Didascalia

Didascalia

giovedì 24 aprile 2014

Superboy, il ragazzo di Metropolis (Fresh From the Past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse, il blog che la vede. La Luce alla fine del tunnel. Solo altre due cascate di parole e sarà finita. Solo due....Ma torniamo a noi! Siamo nel favoloso mese delle richieste carissimi centounisti, e oggi tocca al nostro Scott scegliere l'argomento trattato dal vostro blog sui fumetti di fiducia. Oggi, dagli anni 90 con furore parliamo di Superboy, un semplice ragazzo, ma col potenziale di essere il più grande eroe, o il più grande criminale vivente! Mica male come premesse nevvero? Scopriamo di più assieme dopo l'intervallo!

Ehi! Ho un costume da supereroe uguale nel mio armadio!

Ma prima, un po' di storia. Credevate di passarla liscia vero? L'anno è il 1949, e la Dc comics decide di provare a lanciare una nuova serie con protagonista Superman. Per dargli un taglio un po' diverso, gli autori penseranno però di ringiovanire un po' l'azzurrone, per unire i superpoteri al dramma adolescenziale, e ci presenteranno così le avventure di Superman quando era un ragazzo. In seguito alla famosa Crisi sulle Terre Infinite, l'epopea del ragazzo d'acciaio (considerata troppo sciocchina e confusionaria. Dalle patate forse) finirà. Questo fino al 1993, quando, in seguito alla morte temporanea dell'Uomo d'acciaio, su Adventures of Superman 500, lo scrittore Karl Kesel e il disegnatore Tom Grummet ci presenteranno un nuovo e moderno....per l'epoca, Superboy. Vi mentirei se non vi dicessi che questo nuovo ragazzo d'acciaio non rappresenta perfettamente lo zeitgeist dell'epoca. E vi mentirei ancora di più se non vi dicessi che l'adoro. L'unico difetto di questo eroe è però una sua bizzarra fissa. Il nostro sostiene infatti di essere Superman, e non un Superboy.
Il nostro si rivelerà così un clone sviluppato dal direttore dell'ente scientifico noto come progetto CADMUS, Paul Westfield, che voleva creare un suo Superman personale, che potesse servire i suoi interessi e aiutare CADMUS A diventare una forza di primo piano del mondo. Clonare un Krytptoniano sarà però molto più complesso del previsto, ma dopo aver osservato il cadavere dell'uomo d'acciaio, gli scienziati del progetto noteranno un'aura impalpabile attorno al corpo dell'azzurrone, che non solo lo proteggeva dai danni, ma gli permetteva anche il volo, come fosse una sorta di telecinesi personale. Lavorando su questo concetto, CADMUS clonerà il ragazzo da l'unico DNA che Westfield era sicuro di controllare, il suo, e modificatolo per dare al clone un aspetto simile a quello di superman, dando vita a dodici progetti di clonazione, dei quali nessuno andrà a buon fine. Finalmente, il tredicesimo clone nascerà perfetto, un essere umano il più possibile simile ad un Kryptoniano, dotato del potere della "telecinesi tattile", ovverosia un campo di energia psichica attorno al suo corpo che gli permette di simulare volo, superforza e invulnerabilità, oltre al potere di dissassemblare ogni forma di materia. Credendosi un Superman tornato in vita, il nostro ragazzo d'acciaio dovrà lottare con altri tre pretendenti alla corona di più grande eroe del mondo, diventando poi in seguito alla resurrezione del Superman originale un fiero alleato dell'uomo d'acciaio.
Il ritorno dell'uomo d'acciaio porterà però il nostro eroe a prendere il nome da lui tanto odiato, con la determinazione però di arrivare un giorno a sostituire Superman. Scoperte le sue origini, Superboy si dedicherà così ad un giro del mondo per farsi conoscere dal mondo e guadagnarsi i favori del pubblico. Cioè, giacca di pelle, orecchino e occhiali da sole sono parte integrante del suo costume? Luke Perry roditi il fegato!
In questa avventura mondiale, Superboy otterrà uno chaperone nel DNAlieno (creature genetiche create da Cadmus) Dubbilex, potente telepate e telecineta, che, sebbene con qualche difficoltà diventerà mentore del nostro.
Superboy otterrà poi un agente nel non troppo trasparente Rex Leech, che si porterà dietro la figlia, Roxy, con il quale Superboy stringerà una grande amicizia.
Le Hawaii si riveleranno però per Superboy un vero e proprio paradiso, tanto che il ragazzo d'acciaio deciderà di farne la sua residenza perpetua.
Come eroe delle Hawaii, il nostro affronterà numerose minacce, come scienziati pazzi, eroi diventati criminali, una malattia che colpiva solo i cloni e molto altro.
Il nostro inizierà anche una relazione con la reporter Tana Moon, e verrà addestrato nell'arte della telecinesi dalla dea Knockout. La relazione fra Superboy e la rossa sarà molto turbolenta, e porterà non pochi guai al nuovo protettore delle Hawaii.
In seguito, Superboy otterrà un paio di occhiali che potevano simulare i poteri visivi di Superman, ma li distruggerà dopo un po' scegliendo di dipendere solo da se stesso.
Dopo qualche tempo, il nostro eroe entrerà nel mirino dell'organizzazione criminale nota come l'Agenda, che voleva creare un esercito di cloni di Superboy. Il primo di questa cucciolata di supersoldati assassini sarà noto come Match, e possiederà poteri molto superiori al suo originale. Superboy resterà così impotente mentre il suo doppio fuggiva assieme all'Agenda.
Per un breve periodo inoltre, Superboy metterà su un suo gruppo di eroi noto come i Ravers, nome preso dal fatto che questi giovani personaggi fossero tutti partecipanti ad un Rave cosmico. No ragazzi ve lo giuro. Come vi giuro che è una delle peggio cose mai viste su un fumetto, infatti questa breve parentesi durerà poco, e della maggior parte dei Ravers non si saprà più nulla. Grazie al cielo.
Superboy entrerà poi in contatto con la celebre Legione dei Supereroi, ma verrà di nuovo colpito da una malattia genetica. L'intervento dell'amica Roxy, che gli donerà un po' di DNA salverà il nostro, ma lo bloccherà perennemente all'età di sedici anni.
Il fatto di non poter mai diventare Superman getterà il ragazzo nello sconforto, dal quale non riuscirà mai ad uscire. Durante un volo verso le Hawaii, Superboy finirà poi in una tempesta, e si ritroverà in un mondo abitato da animali parlanti, che vedono gli umani solo come bestie da soma. Aspetta un secondo. Come ultimo ragazzo intelligente sulla Terra, Superboy inizierà un viaggio di sopravvienza e scoperta del mondo. Aspetta due secondi. Mi state dicendo che Kesel fa un omaggio a Kamandi? E peraltro spettacolare? Perdonatemi un secondo. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH
Riuscito a fuggire dal mondo animale (che si rivelerà un isoletta sperduta) Sueprboy tornerà alle Hawaii, solo per trovare la sua casa deserta. Tutti i suoi amici se n'erano andati per i motivi più disparati, lasciando il nostro a vagare per il mondo da solo. In questo periodo inoltre,Superboy fonderà il più grande gruppo di eroi adolescenti del mondo tondo, Young Justice.
Ma quello che sarà per lui il momento più felice, sarà ricevere da una matrice Kryptoniana il nome di Kon-El (che è un anagramma di Klone). Per un clone che non aveva mai avuto che una designazione, avere un vero nome farà scoppiare il cuore di Superboy, e il nostro, di gioia. In breve il nostro userà anche il nome umano "Conner".
In seguito, Superboy tornerà alle hawaii per mettere a posto tutte le sue faccende, osserverà la distruzione del vecchio Cadmus, e combatterà una sua versione alternativa malvagia chiamata Black Zero, che gli rivelerà che il suo corpo clonato basato su schemi approssimativi del DNA di Superman, aveva davvero delle possibilità di ottenere poteri Kryptoniani. Zero infatti possedeva un'enorme forza e la capacità di lanciare raggi dagli occhi. Superboy riuscirà a sconfiggersi, e anche a prendersi un po' di tempo per prendere confidenza con Superman e la sua famiglia. Oh ragazzi, ma allora negli anni succedevano davvero delle cose nelle serie a fumetti!
Dopo le varie sfide, Superboy dovrà affrontare un nuovo assalto dell'Agenda, che rapirà il nostro e lo sostituirà con il suo clone Match. Quando un insieme di magia e folle scienza trasfomerà i giovani eroi della Young Justice in una versione adulta di loro stessi, Superboy si ritroverà con poteri ancora maggiori, ma fra cui una vera e propria telecinesi. La gioia di essere finalmente Superman sarà però spenta dalla morte di Tana, uccisa dall'Agenzia.
Quando tutto tornerà alla normalità, Superboy si ritroverà di nuovo ragazzino, ma senza poteri.Per un po' il nostro combatterà il crimine usando dei gadget, e in seguito ritroverà i suoi poteri, e perderà la sua eterna giovinezza.
Sentendosi poi un vecchio relitto, Sueprboy avrà una conversazione con Superman, e, grazie all'iuto di due giovani alla page, il ragazzo di Metropolis deciderà di dare una svecchiata al suo look, e di trovare quella che forse è la migliore Catchprase di tutti i tempi: "Word, Represent". Che è intraducibile ma vi posso giurare che è tamarra come poche cose. Ed è da oggi il motto del blog.
Il nuovo Look porterà Superboy a vedere una nuova gestione di Cadmus, ad iniziare una relazione con l'eroina Wonder Girl, a combattere in una guerra spaziale, e in un periodo dove il nostro faceva il portiere di uno stabile. Periodo della sua vita così brutto, che alcuni bambini che lo lessero all'epoca ancora non riescono a dormire dall'orrore.
Quando un robot malvagio con le fattezze di Superman potrà allo scioglimento della Young Justice, Superboy prenderà l'identità di Conner Kent, e prenderà casa assieme ai genitori di Superman. Colpito da fortissima amnesia, Superboy dimenticherà di essere un sorta di supersportivo sarcastico, e diventerà un adolescente arrabbiato e depresso. Ehi, fumetti di qualità.
Sfoggiando un costume fatto con jeans e maglietta, Sueperboy si unirà alla nuova incarnazione del gruppo noto come i Giovani Titani, e ci verrà rivelato che il suo essere un clone umano era una menzogna. Il nostro è un ibrido Kryptoniano/umano, e la sua parte umana non viene da Westfield, bensì da Lex Luthor. E se poi mi dite che esagero quando dico che certi autori coccolano più alcuni personaggi che altri, vi rimando qui.
Assiema al nuovo gruppo Superboy vivrà molte avventure, e svilupperà una buona dose di poteri Kryptoniani, stringendo sempre di più la sua amicizia con Robin. Inoltre inizierà una relazione con Wonder Girl. Aspetta di nuovo?
Fatto sta che la coppia la prenderà molto seriamente, arrivando anche a perdere la verginità insieme.
Di certo stanno molto meglio insieme di Superman e Wonder Woman. Ma andiamo, chi la leggerebbe mai una serie sulla coppia azzurrone/amazzone. Chi?
Per un breve periodo, Luthor (che adora Superboy come un figlio), proverà ad usare il nostro come un'arma, utilizzando una sorta di lavaggio del cervello insito nei geni del giovane Conner.
Dopo l'assalto, Conner diventerà molto più timoroso nell'usare i suoi poteri, ma deciderà di non usare la sua testa dura, e neanche quella del pelatone. Conner inizierà a pensare come Superman, per essere come Superman. E ragazzi, ragazzi. Suona scemo ma è una cosa estreamente metal
Per un breve periodo inoltre Conner vivrà nel futuro e si unirà alla famosa Legione dei Supereroi, indossando un costume simile a quello di Superman. Mmmmm, Superboy e La Legione dei Supereroi? Non può funzionare!
Tornato nel nostro tempo, Superboy dovrà sfidare l'ex eroe omonimo, Superboy-Prime. Nello scontro, Conner perderà la vita, ma riuscirà a salvare l'universo. La sua leggenda verrà ricordata da tutti, e il nostro verrà pianto dalla maggior parte degli eroi del cosmo Dc. Certo, era morto perchè la Dc non aveva più i diritti per il nome "Superboy", ma chi sta a sindacare!
Usando poi una tecnologia futura, l'eroe Brainiac 5 riuscirà a far tornare in vita Superboy nel 31esimo secolo, giusto in tempo per un nuovo round contro Superboy Prime, che questa volta troverà la peggio. Conner tornerà poi nel nostro presente
Nel nostro tempo Superboy vivrà molte avventure in solitario, e si unirà di nuovo ai Giovani Titani, gruppo con il quale compirà grandi imprese fino alla fine dei suoi giorni.
La meraviglia di Metropolis è apparsa anche nel nuovo universo Dc. Qui Superboy è sempre un clone, ma creato dal progetto segreto noto come N.O.W.H.E.R.E. , che vuole controllare la nuova generazione di eroi. Dotato non più di poteri Kryptoniani da di una vera e propria supertelecinesi, questo Superboy combatterà N.O.W.H.E.R.E. da solo e in compagnia di un nuovo gruppo di Giovani Titani. Riuscirà il nostro a salvarsi? O sarà costretto ad essere per sempre un arma vivente? Solo il tempo ce lo saprà dire. Ma tanto lo scrive Scott Lodbell, quindi per me no grazie. E poi oh, non dice mai "Word, Represent".
Non ho paura a dire che il Superboy di Karl Kesel è uno dei fumetti che più porto con gioia nel mio cuore. Un approccio nuovo ad un mito, gestito bene, con una buona dose di comprimari, canoni classici rivisitati, ma tutto sommato un epopea eroico/adolescenziale con tutti i crismi di sorta. Certo, non sono mancati gli strafalcioni, come il periodo da portiere e i Ravers, ma il personaggio è riuscito, seppur porti letteralmente il simbolo a fumetti più famoso del mondo, a trovarsi una strada tutta personale. Il seguito delle sue avventure è andato un po' scemando nel parere di chi scrive, con origini forse meno complicate e più d'impatto, ma di sicuro meno originali e toccanti. Si è preferito focalizzarsi meno su un personaggio sciocco ma introspettivo che voleva disperatamente avere un posto nel mondo, ad un generico adolescente rompino. Superboy resta però un'ottima aggiunta al parco personaggi Dc, ed è la vera dimostrazione che si può sempre innovare il classico per una nuova generazione senza dimenticarsi una sana dose di divertimento. Vedremo se il futuro del ragazzo d'acciaio sarà meno deprimente. Ma non ci credo molto

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti.Word, Represent. Pronti a partire. Let's go!

6 commenti :

  1. Potresti chiarirmi una cosa? nello scorso post in un immagine se non sbaglio quando tutti hanno cambiato età lui è l'unico a rimanere sedicenne mentre qui dici che lui diventa adulto... Poi volevo chiederti, ci sarà mai un post sulla serie animata young justice? E cosa ne pensi? Grazie mille :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, da principio l'incatesimo non avrà effetto su Superboy, ma dopo una visita a Cadmus il nostro raggiungerà l'età adulta!
      Un post sulla Young Justice animata ci sarà sicuramente, l'ho trovata estremamente godibile!

      Elimina
    2. Grazie mille:) te l'ho chiesto sopratutto visto le molte differenze tra il fumetto e la serie animata :)

      Elimina
    3. E figurati! Siamo qua per questo!

      Elimina
  2. Bhe, è ipotizzabile che le esperienze possano cambiare il carattere! Però è vero, per un lungo tempo è stata una serie molto gradevole! (Superboy e la legione dei Super Eroi? Che idea balzana!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è ipotizzabile. Ma è anche ipotizzabile che, un sacco di persone vere non cambiano mai, quelle a fumetti cambiano per i capricci degli sceneggiatori. E poi oh, è loro diritto, e la stabilità psicologica è morta nel 74, ma non si può non storcere un po' il naso quando accade! Almeno, io la vedo così!

      Io comunque ci spero sempre nel trovare un'edizione cartacea dell'epopea di Superboy!

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio