Didascalia

Didascalia

martedì 25 giugno 2013

Dieci momenti spettacolari a fumetti- parte 2

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, il blog che cambia nome ai segmenti perchè fa fico (e perchè così si trovano meglio con Google). Un po' di tempo fa vi abbiamo presentato una selezione di alcuni momenti spettacolari presi dai più reconditi ambiti Marvel e Dc. E avete iniziato a chiedere di più. E chi siamo noi per dirvi di no? (I momenti sono tutti in ordine rigorosamente sparso.La prima parte la trovate qui)

E ci mettiamo di nuovo Superman contro Thor. Qui in redazione fare le cose a sfregio è una filosofia di vita



 Hank Pym terrore dei criminali
 La situazione: Ultron, automa malvagio nemico dei Vendicatori è riuscito ad invaderne la base, anche grazie ad un esercito di mogli robot. Il suo scopo ovviamente, è quello di uccidere il suo creatore, Hank Pym, che riesce a sfuggire l'esercito meccanizzato e a rintanarsi nel suo laboratorio. In molti ricordano l'eroe come l'uomo che aumenta e dimunuisce le sue dimensioni. Alcuni lo ricordano come "il picchiamogli". Altri come "ASSOLUTAMENTE INUTILE PYM". Ultron la pensa diversamente. Sapendo che Hak Pym è chiuso nel suo laboratorio, il robot genocida ha una sola reazione: terrore. Ultron sa che l'eroe gigante non si è nascosto, ha solo spostato la battaglia su un campo a lui più congeniale. Perchè nel suo laboratorio, per stesse parole di Ultron,Hank Pym non è un uomo, è un Dio. Quando uno dei più grandi nemici dell'umanità è terrorizzato da te, secondo me è un ottimo segno.

Due vecchi soldati vanno alla guerra
 La situazione: La Terra è in guerra. Ma non una guerra normale, una intergalattica. Il nemico, un essere cosmico con la forza stessa del Big Bang, chiamato Imperiex. Per la prima volta nella storia, eroi, criminali e civili si uniscono per combattere la minaccia comune, coordinati dal presidente degli stati uniti, Lex Luthor. Un piccolo plotone di guastatori è guidato da due vecchi eroi della seconda guerra mondiale (che epr motivi vari sono ancora giovanotti): Jim Harper, atleta senza poteri noto come il guardiano e Roy Lincoln, modificato geneticamente per avere l'epidermide esplosiva(che può controllare solo con una speciale tuta di contenimento), alias "La Bomba Umana". Durante l'assedio, il plotone finisce incenerito da un raggio di energia aliena, lasciando solo due vecchi stanchi sul campo di battaglia. E i due non possono fare altro che urlare. Urlare per delle vite stroncate. Vite che potevano ancora fare molto, mentre la coppia di eroi vive, più di quanto chiunque possa anche solo sognare. Ed entrambi fanno quello che sanno fare meglio. La Bomba Umana si straccia le vesti, in un esplosione atomica che distrugge la base nemica, evitando così altre morti inutili, mentre il guardiano fa quello che fa ogni vero eroe. Scrive lettere e va a trovare tutte le famiglie del plotone, cercando di consolare i loro cuori spezzati. I ragazzi non saranno morti invano. Col cavolo che lo saranno.

Capitan America e i sogni del popolo
 La situazione: La multinazionale Roxxon Oil ha un piano per distruggere tutti i supereroi e conquistare il mondo. Capitan America ha viaggiato nel futuro, vedendo il risultati di questa dittatura: un mondo in rovina dominato dai robot. E dopo essere tornato nel nostro tempo, il capitano si prodiga per fermare la Roxxon. Dopo essere entrato nella loro base, si trova però davanti un nemico inarrestabile: un enorme robot con la faccia scheletrica, in grado leggere il pensiero. Più forte di lui, più veloce di lui, e in grado di predire ogni sua mossa, il robot si permette anche di schernire l'eroe a stelle e strisce. Un uomo che crede in un sogno patetico, in speranza folli. Un uomo fuori dal tempo che può solo accettare l'oblio. Ma il Capitano non ci sta. Perchè quando indossa quel costume, e solleva l'iconico scudo, lui smette di essere un uomo. E diventa un simbolo. Steve Rogers indossa il costume per rappresentare coloro che nei sogni ci credono. E in quel momento, i suoi sogni e quelli delle donne e degli uomini che rappresentano, diventano uno. E con un ultimo, sforzo sovrumano, Cap distrugge il robot, che si rivela però una macchina creata per proiettare nella testa delle vittime le loro più profonde paure. Tutti gli uomini che vi erano stati esposti, erano impazziti. Ma Capitan America? Lui vince le paure, perchè sa. Sa che i sogni non sono fragili. Sono così forti che possono scuotere il mondo.

Flash non può volare, ma può rullare a manetta
 La situazione:Wally West, alias Flash è su un aereo come scorta ad un criminale. Nel viaggio, il nostro fa amicizia con un giovane assistente di volo. Quando i suoi gli amici del criminale provano a liberare il loro compagno, la giovane hostess finisce fuori dall'aereo. Wally West può fare cose straordinarie, ma non può volare. Però ha una regola: nessuno muore. E si lancia all'inseguimento. Nel vuoto. E vibrando le sue molecole, calciando l'aria a supervelcità, il ragazzino che ha preso il posto di Flash riesce a salvare l'hostess. Non importa il dolore, non importa quanto suoni impossibile. Nessuno muore, è una regola.

Occhio di Falco salva il mondo barando
 La situazione: Un antico dell'universo noto come il Gran Maestro è riuscito a rubare il potere della morte, con il quale ha intenzione di conquistare l'universo. Dopo aver ucciso tutti i Vendicatori eccetto Capitan America e Occhio di Falco, il trionfo dell'alieno sembra ormai sicuro. Ma il Vendicatore in viola propone al Maestro una sfida. Dopotutto, l'antico vive per il gioco, e anche se il dominio del mondo è vicino, non può resistere ad un gioco. Le regole sono semplici, Occhio di Falco ha due frecce in mano, se il Gran Maestro pesca quella con la punta, vince, e l'universo è suo, se pesca quella senza, i Vendicatori vincono. Peccato che Clint bari, e spezzi la punta ad entrambe le frecce. A volte dobbiamo fare da noi la nostra fortuna. E avere anche una bella faccia di bronzo.

Deadshot maestro di filosofia
 La situazione: Nell'universo Dc esiste una particolare Task Force composta da criminali. Si chiama Squadra Suicida, ed è un organo degli stati uniti d'america, dove i supermalvagi possono ottenere forti sconti della pena compiendo missioni sporche e pericolosissime. La Squadra è guidata dal colonnello Rick Flag, eroe di guerra. Dopo molte peripezie, la salute mentale di Flag andrà a farsi un giro, e quando il senatore americano Cray prometterà di rivelare l'esistenza dell squadra suicida al pubblico, Flag perderà la bussola e deciderà di farlo secco. Sulle tracce del colonnello, verrà messo il tiratore scelto Deadshot (psicopatico con tendenze suicide), al quale verrà detto di fermare l'assassinio di Cray ad ogni costo. Il cecchino, che si era sempre dimostrato freddo e sarcastico nei confronti di Flag e dell'intero progetto americano, si era in realtà affezionato al gruppo, e decide che se qualcuno deve fare qualcosa di folle, tocca a lui. E piuttosto che uccidere Flag, Deadshot uccide Cray, dando così la giusta vendetta al suo amico, ma nessuna colpa. E quando la polizia arriva ad arrestarlo, gli intima di consegnarli le armi. La risposta di Deashot prima di rispondere al fuoco? "Ma certo. Prima i proiettili".

Non serve un costume per essere eroi
 La situazione: Daredevil sta accompagnado un gruppo di bambini ciechi a fare una vacanza natalizia. All'improvviso, il bus sul quale stanno viaggiando ha un avaria, e si ribalta, uccidendo l'autista e lasciando il diavolo rosso ferito, con sette bambini spaventati e in mezzo ad una tormenta di neve. Grazie al tempo avverso, il senso radar del diavolo rosso funziona malissimo, e il nostro si ritrova più cieco che mai. Ad un certo punto Daredevil inciampa, peggiorando le sue ferite, e sviene in mezzo alla neve. E in quel momento, sette bambini spaventati capiscono che il signor Murdock ha bisogno di aiuto. I sette mettono da parte il panico e costruiscono una slitta per il diavolo rosso, e riescono a raggiungere un rifugio sicuro. Questo perchè Matt Murdock gli ha insegnato una cosa importante: Non serve isolarsi, serve collaborare. Perchè quando ti esponi per gli altri, quado vuoi davvero bene a qualcuno, allora il panico non può più prenderti. In quel momento sei senza paura

Non si è mai troppo veloci
 La situazione: Johnny Quick è un eroe della seconda guerra mondiale legato alla forza della velocità, entità extradimensionale che permette agli uomini di muoversi con andature simili a quelle dalla luce. Per anni il più grande esperto della forza, Max mercury ha cercato di insegnare a Johnny questo concetto, ma il nostro non ci ha mai creduto, pensando sempre che i suoi poteri derivassero da una formula matematica:(3x2(4YZ)4A).
Quando il criminale Savitar, sedicente dio del moto decide di usare la forza della velocità per conquistare il mondo, tutti i velocisti Dc si uniscono per fermarlo. E quando una discepola di Savitar si lancia verso la figlia di Johnny, Jessie, per ucciderla, il vecchio eroe prova un ultimo, grande scatto. Ma quando si accorge che non ha tempo per pronunciare la formula, finalmente capisce che la forza della velocità esiste, e muovendosi più velocemente di quando abbia mai fatto in 60 anni di carriera, Johnny Quick salva la figlia. Ma il suo corpo non regge allo sforzo, e viene scaraventato all'interno della stessa forza. E prima di andare, non può che chiedere scusa al vecchio Max Mercury. Forse Johnny  non sarà stato un bravo studente, ma di certo ha avuto il miglior maestro.

La materia dei sogni
 La situazione:Un gruppo di alieni vuole conquistare la Terra, ma teme i suoi supereroi. Decidono di tornare indietro nel tempo, ed eliminare la stessa concezione di eroe dalla mente degli uomini, evitando così la nascita di qualsivoglia protettore. Il piano riesce, e la Terra è conquistata. Due ragazzini però hanno inventato un personaggio che interessa molto gli alieni, ma non gli umani. Un personaggio che ha molti tratti dell'eroe. E gli alieni sono spaventati a morte da questa cosa, nessuno si era mai ribellato alla loro conquista. I due ragazzini così si costruiscono due costumi ispirati al loro eroe che vola come gli uccelli e sposta le montagne, e lo chiamano Superman. Così bardati, si recano nella loro cittadina e cercano di convincere la gente a credere nel loro personaggio. E con la forza dell'immaginazione, delle fiabe,della speranza e di quella materia di cui sono fatti solo i sogni Superman ritorna nel mondo e ferma gli alieni. Il nome dei due bambini che hanno inventato Superman? Jerry e Joe, due fra i più grandi eroi della Terra.

L'ultima risata di Skurge
La situazione:Un gruppo di uomini innocenti è prigioniero in Hel, l'inferno degli dei norvegesi. Thor e un pugno di eroi di lanciano al salvataggio, ma nella fuga si ritrovano tutto l'inferno alle spalle. Il dio del tuono si offre di coprire la fuga degli Asgardiani, facendogli guadagnare tempo al ponte di Gjallebru. Ma in quel momento, Skurge l'esecutore, un vecchio nemico di Thor colpisce il figlio di Odino alle spalle e si offre come volontario per difendere il ponte. Negli anni, tutti gli abitanti di Asgard hanno riso di Skurge, e per ogni risata, l'esecutore moriva un po' dentro. Ma adesso, è il suo turno di ridere. Usando due Ak-47 il vecchio nemico di Thor affronta un orda di morti grande come il cielo, facendo quello che fa meglio: portare la morte. E lo fa ridendo, un ultima, sonora risata, arrivando alla morte con un grosso sorriso in faccia. E quel giorno, nessuno metterà piede sul ponte. Nessuno. All'inferno, tutti i dannati si chiedono cosa abbia fatto Skurge per meritare il rispetto di tutti, anche della signora dei morti. La risposta è sempre la stessa. "Quel giorno ha protetto Gjallebru", e tanto basta.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti! Avete suggerimenti su momenti figherrimi che meritano di risaltare? Sapete meglio di noi dov'è il box dei commenti! Pronti a partire. Let's go!

4 commenti :

  1. Farai un articolo sulla squadra suicida? Ho letto solo il loro crossover con i Segreti Sei e volevo saperne di più! (Anche i Segreti Sei meriterebbero un articolo imho)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Segreti Sei sono fra i miei fumetti preferiti di sempre (e chi mi segue sa che per parlare della roba che preferisco ci metto anni, vedi Young Justice e GLi Agenti dell'Atlas) e quindi prima o poi qualcosa uscirà! Sulla squadra suicida sto raccogliendo materiale! Grazie per il supporto!

      Elimina
  2. Complimenti, Questa rubrica a mio avviso è la migliore, la parte su Flash e su Daredevil sono bellissime :)

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio