Didascalia

Didascalia

mercoledì 25 settembre 2013

Dieci momenti stupefacenti a fumetti- parte 3 (Top 10)

Benvenuti cari centounisti ad il blog che si rende conto di avere problemi di scaletta quando mette due volte di fila la stessa rubrica. Parliamo sempre di personaggi, storie, sottotrame e se queste siano belle o meno. Ma a volte, basta un solo momento per tirare su una storia, e oggi presentiamo una selezione di dieci momenti a fumetti che vi lasceranno a bocca aperta! (Le prime due parti sono qui e qui!)
E in copertina, un leggendario scontro fra eroine! State lontani dalla droga ragazzi.

 10- Lancio Speciale nuova versione

 Nei fumetti la morte è un incrocio fra una sala d'aspetto e una porta girevole. I personaggi ritornano in vita ogni tanto, a seconda delle esigenze di questo o quello scrittore (ne parliamo qui) e alcuni personaggi a fumetti sono esposti a queste risurrezioni più frequentemente di altri (tipo gli X-men). Oggi parliamo di Piotr Rasputin, in arte Colosso, giovane russo col potere di diventare un bestione d'acciaio organico dotato di forza sovrumana.
Grande amico di Wolverine, Colosso e il mutante artigliato avevano inventato una piccola mossa basandosi sul baseball, un lancio veloce detto "Lancio Speciale", dove Wolverine era effetivamente la palla, lanciato a tutta forza contro i nemici da Piotr Dopo essere morto per salvare il genere mutante,il figlio di mamma Rasputin, verrà riportato in vita e imprigionato da una misteriosa razza aliena che lo temeva apostolo dell'apocalisse. Gli uomini X ritroveranno il compagno perduto, che si prenderà una piccola vendetta sui suoi carcerieri, e ritroverà il suo posto nel team, mentre gli alieni fuggiranno su una nave spaziale irrangiungibile dagli X-men. Ma Colosso sa cosa fare, e dopo dieci anni, ritornano due semplici parole: Lancio Speciale.


9-Le balene sono amiche di Aquman
 Le cose negli anni 90 non adavano troppo bene per Aquaman. Disilluso dalla vita da supereroe, e rimasto mutilato in uno scontro con un supercriminale (Arthur perderà la mano, sostituendola con un uncino), il re dei mari deciderà di avere un nuovo atteggiamento verso la vita, riprendendo in mano il trono di Atlatide e agendo più come un monarca, e meno come un supereroe.
Il nostro cercherà dunque di catturare un militare importante, che lo aveva venduto al criminale che gli era costato la mano, ma troverà la base dove il suo uomo si nasconde protetta dal giovane eroe Superboy, clone imperfetto di Superman.
Il ragazzo non conosce Aquaman se non da qualche racconto, e pensa che l'eroe in arancio sia stupido e inutile,  e riesce apparentemente a metterlo in fuga. Superboy non ha però tenuto conto di una cosa: la base è circondata dall'oceano. E nell oceano, vive qualche amico di Aquman. E dopo poco tempo, grazie ad un branco di balene azzurre, il re, considerato il pezzo meno forte degli scacchi, fa la sua mossa, e un enorme tsunami colpisce in pieno il giovane eroe. Scacco matto.


8-Dio ti prego fa che io ci riesca
Dovendosi preparare ad una lotta  col malvagio Dottor Octopus, criminale dotato di quattro potenti braccia meccaniche, l'uomo ragno svilupperà un particolare apparrecchio per avvantaggiarsi nello scontro. Il tessiragnatele inventerà dunque un'apparecchio che impedisce al buon dottore di controllare i suoi tentacoli, rendendo la sua arma inutilizzabile.
Quello che l'uomo ragno non ha tenuto conto però è il micidiale fattore X, e uno dei tentacoli impazziti distrugge un comignolo situato sul tetto, teatro della sfida. E sotto i detriti, c'è un bambino, che vede la morte in faccia. E come un cervo davanti ai fari non può muovere un passo. Ma quel giorno, sotto quel palazzo, c'è anche George Stacy, capitano della polizia, e padre della fidanzata dell'Uomo Ragno, Gwen.
George non è più nel fiore degli anni, ma vedendo la scena capisce che può fare una cosa sola. E con un balzo, e una preghiera sulle labbra il vecchio poliziotto spinge via il bambino da sotto le macerie, regalando così la sua vita al biondo ragazzino. L'uomo ragno riuscirà poi a liberare il Capitano da sotto i detriti, e in punto di morte l'uomo gli rivelerà di essere a conoscenza del suo segreto, e gli chiede di prendersi cura della figlia. Quello che però mi ha sempre colpito, e spezzato il cuore allo stesso tempo, è la preghiera di George. "Dio, ti prego, fa che non sia troppo tardi". Nove parole, che di descrivono con una: sacrificio. Puro e semplice.


7-Zitta, ora parlo io
 L'eroina Black Canary è stata portata con l'inganno a scontrarsi con Lady Shiva, la migliore assassina del mondo( nonchè criminale preferita del sottoscritto), in duello mortale. Peccato che il gruppo di cui la nostra fa parte, la Birds Of Prey non siano molto d'accordo. Introduciamo Helena Bertinelli, ex Batgirl e ora vigilante violenta nota come cacciatrice. Seppure fra Helena e Dinah non sia sempre corso buon sangue, le due sono come sorelle. E prima dell'incontro, la Cacciatrice fa la sua mossa: getta un bicchiere di succo in faccia a Lady Shiva, e con fare da vera figlia di mafiosi fa la voce grossa, e decide di prendere in mano la situazione e sfidare lei stessa Shiva, pur non avendo nessuna possibilità di vittoria. La grande assassina ha forse qualcosa da obbiettare, e potrebbe uccidere la ragazza con un solo movimento della mano, ma si zittisce. Perchè? "PERCHE' IO SONO HELENA BERTINELLI, DEI BERTINELLI DI SICILIA! ZITTA STANGONA, ORA PARLO IO".  Ai più potrebbe sembrare il pelo rizzato di un micio spaventato, ma a chi conosce la cacciatrice sembra proprio il ruggito della leonessa che difende il suo branco, fino alla morte.


6-Ultron, vorremmo favvellare due parole con te
 Ultron, robot assassino creato dal Vendicatore Hank Pym (noto ai più come il miglior eroe Marvel di sempre) è uno dei nemici più ostici dei Vendicatori (pur avendo la personalità di un ferro da stiro) e con la sua potenza di fuoco è riuscito più volte a tenere testa a intere squadre degli eroi più potenti della Terra.
Dopo aver collezionato numerose sconfitte, Ultron deciderà di costruire centinaia di copie di se stesso, e di conquistare la piccola regione di Slorenia. I Vendicatori non staranno a guardare, ma saranno sopraffatti dalle forze del robot, che riuscirà a rapire alcuni membri chiave del team, mentre i membri restanti dovranno lottare contro centinaia di robot assassini. Ultron esporrà così il suo piano ai suoi nemici, gongolando di come le sue forze potessero bastare ad eliminare i Vendicatori. Sfuma sul muro del suo covo che si sbriciola, e su cinque Vendicatori, feriti, ma mai spezzati pronti alla lotta. Ed è Thor, il dio del tuono a riassumere la situazione: "Ultron. Vorremo scambiare due parole con te". Perchè Ultron sarà forse potentissimo, spietato ed estremamente intelligente, ma una cosa non capirà mai: essere Vendicatore vuol dire dare tutto quello che hai, per combattere in gruppo contro un nemico che da solo non potrai mai affrontare. Significa diventare molto più forte della somma delle singole parti. E purtroppo per Ultron, una volta Vendicatore, Vendicatore per sempre.


5- Wonder Woman, Amazzone, Guerriera, Diplomatica
 Wonder Woman si ritroverà in mezzo ad una guerra civile fra due razze aliene, nel quale interverrà poi la Lanterna Verde Procaron Caa. L'Amazzone proverà prima ad ottenere una soluzione pacifica al conflitto, ma dovrà in seguito scontrasi con Caa, ingannato da una delle due fazioni. La violenza del conflitto sarà enorme, ma ad un certo punto Diana dirà basta. Non serve combattere per la pace, e tenderà la mano alla Lanterna Verde.
Sconvolto dal gesto dell'amazzone, Caa continuerà a picchiare l'eroina, sempre più forte, ma la nostra non cederà di un passo.E dopo aver visto la forza di volentà della donna, Caa si arrenderà, e accetterà l'offerta di pace.
 Sulla terra si dice che per risolvere un mistero ci vuole Batman, per fermare un asteroide ci vuole Superman, ma per fermare una guerra, ci vuole Wonder Woman, una donna dai molti superpoteri, ma solo uno veramente importante: un cuore immenso.

4- Pantera Nera contro il Diavolo
 Spostatosi dal nativo Wakanda agli stati uniti per indagare sull'omicidio di una bambina, Pantera Nera si ritroverà a dover affrontare nientemeno che Mefisto, uno dei signori dell'inferno. Il diavolo vuole l'anima della Pantera, e ha organizzato per lui un doppio assalto, in patria e all'estero, influenzando il monarca credendo di sfidare un normale supereroe. Ma Mefisto ha fatto i conti senza l'oste, perchè la Pantera non è solo un uomo, è l'uomo più pericoloso della terra. T'challa aveva infatti previsto l'attacco del diavolo, e grazie al suo entourage di scienziati e sciamani era riuscito a inserire nella sua tuta un piccolo campo di forza mistico/tecnologico con una sola funzione: poter toccare il demone. Ma per un re, le azioni contano più delle parole, e con un solo colpo, la Pantera mette KO il signore degli Inferi. Mefisto non aveva capito che c'era una nuove legge in vigore: quella della giungla. E nessuno la serve meglio degli artigli della Pantera.

3-Enemy Ace vs Tirannosauro
 Strappato dal suo tempo grazie ad un malvagio viaggiatore del tempo, Hans Von Hammer, nobile pilota tedesco noto come Enemy Ace, o "il martello del diavolo" si ritroverà condannato a morte dal suo misterioso padrone. Condannato a morte per mezzo di un Tirannsauro. No davvero, la scala Metal del blog si arricchisce ogni giorno di più. Vedendo i suoi compagni senza alcuna possibilità di vittoria, il soldato dello schieramento dei "cattivi", prende una decisione che solo un uomo che non teme la morte può prendere, una decisione degna del Martello del Diavolo, mitragliando il T-rex dal suo triplano rosso fuoco, e infine colpendo la bestia con il suo destriero volante, sperondandolo. Ora non so voi, ma se qualcuno mi dice che le vecchie storie a fumetti sono noiose gli tiro un cazzotto.


2- Il coraggio del Capitano
 Capitan America è sparito dopo una dura battaglia con il nemico di sempre, il Teschio Rosso. I Vendicatori vengono quindi visitati da un agente governativo, che vedendo il posto vacante nel team decide di provare a trovare un sostituto, anche perchè dopotutto il Capitano era "solo un uomo". Gli eroi più potenti della terra ammutoliscono, ma solo Ercole, figlio del dio Zeus osa parlare. Forse il Capitano era solo un uomo, ma dovete sapere cari amici che sull'Olimpo, si misura il potere sulla base di Zeus, la velocità su Ermes, la forza su Ercole, ma il coraggio? Sull'Olimpo, casa degli dei, e ripeto dei, il coraggio si misura sulla base di quello di Capitan America.


1- Il vero potere della Lega della Giustizia
Il mondo è sull'orlo della Terza guerra mondiale. La Terrà è infatti invasa da Mageddon, enorme macchina da guerra, creata per essere l'anti dio.
Mageddon sembra inarrestabile, e riesce persino a distruggere il mondo popolato da superesseri noto come MondoMeraviglia, a mettere in difficoltà i nuovi dei e  rendere Superman suo schiavo. Ma grazie all'aiuto di tutti gli eroi della terra, e qualche piccolo aiuto dall'esercito degli angeli di Dio (storia vera), la Lega della giustizia metterà in atto il più grande piano mai visto, costruendo il raggio viola dell'anti guerra, in grado di far evolvere ai massimi livelli tutta la razza umana contemporanemante, dando ad ogni donna,uomo e bambino i poteri di Superman.
E in quel momento, tutto il mondo decide che è ora di combattere per la Terra, soprattuto dopo tutte le volte che Superman ha rischiato la vita per loro, e il mondo non accetta un no come risposta. E così, Wonder Woman guida una carica di riserve della Lega della giustizia composta da sei miliardi di persone, con un solo obbiettivo: Andare sempre avanti. Sei miliardi di riserve spinte alla lotta da una cosa che a volte dimentichiamo, o perdiamo di vista, la speranza, e l'ipirazione che danno gli eroi. E quando Mageddon attacca, non affronta solo un pugno di eroi, ma un mondo intero.

E anche per oggi è tutto. Stay Tuned per nuovi aggiornamenti. I momenti sono in ordine sparso, ma spero sia sottintiteso. I numeri ci sono per mia sanità mentale. Pronti a partire. Let's go!

2 commenti :

  1. momento numero 6:ho sempre adorato quella scena! momento numero 3:insieme ad Hans mi sembra di vedere Johna Hex, il Principe Vichingo, il Pirata nero e Miss Liberty. Sbaglio? E ce ne sono altri? momento numero 2:"è solo un uomo"! Quanto è inadatta questa frase a Cap! Quasi come quando la stessa frase fu usata dagli alieni che avevano catturato la Justice League tranne Batman riferendosi a quest'ultimo, e Superman udendola, pur incatenato, sorrise! Momento numero 1:meglio ancora il momento successivo, quando, per l'incolumità degli accorrenti momentanei super-uomini, Batman diede la madre di tutte le strigliate a Superman, scuotendolo e spingendolo a liberarsi da Mageddon!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Commento numero 3: No, solo loro, i "Cinque guerrieri per sempre", rubati al loro periodo storico dal Signore del tempo per combattere la Justice League. Senza nulla togliere agli altri però, Von Hammer è lo stesso il più fico. Commento 1: Gusti personali! Batman che sgrida Superman è bello ma forse già usato anche in modi più simpatici, ma sei miliadi di Superman? :)

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio