Didascalia

Didascalia

martedì 11 marzo 2014

O.M.A.C. : l'esercito di un sol uomo (Awesome Concepts)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che forse, forse, è quasi libero.
Chi ci legge da un po', sa del nostro amore per Jack "King" Kirby, il re dei fumetti, e per le sue creazioni più personali, come il quarto mondo, Etrigan e Kamandi. E sì, ci piacciono anche gli iperlink. Fanno un sacco colore.
Oggi, parliamo proprio di una di queste creazioni, la più corta, ma sicuramente una delle più affascinanti! Preparatevi ad un salto nel futuro con OMAC, l'esercito di un sol uomo!
Farei un acronimo ma è da Sfigati. Seri Fighetti Ignoranti Gran Arroganti Terribilmente Idioti.


O.M.A.C. (scritto alternativamente con o senza punteggiattura fra le lettere, cosa che noi non metteremo perchè già scriviamo da cani, figuratevi se dovessimo stare dietro ai puntini. Ah, e poi siamo pigri come pochi) è un fumetto scritto e disegnato da Jack "King" kirby, e pubblicato nel 1974 su una testata omonima.
Serie creata dal re sul finire del suo contratto con la Dc, OMAC rappresentava nella mente di Kirby "Cosa succederebbe se Capitan America" arrivasse nel futuro, un concetto che gli era sempre piaciuto ma non aveva mai potuto esplorare.
La nostra storia inizia con Buddy Blank (tradotto in italiano con "Amico Bianco". Non bellissima, ma palesemente sul pezzo come traduzione di un nome assolutamente anonimo), un signor nessuno che lavora per una grande multinazionale del futuro.
Troppo debole per alzare la voce, Buddy subisce diversi soprusi, mostrandoci nel frattempo alcuni scorci della vita del "domani che verrà"
Nel frattempo, la polizia del futuro, rappresentata da uomini mascherati (per poter essere assolutamente superpartes, e rappresentare veramente tutte le nazioni) noti come GPA (Global Peace Agency, l'agenzia di pace globale), mette in moto un progetto adito a creare una nuova forza di giustizia per tutti, modificando geneticamente appunto Buddy Blank,
Noto come "Progetto OMAC", dove OMAC è l'acronimo per One Man Army Corps, o, esercito di un sol uomo se non siete stati attenti al titolo, l'idea del GPA non si ferma solo a Buddy, ma è composta anche da un  enorme satellite noto come Brother Eye, che fungerà da supporto per il nuovo campione dei giusti. Situato in orbita perpetua intorno alla terra, Brother Eye possiede numerosi poteri, fra i quai spiccano il poter modificare la struttura di un particolare essere umano a comando, grazie alla manipolazione di una particolare energia.
Buddy verrà così trasformato in un omone gigante con un Mohawk, una sorta di gladiatore post-moderno, una forza di giustizia antica gettata in un mondo di depravazioni moderne. Senza ricordi del suo essere stato Buddy Blank, il nuovo eroe prenderà il nome di OMAC, e assieme a Brother Eye viaggerà per il mondo dispensando il miglior tipo di giustizia, quella violenta a fumetti.
Di base, Omac possiede enorme forza e resistenza, oltre ad essere  praticamente invulnerabile. Nel corso della serie però, grazie all'iuto di Brother Eye, il nostro svilupperà dozzine di superpoteri diversi.
Nel corso della carriera, Omac affronterà intere città abitate da sicari, prigionieri politici, mutanti nelle fogne, corporazioni corrotte, gangster di ogni forma e misura, creature da incubo, e molto altro.
La cosa più bella,ma, come tutte le grandi lezioni di Kirby, al massimo agrodolce? Tutto questo avverà in soli otto numeri.
La serie infatti non riuscirà a catturare l'interesse dei lettori e verrà chiusa, mostrandoci la morte apparente di OMAC e Brother Eye.
Omac è una delle cose più Kirbyana che abbiate mai visto. Dinamismo puro, che sembra non poter essere contenuto in così poche pagine. Scenari e paesaggi che variano da giungle tecnologiche che sembrano davvero uscite da una mente del futuro, a cupi deserti devastati dalla radiazioni.
OMAC è un fumetto non ci sono limiti, neanche alle critiche alla società deviata del futuro, che è poi un'esagerazione di quella moderna. Una società dove vengono costruiti "amici" (per quanto sembrino ben qualcosa di più) fittizi che si rivelano bombe umane. Una società che ha visto gli orrori della guerra, ma che continua a farle. Un mondo che potrebbe essere meraviglioso, ma che si rivela letale ad ogni passo, mediato dagli occhi di un uomo con una missione,nel quale crede ad ogni costo: la pace.
Dopo essere stata cancellata, Omac diventerà una serie di backup sul fumetto fantasy Warlord, dove vedremo il nostro eroe col mohawk combattere alcune minacce, ma la serie non avrà lo stesso un grande successo.
Ci verrà inoltre rivelato una grossa connessione fra due creature di Kirby, ovverosia fra il nostro OMAC e Kamandi, il biondo ultimo ragazzo sulla terra. Omac è infatti il famoso nonno del ragazzo, uno degli ultimi umani sul pianeta, la cui morte darà inizio al viaggio lungo un sogno del giovane Kamandi.
Il personaggio avrà però lasciato un'impatto fortissimo sulla mente di moltissimi lettori e creatori di fumetti, fra i quali spicca John Byrne, che nei primi anni 90, in un momento dove l'autore canadese era tipo la cosa più figa dopo gli hoverboard, dedidcherà al nostro eroe una miniserie in quattro numeri per tirare le somme dell'epica creata da Kirby.
Byrne recuperarà ancora OMAC in alcune storie, ma per più di una decade, il mohawk dell'esercito di un sol uomo resterà nel limbo.
Saltiamo al 2005, quando faremo la conoscenza del nuovo OMAC. Scopriremo infatti che Batman avrà creato un saltellite noto come Brother Mk I, programmato dallo scienziato Buddy Blak, per controllare le attività di tutti i supertizi della Terra, in seguito agli avvenimenti di...brrrr...Crisi d'identità. Ma non tutto andrà come sperato dal cavaliere oscuro.
Il satellite verrà infatti dirottato dall'organizzazione spionistica nota come Checkmate, comandata in quel periodo da Max Lord, vecchio leader della Lega della Giustizia, dotato del potere di controllare le menti altrui.
Lord voleva costruire un mondo per gli uomini senza poteri (sì, l'ironia che lui avesse dei poteri è palese), e inserirà nella programmazione di Brother Mk odio e paura verso i supertizi, dando effettivamente senzienza alla macchina, che prenderà il nome di Brother Eye.
Solo un eroe scoprirà il piano di Lord, lo scienziato Blue Beetle, che, piuttosto che unirsi all'ex Amico si farà sparare in testa. E ragazzi, ragazzi, una delle scene più belle che io abbia mai letto in un fumetto. Un atto di puro eroismo a quattro colori, in un mondo di cupezza e di "gli eroi non sono per i bambini". Perchè dio ci salvi dal dare dei modelli positivi alle nuove generazioni.
Usando una tecnologia rubata a Brainiac, Max Lord riuscirà così a creare un virus nanomeccanico che sarà inserito in numerosi vaccini, trasformando così quasi un milione e mezzo di innocenti in letali macchine assassine, completamente nelle mani del satellite.
Il virus infatti, noto come OMAC (Observational Meta-Human Activity Construct), trasforma il suo ospite in un cyborg bluetto dotato non solo di un ricco database su forze e debolezze di ogni eroe sulla terra o quasi, ma anche di grandi poteri "camaleontici", che danno ad ogni cyborg la possibilità di mutare le sua abilità a seconda del nemico che gli si pone davanti.
Quando Max Lord proverà ad infettare la sua vecchia collaboratrice (ed ex fidanzata di Batman) Sasha Bordeaux, accadrà però qualcosa di inaspettato: Sasha muterà in una forma ibrida Umana/Omac che le darà accesso a tutti i database di Brother Eye, ma che la renderà resistente al suo controllo. Grazie alla sua collaborazione, i nostri eroi verrano a conoscenza delle debolezze degli Omac, e daranno il via ad un piano per fermare i cyborg.
Usando una speciale macchina elettromagnetica creata da Blue Beetle prima di morire infatti, sarebbe possibile spegnere il virus, rendendo così possibile liberare gli ospiti senza fargli del male.
Ma Max Lord aveva altri piani, e userà il controllo della mente su Superman per fargli sabotare il piano.
Il criminale verrà però fermato da Wonder Woman, che gli spezzerà il collo.
La scena verrà però registrata da Brother Eye e trasmessa su tutte le reti televisive del mondo, facendo così perdere al popolo la fiducia nei suoi eroi. Si scoprirà poi che il vero artefice della riprogrammazione del satellite non era Lord, ma il malvagio viaggiatore temporale Alexander Luthor.
Rimasto scoperto, Brother Eye attiverà la totalità degli OMAC sopravvisuti e lancerà un grande attacco alla Terra, mentre Luthor manipolava il multiverso (storia lunga). Batman metterà assieme un piccolo gruppo d'assalto con cui distruggere la sua creazione e salvare la Terra ancora una volta.
La minaccia degli OMAC verrà così cancellata, ma il virus resterà dormiente in moltissime persone, ma Sasha riuscirà a liberarsi del suo legame col satellite.
Quello che gli eroi non sapevano, è come in tutti i classici film horror con i mostrilli, Brother Eye era sopravvisuto, e aveva al suo servizio ancora un Omac, un uomo chiamato Micheal Costner.
Il satellite era però stato danneggiato, e adesso credeva che tutti gli umani dovessero essere sterminati, e proverà ad usare Costner come pedina, solo per essere sconfitto dopo otto numeri, in uno dei più grandi casi di coincidenza a fumetti del cosmo.

In seguito, nell'evento che è solo un pelo meglio di strapparsi le unghie con le pinze noto come "Countdown a crisi infinita", vedremo il Buddy Blank creatore di Brother Mk I diventare una nuova versione di OMAC più simile a quella Kirbyana, ma la cosa non avrà seguito.
In seguito, Batman scoprirà un OMAC funzionante ma senza un personalità e una programmazione, e, ribattezzatolo ReMac lo inserirà nel suo supergruppo noto come gli Outsiders.
ReMac sarà una sorta di eroe telecomandata dalla dottoressa Salah Miandad, ma verrà distrutto dopo qualche missione.
Quando il Dio del male Darkseid proverà a conquistare la Terra, il nuovo Checkmate, guidato dall'eroe Mr Terrific riuscirà mettersi in contatto con Brother Eye, e a rilasciare di nuovo il virus Omac, potendo usare così i cyborg come nuova forza portante della resistenza contro Darkseid. Finito l'assalto, il virus tornerà dormiente, per essere poi sfruttato da un risorto Max Lord.
Omac è apparso anche nei nuovi 52, sebbene per un breve periodo, esattamente Otto Numeri. Ora io non credo nella cabala, ma sapete, qui qualcuno è nato l'8 settembre e ha il nome composto da otto lettere. Se ci rivelassimo come un cyborg col mohawk,non abbiate paura, continueremo a scrivere di fumetti. In questa versione, OMAC ( ovverosia One-Machine Attack Construct)  è Kevin Kho, impiegato del misterioso progetto Cadmus, che si ritrova suo malgrado mutato in un cyborg gigante dedito alla distruzione del suo luogo di lavoro. Ritrovatosi intrappolato in un corpo che non è il suo, Kevin cercherà di trovare una soluzione ai suoi problemi e scoprire le sue origini.

OMAC è probabilmente la mia seconda serie di Kirby preferita di sempre (la prima è il quarto mondo, come detto qui). Le sue versione successive...non troppo.
Vedete, siamo passati da una satira politica e sociale, racchiusa in una brillante confezione di azione senza limiti e senza ritegno di alcuna convenzione a fumetti (tranne la divisione in tre atti e il fatto che il titolo venisse nominato ogni due per tre. Seriamente, tutti, ma tutti quelli che vedono Omac combattere urlano "Ehi, è come un esercito di un sol uomo") a qualcosa di più blando.
Omac era  una serie che, seppur corta, sfondava le porte del fantastico con la forza di un rinato dio della guerra, che dava spazio a Kirby per dare sfogo alle mille ed una idea che si affollavano nella sua testa, facendo prendere forma ad alcune delle cose più belle create dal re dei fumetti (seriamente, quanto metal è cercare di uccidere OMAC affittando un'intera città di sicari? ED E' SOLO IL SECONDO NUMERO)
Le seguenti versioni di OMAC lasciano perdere il fantastico, per giocare sul tropo dell'"invasione zombie", cioè sul creare un nemico che punta di più sulla quantità che sulla qualità, anche perchè i nuovi Omac non hanno personalità, e Brother Eye ha quella di un computer scritto da un computer.
Il progetto Omac si chiudeva tranquillamente con la distruzione di Brother Eye, lasciando perdere i successivi tentativi di revitalizzare un franchise che stava bene nei suoi sei numeri. L'Omac dei nuovi 52 era sì scorrevole, ma non divertente. Vedremo che futuro ci sarà per un uomo che nel futuro ci è nato.

E anche per oggi è tutto. Stay Tuned per nuovi aggiornamenti. Pronti a partire. Lesti esprimiamo totale sorpresa girante OMAC! O per meglio dirlo, Let's go!

30 commenti :

  1. Sempre trovato terrificante questa scelta della Dc,che a ogni occasione cancella il passato per plasmarlo come meglio crede nel presente, cancellando cosi' anni e anni di fantasia,passione e fatica.


    Piuttosto,giusto ricollegandomi alla parentela di OMAC,ma Kamandi ha una finale?

    E in piu',la miniserie realizzata da Byrne vale la pena di essere letta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, la C mica sta per coerenza. Kamandi non ha un vero finale perchè Kirby se ne andò mentre la serie era in itinere, ma secondo alcune versioni diventa l'avventuriero temporale Tommy Tomorrow. La mini di Byrne non è bellissima secondo me, non è il miglior Byrne!

      Elimina
  2. La DC doveva tenersi le terre infinite. Basta riorganizzarle un pò per dargli in senso di continuity che cercavano ed avrebbe avuto modo di sperimentare con miniserie ad hoc senza dover toccare le serie principali.
    (sono quello dei post sui C.A.T.S. )
    (sto ancora pensando ad un nick, ma ci vuole qualcosa di molto anni '90. Idee? : ) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anni 90 come Die/Cut non c'è nulla ;) Io di preciso non so se la Dc dovesse tenersi le terre infinite, però una cosa la so: le hai cancellate perchè facevano casino, ma poi non hai mai smesso di farle. Quindi boh, se fai una cosa almeno falle bene

      Elimina
    2. potresti chiamarti EXTREAME Die/Cut

      Elimina
    3. Eh ma non suona bene come Adam-x the Extreme

      Elimina
    4. Raga, forse ce l'ho... che ne dite di:
      Post Strike?
      Account Extreme?
      Shot Post?

      Elimina
    5. L'importante è che piaccia a te! Noi non ci scandalizzeremo....

      Elimina
    6. stai chiedendo l'opinione a qualcuno che si chiama nosferatu(!)...
      ma che ne dici di Post Strike Account Extreme Shot Post?
      seriamente, sarebbe fichissimo!

      Elimina
    7. Asp, ma è "Nosferatu" dal film espressionista? Comunque poi c'è il rischio che il Dr. Giova mentre digita alzi le mani al cielo e gridi "Liefeld! ".
      Comunque, tornando al primo argomento derivato, Nosferatu, tu che ne pensi dea questione multiverso DC?
      (non è un forum, ma penso si possa chiedere un' opinione ad un' altro lettore )
      Firmato: Post Strike Account Extreme Shot Post

      Elimina
    8. Si, ovviamentr si può chiedere l'opinione di un altro lettore, ma basta che restiate nei limiti della decenza!

      Elimina
    9. Eh oh, se prendete il giro di chiamarmi Dr Giova a me sta benissimo!

      Elimina
  3. OMAC è forse la serie più fuori di testa del Re, con i disegni che riuscivano ad essere, non so quanto volutamente, decisamente inquietanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era anche un periodo dove il re sperimentava spesso e volentieri! E poi Omac è l'apoteosi dell'esagerazione ;)

      Elimina
  4. La mia opinione su Crisis è (da sempre) che la DC commise un grande errore, perchè quel reboot (anche se allora non si chiamava così) fu deciso (imho, ovviamente) solo per invidia della Marvel, che avevauna continuity (relativamente) strettissima. La DC cercò (e oltretutto, come dice il Dr. Giova, non ci è riuscita) di adeguarsi, e così perse il suo affascinante pantheon di Terre infinite, dove poteva coesistere tutto e il contrario di tutto, Batman giovane e vecchio, sposato e scapolo, eroe e criminale: e tutti questi personaggi potevano anche, ogni tanto, incontrarsi e confrontarsi. La Marvel, al contrario, più o meno nello stesso periodo lanciò le Terre Parallele e i Cross Time Caper, e si annesse il "buono" del "DC style" senza stravolgere il proprio. In altre parole, la DC fece come chi, avendo un bellissimo gattino, lo tosa e lo nutre ad ossa e lo rinchiude in un canile perchè è invidioso del bellissimo cagnolino dei vicini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, (anche se parlare a posteriri è sempre facile). Bastava che risistemassero le Terra principale. Un Superman depotenziato? Cioè, con tutte le varianti di kriptonite, non ne esisteva una, non letale, ma con effetti permanenti ed eventualmente trovare una cura al bisogno editoriale? Un Batman più cupo? Cioè, in un media che si adatta ai tempi, un personaggio non può cambiare atteggiamento nei confronti de mondo senza tradire se stesso? (la sua caratterizzazione ).

      Elimina
    2. Per Post Strike Account Extreme Shot Post: mi serviva un account temporaneo che poi tanto temporaneo non è stato quando ero ancora bonsai, ed ho scritto la prima cosa che mi è venuta in mente(ed avevo appena visto Dracula di Coppola)
      quanto al multiverso DC il problema a mio avviso è che non hanno mai realmente dato un ordine per poi decidere di cancellarlo ma continuando a creare realtà alternative(oltre a dare delle regole come:esistono solo 52 universi paralleli, che per un appassionato di fantascienza hardcore come me è da pelle d'oca al pari dei viaggi temporali) ed ad'ogni occasione di reboot non reboottino mai abbastanza, continuando a mantenere le continuty di alcuni personaggi pressoché inalterate o seguendo principi tutti loro come fare un esempio fuori contesto ma a mio avviso calzante: nel il film di Lanterna Verde è stato imposto Hal Jordan quando grazie al cartone è John Stewart ad essere riconosciuto come La Lanterna ho l'affermazione che non si può fare il film di Wonder Woman(sob sob:-() perchè la mitologia non vende e le Amazzoni non sono credibili, come se la marvel facesse un film su Ant-Man(mentre la marvel ha realizzato non uno ma due film con Lady Sif e Loky, ed annunciato il suddetto film).
      spero di non essere stato off-topic, per il resto Giuda a gia detto abbastanza, per entrambi.

      Elimina
    3. Questo è un problema che vedo spesso. E' come se la Dc si vergognasse di fare i fumetti. "Cioè, dai abbiamo proprietà intelluttuali, non personaggi in costume" e invece i personaggi in costume ce li hai, e se te li giochi bene, è molto più facile che tu venda un fumetto di Batman piuttosto che uno si Thor.
      C'è che la Dc ha visto che la Marvel faceva sfaceli, e ha voluto copiare, con risultati altalenanti (firestorm è un uomo ragno prima maniera, ma non con lo stesso successo. Crisi d'identità è molto Marvel come impostazione e ad libitum sfumando). C'è un po' questo feticista del nuovo lettore, che, a parer mio, ha senso perchè se devo vendere faccio di tutto per farlo. Però sono business plans che lasciano il tempo che trovano. Occhei, ho rebootato tutto il rebottabile, adesso vendo centomila copia anche degli Outsiders, ma poi? Oltre alla novità cosa mi porti?
      Il multiverso è complesso. Sopratutto in un mondo dove un sacco di gente dice "Eh, ma se non leggi mille fumetti non capisci nulla delle storie", quando le storie sono create per essere semplici. Oltretutto in quel periodo il multiverso era gestito da cani, quindi il colpo di spugna è stato un toccasana, però l'idea di creare mondi interi con la fantasia non si può distruggere. Ci hai basato la casa editrice...

      Elimina
  5. Comunque il dr. Giova, se non si addormenta, ci deve un post anche su Hal Jordan (!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonatemi l'intrusione, ma volevo fare un appuntino. "Ci deve" è proprio brutto da dire. Ora, su questo blog vedo una bella community, gente educata e rispettosa, e capisco che sia una frse detta con tono amichevole, e why not, ironico. Però mi sembra brutto lo stesso sentirsi dire "Ci devi", come se noi lettori fossimo i capi del Giova (che non è dottore fino a Lunedì l'infame) e non appassionati che vengono qui per leggere di buon fumetto. Scusatemi lo sfogo, e se ho per caso esagerato cancellate pure questo post, ma lo avevo già visto un paio di volte....

      Elimina
    2. è unicamente per tortura psicologica, ma per essere politicamente corretto propongo un educato e DECISO su young justice!
      Yung Justice subito!
      Yung Justice subito!

      Elimina
    3. Allora, prima di tutto, grazie Simo, ma credo di poter parlare per me stesso. E' vero, "Ci deve" non mi piace, però potevo dirlo io e va beh. Però non è neanche detto con cattiveria o grosse ripetizioni. Io lascio il post perchè ti conosco e so che non l'hai detto per fare il fetente, però stiamo all'occhio. Concordo che la comunità parlante di questo blog sia molto in gamba, cerchiamo di mantenere i nostri standard

      Elimina
    4. Eh oh, Lunedì è tipo fra tre minuti e c'è gente che si fa chiamare Dr senza la laurea quindi posso pure io :P

      Elimina
    5. @Nosferatu, scrivilo nel post apposito e lo prenderò in considerazione. Forse

      Elimina
    6. Calma ragazzi... calma...
      Allora, visto che succede quando si posta alla svelta? Si fa casino e stavolta è capitato a me. Quindi "puntualizziamo" (che scritto così suona male anche questo ).
      Ovvio, che quand ho scritto " ci deve" non intendevo obbligo fiscale, ma un qualcosa di più incentivante, simpatico, ma anche stimolante.
      Quando il Giova scriveva tre articoli o più a settimana gradivo molto, ma non è certo obbligato.
      Io passo, guardo e se ci sono novità bene, altrimenti aspetto. Qui nessuno deve niente a nessuno.
      L' incriminato "ci deve" (ripetuto per due volte, lo ammetto ) (ma in due articoli diversi :p ). Insomma questi "ci deve" ha sia la funzione di essere simpaticamente colloquiale e finto ignorante, per far sentire un senso di partecipazione da parte dei lettori e... figurativo come un "ci deve (moralmente )... " a noi, pubblico trepidante, in attesa degli argomenti che ci interessano (anche se questo un blog è personae e può scrivere quello che gli pare come e quanto )
      Tutto questo perchè, Giova ,porti avanti il tuo blog con spirito molto fanciullesco, nel senso buono del termine. Con la volontà di preservare e valorizzare il Sense of Wonder e penso che sia giusto supportarti.
      In fondo anche quell' "addormentarsi sulla tastiera" sembra denigrante se non si conosce la distima che hai per il personaggio di Hal Jordan. Ma non hai mai scritto o non ricordo il perchè. La "simpatica provocazione" era un invito ad un confronto e dirci perchè "piace a tutti, tranne che a me" (cit. ).
      Bene signori per il momento mi sembra di aver concluso.
      (Vah, là che bel post lungo ).

      Elimina
    7. Dieci post al mese voglion dire un post ogni tre giorni più o meno (tranne nei mesi delle richieste dove la mia tastiera sembra una fonderia che fuma) ;) Avevo capito benissimo il senso del tuo "ci deve", ma putroppo certe cose non mi piacciono neanche nella normale conversazione, ma non è che posso costringervi a fare quello che voglio io, io chiedo, con cortesia. Non che tu non l'abbia fatto, mettiamolo in chiaro, ma su internet le cose degenerano velocemente e sinceramente questa cosa è una mezza scemata! Non mi si ha offeso, nè criticato nè comparato a gente più brava o famosa, quindi non c'è nulla di male. Ci si impara anche a conoscere. Se non lo scrivevo che ero grasso nessuno di voi lo sapeva (tranne quelli che mi hanno come amico su Facebook ma non stiamo a sottilizzare), il tutto è parte del metteri in gioco su internet, sia io che gestico sia voi che partecipate (più di me perchè siete 400 contro 1). Detto ciò, sono molto scarso a livello sociale ma non così tanto da non capire un ci deve. Inoltre se le cose mi danno fastidio lo dico, quindi nessun problema. La chiudiamo qui e continuiamo la programmazione come prima. E perchè Hal Jordan è noioso è in un comics clichè (i persoanggi vecchi sono migliori credo). :) Dio quanto mi piace parlare! Sono una radio

      Elimina
    8. Young justice lo chiedevo solo per fare una battuta, al momento le cose che mi interessavano le ho gia postate

      Elimina
    9. Avevo capito anche quello. Ora non sarò una cima ma non sottovalutatemi :)

      Elimina
    10. Approfitto del degenero della discussione per fare le mie scuse per il polverone metaforico che ho alzato. Non era mia intenzione, però sapete, ognuno ha i suoi bottoni che, se premuti lo fanno esplodere. Chiedo ancora scusa e mi dileguo. Al prossimo articolo!

      Elimina
    11. D'accordo. Va e non peccare più! :P

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio