Didascalia

Didascalia

mercoledì 5 giugno 2013

Falcon, giustizia alata (Fresh from the Past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che vola sulle ali della fantasia (sparatemi). Un nuovo personaggio spicca il volo nei cieli del blog. Un eroe dal passato tenebroso, e primo eroe Afroamericano alla Marvel! Parliamo di Sam Wilson, alias Falcon!

L'unico a cui i piccioni non fanno la cacca sulla macchina. Solidarietà aviaria

Samuel "Sam" Thomas Wilson viene creato da Stan Lee e Gene Colan su Captain America 117 del 1969. Figlio di un importante pastore di Harlem, Sam cresce come un ragazzo a modo,grande operatore nel sociale nonchè esperto avicoltore. Questo, fino alla morte dei genitori (il padre morirà cercando di separare due teppisti e la madre verrà uccisa da un borsaiolo), quando la mente del giovane Wilson si spezzerà, lanciando alle ortiche il suo passato e prendendo l'identità del gangster (e secondo alcune fonti anche pappone) "Snap" wilson.
Cercando di fare il colpo grosso a Rio de Janeiro, Snap verrà intrappolato su una misteriosa isola, base del criminale Nazista noto come il Teschio Rosso, che userà il figlio di mamma Wilson in un intricato piano di vendetta verso il suo nemico giurato, il crociato a stelle e strisce noto come Capitan America. Usando il potere di un Cubo Cosmico, il teschio manipolerà la personalità di Wilson, facendo riemergere le qualità positive della sua infanzia, trasformando il gangster in un uomo nuovo, fermo sostenitore della libertà.
I ricordi di Sam saranno così riscritti, e il nostro penserà di essere un assistente sociale rimasto intrappolato nell'isola tropicale dominata dal teschio e dai suoi alleati (i criminali di guerra noti come  Gli Esiliati), e di aver iniziato una resistenza all'oppressore. Sull'isola Wilson incontrerà inoltre quello che sarà il suo alleato più fedele, Redwing, un falcone che il nostro riuscirà ad addestrare e con il quale, grazie al potere del cubo, svilupperà un legame mentale, che gli permetterà di comunicare telepaticamente col suo alleato piumato e di vedere attraverso i suoi occhi.
Sarà proprio sull'isola che Sam incontrerà il suo miglior alleato, Capitan America. Insieme alla sentinella della libertà, Sam inventerà l'identità mascherata di Falcon, e sotto l'occhio vigile del capitano, il nuovo eroe riceverà un severo addestramento fisico e mentale, diventando un abile acrobata e maestro di arti marziali. Sconfitto il teschio rosso, Falcon diventerà l'assistente ufficiale della leggenda della seconda guerra mondiale.
Falcon cambierà in seguito costume, passando dal verdone al rosso/bianco che sarà l'accoppiata a lui più spesso associata. Scopriremo anche della famiglia allargata dell'eroe, che comprende anche un nipote, Jim, alleato saltuario dell'Incredibile Hulk.  Sam inoltre diventerà davvero un assistente sociale ad Harlem, e si lancerà anche in politica
Dopo che il Capitano riceverà un aumento della forza, Falcon non si sentirà all'altezza del suo ruolo come assistente dell'eroe, e si recherà dal Vendicatore Pantera Nera per migliorare il suo arsenale. Il re del Wakanda darà al nostro un esoscheletro alimentato ad energia solare che dona a Sam il potere del volo, rendendolo un vero e proprio falco. Grazie a questo nuovo equipaggiamento, Falcon entrerà nei potenti Vendicatori, ma ne uscirà una volta scoperto che il suo ruolo era solo quello di riempire una quota, essendo lui l'unico membro nero del gruppo, tornando ad essere la spalla di Capitan America. Dopo che Steve Rogers lascerà il manto del difensore del popolo americano, Falcon diventerà il mentore del giovane Roscoe, nuovo erede dello scudo, in un esperimento che finirà con la morte del giovane. E' degno di nota che Steve Rogers abbia detto più volte di volere Falcon come nuovo Capitan America in caso di una sua dipartita, ma il nostro (pur avendo indossato il costume qualche volta) non si è mai sentito all'altezza del ruolo.
Oltre al potere del volo, Sam svilupperà anche il suo legame telepatico con Redwing, arrivando ad espanderlo a dismisura. Falcon può infatti vedere attraverso gli occhi di qualunque volatile, e può controllare qualsiasi pennuto, evocando stormi che possono distrarre,spiare o cavare gli occhi ai nemici.
Dopo aver abbandonato la partnership col Capitano, Falcon farà qualche apparizione qua è là per il cosmo Marvel, aiutando vari eroi come l'Uomo Ragno e Hulk, e diventando capo della divisione superumana dell'agenzia spionistica nota come S.H.I.E.L.D, e dovrà anche affrontare la rinascita della sua personalità malvagia, il vecchio "Snap" Wilson. Grazie all'aiuto degli amici e della sua famiglia, il nostro riuscirà ad eliminare il suo lato oscuro.
Quando il suo costume verrà distrutto in battaglia, Falcon ne riceverà uno nuovo sempre dalla Pantera Nera, questa volta corazzato e più adatto ai combattimenti pesanti (in realtà influenzato dalla serie animata dei Vendicatori dell'epoca). Falcon lascerà poi il costume corazzato per una versione più leggera, in grado di costruire ali di luce dura, che donano al nostro maggiore manovrabilità e diverse configurazioni di volo (gli anni hanno reso Falcon uno dei più grandi combattenti volanti del cosmo Marvel, in grado di tenere testa anche a nemici dotati di velocità superumana)
Sam Tornerà poi nei Vendicatori dove affronterà di nuovo il criminale che gli diede la vita, il Teschio Rosso, che voleva infettare l'America con una tossina Mortale. Dopo questa avventura, Sam Tornerà al fianco del Capitano come suo assistente e i due dovranno affrontare varie sfide(tra cui una mezza rinascita di "Snap" a causa delle manipolazioni di Scarlet Witch), arrivando anche a scontrarsi contro un Anti-Capitan America. Durante la guerra civile fra supereroi, Sam si schiererà ovvimente con Steve Rogers. Dopo la morte del Capitano, Falcon si registrerà presso il governo solo per poter partecipare ai funerali pubblici del suo miglior amico senza problemi legali.
Falcon diventerà quindi il protettore ufficiale di Harlem, mantendo però i contatti con i suoi vecchi alleati. Sam diventerà anche partner del nuovo Capitan America (un risorto Bucky Barnes, primo "sidekick" dell'eroe a stelle e strisce) e lo aiuterà ad affrontare sindacati criminali, organizzazioni terroristiche e la resurrezione del Teschio Rosso. Il nostro entrerà anche a far parte del gruppo noto come Gli Eroi in Vendita e aiuterà i suoi colleghi Vendicatori a combattere l'essere cosmico noto come Fenice.
Di recente, con la riformazione dei Vendicatori, Sam Wilson è rientrato nei ranghi espansi degli eroi più potenti della Terra

Falcon è un personaggio storico per una bella serie di motivi. Primo, è il primo eroe Afroamericano della Marvel (Pantera Nera non è cittadino Americano), Secondo è il primo supereroe di colore a non avere la parola "Nero" nel nome, Terzo è uno dei personaggi più "Marvel" di tutti i tempi. Ha un origine complicatissima, un lato oscuro mica da ridere che gli porta una valanga di superproblemi. Aggiungete una vita con in piedi molto per terra, in un ambiente difficile e complesso, e la voglia continua di migliorarsi come eroe e come uomo. Sam Wilson è nato come spalla, è lo è stato per tutta la sua vita editoriale, ma nel parere di chi scrive il protettore di Harlem merità molto di più. Cavoli, Il suo falcone ha sconfitto il titano Thanos, pensate cosa poteva fare assieme a Sam!

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti.Esoscheletro da Falcon indossato. Pronti a partire Let's go

8 commenti :

  1. Maaaaa...
    la Quota Nera esiste davvero o è (spero) solo una battuta in omaggio a figures in Action? (Lavos-D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso non è una battuta. Sebbene il concetto che ogni supereroe che non sia bianco etero e con i capelli biondi sia in un supergruppo per riempire una quota agli occhi di molti lettori, la fuoriuscita dai Vendicatori di Falcon era stata gestita proprio per dare addosso a questo concetto (ed era stata gestita relativamente bene)

      Elimina
    2. I don't want to live on this planet anymore... Grazie per la (sconfortante) delucidazione! (Lavos-D)

      Elimina
    3. No problema. Il mondo del fumetto è spesso molto chiuso, e me ne dispiaccio un frappo

      Elimina
  2. Ricordo quando l'eroe Rage accusò Capitan America per la mancanza di membri di colore nei Vendicatori, e lui rispose citando Falcon e Pantera Nera. Rage replicò:"Falcon non ha mai fatto molto, a parte sbattere le alucce agli ordini del governo, e Pantera nera è un sovrano miliardario membro di circoli in cui non accetterebbero te come socio!" (non esattamente il tipico uomo del bronx!). Se volete ridere, cercate la storia di Sergio Aragones "E se Pantera Nera fosse stato bianco?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, diciamo anche che Rage è un ragazzino di 13 anni arrabbiato, e certe cose le vede molto in prospettiva! Durante il suo periodo come ereoe che faceva quota, si comportava come un "nero dei film" apposta per dare fastidio all'agente del governo Gyrich. Due precisazioni però! Primo, nè Rage ne Falcon sono del Bronx (uno è di Brooklyn l'altro di Harlem), seconda la simpatica storia "E se Pantera nera fosse bianco" e di Brian K. Vaughn e Jim Mawhfood! Come sempre grazie per il supporto!

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio