Didascalia

Didascalia

lunedì 28 aprile 2014

Le mie dieci storie preferite di Carl Barks (Top 10)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che...Belin è libero. Che strana sensazione. Concludiamo col botto questo nostro mese delle richieste con una richiesta che sembrava corta, ma si è rivelata molto più complessa del previsto. Il centounista Colo ci ha chiesto un post sulle più belle storie di Carl Barks, uno dei più grandi maestri Disney che la storia ci abbia dato. Però oh, alla fine ho scelto di parlare di quelle che piacciono di più a me. Il perchè lo scoprirete dopo l'intervallo!

Oddio! Un'immagine di una persona vera IN COPERTINA? DOVE ANDREMO A FINIRE!

Nato il 27 marzo del 1901, Carl Barks nasce in una fattoria dell'Oregon, e, complici le sue poche relazioni, il nostro sviluppa presto un attitudine ad esprimere le sue emozioni col disegno. Dopo aver sviluppato severi problemi d'udito, Barks dovrà lasciare la scuola e farà qualcosa come tutti i lavori del mondo, dal taglialegna all'addestratore di muli. A sedici anni, Barks prenderà quattro lezioni di disegno per corrispondenza, e inizierà a provare a vendere i suoi lavori. Nel 1935, Carl verrà assunto come animatore alla Disney, per la quale creerà numerosi Storyboard, ma, grazie ad alcuni problemi di salute, il disegnatore dell'Oregon lascerà gli studios nel 1942, per darsi alla produzione dei fumetti per la casa editrice Dell, che possedeva la licenza per i personaggi della Disney.
Il lavoro a casa, in un ambiente più salubre sarà una manna per la carriera di Barks, che, dopo aver lavorato alla sua prima storia assieme al cartoonist Jack Hannah,  diventerà scrittore e disegnatore per la Western Publishing, altra depositaria dei diritti Disney. In pochissimo tempo, Barks sfornerà qualcosa come 800 storie a fumetti (contando anche gag da una pagina), trasformando il suo stile in un qualcosa di straordinario, dimostrando una talento innato.
Per anni, quando i disegnatori e gli scrittori risultavano anonimi sulle pubblicazioni Disney, e le storie erano un qualcosa di assolutamente ripetitivo, Barks spiccava come un ippopotamo in un budino, tanto da prendersi il soprannome di "The Good Duck Artist", ovvero "Quello che lavora bene con le storie dei paperi". Nella sua pluridecennale carriera infatti, Barks scriverà una sola storia di Topolino, per altro neppure una delle sue opere migliori, ritenendosi sempre più legato a Paperino e soci. Barks porterà così dozzine di aggiunte al mondo dei paperi Disney, creando un cast sempre più allargato, dando vita ad esempio ad Archimede Pitagorico, Gastone Paperone, I Bassotti,La fattucchiera Amelia, l'idea stessa di una Paperopoli e la sua più grande creazione, Paperon de Paperoni

Vero giocoliere delle parole e funambolo delle linee, Barks si trovava molto più a suo agio nelle avventure a lungo respiro, dove poteva sbizzarirsi nelle più variegate ambientazioni e dare spazio ad un azione mai vista in un fumetto Disney. Oltre a questo suo gusto per l'avventura, Carl possedeva anche una strepitosa vena comica, che sapeva sfogare sia in storie puramente umoristiche, ma anche nelle sue avventure più serie, dove trasformava i paperi in creature di fantasia con una verve straordinaria.Nel 1960, l'identità di Bark verrà rivelata al mondo, e il nostro raggiungerà la fama che gli spettava. Barks andò in pensione nel 1966 e deciderà così di darsi ai dipinti ad olio con soggetti i suoi amati paperi, ma la Disney non gli concederà i diritti per vendere le sue opere fino al 1981.  Carl morirà nel 2000, a 99 anni, lasciando il mondo un po' più triste di come l'aveva trovato.

Come già scritto, Barks ci ha lasciato una Bibliografia immensa e di una qualità straordinaria. Si è quindi preferito parlare delle storie che ci sono piaciute di più piuttosto che su quelle "Più belle". Anche perchè, non lo sono forse tutte? Un giorno Alan Moore scoprirà che abuso delle sue citazioni e mi lancerà una maledizione voodoo. E io riderò,riderò e riderò.

10-Christmas on Bear Mountain/Il natale di Paperino sul monte Orso (1947)


La storia: Prima apparizione di Zio Paperone. In questa avventura, il ricco parente (ancora rappresentanto in maniera abbozzata), non si fida ad avere come erede Paperino, che vede come un vero e proprio fifone. Decide così di fargli passare il natale sulla sua baita privata sul monte Orso, per poi spaventarlo per bene con un costume da Yogi. Peccato che sul monte un orso ci sarà davvero. Fatevi voi i conti di come potrà andare a finire.
Perchè è nella Lista: C'è un bel po' di Barks in questa storia. C'è il comico, c'è l'avventura, e c'è del sentimento. Un sentimento ancora forse un po' grezzo, ma lo scrittore ci lascia un avventura natalizia che scalda il cuore, con un vero messaggio di famiglia. Dato con dei paperini. Se non è talento questo....

9-A Cristmas for Shacktown/Paperino e il ventino fatale (1952)

La storia: Dopo aver visto che la parte povera di Paperopoli non potrà avere un Natale come si deve, i nipoti di Paperino lanceranno una campagna per raccogliere denaro e fare festa anche con chi è meno fortunato di loro. Il compito di Paperino sarà quello di scucire cento dollari a Zio Paperone, ma scoprirà che il deposito del denaro del riccone sarà sprofondato nelle viscere della Terra. Ci sarà un Natale? Solo un trenino ce lo potrà dire
Perchè è nella lista: La prima volta che lessi questa storia, fu in prosa. Era in un librone di storie di Natale disney, riscritte sotto forma di solo testo, che mi fu regalato quando ero molto piccolo. Solo dopo molti anni scoprii che la storia era un fumetto. E ancora oggi come allora, i miei occhi si inumidiscono sempre quando leggono questa avventura.

8-The Old Castle's Secret/Paperino e il segreto del vecchio castello (1948)
La storia:Zio Paperone recluta il nipotame per cercare una fortuna di famiglia nell'antico castello scozzese del Clan De'Paperoni. Nessuno però ha avvertito della visita il fantasma del Duca Quaquarone, antenato di Zio Paperone, e, se non avete ricevuto il memo, essere invincibile e associato con la morte. Si tratta di un vero fantasma? E quali segreti nasconde castello De'Paperoni?
Perchè è nella lista: Questa avventura ha l'onore di essere stata presentata per la priva volta sul primo "Topolino" formato libretto. E se questa menzione non vi bastasse, vi presento una storia avventurosa, a tratti anche spaventosa, ma sempre godibile, che rispetta il lettore con toni forti adatti però a tutti. Kaboom.

7-Tralla La-Zio Paperone e la Dollarallergia (1954)
La storia: Zio Paperone si trova misteriosamente malato di nervi, ed è costretto a prendere una speciale medicina. Col tempo, il nostro arriverà ad associare il denaro a tutto il suo stress accumulato, tanto da renderlo cosi allergico alla pecunia. E siccome i soldi sono ovunque, Paperone si metterà in viaggio con i nipoti al seguito per trovare un luogo senza denaro, e lo troverà nel paradiso della città nascosta di Tralla, che non ha mai visto il denaro, ma neanche un tappo di bottiglia d'acciaio.
Perchè è nella lista: Un'ottima premessa, un avventura straodinaria, una lezione di storia, un commento sociale fortissimo, e in più è il prequel di una delle storie che più mi piacciono nel mondo tondo. Cosa volete di più dalla vita? Se rispondete un Lucano vi picchio.

6-Sheriff of Bullet Valley/Paperino Sceriffo di Val Mitraglia (1948)

La storia:Paperino decide di diventare Sceriffo del paese di Val Mitraglia (però, che originalità), ma scoprirà che la Valle è molto più pericolosa di quanto sembri. Il nostro verrà così immischiato in mille e mille pericoli, fra cui l'affrontare il pericoloso fuorilegge Bomba Serpenero.Riuscirà Paperino a salvare le penne?
Perchè è nella lista: Barks si lancia nel western, e trova una terra vergine e perfetta per tutto il suo storytelling: grandi paesaggi, cattivi veramente cattivi, dozzine di possibili situazioni comiche,dozzine di citazioni coltissime dai classici del genere, un azione che è come un perpetuo ottovolante ci portano un Barks da serie A+

5-Back to Klondike/Zio Paperone e la Stella del polo (1953)
La storia: Zio Paperone soffre di un problema di memoria, che lo costringe a prendere delle speciali pillole.La medicina è così forte, che il nostro inizia a ricordarsi di fatti ormai sepolti nella sua memoria, fra cui un vecchio debito contratto con una donna, Dorettà Doremì, propietaria di un Saloon durante la corsa all'oro che rese Paperone milionario. Zio e nipoti si recheranno quindi in Klondike per riscuotere il debito, ignari però del fatto che Doretta fosse anche una vecchia fiamma dello Zione.
Perchè è nella lista:Si tratta del momento esatto in cui il Klondike diventa parte integrante della vita di Paperone, elemento ad oggi pilastro del personaggio. Rappresenta inoltre la prima volta nella quale veniamo a conoscenza che sì, tutto quello che Paperone tocca diventa oro. E una volta, è riuscito a toccarsi il cuore.


4-Lost in the Andes/Paperino e il mistero degli Incas (1949)
La storia:Dopo aver scoperto l'esistenza di misteriose uova quadrate, Paperino e nipoti si imbarcano in una spedizione verso le Ande per scoprire l'origine di queste uova particolari. Si ritroveranno così nella misteriosa regione di Testaquadra, dove tutto è quadrato. Peccato che tutto quello che è tondo è fuorilegge, e i nipotini si metteranno in guai grossi dopo aver fatto dei palloncini col chewing-gum. Riusciranno ad uscire da Testaquadra?
Perchè è nella lista: Barks crea in pochissimo tempo una mitologia intera, basata su una sciochezza. E dà così origine ad una storia grandiosa, vera e propria parodia delle più classiche avventure, ma al contempo stesso, avventura vera e propria. Definita dallo stesso Barks la sua migliore opera a livello tecnico.

3-North of the Yukon/Zio Paperone a Nord dello Yukon (1965)
La storia:Quando un vecchio creditore di Paperone tornerà dal limbo del passato per riscuotere il suo debito, il nostro e il nipotame dovranno fare una corsa contro il tempo per recuperare una ricevuta che rivela l'inganno del creditore. La posta in gioco sarà l'intero patrimonio del papero più ricco del mondo
Perchè è nella lista: Per il coraggio di Barko il cane da slitta usato da Paperone, per la maturità assoluta raggiunta da Barks in uno dei suoi ultimi lavori, per la sensazione di spazi aperti e di suspense che il maestro dell'Oregon riesce a dare, ma soprattuto per la scena dove paperone picchia il suo creditore con delle buffe muffoline di pelo. Farcite con cinque chili di pepite d'oro.

2-Forbidden Valley/Paperino nella valle proibita (1957)
 La storia: Complice una carestia causata da bizzarri insetti di cetrioloni causata da un corrotto venditore di sottaceti, Paperino e i nipotini viaggiano in Sud America per trovare il predatore naturale dell'insetto. Lo troveranno all'interno di una valle misteriosa, abitata da...Dinosauri.
Perchè è nella lista: Dovete leggerla. Ma quando avrete visto la vignetta in questione, lo capirete da soli.

1-The Golden Helmet/Paperino e il cimiero vichingo (1952)
La storia:Stanco di lavorare al museo, Paperino si ritroverà in mezzo ad una bizzarra caccia al tesoro, il cui obbiettivo è un antico elmo vichingo, che certifica il suo possessore come il padrone di tutto il Nord America. Paperino, i nipotini e il direttore del museo si dovranno scontrare contro Azure Blue e il suo corrotto avvocato Sharky per un tesoro che vale la vita di milioni di persone. Scusatemi un secondo. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH!
Perchè è nella lista:Perchè ci mostra tutta la personalità dei personaggi più amati al mondo. Il fatto che non sempre i "buoni" siano meglio dei "Cattivi", e di come il potere possa corrompere chiunque, anche i bambini. Introspezione è la parola chiave, personalità dei personaggi è la frase chiave. Due concetti così complessi, che in 60 anni ancora non abbiamo capito bene come si gestiscono.

E anche per oggi è tutto. Stay Tuned per nuovi aggiornamenti. E detto questo, Fatemi una richiesta! Dai! Fatemene una assurda! Chiedetemi Hal Jordan! "Ehm, Vogliamo un post su Hal Jordan!" COL CAVOLO! Almeno fino al prossimo mese delle richieste....Pronti a partire! Let's go!

10 commenti :

  1. Niente Hal jordan. Però ti si potrebbero chiedere dei link sui quali trovare queste storie, e sapere se e quando farai qualcosa del genere per La Saga di Don Rosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per deontologia prodessionale non cerco siti illegali per leggere fumetti, ho messo però i titoli in italiano, che se googlati portano risultati molto più un fretta di quanto possa fare io :) E sì, scriverò qualcosa sulla saga di Don Rosa!

      Elimina
  2. qualcuno che ha creato Paperone non può che risiedere nel valhalla ora.

    RispondiElimina
  3. Neanche una parola su ducktales?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ai fini dell'articolo (Una Top ten personale di storie dell'uomo dei paperi) citare anche parte della vita dell'autore mi sembrava fondamentale. Citare che dalle sue opere è stato tratto anche un cartone molto meno, anche perchè le storie Barksiane bella serie sono abbastanza concentrate. Inoltre ho una rubrica apposta per parlare dei fumetti in Tv! Tutto qui! ;)

      Elimina
  4. Quindi mi posso illudere che ci sarà un post dedicato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso prometterlo purtroppo.... Gli episodi sono davvero molti, e quelli ispirati proprio al fumetto sono 10. 12 toh. Sono però quasi sicuro che possa interessare alcuni lettori. Non so davvero!

      Elimina
    2. A me interesserebbe molto infatti! Anche se sono un lettore saltuario devo confessare...

      Elimina
    3. Eh, brutta razza la vostra! Sopratutto se non riesco a distinguervi molto se siete anonimi! Scherzi a parte, vedremo!

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio