Didascalia

Didascalia

mercoledì 14 maggio 2014

Y l'ultimo uomo- di Brian K.Vaughan (Dame tu Vertigo)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, il blog che vivendo al settimo piano ha sempre un certo grado di inquietudine quando stende la biancheria. Distopie! in questo periodo se ne vedono un soldo la dozzina. Mondi dopo la catastrofe! Idem come  sopra. In redazione il genere non ci piace particolarmente, ma c'è un fumetto che secondo noi colpisce perfettamente nel segno. E quel fumetto è la storia dell'ultimo uomo sulla terra. Nel vero senso della parola. Oggi su comicsverse 101 parliamo di Y:the last man. Scopritene di più dopo l'intervallo.
Oltretutto già il titolo è un gioco di parole. Autori, non vale fare così tanta leva sul mio feticismo per le parole....

Y the last man è un progetto creato da Brian K. Vaughan ai testi (persona che odio perchè ha il cognome difficile da scrivere, e quindi lo chiamerò BKV) e Pia Guerra per la maggior parte della parte grafica. Pubblicata nel 2002, e conclusa nel 2008 (causa problemi di produzione che porteranno la serie ad avere per un certo periodo cadenza bimestrale), la serie consta di 60 numeri, ed è talmente complessa e ricca di dettagli che in questo articolo faremo come sempre del nostro meglio per rendere la storia comprensibile, ma non troppo dettagliata.
La nostra storia inizia il 17 luglio 2002 a New York, dove incontriamo uno dei nostri protagonisti; Yorick Brown, giovane mago disoccupato poco più che ventenne. Il nostro si trova appeso a testa in giù, legato in una camicia di forza, e spara a caso fatti di cultura pop e non (uno dei tratti distintivi del buon BKV). Il nostro è figlio di un professore di teatro e di una senatrice americana, ha una sorella di nome Hero che lavora in un ambulanza ed è un po'...bizzarro.
Yorick è al telefono con Beth, la sua fidanzata, che sta studiando in Australia. Il nostro eroe sta provando a chiedere a Beth di sposarlo, ma viene spesso e volentieri interrotto da Ampersand, una scimmia cappuccina che Yorick starebbe addestrando per diventare una sorta di mini-maggiordomo. La cosa non va benissimo, tanto che Ampersand tempesta il nostro eroe di feci. Qui qualcuno deve cambiare mestiere a quanto pare....
Nel frattempo, alla sala della Giustizia migliaia di miglia più lontano conosciamo un'altra protagonista. Trattasi di un agente segreto americano facente parte di un gruppo di superspie noto come Culper Ring, i membri dei quali sono noti solo grazie ad un numero identificativo. La nostra eroina ha il nome di 355.
Molto abile con le armi, la nostra preferisce combattere usando un asta retrattile. Quando la incontriamo, 355 sta provando a difendere una donna custode di un misterioso amuleto, ma fallirà a missione e ritornerà in America.
Ancora più nel frattempo, la Dott.Ssa Allison Mann, brillante genetista sta per partorire...se stessa. La donna infatti era riuscita a perfezionare un bizzarro processo di clonazione. Occhei, scusate è ancora il primo numero vero? Sì? Ci sono ci sono.
Tutto il nostro ambaradan però andra a pallino quando una misteriosa malattia ucciderà ogni mammifero esistente col cromosoma Y sulla Terra. Tutti. Dai bovini, alle uova fertilizzate, ai cani e ovviamente agli esseri umani. La scomparsa in contemporanea di poco meno della metà della popolazione mondiale scatenerà un panico inimmaginabile ed un sacco di incidenti. In realtà però ci sono due sopravvisuti: Yorick e Ampersand, anche se nessuno sa il perchè. In un buffo moto del destino, Yorick si ritrova non solo ad essere l'ultimo uomo sulla Terra, ma  anche impossibilitato a trovare quello che più desidera: Beth. Quello e la sindrome del sopravvissuto, malattia mentale associabile al disturbo post-traumatico da stress o PTSD che provoca forti sensi di colpa nel soggetto sopravissuto ad una catastrofe, con frequenti attacchi di panico, tendenze suicide, attacchi di panico e incubi. Sia tu dannata deformazione professionale. Ah, e il primo numero finisce qui. Scusate un minutino eh. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH
Yorick raggiungerà sua madre a Washington alla bell'e meglio, nascondendo il suo volto sotto un cappuccio e una maschera antigas (cosa che farà per la maggior parte della serie). Una volta raggiunta la capitale, Yorick verrà affidato a 355, che dovrà scortarlo dalla Dott.Ssa Mann, unica persona in America in grado di capire le cause della piaga, e di trovare una possibile soluzione.
Nel frattempo, il nuovo capo militare di Israele, la cinica Alter Tse'Elon, scopre dell'esistenza di Yorick, e si mette sulle sue tracce.
Ma sulle tracce di Yorick ci sono anche altre donne. Dopo la piaga infatti, una famosa giocatrice di scacchi nota come Victoria ha creato un culto noto come "Le figlie delle amazzoni", gruppo che crede che la scomparsa degli uomini sia un dono della madre terra. Usando tecniche da setta come il lavaggio del cervello, e il suo essere più folle dei folli, Victoria metterà su un bel gruppetto di donne guerriere, una delle quali verrà incaricata di cacciare Yorick. Questa ragazza è Hero, sua sorella.
Nel frattempo Yorick, 355 e Ampersand raggiungeranno il laboratorio della Dott.ssa Mann, che sarà però in condizioni pessime, costringendo il quartetto a viaggiare per il paese alla ricerca di un laboratorio di riserva più attrezzata. Era iniziato un viaggio che sarebbe durato un frappo di tempo.
I fantastici quattro raggiungeranno così una tranquilla cittadina autosufficente abitata da donne. Yorick verrà scoperto, 355 rimarrà ferita e delirante rivelerà di essersi innamorata del nostro, e i protagonisti scopriranno che la città era abitata da ex detenute. La tranquillità della città dei criminali redenti verrà però interrotta da un attacco delle amazzoni, che vorranno la testa di Yorick
Solo l'intervento di un possibile interesse romantico del nostro gli salverà la vita, ma anche la ragazza con cui Yorick si era scambiato un tenero bacio morirà. Le amazzoni così perderanno la loro guida, ma il lavaggio del cervello subito da molte di loro continuerà a farsi sentire per molto tempo. Hero fuggirà nella notte e per un po' perderemo le sue tracce.
Durante il viaggio, i nostri incontreranno Natalya, una soldatessa russa che gli rivelerà che esistono ancora due uomini nel mondo, anzi, appena fuori. Prima della pestilenza infatti tre cosmonauti (di cui due uomini) erano partiti in una missione nello spazio, lasciando nel mondo una piccola speranza. 355 e soci decideranno così di aspettare il ritorno della capsula spaziale, costretta ad un ritorno senza torri di controllo di sorta.
Sebbene il tutto venga messo in crisi dall'arrivo di Alter e  dalle sue soldatesse, la capsula riuscirà ad atterrare, solo che ad uscire non sarà un uomo, ma una donna, che i due cosmonauti lanceranno fuori dalla navicella che stava per esplodere. Dopotutto, prima le donne e i bambini. La ragazza è infatti incinta, ma non si sa chi dei due astronauti sia il padre. Lasciato il bambino sotto la custodia di Natalya, i nostri partiranno di nuovo all'avventura.
Dopo aver osservato una spettacolo dove si fingeva di parlare dell'ultimo uomo sulla terra, che decideva però di uccidersi nel finale, la depressione di Yorick raggiungerà i massimi storici. 355 condurrà così il nostro da una sua vecchia insegnante, 711, che userà le tecniche dell'esercito per curare la sindrome del nostro (almeno in parte, di solito ci vogliono anni). Yorick deciderà di vivere dopo aver visto un'immagine che a noi lettori resterà però tenuta segreta. Dopo aver salvato Yorick, 711 però non sopravviverà alla stessa sindrome che aveva cercato di curare al nostro (nella piaga lei aveva perso il marito), e si toglierà la vita.
Otto mesi dopo, il bambino spaziale nascerà, e i fantastici quattro si ritroveranno bloccati al limite della California a causa di un gruppo di soldatesse volontarie. Il gruppo lotterà con queste ragazze, e Torick sarà costretto ad uccidere una giovane donna, evento che lo sconvolgerà sempre di più.
Raggiunta la California, Yorick troverà in una chiesa una donna di nome Beth, con la quale avrà un rapporto carnale. In seguito, la chiesa sarà assaltata dalle Amazzoni, ma Yorick userà un paio di trucchi (spiegati male. Il nostro esegue una Levitazione di Balducci da un angolazione imposssibile) ma lascerà Beth seconda per continuare il viaggio.
Dopo due anni di viaggio, il gruppo raggiungerà S.Francisco, dove era situato il laboratorio della Mann. Yorick qui perderà però l'anello che voleva dare a Beth per il suo fidanzamento, e la cosa lo farà ammalare seriamente. 355 sarà cos' costretta a sfidare un ramo sovversivo del Culper Ring
Yorick verrà poi curato (la sua malattia era semplice botulismo), e scopriremo che il motivo per cui la coppia era sopravvisuta alla piaga era tutto legato ad Ampersand, che era stato modificato genticamente, e aveva trasmesso la sua immunità a Yorick attraverso le sue feci. Lo dico? Lo dico. FUMETTI!
Ampersand verrà però rapito da una ninja nota come Toyota, ed essendo una possibile chiave per curare l'umanità, il trio di eroi si lancerà all'inseguimento, finendo imbarcati su un mercantile pirata diretto verso l'Australia. Durante il viaggio, 355 e Allison avranno una breve relazione (la Mann infatti è lesbica), mentre Alter verrà messa sotto corte marziale ma fuggirà sparando al giudice. Lo so. Descennio sbagliato ma lo devo dire uguale. ESTREMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!
Raggiunta l'Australia,e  trovatola in pessime condizioni (l'assenza di rifornimenti esterni ha portato la stato a consumare montagne di droga a quanto pare), i nostri scopriranno non solo che Ampersand è diretto verso il Giappone, ma anche che una giornalista ha scoperto il segreto di Yorick e lo vuole rivelare al mondo. E, cosa più importante, Beth non è più in Australia, ma a Parigi. Dio mio che sfiga.
Al gruppo si unirà Rose, spia australiana che inizierà una relazione con Allison, e i nostri viaggeranno verso il Giappone. Nel frattempo, Alter ucciderà la madre di Yorick, e Hero incontrerà Beth seconda, che è rimasta un pelino incinta di Yorick.
Raggiunto il Giappone, i nostri incontreranno la madre di Allison, una brillante biologa, e si metteranno sulle tracce di Toyota, che verrà uccisa in un duello sui tetti da 355.
Il gruppo verrà così riunito anche ad Ampersand. L'aver partorito un clone però inizierà ad avere devastanti effetti sul corpo della Mann, che sarà così costretta a rivolgersi ad uno scienziato più grande di lei: suo padre, un uomo freddo e calcolatore, che a quanto pare era riuscito a sopravvivere alla piaga. "Ultimo uomo sulla terra" il mio sederone allora....
Fatto sta che se Allison era ancora alle prese con i primi passi della clonazione, Mann senior (il cui vero nome è Matsumori, la nostra aveva cambiato cognome per dargli fastidio) aveva già creato un esercito di clonine della figlia, addestrate per essere un giorno in grado di ripopolare il mondo.Inoltre, sarà stato proprio Matsumori a modificare genticamente Ampersand, per creare una sorta di bomba genetica che avrebbe ucciso il clone della figlia. Il piano era però fallito, ed era arrivata la piaga. Sconvolta da questa dimostrazione di affetto paterno deviato, dove "deviato" è la parola d'ordine, Allison si scontrerà con Matsumori, uccidendolo.
Mann e Rose resteranno così in Giappone, usando le conoscenze del Dott. Mastumori e l'aiuto delle piccole Allison per studiare una cura per la piaga, mentre 355 e Yorick si recheranno a Parigi, dove per puro caso si trovavano anche Natalya, il bambino cosmonauta, sua mamma, Beth seconda, sua figlia (anch'essa Beth) e Hero. E poi ditemi che non esistono El coincidenze. Dopo cinque anni di viaggio, moltissimi morti alle spalle, Yorick e Beth saranno finalmente riuniti.
Maaaa a Parigi arriverà anche Alter, decisa ad eliminare Yorick. Il nostro avrà poi una scottante rivelazione: in quella telefonata di cinque anni prima, Beth aveva deciso di lasciarlo. Il nostro era troppo immaturo, troppo sognatore per la ragazza, ma il viaggio l'aveva trasformato in un uomo diverso. Realizzando di essere davvero diventato qualcosa di diverso, Yorick lascerà Beth.
Ricordate infatti l'immagine che il nostro aveva visto, e che gli aveva salvato la vita? Beh era l'agente 355. La coppia infatti si era innamorata l'uno dell'altra, e prima di darsi un bacio e suggellare il loro amore, la nostra rivelerà il suo vero nome a Yorick. Noi lettori però non lo sapremo mai, perchè una volta arrivata la rivelazione, un cecchino colpirà in testa 355, uccidendola sul colpo. Ricordo perfettamente il momento in cui lessi questa vignetta. Aspettavo il risultato di un esame universitario. Era una bella giornata di sola, e vicino a me c'era una ragazza, a cui forse piacevo, ma che non ho più visto. Era quindi una giornata positiva, ma in questo momento, in questa vignetta, ho dovuto mettere un attimo giù il fumetto.
La stanza di Yorick verrà così invasa da Gas lacrimogeni, e Alter farà irruzione al suo interno. Solo per trovare il nostro non solo armato del bastone di 355, ma con la sua maschera antigas addosso. Il costume che si era portato dietro per cinquanta numeri, adempiva finalmente al suo uso reale. Oh mio dio è tutto quello che vorresti vedere in fumetto.
Scopriremo così le vere motivazioni di Alter: la sindrome del sopravvissuto. La nostra infatti voleva morire, ma con in una distorta visione di una dipartita onorevole, poteva essere uccisa solo da un uomo, e non da un "donna" qualsiasi. Yorick risparmierà la sua nemica mortale, e si accascerà vicino ad una fontana a piangere la perdita del più grande amore della sua vita.
E se il fumetto finisse qui, in questo esatto momento, vi direi che ci troviamo di fronte ad un capolavoro del genere. E così è, anche se c'è ancora un ultima uscita, di cui mi ha convinto solo una parte. Fatto sta che nel futuro la clonazione esiste, e moltissimi cloni di Yorick viaggiano per il mondo. Beth seconda è reggente della Francia, il bambino cosmonauta è Zar della Russia, Beth e Hero si sono messe insieme molto tempo prima, Allison è morta di vecchiaia, così Beth seconda.
Ma yorick è ancora vivo. Ed è un non più giovane mago disoccupato poco più che ottantenne. Il nostro si trova legato in una camicia di forza, e spara a caso fatti di cultura pop e non  ad un suo clone, circondato da cloni educatissimi di Ampersand.
Il vecchio racconta così al suo io più giovane tutte le sue disavventure successive alla morte di 355, fra i quali una tristissima scena nella quale il nostro deve sopprimere Ampersand, per poi seppellirlo nello stesso posto dove aveva seppellito 355, lasciandoci intendere che il nome della donna fosse "Peace".
Il giovane Yorick farà però un errore, lasciando aperta la finestra dello stanzone nel quale era racchiuso Yorick senior, che, ancora sconvolto dal trauma, farà l'unica cosa che è bravo a fare: si libererà dalla camicia di forza, e scapperà. Nessuno sa dove, nessuno sa come. Ma tutti sanno che un mago non rivela mai i propri segreti.

Y the last man è un fumetto stupendo. BKV riesce a rendere perfettamente l'atmosfera di desolazione che può dare un mondo in rovina, giocando benissimo sui sentimenti dei suoi personaggi, e sugli effetti reali che un estinzione di massa può avere sul mondo. La storia è gestita perfettamente con colpi di scena costruiti a regola d'arte anche sulla parte grafica, facendo molto uso di splash page (tecnica che va molto di moda, ma ehi, funziona) che non risultano mai banali, nè scontanti. Non ci sono morti gratuite in Y the last man, tutto è calcolato al massimo per dare al lettore un senso di inquetudine e di suspense che vi legherà alla lettura per tutte e 60 le uscite.
I personaggi, parliamo dei personaggi. Un quartetto di eroi principali gestito in modo magistrale, che impara a conoscersi e a muoversi l'uno verso l'altro come vere persone farebbero dopo cinque anni di vita insieme, uno sviluppo che parte lente, ma che anche grazie all'aiuto di numeri incentrati su questo o quel personaggio dipingono eroi ed eroine tridimensionali, mai perfetti, ma assolutamente memorabili. Anche i "cattivi", per pochi che siano (sono tre toh), risultano verosimili, mai esagerati per valore shock, ma vere persone folli in un mondo folle, a dimostrare come anche le migliori intenzioni siano fonti di catastrofi. Anche il mistero riguardo alla piaga (esistono numerose teorie a riguardo) è interessante, ma, nel parere di chi scrive, il mistero passa in secondo piano perchè più che sapere il perchè è successo qualcosa, sono interessanti e spettacolari gli effetti,. Insomma, una perfetta fusione di storia e personaggi, muscoli e scheletro del fumetto, rendono di Y- the last man un fumetto pregevole sotto molti aspetti. Quello che forse delude un po', è il finale. Anche questo è un classico di BKV, lui i finali non li sa fare, mi spiace. Volendo tirare attorno a se il sipario, il buon BKV risolve un po' troppo in fretta trame che potevano anche restare irrisolte, dandoci un finale agrodolce che, se non fossi un fan del simbolismo dell'ultima vignetta, avrei bocciato senza ritegno. Il punto di vista dell'autore è comprensibile: nella vita non esistono finali, e spesso ogni fine è un nuovo inzio. Ma una serie che fa della malinconia, la malinconia vera non quella ovattata e sensazionalistica un vanto, poteva finire davvero in modo malinconico, con quel tocco di agrodolce che solo i grandi sanno dare, ma ha voluto fare di più, non riuscendo completamente. Alla fine della fiera però, andamento parabolico a parte, Y-the last man è una graditissima aggiunta al genere apocalittico, un vero mosaico di idee create bene e gestite meglio. Non si può non consigliarlo fino alla fine dei tempi e oltre. Vi colpirà come un pugno nei denti, ma ne sarà valsa la pena.E alla fine, non potrete che citare il grande bardo, anche in modo un po' banale, ma potrete davvero chiedervi se davvero sia meglio dormire, sognare o gettarsi contro un mare d'affanni, e se davvero la nostra coscienza sia solo fonte d'affanni. Povero Yorick l'avevamo conosciuto davvero bene.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Non vedo l'ora che finisca SAGA per vedere migliaia di lettori snob strapparsi i capelli. Pronti a partire. Let'go

6 commenti :

  1. Che figata! In Italia dove la pubblicano? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, sono state fatte tre edizioni. Una in tp magic press, una in albetti planeta e una adesso in formato bonelli (quindi pagine più piccole e in bianco e nero) dalla Rw, che è tuttora in pubblicazione!

      Elimina
  2. secondo me il finale è splendido

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh, ovviamente questa è la mia recensione, il "de gustibus" era sottointeso :)

      Elimina
  3. Non lo conoscevo fino ad adesso però sembra che come al solito le storie più "semplici " o almeno le idee siano poi quelle che vengono realizzate meglio
    Almeno secondo me
    Gran bel post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille. Io non credo tanto che stia nell'idea quanto nell'esecuzione! Ci sono idee semplici che vengono gestite male, e alcune invece meglio. Dipende anche dall'autore ;P

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio