Didascalia

Didascalia

giovedì 5 dicembre 2013

Charles Xavier, il Professor X- l'uomo con il sogno

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che legge nelle vostre menti (Almeno di alcuni. Forse)! Uno dei gruppi di eroi più famosi del mondo dei fumetti, gli X-men sono nati da un'idea. Un'idea di un mondo dove uomini e mutanti vivono in pace, dando un senso di equilibrio ad un mondo troppo fragile. Un'idea condivisa da uomini e donne, uniti per difendere il mondo da odi e paura. Un'idea creata da un uomo, il professor Charles Xavier. Conosciamolo dopo l'intervallo!
Tu vuoi leggere questo articolo.......

Apparso per la prima volta su X-men 1 del 1963 (testi di Stan Lee e disegni di Jack "King" Kirby), Charles Francis Xavier è figlio del fisico nucleare Brian Xavier e di Sharon Xavier. Le radiazioni assorbite dal padre faranno sì che Charles si ritrovi con enormi poteri mutanti, ovverosia la capacità di leggere il pensiero. Dotato anche di un'intelligenza superiore alla norma, il nostro diventerà in breve tempo uno studente ed un atleta di primo livello, solo per ritirarsi dalle competizioni credendo che il suo potere mutante gli donasse un vantaggio troppo grande sui semplici umani. Inoltre, Xavier pagherà un prezzo altissimo per il suo cervello mutante: la totale perdita dei capelli. Come persona con i riccioli naturali, posso solo immaginare il dolore del giovane Charles.
Quello che però Xavier non sapeva, è che un'altro membro della sua famiglia possedeva poteri mutanti. Precisamente la sorella Cassandra, in realtà un Mummdrai, una sorta di parassita psichico, sviluppatosi in utero assieme al piccolo Charles, che, ancora neonato riuscirà a sconfiggere la sorella, bandendola dal nostro piano di realtà.
Dopo la morte di Brian Xavier, Sharon si risposerà con Kurt Marko, collega del defunto, che porterà con se suo figlio, Cain. Estremamente geloso e rancoroso nei confronti di Charles, Cain disprezzerà per anni il fratellastro, credendo che il padre amasse di più quest'ultimo. Dopo la morte di Kurt, che si sacrificherà per salvare i due figli da un incendio, Cain si allontanerà ancora di più dal fratellastro, diventando in seguito il criminale mistico noto come il Fenomeno, il personaggio Marvel più popolare del 2005

Col tempo, i poteri di Charles si svilupperanno sempre di più, rendendolo a tutti gli effetti, il cervello mutante più potente sulla terra. Può infatti leggere il pensiero, controllare la mente con estrema raffinatezza, proiettare illusioni, lanciare raggi di pura forza psichica, diventare invisibile e molti atri effetti. Il raggio dei suoi poteri raggiunge portata cosmica, e nel corso degli anni ha sconfitto alcuni dei più potenti mutanti del nostro tempo. E' inoltre un abilissimo stratega e maestro di arti marziali, che, assieme al suo dono, lo rendono un combattente pericolossimo.
Xavier lascerà poi la casa paterna per daris ai suoi studi, e otterrà così quattro diversi dottorati, diventando poi professore alla Columbia University, incontrando la studentessa scozzese Moira Kinross. I due inizieranno una relazione che verrà però interrotta da un servizio militare di Xavier nella guerra di Korea. Sconvolto dalla fine del rapporto, Xavier viaggerà per il mondo, incontrando poi un'altra donna, chiamata Gabrielle Heller, in coma in una clinica per persone traumatizzate dall'Olocausto. Charles userà i suoi poteri per risvegliare Gabrielle, con la quale inizierà una relazione.
Nella clinica, Xavier farà anche la conoscenza del volontario Erik Magnus, mutante col dono di controllare il magnetismo, e il duo diventerà subito molto unito.
In seguito, il terzetto si ritroverà invischiato in una missione per recuperare un carico d'oro nazista nascosto dal Barone Strucker, missione che sarà però la fine dell'amicizia Xavier/Magnus.
Scoprendo che le loro visioni della collaborazione fra umani e mutanti erano incomaptibili, Magnus fuggirà con l'oro, lasciando Gabrielle e Charles. Quest'ultimo deciderà poi di continuare i suoi viaggi, lasciandosi (ma restando in buoni rapporti) con la signorina Heller. Nessuno dei due sapeva, che la donna era incinta di Charles, e che avrebbe dato in seguito alla luce il potentissimo figlio di Xavier: David Heller, meglio noto come Legione.
Raggiunta l'Hymalaia, Xavier fermerà un'invasione aliena combattendo contro il misterioso Lucifero, ma la battaglia costerà però al nostro l'uso delle gambe (LE GAMBE HO PERSO LE GAMBE!).
In seguito, in un ospedale a Bombay, Xavier incontrerà l'infermiera Amelia Voght, mutante, e assieme a lei inizierà a progettare il suo sogno di convivenza fra umani e mutanti, e inizierà  col curare una giovane ragazzina di nome Jean Grey e a reclutare un giovanotto con gli occhiali noto come Scott Summers. Amelia avrà però cambiato idea, pensando che i mutanti dovessero nascondersi dagli umani, e lascerà Charles
Dopo aver reclutato altri tre giovani, Xavier aprirà un istituto che fungerà da asilo per i mutanti, dove i giovani homo superior potranno imparare ad usare i loro poteri per aiutare l'umanità. Assieme ai già citati Ciclope e Marvel Girl, ci saranno l'Angelo, l'Uomo Ghiaccio e la Bestia, uniti assieme dall'iniziale del loro mentore, erano nati gli X-men, ambasciatori di pace per il sogno di Xavier. Nonchè gruppo paramilitare di adolescenti. FUMETTI!
Xavier fingerà così di essere il rigido insegnante di una prestigiosa scuola privata (l'istituto Xavier per giovani dotati) usando però la fortuna di suo padre e i soldi guadagnati nel corso dei suoi viaggi per finanziare e dirigere i suoi ragazzi, che aiuterà ad affrontare numerose minacce, anche recluso a causa della sua menomazione. Fra i nemici, citiamo il terrorista Magneto, in realtà il vecchio amico Erik Magnus (e se mi dite che in realtà si chiama Max Eisenhardt vi picchio).
Il sogno sembrerà però infrangersi quando, combattendo il sub-umano Grotesk, Charles Xavier morirà, lasciando i suoi studenti da soli nel mondo (che li odia e li teme. Mai sprecare una buona tagline). Ma era davvero così?
Il posto del professore era infatti stato preso dal mutaforma Changeling, vecchio nemico degli uomini-X in cerca di redenzione. Il vero Professor X stava cercando di evitare l'invasione aliena degli Z'nox. Gli studenti arriveranno però a perdonare il loro vecchio mentore dopo l'inganno, e il nostro tornerà a guidare il gruppo.
La pace non durerà molto nel mondo mutante, quando tutta la squadra degli X-men verrà rapita dall'isola mutante nota come Krakoa. Per salvare i suoi studenti e amici, Xavier recluterà un buon numero di nuovi mutanti dai quattro angoli del mondo, fra i quali spicca il più grande X-man di tutti i tempi: l'acrobata Nightcrawler.
Solo molti anni dopo, in un bizzarro tentativo di retcon per aggiungere del marcio nelle storie dei mutanti (che sono tipo la cosa più soapoperosa di tutta la Marvel) ci verrà rivelato che prima di creare la nuova squadra "internazionale", Charles aveva inviato dei ragazzini a salvare gli X-men, che avevano però fallito, trovando la morte. La cosa tornerà a mordere il pelato mutante dopo molti anni.
Nel frattempo, dopo aver sconfitto gli Z'nox, Xavier si ritroverà in preda ad un'infinita serie di incubi legati ad una misteriosa figura in armatura. Scopriremo in seguito che il nostro era entrato in contatto telepatico con la principessa Shi'Ar Lilandra, con cui il nostro inizierà una relazione, ed aiuterà a rincoquistare il trono che le spettava. In seguito però, Charles sarà costretto a combattere la sua amata per salvare la vita della sua studentessa, Jean Grey, posseduta dalla misteriosa forza fenice.
Tornato sulla Terra, Xavier metterà su una nuova squadra di mutanti, in modo da dare origine alla seconda generazione di X-men. La squadra prenderà il nome di Nuovi Mutanti (un dieci alla fantasia) e sarà composta di nuovo da adolescenti, ma la differenza generazionale inizierà a farsi sentire.
Dopo un assalto da parte della misteriosa razza aliena nota come "la covata", Xavier si ritroverà ad essere il corpo ospite di un essere alieno. Questo distruggerà il corpo di Charles, che riuscirà però a trasferire la sua coscienza in un corpo clonato, che gli ridarà anche l'uso delle gambe, e gli permetterà di partecipare anche ad alcune missioni sul campo, dove il nostro potrà usare di nuovo le sue abilità di combattente. Dopo poco deciderà però di tornare alla sua più grande vocazione, l'insegnamento.
Dopo essere stato pestato da alcuni razzisti però, Xavier scoprirà di non poter usare i suoi poteri al massimo delle loro possibilità, poichè il suo nuovo corpo non è in grado di reggere lo sforzo. Il nostro nasconderà questo suo problema ai suoi studenti, mantenendo un profilo più riservato.Quando Magneto deciderà di ravvedersi (poveri illusi), Xavier assisterà al processo del vecchio amico, e verrà gravemente ferito, e sarà costretto ad essere curato con tecnologia Shi'ar, lasciando la guida degli uomini X proprio al terrorista mutante. Però, ottima mossa. Chi te l'ha data l'abilitazione all'insegnamento? Walter White?
Dopo aver viaggiato un po' nello spazio, e aver ottenuto per breve periodo il potere della Fenice, Xavier tornerà sulla terra e riprenderà il comando degli uomini X dopo la defezione di Magneto. Durante uno scontro con il criminale psichico noto come il Re delle ombre, la spina dorsale di Charles verrà però distrutta, e il nostro tornerà a dover dipendere dalla sedia a rotelle. Solo che questa sarà tipo un hovercraft giallo Shi'ar. Un veicolo assolutamente insospettabile nevvero?
In seguito, il vecchio amico Erik deciderà di conquistare il mondo. Di nuovo. Gli X-men si lanceranno quindi per fermarlo, e Charles userà una tuta psichica Shi'ar che gli permette di camminare (la vedremo ancora? Certo che no!) per partecipare all'assalto. Dopo che Wolverine, il mastro combattente con lo scheletro di metallo proverà ad attaccare il signore del magnetismo, quest'ultimo gli darà il benvenuto alla morte (indovina la citazione, vinci una richiesta) e gli strapperà l'adamantio dalla ossa. Ahia.
Xavier, sconvolto dall'ex amico, userà quindi tutti i suoi poteri per spegnere la mente di Magneto, lasciandolo comatoso.
In seguito, Legione viaggerà indeitro nel tempo per uccidere Magneto, e porre così fine alla sua follia. Per un errore che può succedere solo in un fumetto però, Gabriel ucciderà suo padre, lasciando la nostra realtà senza l'uomo che credeva nel sogno di convivenza fra umani e mutanti, e il mondo verrà conquistato dal malvagio homo superior noto come Apocalisse. Dopo un po' di tempo però, il tempo tornerà al suo posto, e questo mondo distopico entrerà a far parte dei numerosi universi alternativi della Marvel.
Dopo aver fondato il nuovo gruppo giovanile mutante noto come Generation X (di cui non voglio parlare perchè non sopporto il dolore fisico), scopriremo che aver "spento" Magneto non sarà però privo di conseguenze per Charles, che si ritroverà una buon parte della personalità del signore del Magnetismo nella sua testa. Questo farà impazzire il buon professore, che si trasformerà nel criminale Onslaught, che ucciderà apparentemente gli eroi più potenti della Terra. Facendoli disegnare da Rob Liefeld.
Dopo questo exploit da criminale, Charles verrà arrestato dal governo degli stati uniti, e per un po' lascerà da soli i suoi ragazzi. Il nostro tornerà dopo aver messo su un gruppo di X-men formato da vecchi nemici dei mutanti, e si ritroverà ad affrontare una versione umana del suo computer rintracciamutanti, il potente Cerebro. Dopo aver vinto anche questa sfida, Xavier si ritroverà in mezzo ai piani del mutante Apocalisse, e vedrà morire il suo primo studente, Ciclope.
Cercando di portare il suo sogno anche oltre le stelle, Charles metterà su un gruppo di Skrull mutanti noti come Cadre K, assieme ai quali lotterà in alcune battaglie, solo per poi tornare sulla Terra ed assistere all'assasinio del vecchio amore Moira Kinross, ed essere rapito da un redivivo Magneto.
Dopo essere stato liberato dai suoi studenti, Charles si ritroverà a dover affrontare il suo mummdrai, Casandra Nova, ritornata sul nostro piano di realtà.
La gemella cattiva del prof prenderà così possesso del suo corpo, e userà i suoi poteri per scatenare gli Shi'ar sul nostro mondo, ma verrà fermata e imprigionata in un corpo sintetico.
Grazie all'aiuto del mutante guaritore Xorn, Xavier ritroverà di nuovo l'uso delle gambe, e deciderà di rendere pubblico il suo status di mutante, aprendo le porte del suo istituto a tutti i giovani ho o superior spaesati dai loro poteri. Il nostro fonderà anche un franchising noto come X-corp, organizzazione mondiale atta al coronamento del sogno in ogni stato del mondo.
Xavier parteciperà anche ad alcune missioni sul campo.
E siccome sono gli X-men, e le cose non gli vanno mai bene per più di tre secondi, scopriremo che Xorn altri non era che Magneto, che aveva messo in atto il suo più grande piano malvagio di sempre, sfruttando la scuola di Xavier come nuova testa di ponte per la superiorità mutante. Dopo aver paralizzato di nuovo Charles, il terrorista mutante ucciderà Jean Grey, ma verrà di nuovo sconfitto dal sognatore senza capelli.
Dopo aver guidato per un breve periodo un gruppo di mutanti sull'isola di Genosha, Xavier unirà i suoi studenti per decidere il fato della strega Wanda Maximoff, alias Scarlet, che userà i suoi poteri per costruire un nuovo mondo, dove Xavier era apparentemente morto. Dopo che la Terra sarà stata riportata alla normalità, Xavier si ritroverà senza poteri, ma di nuovo in grado di camminare.
Il nostro ritoverà i suoi poteri dopo un viaggio nello spazio e un bagno nel misterioso cristallo M'kraan. Nel frattempo, la squadra perduta di Xavier tornerà a perseguitare il professore.
In seguito, dopo aver vissuto diverse avventure in solitario con alcuni dei suoi X-men più problematici, Charles parteciperà alla nascita mutante della piccola Hope, da molti considerata il nuovo messia della razza stessa. La nascita porterà numerose difficoltà e sfide all'interno della comunità Homo superior, e Charles ne uscirà particolarmente male, finendo ferito gravemente dal suo vecchio studente del futuro, Alfiere.
Xavier si riprenderà, ma deciderà di fare un passo indietro nella vita dei mutanti, decidendo che i suoi ragazzi erano ormai abbastanza maturi per fare da soli. Andrà a vivere nella città-stato mutante di Utopia, e darà la sua benedizione a Wolverine quando quest'ultimo deciderà di aprire una scuola per giovani mutanti.
Quando la forza Fenice tornerà sulla Terra e prenderà possesso del suo vecchio studente Ciclope, Charles proverà a fermare il ragazzo che per lui è come un figlio, ma il giovane, ebbro di potere di sceneggiature scritte coi piedi, ucciderà il suo mentore. Il sogno era morto definitivamente?
Eh no ragazzi! Sono gli anni 2000! Il cattivo gusto noi lo chiamiamo Mercoledì, il giorno in cui escono i fumetti! Il cervello di Xavier infatti verrà recuperato dal criminale Teschio Rosso, che lo userà per ottenere i poteri telepatici di Xavier ed usarli per i suoi scopi malvagi. Vogliamo anche appendere il suo corpo a testa in giù e farci un balletto intorno?
Charles Xavier è un personaggio interessante, che ha subito un numero di scossoni troppo superiore alla media. E' comprensibile che la figura del "mentore che ha sempre ragione in sedia a rotelle" non sia la più alla mode del mondo, ma se Dotto House ha avuto otto stagioni, un motivo ci sarà. Negli anni si è cercato di rendere Xavier o il salvatore della mutante razza, o l'anticristo. Sempre più dettagli ci sono stati rivelati sul suo passato, senza che questi creassero un affresco, ma solo per dirci quanto il nostro sia in realtà "buonissimo" o "cattivissimo", senza mezze misure, e senza una caratterizzazione adeguata.. Ed è un peccato, perchè il sogno di Xavier è un po' il motivo per cui leggiamo i fumetti degli X-men. E' rappresentativo di tutto il cosmo mutante, di tutta la sua metafora sul diverso. Sembra però che sia un brutto periodo per i sognatori nel mondo degli homo superior.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti.Poi gente, sa usare l'ipnosi. Per me è un tipo a posto. Pronti a partire. Let's go!

12 commenti :

  1. Nella mia fumetteria i fumetti nuovi arrivano il martedì. Just sayin... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli Panini! Ma dovrebbero essere venduti il giovedì (quando arrivano anche nelle edicole). Nella terra della LIBERTÀÀ invece escono il mercoledì, da li la citazione :)

      Elimina
  2. ... dal pignolo che sono :-) specifico che Xavier ha sempre sostenuto che quella X non è l'iniziale del suo nome, ma indica il possesso del gene mutante, detto appunto "gene x"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ma sulla carta era poco poetico.... :P

      Elimina
    2. Già :-) Ma a giudicare dal commento che Chuck fece quanto (Moira?) gli fece notare che la X è anche l'iniziale del suo cognome (tipo "davvero? ah, ma guarda, non l'avevo notato"), la definizione "ufficiale" appare un bel po' "diplomatica" :-D

      Elimina
    3. Eh beh, era anche una connessione fin troppo semplice da fare! Tutta copa dell'editore che voleva chiamare il gruppo gli X-men, per dare un tono misterioso, costringendo "The Man" a dare quel nome al mentore. Stan Lee li voleva chiamare "GLi allegri mutanti". Brrrr....

      Elimina
  3. So che l'argomento è controverso, ma non ara Magneto a fingere di essere Xorn, ma il contrario!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono troppe retcon di mezzo, quindi ho preferito andare verso la strada decisa dallo scrittore. Se poi vogliamo fare i precisini, giusto in quel leriodo scarlet sbroccava. E ch vuole bene al suo papino da coprire la sua follia? :P Poi sono opinioni e contropinioni. Se fisse Xorn a fingere di essere Magneto ( e credo di averne gia parlato da qualche parte) non solo avrebbe poco senso nei fatti, ma anche nell'archittetura della storia. Poi io non ho il controllo della Marvel quindi un po' me ne devo stare... Ancora per poco però! Mwahahahahahah!

      Elimina
  4. "Ridevano di me! Dicevano che ero pazzo! Adesso vedremo chi riderà per ultimo! Mwahahahahahah!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltretutto, io dal vivo ho una bellissima risata malvagia. Il non poterla usare sul blog mi uccide dentro.....

      Elimina
    2. Un dolore che conosco fin troppo bene anchio...

      Elimina
    3. Anche tu conosci la mia risata diabolica? Sono onorato! :P

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio