Didascalia

Didascalia

domenica 29 dicembre 2013

Stargirl-La figlia delle stelle (Fresh from the past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog troppo giovane per non cercare Alan Sorrenti su Google. Ultimo post dell'anno 2013, chiudiamo il nostro viaggio nel mondo dei fumetti con un personaggio relativamente nuovo, ma che ha trovato rapidamente una sua nicchia nel cuore degli appassionati: Stargirl! Per saperne di più, seguiteci dopo l'intervallo!

Farei una battuta sulle stelle, ma temo di più il rischio di vederle dopo aver detto qualcosa di innapropriato...


 Prima di parlare della nostra protagonista, un piccolo excursus! Vi ho fregato vero? Nel 1941, Jerry Siegel, già papà di Superman, crea assieme al disegnatore Hal Sherman una delle coppie più bizzarre dei fumetti: Star-Spangled Kid (Sylvester Pemberton), ricco eredietere e Stripesy (Patrick Dugan), meccanico e sidekick adulto di quest'ultimo.Indossando costumi ispirati alle stelle (stars) e alle strisce (stripes), i nostri saranno gli  ultimi di una razza di eroi patriottici che in quel periodo spuntavano come funghi mutanti incrociati col prezzemolo, combattendo i nazi senza superpoteri, ma avevano una fighissima macchina volante. Dopo essere stati teletrasportati nel futuro, Kid riceverà per un breve periodo la barra cosmica dell'eroe Starman, che il nostro convertirà in una cintura che gli dona vari superpoteri, mentre Stripesy si ritirerà a vita privata.
Durante una missione col supergruppo Indinity Inc, Sylvester però perderà la vita, e i suoi effetti personali (compresa la cintura) saranno consegnati a Pat e al primo Starman, che nel frattempo era diventanto amico e confidente dell'eroe stellato.
 Saltiamo avanti nel futuro di qualche anno, Pat Dungan ha trovato l'amore nella signora Barbara Whitmore, e ha guadagnato una figliastra: Courtney Elizabeth Whitmore, sedicenne un pelo arrabbiata di avere un nuovo papà (creata da Geoff Johns nel 1999, ispirandosi alla sorella, chiamata proprio Courtney, morta nel 1996 nell'incidente aereo noto come TWA 800). La sua rabbia aumenterà quando la sua famiglia deciderà di trasferirsi dalla glamour Beverly Hills, alla noiosa Blue Valley, in Nebraska.
Frugando fra la roba di Pat, Courtney troverà però un qualcosa che cambierà per sempre la sua vita: il costume di Sylvester, e la cintura cosmica. Volendo fare un dispetto al patrigno, Courtney indosserà il costume e la cintura e diventerà l'eroina nota come Stargirl.
 La cintura cosmica non solo aumenta le capacità fisiche di Courtney, ma le dona anche la capacità di lanciare stelle di pura energia. La nostra è anche una modesta conoscitrice di Kickbox. Quello che la nostra non sa, è che Pat ha sì abbandonato la carriera supereroistica, ma ha ancora qualche progettino.
In questo caso parliamo di un enorme armatura potenziata dotata di jet, missili, laser, bombe e che dona al suo portatore forza e invulnerabilità. Il nome dell'armatura? Special Tactics Robotic Integrated Power Enhancer, o, per semplicità, S.T.R.I.P.E. .
Pat deciderà così di controllare la figliastra indossando la sua creazione, e la coppia si ritroverà così a collaborare in numerose occasioni, anche se con un briciolo di riluttanza.
 Nelle sue prime avventure, Courtney scoprirà che Blue Valley non è proprio un posto tranquillissimo. La nostra dovrà infatti affrontare alieni, insegnanti robot, insegnanti fatti di pittura, mostri mutanti, figlie di supercriminali nazisti, un essere cosmico fatto di un universo intero e l'essere ipnotizzata per conquistare il mondo. Sapete, le solite cose da sedicenne.
 E giusto perchè le cose non erano ancora abbastanza complicate, Courtney assisterà alla morte dell'eroe degli anni d'oro noto come Sandman, e si ritroverà suo malgrado invischiata in una missione atta a difendere gli artefatti mistici del mago noto come Dottor Fate dal malvagio demone senza tempo Mordru. Pat in quel momento non c'era. Il motivo? Beh, Pat è allergico all'anans,e  qualcuno gliene aveva messo un pezzetto sotto il cuscino perchè rompeva troppo. Non faccio nomi su chi sia stato.
 Dopo che Mordru avrà praticamente sconfitto da solo tutti gli eroi intervenuti per fermarlo (fra cui citiamo un uomo di sabbia, uno degli uomini più veloci del mondi, un boxeur immortale, un essere fatto di pura energia verde e un robot che è tipo un dio), resterà solo Courtney, sedici anni di insicurezza, una cintura cosmica, un brutto carattere ed un odio patologico per i bulli. Usando un artefatto mistico, la nostra giovane eroina riuscirà a fermare per poco tempo Mordru, permettendo al Dottor Fate di reclamare i suoi artefatti e sconfiggere il demone.
 Gli eroi intervenuti a fermare Mordru decideranno così di riformare la leggendaria Società della Giustizia, il primo supergruppo dell'universo Dc. Courtney sarà invitata a partecipare, e, sebbene da principio verrà trattata come una bambina (cosa che, rispetto ai membri anziani in effetti è), diventerà in breve tempo un membro importante del team.
 Durante la sua permanenza nel gruppo, Courtney stringerà numerose amicizie con i vari membri del team, fra i quali citiamo il gigante Atom Smasher, il moderno aladino Jakeem Thunder, e Capitan Marvel.
Proprio con quest'ultimo la nostra inizierà una relazione (quando il nostro capitano è in forma umana), ma, dovendo mantenere il segreto sulla sua doppia vita, la cosa verrà vista molto male dagli altri membri del gruppo. In seguito la coppia si lascerà, ma resterà in buoni rapporti.
 Courtney incontrerà poi la sorella di Sylvester Pemberton, Mary, che però non vedrà la giovane una degna sostituta del fratello. La vecchia guardia cambierà idea quando Courtney verrà trasformata in un adulta, e il resto della società in bambini, lasciando la nostra come unica adulta responsabile di un gruppo di marmocchi superpotenti. Proprio in questo periodo, la nostra inizierà a prendere confidenza con un arma molto più potente della sua cintura, la barra di controllo cosmico originale, datala in affido dal giovane Jack Knight, figlio dello Starman Originale.
 Quando Jack deciderà di ritirarsi dal mondo degli eroi per crescere suo figlio, deciderà così di lasciare la barra cosmica proprio a Courtney, con la quale aveva avuto nel corso degli anni una relazione tortuosa. Ma adesso, Jack vede qualcosa in più nella sedicenne, e sa che ha stoffa. Ma da vendere. E se te lo dice Jack Knight, protagonista di una delle più belle serie a fumetti di tutti i tempi (qualcuno ha detto "Ci arriveremo?), e secondo migliore Starman di tutti i tempi, la stoffa ce l'hai davvero.
 Nel frattempo, Courtney conoscerà Mike Dugan, figlio di Pat (e ogni tanto pilota di S.T.R.I.P.E) e rincontrerà il suo padre biologico, Sam Kurtis, che si rivelerà però uno scagnozzo di vari gruppi supercriminali.
Quando Courtney verrà a conoscenza della sua morte, capirà che forse Pat non sarà la persona più sipatica del mondo, ma è sicuramente suo padre, non importa il legame di sangue. La nostra accoglierà così la famiglia Dugan nel suo cuore, aiutata anche dalla nascita di Patricia Lynn Dugan, la sua nuova sorellina.
 In seguito, Courtney affronterà numerose minacce assieme alla JSA, affrontando vecchi e nuovi criminali, crudeli viaggiatori del tempo (che uccideranno retroattivamente la sua famiglia, che poi verrà riportatain vita dalla Società) e crisi cosmiche, che porteranno alla chiusura momentanea del supergruppo. La nostra inoltre si iscriverà al college.
 Ma se c'è una cosa che è vera nell'universo Dc è che gli eroi non si fermano mai troppo a lungo. La società della Giustizia tornerà più forte che mai, e Courtney sarà una dei primi membri invitati a rientrare nel gruppo, e diventerà in breve tempo un punto di riferimento per tutti gli eroi più giovani come il nuovo Wildcat e la giovane Cyclone.
 Quando però i ranghi della Società si faranno effettivamente troppo grandi da gestire, Stargirl verrà precettata da Power Girl per entrare in un gruppo esterno alla società, noto come gli All-stars, i cui membri erano tutti gli eroi più giovani del primo supergruppo Dc. Assieme al gruppo Courtney affronterà varie minacce, come demoni senza faccia, viaggioatori del tempo (again!) ed  enormi mostri fatti di puzzle indistruttibili. FUMETTI!
 E in questo periodo, la nostra inizierà anche una relazione col vecchio compagno di squadra Atom Smasher. Ma siccome nella Società nessuno si fa gli affari propri, tutti inizieranno a boicottare tale relazione, a causa della moderata differenza d'età fra i due.
Atom Smasher capirà poi di non aver mai amato veramente Courtney, ma di averle piuttosto voluto bene come ad una sorella. Insomma, tipo Luke Skywalker e Leila.
 La società della Giustizia, l'essere una vigilante e la sua famiglia allargata avranno però trasformato Stargirl. In principio insicura, cattivella e boriosa, la nostra ha subito una bella metamorfosi, diventando un perno della comunità supereroistica femminile, potendo camminare a testa alta assieme alle più grandi eroine del cosmo Dc.
 Courtney è apparsa anche nei nuovi 52, con asta e cintura cosmica, inserita dalla governativa Amanda Waller in un gruppo di eroi dedito al proteggere l'america dai cosiddetti "Supereroi", la nuova Lega della Giustizia d'America. Stargirl, entusiasta e sorridente, è ovviamente il volto del team, e una dei pochi membri ad aver ben chiaro cosa voglia dire essere un eroina.

Stargirl è un personaggio particolare. Capita spesso che questo o quell'autore creino un eroe o un eroina, e che questo diventi un po' il loro cucciolo. Lo coccolano, lo viziano, lo fanno diventare più forte di tutti eccetera. Stargirl invece, pur essendo stato creato in circostanze molto poco simpatiche (e con questo non parlerà più del lutto di Johns), è riuscito ad evolversi in modi inaspettati. Stargirl ha avuto una curva di miglioramento notevole, e non è che fosse male neanche all'inizio. Dopo aver passato una divertente fase "adolescente arrabbiata e caparbia", la nostra è passata ad essere "eroina riluttante" fino a "eroina vera". Certo, forse ogni tanto gli scrittori focalizzano un po' troppo l'attenzione su di lei, ma dopotutto si tratta di un personaggio giovane, che sono una sorta d'investimento dei fumetti. Dopotutto, tutti hanno dovuto iniziare da qualche parte. E se questi sono gli inizi di Stargirl, speriamo che la fine sia molto lontana.

 E anche per oggi è tutto, Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Ah, buon 2014 gente. Pronti a continuare il nostro viaggio nei fumetti? Pronti a partire. E dai. Lo so che in fondo vi piace. Let's go!

4 commenti :

  1. Annaalcontrario30 dicembre 2013 09:29

    Aspettavo questo post da un sacco di tempo! Io adooooooro Stargirl! Grazie :)))

    RispondiElimina
  2. Ma sì, dai! Grazie per i tuoi post, Giova. Let's go!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il supporto (e per aver usato il mio piccolo tormentone) ;)

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio