Didascalia

Didascalia

lunedì 24 febbraio 2014

Segreti dal fumettoverso-parte 6

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog muto come una tomba. Ma chi vogliamo prendere in giro? Se non ci piacesse parlare non avremmo aperto un blog.
Torna a grande richiesta una delle rubriche più amate del blog, il segmento che vi svela retroscena, bizzarrie e altri sinonimi per "cose che non tutti sanno" sul, nel, e intorno al fumetto! Per saperne di più, come, sempre, seguiteci dopo l'intervallo.
Forse è una copertina poco segreta, ma volete mettere la figaggine ASSOLUTA di una storia chiamata "Svegliate la Bestia?"


Le storie nascono dagli errori dei grafici?

Robert Kanigher è conosciuto ai più come uno dei più grandi scrittori di storie di guerra di tutti tempi. Quello che non tutti sanno, è che Kanigher era anche l'editor di quei fumetti di guerra, il che significa che doveva gestire anche alcune parti grafiche del volume. Durante la supervisione di una copertina,volendo dare più spazio al logo, Kanigher allegherà al disegno una nota al letterista con su scritto "abbassa di un pollice". Il letterista però non capirà la consegna, e metterà sulla copertina la didascalia "All'intero, abbassa di un pollice e altre eccitanti storie!".  Invece che far ridisegnare la copertina, Kanicher scriverà nove pagine sull'abbassarsi per scansare il fuoco nemico.  Chapeu


Cosa sono gli anelli Cosa? 

In storie recenti, la prima famiglia di eroi Marvel, i Fantastici Quattro ha lasciato la Terra per qualche tempo, lasciando come protettori del mondo la Fondazione Futuro un gruppo variopinto di eroi, fra i quali spicca un personaggio tutto nuovo: Darla Deering, cantante di successo, ragazza della Torcia Umana.
Tirata dentro il mondo degli eroi a forza, Darla indosserà un armatura che le dona i poteri della sempre amabile Cosa dagli occhi blu, armatura che può richiamare a comando premendo insieme due "Anelli Cosa". E qui sorgono due domande: Primo, perché questa cosa è in "Segreti dal fumettoverso"? e Secondo, perchè vi ho fatto un riassunto? State leggendo tutti la serie della Fondazione Futuro vero? Perchè se non lo fate per favore risparmiatemi quando il vostro signore Lucifero proverà a conquistare il mondo
La risposta alla prima domanda invece è questa: Gli anelli cosa sono una delle più belle citazioni di sempre. Vedte, nel 1979 la Hanna-Barbera lancerà una cartone animato con protagonista proprio la Cosa. "Belin, che fico, una serie su un uomo intrappolato in un corpo da mostro!" Direte voi (magari senza il Belin, ma quello sono io), ma in realtà la serie aveva come protagonista un Benjamin Grimm adolescente, che si trasformava nel suo alter ego roccioso proprio con due magici anelli cosa. Ed era appassionante come una fila alla posta. Tranne per una cosetta. Vedete, ogni volta che il nostro usava gli anelli, doveva pronunciare una formula magica. Cioè "PIETRA PORTENTOSA. DIVENTO LA COSA!". Il fatto che in Italia non abbiano usato questa traduzione mi uccide dentro.

Wolverine doveva essere un tasso? 

Occhei, alzi la mano chi non conosce Wolverine. Mutante canadese dotato di artigli, supersensi,fattore rigenerante, passato misterioso generico, carattere scontroso ma col cuore d'oro ancora più generico, il nostro aveva "SUCCESSO" tatuato in fronte dal momento in cui l'hanno messo in un fumetto di gruppo. E poi ha del coltelli che gli escono dalle mani, non si può essere più metal. 
E' da notare però come nel corso degli anni, l'idea di come dovesse essere il personaggio cambierà più volte. In principio, il disegnatore Dave Cockrum volle usare un design da lui creato per alcuni cattivi (mai usati) per la Legione dei Supereroi, puntando più sull'aspetto ferino del personaggio.
Ma quello che renderà le cose più complesse sarà il nome del personaggio. Avendo ormai deciso che wolverine dovesse essere canadese e basso, si decise di dargli il nome di un animale feroce, piccolo, e che vivesse sia in canada sia negli USA. La scelta cadrà appunto fra Wolverine (il ghiottone, un piccolo animale che si picchia con gli orsi) e Badger, il Tasso. Lo sceneggiatore Len Wein propenderà poi per Wolverine, anche per la sua assonanza con "Wolf", ovverosia lupo, introducendo il fatto che il nostro fosse un "lupo solitario".
Certo che però Badger sarebbe stato un bel nome. Certo, non sarebbe mai stato bello come questo, ma ci si deve pur accontentare nella vita.

Mario Puzo scriveva fumetti?
 Prima di diventare un famoso autore di romanzi, Mario Puzo (vi dice nulla "Il Padrino?"), lavorava per l'editore della Marvel come scrittore di storie d'avventura. Volendo fare qualche soldo in più, Puzo chiederà a Stan Lee di provare a scrivere un fumetto, ma il papà del padrino arriverà in seguito a sostenere che i fumetti fossero "troppo difficili. Potrei scrivere un romanzo prima di capire come funzionino". Puzo darà poi il suo contributo al mondo degli eroi scrivendo la sceneggiatura dei primi due film di Superman. Il che significa che è l'autore della frase "INGINOCCHIATI DI FRONTE A ZOD!". Sono innamorato.


Occhio di Falco era nella JLA?
Durante uno dei crossover più belli di tutti i tempi, i più grandi eroi di due mondi, i Vendicatori e la JLA si ritroveranno invischiati in una scomessa cosmica, e finiranno in numerosi paradossi temporali, durante i quali i due universi Marvel e Dc finiranno per incrociarsi abbastanza in profondità. Durante una di queste crisi, Occhio di Falco deciderà di prendersi una pausa dai Vendicatori per unirsi alla JLA. Ad oggi, Clint è l'unico eroe ad essere stato membro di ambo i team. Mica male per un arciere vestito di viola.


Gli anni 40 erano sessisti? (Sono retorico) 

La Società dalla Giustizia è stato il primo gruppo di supereroi a fumetti, formato dai più grandi eroi dell'epoca. E siccome la Dc aveva creato da poco WonderWoman, la più grande eroina del mondo, era solo questione di tempo prima che l'amazzone si unisse al gruppo.
Solo che Wonder Woman non sarà un vero membro a tempo pieno, ma solo un membro onorario. Cosa cambia? Beh, vedete, Wonder Woman, che tirava calci alla Germaniza nazista, era amica degli dei greci e faceva del bondage una scelta di vita, nella Società della Giustizia faceva la segretaria. E NE ERA CONTENTA. Ora, non c'è nulla di male nel fare la segretaria. No davvero. Ma ripeto, Wonder Woman non era una ragazza a cui piaceva prendere ordini (ho già fatto un innuendo, piantamola qui prima di degenerare. Questo è un blog per famiglie! Non dico neanche le parolacce), diciamo che la sua caratterizzazione era andata un po' alle artiche. Come nella sua serie dei nuovi 52!

Da dove viene il Comic Sans? 

Ah, il comic sans. Il font più odiato dell'internet.  Non guardate da questa parte, io uso il carattere predefinito di blogger.
Il Comic Sans fu inventato dal programmatore Vincent Connare nel 1994, ispirandosi al lettering di due fumetti particolari.
Il ritorno del cavaliere oscuro e Watchmen. Sono serissimo. A te la mossa internet. A te la mossa. ("Ehi! Perchè non fa un un post sul ritorno del cavaliere oscuro?" "Perchè sì")

Stan Lee è apparso nudo in un fumetto? 

Nel 1983, la Marvel aveva finalmente creato una redazione allegra e colorata come Stan lee aveva descritto engli anni 60 (falsamente, negli anni 60 la Marvel aveva un ufficio più che una famiglia).
Negli uffici si decise si lanciare una nuova buffa iniziativa, un fotoromanzo che raccontasse buffe storie redazionali (come un editor che propone una gara di magliette bagnate, ma finisce per ricevere una secchiata d'acqua fredda), noto come "The Fumetti Book", dove "Fumetti" sta per il termine americano che indica i fotoromanzi.
Stan Lee (che all'epoca non era più inserito nella redazione), passò per gli uffici, e decise che doveva fare parte del progetto, e lo farà nel modo più stanleeoso di tutti i tempi: rubando i meriti ai suoi colalboratori posando nudo nel paginone centrale del fotoromanzo, con un fumetto a coprire la sua zona pelvica. Posso ancora considerarmi un blog per famiglie?

  In seguito, la segretaria di Lee pregherà la Marvel di non pubblicare la foto, e sul corpo di Stan verrà superimposto un costume da Hulk.

Superman si cambia nelle cabine telefoniche? 

Ormai è un fatto consolidato che Superman si cambi d'abito in una cabina telefonica. Ma questo fatto deriva dai fumetti? Beh, no.
Superman si inizierà a cambiare nelle cabine telefoniche nel 1941, nella serie a cartoni animati della Fleishcer, più precisamente nell'episodio "Il mostro meccanico".
La trasformazione sarà talmente iconica da restare impressa nelle menti di tutti i fan dell'azzurrone, sebbene, nelle sue incarnazioni a fumetti successive, il nostro si cambierà nella cabine al massimo una dozzina di volte.

Quali Ghost dovevano avere un crossover? 

Dopo il successo inaspettato del crossover fra Archie e il punitore, uno scrittore proporrà alla Marvel un altro crossover con una casa editrice "per tutti", ovverosia la Harvey.
Il personaggio da lui scelto sarà Casper, il fantasmino buono, che deve far venire a patti la sua natura di bravo ragazzo con il suo essere...beh morto.
Con chi si doveva incontrare Casper nei piani della Marvel? Con l'altro grande protagonista degli anni 90, Ghost Rider. Sapete, il tipo che è posseduto da un demone e la cui testa è un teschio in fiamme? Ho solo una domanda per voi: PERCHE' NON L'AVETE APPROVATO!

Chi è Humus Sapien? 

Nel 1973, la Marvel lancerà un concorso particolare: inventa un personaggio per la Marvel, noi te lo pubblichiamo e mettiamo il tuo nome in copertina.
Come chiunque abbia partecipato ad un concorso di scrittura per Rob Liefeld, so benissmo che questi concorsi sono una trappola palese, ma dai, chi non vorrebbe avere il suo nome su un albo Marvel?
Il vincitore del concorso sarà tale Michael Barreiro, che inventerà il supercattivo Humus Sapiens.
Il direttore del concorso, il centounista Jim Steranko, annuncerà poi che il personaggio di Barreriro sarebbe apparso sulla testata degli X-men, ma poprio in quel periodo il mondo dei mutanti stava per essere rilanciato, e il personaggio cadrà nel dimenticatoio, messo in ombra da future superstar come Tempesta e Wolverine.
 28 anni dopo lo scrittore Kurt Busiek, in seguito ad una edizione di un concorso simile, deciderà di introdurre il personaggio sulla serie Thunderbolts, dando finalmente credito a Barreiro, che inchiostrerà anche una pagina del fumetto.

Freccia verde è un metaumano? 

Sul finire degli anni 90, lo scrittore Chuck "Ehi, prima che tu abbia scritto il mio cognome ho già scritto due storie" Dixon ottenne le redini del personaggio di Freccia Verde.
In quel periodo, l'arciere di smeraldo era Connor Hawke, il figlio dell'orginale, abilissimo combattente a mani nude.
La DC però non era entusiasta della direzione del personaggio, e decise per un breve periodo di rendere i due eroi color mente effettivamente esseri con superpoteri piuttosto che semplici umani, dando a Freccia Verde padre il dono della mira perfetta, e Freccia Verde figlio un supertalento per le arti marziali. La cosa verrà però abbandonata dopo poco tempo.


Cosa succede quando fai casino col lettering?

Nel 1999, lo scrittore Dan Jolley scriverà una serie a fumetti basata sul mistico Dottor Strange.
Non soddisfatto della sceneggiatura del primo numero, Dan proporrà al suo disegnatore una seconda scrittura della storia.
Per un errore a livello di produzione però, la storia verrà pubblicata con disegni basati sulla seconda versione, ma con i dialoghi della prima, che non stravolgeranno del tutto l'avventura, ma le daranno una sorta di tono "distante" e particolarmente divertente. Non tutti i mali vengono per nuocere dunque!

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Quindi i miei errori di ortografia posso farli passare come sbagli del letterista? Pronti a partire. Let's go!

22 commenti :

  1. ... le rime del giovane Ben Grimm, però, sono state (apprezzabilmente) citate da Bianconi, come si legge su Retronika: http://retronika.blogspot.it/2013/01/per-popeye-e-arrivato-il-momento-di.html :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm...scusami ma di solito non sono molto pro a citazioni ad altri blog senza prima aver chiesto...Capisco che sia un articolo intetessante, ci mancherebbe, come sempre grazie. Non voglio fare il borioso o sembrare antipatico ma la prossima volta se riuscissi ad avvisarmi prima sarebbe meglio! Grazie! :)

      Elimina
    2. Hai ragione e ti chiedo scusa: sono andato a memoria, e mi pareva che tu avessi già dei contatti con quell'altro blog, ma evidentemente ricordavo male. Mi sembrava solo interessante il fatto che la citazione (della frase di Ben) fosse stata fatta in un fumetto italiano. Starò più attento in futuro, ti chiedo ancora scusa.

      Elimina
    3. Ma no figurati, succede! L'articolo poi era davvero interessante, quando diventerò un blogger vero magari mi farò sentire anche con l'altro blog :)

      Elimina
  2. ... ehm ... Wolverine "ferale"? ferino, direi :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte mi si fondono in testa due lingue, chiedo venia :)

      Elimina
  3. Io avrei voluto vedere Casper con Ghost Rider.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualcuno che non ha ne un anima ne senso dell'umorismo.

      Elimina
  4. Badger badger badger badger badger badger badger badger badger badger badger mushroom!

    Internet si è opposto, è impronunciabile alla stessa velocità Wolverine
    Wolverine Wolverine Wolverine Wolverine Wolverine Wolverine

    peccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma scusa, Badger va ancora di moda? Credevo si fosse estinto assieme al videoregistratore!

      Elimina
  5. ... mi sembra di poter dire che Cockrum, alla fine, ha comunque riutilizzato il design di (quasi tutti) quei "cattivi per la Legione dei Super Eroi" :-) .. e che lo ha riutilizzato per qualcosa di molto vicino :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente fra quei personaggi c'è Tyr, che alla Legione c'è arrivato!

      Elimina
    2. Io ci vedo anche Manta, Astra e Gladiatore, oltre all'ovvio Fang :-)

      Elimina
    3. Proto-Gladiatore è proprio Tyr! Si vede che il mohawk era una vera fissa di Cockrum!

      Elimina
  6. ahahaha il tuo blog non delude mai! :D non pensavo ci fossero così tante curiosità... XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille carissimo! E pensa che questa è la sesta parte ;)

      Elimina
  7. già!!! li ho letti tutti gli altri! ormai leggo quasi tutti i tuoi post ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua dedizione è ammirevole! Io non ci riuscirei, e dire che li scrivo io! ;) Comunque grazie davvero del supporto! È come un natale perpetuo! :)

      Elimina
  8. Che poi Superman come fa a cmabiarsi oggi se le cabine non ci sono più ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In alcuni posti ci sono, ma lo farà nelle stazioni della metro :P

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio