Didascalia

Didascalia

martedì 8 aprile 2014

I Dottor Mid-Nite nella storia (Awesome Concepts)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che non è insensibile all'ironia. In questo buio mese delle richieste, c'è anche una luce alla fine del tunnel. Il centounsita Shoryuken ci ha chiesto non solo di parlare di qualcosa che ci piace, ma anche di uno dei nostri supereroi preferiti di sempre. Senza indugio quindi vi presentiamo una dinastia di eroi oscuri, che hanno dedicato la loro vita a proteggere gli altri con e senza costume. Dopo l'intervallo conosceremo i vari Dr Mid-Nite

Dio mio che figo. Non ho altro da dire.

Charles "Chuck" McNider

Il primo Dottore notturno appare per la prima volta su All American Comics 25 del 1941, su penna di Charles Reizenstein e matite di Stanley Joseph Aschmeier.  Il nostro è uno dei più abili chirurghi d'America (nonchè uno con il cognome più bello DI TUTTI I TEMPI. Sia tu maledetto feticismo per le parole) che un giorno verrà chiamato per rimuovere un proiettile dalla spalla di un testimone in un processo contro dei gangsters. La mala deciderà di voler eliminare questo ostacolo ai suoi piani, e getterà una granata nell'appartamento del testimone, rendendo Charles completamente cieco, facendo così di lui il primo supereroe con una disabilità (Nota di colore, di recente per i 50 anni di DareDevil, la nuova editor della testata ha scritto "Spero di non fare casini. Daredevil è il primo supereroe cieco". E invece....).
Rassegnatosi ad una vita nel buio, una sera Mcnider sarà visitato da un essere misterioso: un gufo, che romperà la finestra del suo salotto (Esatto, come Batman, ma con un animale superiore nella catena alimentare), spingendo Chuck a togliersi le bende, e dimostrandogli che la granata aveva attivato in lui un potere superumano: il buon dottore poteva vedere nel buio più totale, sviluppando così una sorta di visione "inversa".
Decidendo di usare il suo dono per il bene, Charles si costruirà uno speciale visore che gli permetteva di vedere anche alla normale luce del giorno, e svilupperà delle bombe in grado di secernere un gas nero densissimo, che simula così il buio più totale. Questi esplosivi prenderanno il nome di "Bombe Blackout" e diventeranno lo strumento principe della lotta di Chuck.
Cucitosi un costume colorato, e preso sotto la sua ala il gufo che gli aveva donato di nuovo la vista (chiamato Hootie), il Dr McNider deciderà così di prendere il nome di Dottor Mid-Nite e di portare giustizia agli uomini che il buio lo hanno nel cuore e non negli occhi.
In breve tempo, Charles diventerà anche un abile combattente a mani nude, sapendo sfruttare a perfezione il buio e l'arte della sorpresa.
Le geste dell'eroico Dottore saranno tali da renderlo uno dei membri fondatori del primo gruppo di supereroi dell'universo a fumetti, la Società della Giustizia D'america. La classe sociale alta del buon dottore lo metterà più in confidenza con i membri "in" della società, ma in breve tempo Charles saprà superare il suo snobismo e diventerà un grande giocatore di squadra, sebbene fosse uno dei membri meno forti della sua squadra, Charles dimostrerà a più riprese di aver ottenuto con onore il suo posto fra i giganti della giustizia.
Durante la seconda guerra mondiale, Charles si arruolerà nell'esercito americano, diventando in seguito anche Capitano.
Nel 1951, Charles prenderà per un po' il posto dell'amico Ted Knight (che soffrì di un esaurimento nervoso) nel ruolo dell'eroe Starman, proteggendo La città di Opal City. Oltre ai suoi doni quindi, Charles potrà contare su una sua versione customizzata della barra di controllo gravitazionale dell'amico Ted, meno potente ma più meneggievole, e di un'astronave a forma di stella.
Nel 1953, Charles perderà però Myra Mason, sua fidanzata storica, uccisa da un criminale che aveva scoperto la sua identità segreta, di cui la giovane era all'oscuro. L'ironia.
Grazie a viaggi temporali e incantesimi di ringiovanimento, Charles combatterà il male per gran parte del 20esimo secolo, viaggiando per il mondo assistendo i poveri e i malati, aiutando anche una giovane donna Norvegese a partorire.
Le sue avventure finiranno però quando il criminale Extant cercherà di cambiare il corso della storia. Ecco, Extant aveva dalla sua non solo i poteri congiunti del caos e dell'ordine, ma anche l'intero comando sullo spettro del tempo, rendendolo un'essere quasi onnipotente. Ma questo riuscirà a fermare un uomo che vede al buio? Nossignore. Con la sua sete di giustizia mai quietata, Charles si lancerà ad aiutare l'amico Hourman per fermare un mostro oscuro. Sempre in prima linea per salvare delle vita, senza mai pensare a se stesso, Charles McNinder verrà ucciso da Extant così come aveva vissuto: combattendo il buio della malvagità. Dio mio mi si inumidiscono gli occhi

Elizabeth Chapel

Creata da Roy Thomas e Todd McFarlane, e apparsa per la prima volta su Infinity Inc 19 del 1985, Beth Chapel era un allieva di Charles McNider (nel periodo prima della sua morte ovviamente).
Figlia di un pastore della South Carolina, Beth diventerà ben presto un abile chirurga, e i suoi servigi verranno chiesti dal gruppo di eroi noto come Infinity Inc per curare il loro membro Jade, rimasta avvelenata. In seguito alla famosa Crisi sulle terre infinite però, la vita di Beth prenderà una piega inaspettata, poichè la nostra verrà accecata da un esplosione di ossigeno.
Scoperto che come il suo mentore poteva vedere al buio, Beth si cucirà un costume e prenderà il nome di Dottor Midnight (si lo spelling è effettivamente diverso), e si unirà al gruppo Infinity Inc assieme al suo ragazzo, il secondo Hourman, riportando ai vecchi fasti la partnership fra supereroi con i nomi di unità di tempo.
La carriera di Beth sarà però di breve durata. Dopo lo scioglimento di Infinty Inc, la nostra verrà reclutata dal governo mondiale per combattere il demoniaco Eclipso, dal quale verrà uccisa. Perchè chi vorrebbe mai leggere di un'eroina di colore dico io. Chi!

Pieter Anton Cross

Creato da Matt Wagner e da John K Snyder e apparso per la prima volta su Dr Mid-nite 1 del 1999, Pieter Cross è figlio dell'eminete scienziato Thedoric Cross, e della donna norvegese fatta partorire da Charles McNider. CHE COINCIDENZA!
Fatto sta che Pieter si rivelerà un piccolo prodigio della scienza, ed in breve tempo diventerà un medico girovago famoso in tutto il mondo, cosa che però non gli darà lo stesso il potere di salvare la madre dalla malattia di Chagas. Dopo essersi visto ritirare la licenza da medico per il suo poso rispetto dei protocolli,. Pieter prenderà possesso di un clinica gratuita a Portsmouth, dove investigherà su una misteriosa droga nota come A39.
Ritenendolo troppo pericoloso, il criminali a capo dello spaccio (vecchi nemici di Batman noti come il terribile Trio), decideranno di uccidere il buon dottore iniettandogli un overdose di A39, che, unita a speciali pillole creata da Cross per annullare gli effetti dell'alcool, gli doneranno il potere di vedere al buio. Ispiratosi al suo maestro spirituale, il Dottor Cross rinascerà come il nuovo Dr Mid-nite, e, grazie ad un variegato e ben caratterizzato cast di comprimari, perfettamente descritti anche solo con poche parole, riuscirà a sconfiggere il terribile trio. E in seguito questi comprimari non si vedranno mai più. No ma io dico, lo fate apposta vero?
La rinascita del dottore di mezzanotte coinciderà anche con la rinascita della società della Giustizia, alla quale Cross verrà invitato. Assieme ai suoi nuovi compagni, il dottore che vede al buio combatterà numerosi criminali, e riuscirà da solo a sconfiggere un demone che aveva distrutto la società. Un punto per la Norvegia.
Inoltre, Pieter inizierà anche una relazione con la supereroina Black Canary. E chiamala scema.
Nel corso degli anni Pieter ci verrà però presentanto come un medico prima, e un vigilante dopo. Uomo di scienza, il nostro aggiungerà al suo arsenale non solo le famose bombe Blackout e un gufo addestrato noto come "Charlie", ma anche ogni sorta di strumento medico, da usare sia come strumento di cura sia come arma. Ditemi quanto figo è un ninja che lancia bisturi addosso ai nemici.
In breve tempo, Pieter diventerà il medico di fiducia di tutta la comunità supereroistica, costruendosi un expertise superiore anche ai suoi predecessori, anche in campi esterni alla medicina.
Il nostro verrà considerato infatti con rispetto da tutta la comunità scientifica e supereroistica dell'universo Dc, e per un breve tempo fungerà da mentore anche per il giovane eroe Blue Beetle.

Dopo essere passato fra numerose avventure fra cui la guerra contro un semidio, l'arrivo di un dio vero, la distruzione e rifondazione del suo supergruppo, la follia dei membri all'interno del team, Pieter continuerà a servire nella società della Giustizia, fino alla fine delle avventure del gruppo precedenti il reboot dei nuovi 52. Nessuna versione del dottore di mezzanotte è apparsa nel nuovo universo Dc. Capirete bene che questo significa guerra.

Tutte e tre le versioni del Dottor Mid-nite sono, nel mio cuore, alcuni dei migliori personaggi mai partoriti dalla Dc. Non solo perchè sono "Batman ma con un lavoro vero" ma anche perchè eroi nel senso più intrinseco del termine. Si dice che spesso che i veri eroi siano gli uomini comuni che fanno piccoli gesti per gli altri. Beh, il trio di mezzanotte è un trio di medici, persone che hanno giurato di mettere la sicurezza degli altri in cima alla loro lista di priorità, E inoltre prendono a calci in faccia i nazisti.
Spesso si pensa ad un supereroe rispetto ai suoi poteri, o a quanto figo sia il suo costume. Aquaman è scarso perchè parla coi pesci, Devil è figo perchè è rosso e cupo. A prima vista, il dottor Mid-nite non ha nessun vantaggio. Ma è giusto così,  eroe prima, medico e vigilante solo in seguito.
C'è un puro senso di meraviglia nel vedere una donna o un uomo fare della sua debolezza un punto di forza, di trasformare uno svantaggio in un vantaggio e di dimostrare come con un cuore da leone si può fare davvero qualsiasi cosa. Il Dr Mid-nite parte sempre svantaggiato. Non vola, non rompe i muri di mattoni con le mani, non è un ricco playboy filantropo. E' un tizio con un gufo che vede al buio, e anzi, se perde i suoi occhiali è completamente cieco. Ma questo lo ferma? Signori. Signori. Il terzo Reich non ha fermato il dottor Mid-nite, la paura di essere inutile e spezzato non lo ha fermato, pensate che ci possa riuscire un bullo?
Perchè il buio non è solo l'assenza di luce. E' uno stato mentale. E' quello che c'è nella testa del male, che tram di fronte ad esso perchè ci vede riflesso se stesso. E di notte, quando nessuno vede, lui può. E lì il crimine lo teme. L'ora è mezzanotte. L'ora più buia per i criminali. Perchè a mezzanotte, il dottore riceve.
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Stavo per iniziare l'articolo in modo molto passivo-aggressivo. Che io stia diventando finalmente un vero blogger? Pronti a partire. Let's go!

4 commenti :

  1. Personaggio stupendo, fai te che la prima volta che lo conobbi fu proprio nel fatidico scontro con Exant.
    Purtroppo e' uno di quei characters che potrebbero dare tantissimo,ma saranno sempre schiacciati dalla somiglianza con Batman e parenti.
    E se la Dc puo' utilizzare un peso massimo come Batsy,perche' rischiare di dare troppa attenzione a un non-Batman?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello è vero, ma è anche vero che abbiamo una serie su Nightwing. Un po' è anche un problema di pubblico, che non da mai troppo spazio ai personaggi "nuovi", figuriamoci a quelli che ereditano il nome da un vecchietto anni 40. Come ho scritto, Mid-Nite è figo, ma non ha un bel pacchetto intorno...

      Elimina
  2. quanto amore che esce da questo articolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai vergognarsi di essere oltraggiosamente di parte!

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio