoriamente ingrassano, e neanche a stelle. Occhei, di solito si veste di nero.
Tocca al centounista  Scott questa volta portare il timone del mese delle richieste, e il nostro ci ha chiesto si parlare degli "Epigoni di Capitan America nelle altre case editrici", richiesta abbastanza vaga, ma che noi abbiamo trasformato in una pratica top 10 dei più divertenti omaggi all'eroe con lo scudo che prende a pugni in faccia Hitler.
Non nella foto, il peggior nemico di Cap. RICK REMENDER! ZUM ZUM ZUUUUUUM!

Sgt  States
Facente parte del gruppo di supertizi noto come "I Combattenti per la libertà", il Sergente States, alias "Il fiero fante americano"  era un tizio dotato di super-forza. Durante una missione, il nostro verrà però trasformato in un vampiro. E' in lista perchè il fumetto in cui appare, Jack Staff ha come protagonista un eroe britannico. E tutti sanno che c'è spazio solo per UN eroe patriottico in un fumetto.

Americommando
Americommando è un titolo molto usato nel cosmo Dc. Il primo era Tex Thompson (già Mister America) che userà l'identità quando combatterà i nazisti infiltrandosi in Germania. Peccato che Thompson non avesse nessun legame con cap, e usasse come arma non uno scudo, ma una frusta ed un tappeto volante che usava a mò di mantello. In seguito, l'Americommando diventerà un titolo passato a vari eroi e criminali, diventando in breve tempo un omaggio al vendicatore a stelle e strisce. A volte, parodiando il nostro (specialmente nella sua versione Ultimate, e la cosa mi riempie di gioia)

U.S.A :Ultimate Secret Agent
Negli anni 20, il raro metabolismo di USA permise al governo di testare su di lui una misteriosa formula nota come "Vitamina omega", che doveva aumentarne tutte le capacità fisiche e mentali. Più forte, veloce, e intelligente di un uomo comune, USA combatterà il crimine per più di quarant'anni (continue dosi di vitamina rallentano il suo invecchiamento) armato solo delle sue qualità e di un costume antiproiettile. E' un omaggio dello scrittore Alan Moore agli albori della rinascita dei supereroi.

Mr Us
La Big Bang comics nasceva come casa editrice che faceva forti parodie sui supereroi. Quando toccherà a Capitan America, la nostra darà vita a tre diversi eroi, tutti noti come Mr Us, e tutti dotati di parti cibernetiche che ne aumentano la forza. La versione originale si menerà coi nazisti, quella silver age coi comunisti e quella moderna coi terroristi. Temo in quella futura che si batterà con i ciclisti

Capitan Confederazione
Eroe patriottico di un mondo alternativo dove gli stati del Sud avevano vinto la guerra civile americane, Capitan Confederazione nascerà come un esperimento di propaganda, ma diventerà in poco tempo un eroe vero. Alla sua morte, il suo posto verrà preso da una donna di colore (peraltro incinta del figlio del capitano originale). Il fumetto non sarà super ottimo, ma è uno dei primi comics ad avere una donna afroamericana come protagonista, e per questo merita un po' di rispetto. I dialoghi ce lo fanno perdere, però ehi! Nessuno è perfetto.

Generale Glory
Joseph Jones era un soldato che otterà poteri mistici dalla misteriosa "Signora libertà", nella forma di un enorme forza fisica. Diventanto così un soldato al servizio del suo paese col nome di Generale Glory, il nostro sarà così bigotto e patriottico dal non essere in grado di vedere le criticità dell'America.  Va citato, che il nostro continua  a possedere i suoi poteri, ma solo quando indossa il suo costume e pronuncia una frase magica, altrimenti il Generale è un omino di ottant'anni.
Dopo la morte di Jones, i poteri del Generale Glory saranno dati al poliziotto Donovan Wallace, che otterrà anche l'abilità di manifestare un'aquila robotica che gli permetteva di volare. Sono innamorato. Peccato che il secondo generale sarà ucciso fuori dalle pagine di un fumetto. Avremo solo una menzione della sua morte, così, en passant. E la cosa mi urta da morire. Ma non perchè mi piaccia il personaggio, ma perchè è un modo di scrivere idiota.

Il Guardiano Dorato/Il Guardiano di Metropolis/Il Guardiano
"Oddio! Ma hai notato che il guardiano è uguale a Cap America?" disse CHIUNQUE SU INTERNET. Forse perchè lo hanno creato Joe Simon e Jack Kirby, gli stessi autori di Capitan America? E oh, lo sapete che Stan Lee ha creato un personaggio che parla come un "vecchio macho"? Si chiama Nick Fury, La Cosa, Giant-Man, Capitan America TIPO TUTTI I SUOI PERSONAGGI CON PIU' DI VENT'ANNI! Ora che abbiamo tolto la nostra passiva-aggressività (ma quando mai?) vi diciamo che Jom Harper era un poliziotto, che, dopo essere stato addestrato dal grande pugile Joe Morgan (già maestro degli eroi Atom e Wildcat) si cucirà un costume, ed indossando un elmetto ed armato di uno scudo a forma di distintivo, combatterà il male e si occuperà di una banda di ragazzini noti come "La legione degli strilloni.
La cosa andrà bene al buon Jim, perchè gli strilloni diventeranno grandissimi scienziati, e dopo la sua morte riusciranno a clonarlo e a renderlo il capo della sicurezza del progetto genetico noto come CADMUS. La versione clonata di Jim possiede anche grande forza ed un limitato fattore rigenerante. Stabilitosi così nella città di metropolis, Jim II avrà una figlia, ovvero un suo piccolo clone al femminile. Lo troverei adorabile se non fosse anche un pelo inquietante.

Comandante Steel
Henry Henwood resterà ferito in guerra, ma sarà salvato da una procedura sperimentale che fonderà alle sue ossa, ai suoi muscoli e alla sua pelle puro acciaio, diventando così noto come Steel. Dopo aver combattuto anche sul fronte interno, Heywood riceverà da Churchill il titolo di comandante. Col tempo, il nostro perderà un po' la brocca, e modificherà suo nipote Hank per ottenere poteri ancora maggiori, facendogli decine di operazioni chirurgiche...senza anestesia. Hank morirà poi in battaglia, lasciando il nonno devastato. Dopo un incidente, un altro nipote di Heywood otterrà poteri ancora maggiori (ma la perdita del senso del tatto) trasformandosi in un colosso di acciaio organico noto come Citizen Steel. Ancora due nipoti e mettiamo su una squadra di basket.

Super-Soldato
Negli anni 40, il governo americano inventerà una formula in grado di rendere chiunque un supersoldato, usando geni ottenuti dalla navicella di un alieno morente. Il siero donerà al giovane Clark Kent grandi poteri fra cui volo, super-forza e raggi dagli occhi. Con un costume patriottico, ed unno scudo indistruttibile, Kent vincerà la guerra quai da solo, finchè non verrà sconfitto dal robot Ultra Metallo, creazione del suo nemico giurato, Lex Luthor alias Teschio Verde.
Fatto sta che in realtà Super Soldato era solo andato in ibernazione, e contiuerà a combattere il male, risultando però ogni giorno più debole, a causa di una continua esposizione a radiazioni di Kryptonite, materiale che annullava i suoi poteri. Sapendo di avere i giorni contanti come eroe non fermerà però il nostro, che continuerà a lottare contro i prepotenti.

Superpatriota (Image)
Johnny Armstrong era un soldato usato come cavia dai Nazisti per testare una formula che desse la superforza. La cosa funzionerà, ma Johnny distruggerà la formula per evitare che l'esperimento potesse essere duplicato. Grazie ad un costume patriottico, e forti ideali il nostro diventerà così noto come Superpatriota. Durante la guerra il nostro userà anche una droga speciale che lo rendeva in grado di volare, ma ne smetterà l'assunzione a causa dei brutti effetti collaterali.
Grazie ad un invecchiamente rallentato, Johnny darà alla luce due figli (noti come Liberty e Justice, e dotati degli stessi poteri paterni) e combatterà il male fino agli anni 90, quando verrà smembrato dall'uomo squalo Mako. Johnny verrà così ricostruito dall'associazione Cyberdata che gli donerà occhi e arti bionici in grado di trasformarsi in qualsiasi arma. Guidato sempre dai suoi ideali di giustizia (e di estrema sinistra) Johnny continua a dare calci nel sedere nonostante sia un vecchietto. Un vecchietto con un bazooka al posto del braccio.


Fighting American
Altra creatura di Simon e Kirby, e pubblicato dalla Harvey Comics, il nostro eroe è Nelson Flagg. Nelson ha un fratello, Johnny, grande atleta e uomo politico, che verrà però ucciso dai comunisti. Il governo impianterà così il cervello di Nelson nel corpo di Johnny, dando al cadavere rianimato grande forza e agilità, che il nostro userà per combattere i rossi (tra l'altro sotto forma di omini estremamente grotteschi) con il nome di Fighting American. Per un certo periodo, il personaggio verrà comprato dalla Dc che proverà a lanciarlo in una miniserie
E quando i diritti scadranno nel pubblico dominio, il personaggio verrà comprato da Rob Liefeld, che lo userà per finire una sua run su Capitan America, bruscamente interrotta (perchè faceva schifo. Io però da ragazzino la adoravo) a metà. In questa versione, il nostro è John Flag, uomo sottoposto ad esperimenti "CHE NESSUN UOMO DOVREBBE RIPETERE". Ah come dare una serie regolare a Rob Liefeld. Non sapevo fosse un fumetto autobiografico.
Fatto sta che al nostro eroe sarà dato uno scudo come quello di Cap, che però, grazie ad una querela NON potrà essere lanciato. Nessuno però gli vieterà di contenere varie armi, come punte acuminata o mitragliette. Lo dico? Io lo dico. ESTREMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Anche io lo voglio lo scudo con la mitraglietta. Pronti a partire. Let's go!

14 commenti :

  1. Citizen Steel (quello della JSA) è un personaggio molto figo, peccato che sia piuttosto recente e quindi poco sfruttato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche perchè poco dopo essere stato introdotto hanno rebottato l'universo!

      Elimina
  2. Cacchio, Lee, Kirby e parecchi altri dovrebbero chiedere scusa per le nefandezze scritte sui comunisti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, le cose vanno anche contestualizzate. Erano comunque altri tempi ed altri momenti storici! Non ce l'avevano certo con Palmiro Togiatti ;)

      Elimina
    2. Bhe, nella seconda storia di Thor il nemico era una grottesca parodia del Che che, in una similCuba, sequestrava i medicinali che l'Onu mandava all'isola per tenere gli abitanti deboli e malati. E, sempre in una storia di Thor, i "rossi" sguinzagliavano Titanium Man, che veniva fronteggiato dai 3 Guerrieri ed Hogun se ne usciva con "Lo hanno mandato i nemici della democrazia!" (cosa cacchio ne sa un asgardiano della democrazia?)

      Elimina
    3. Questo è anche vero, ma contestualizziamo un attimo. L'america non è un paese di sinitra. Da loro l'uomo più a sinitra da noi sarebbe di Forza nuova. Lì si era in piena guerra fredda, e quindi i vari regimi comunisti dell'epoca, erano visti dagli americani (che si sentono i guardiani della libertà) come oggettivamente cattivi. Erano fatti con intenzione malefica verso tutti i comunisti del mondo? Non lo so, ma anche io se crescessi in un mondo che odia i biondi sarei sospettoso di questa categoria di persone. I fumetti (e l'America) avevano bisogno di uno spauracchio, e i comunisti andavano benissimo. Ancora oggi "comunista" è un insulto in america. Anche da noi, ma non sta qui il discorso :P

      Elimina
  3. Per amor di completezza non dimentichiamoci dei nostrani Capitan Novara e Comandante Italia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quel "non dimentichiamoci" che mi spaventa! ;P

      Elimina
    2. Hahaha, mi sa che hai ragione!

      Elimina
  4. ... e Capitan Padania :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La costra crudeltà non ha limiti....

      Elimina
    2. Potresti farci un post sulle versioni nostrane dei supereroi americani, scoperchierai un vaso di Pandora ;P

      Elimina
    3. Quando Hal Jordan sarò interessante lo faccio :P

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio