Didascalia

Didascalia

domenica 5 maggio 2013

Il Dottor Destino (Awesome Concepts)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comcisverse 101, un blog che si muove leggero come una Zefiro. Il mese delle richieste ci porta nei pressi del paese del paese fittizio di Latveria, dove incontriamo quella è che forse la più grande nemesi della prima famiglia Marvel, i Fantastici Quattro (di cui parliamo qui). Come richiesto (moooolte volte) dal centounista Nosferatu, parliamo nientemeno che Victor Von Doom, il Dottor Destino! (che per onore di cronaca, è il post numero 101 su un personaggio Marvel)
E con un nome così non puoi non lanciarti nel business dei supercriminali.

Il nostro appare per la prima volta su Fantastic Four numero 5 del 1962, testi di Stan Lee e disegni di Jack "King" Kirby. Victor nasce gitano dalla maga Cynthia (che verrà uccisa dal demone Mefisto) e dal medico Werner Von Doom, nello stato europeo di Latveria. Dopo la dipartita della moglie, Werner sarà invitato al castello del Barone Latveriano , per curare la sua sposa malata. La donna purtroppo non sopravviverà, e Werner fuggirà col piccolo Victor sui monti, solo per morire assiderato, cedendo i suoi vestiti al figlio. Victor tornerà quindi nel suo campo nomadi, dove scoprirà gli appunti della madre a proposito della stregoneria. Spinto da due diversi mondi, quello della scienza e della magia, Victor riuscirà a combinare il meglio dei sue mondi per proteggere la sua tribù dal Barone.Il nostro troverà anche l'amore nella giovane Valeria. I suoi exploit lo faranno notare anche in America, e il nostro vincerà una borsa di studio per l'Empire State University. Grazie agli strumenti messigli a disposizione dal campus, Victor costruirà una macchina per viaggiare nell'ade e salvare l'anima della madre. Purtroppo i calcoli di Victor erano errati, fatto che gli verrà fatto notare da un suo compagno di college, Reed Richards. Forte e orgoglioso, Von Doom non accetterà il consiglio dell'amico, e finirà sfigurato dall'esplosione della macchina. Cacciato dall'università, Victor si farà pellegrino in giro per il mondo, fino quando non raggiungerà un antico monastero tibetano.
Imparati i segreti dei monaci, Victor pianificherà una vendetta contro tutto il genere umano, che lui vede come ozioso e ignorante, alla ricerca di un leader. Con l'aiuto dei monaci si costruirà una fantastica armatura potenziata, che sarebbe diventata il suo primo strumento di controllo del mondo. Piccola nota di colore, in realtà Destino non era sfregiato, aveva solo un graffietto sulla guancia, ma ai suoi occhi suonava come una deformazione inguadabile. Quando forgerà l'armatura, il nostro si farà premere sul volto la maschera ancora rovente, arrivando così ad avere davvero un volto inguadabile.Si Ribatezzerà Dottor Destino e inizierà la sua conquista (sebbene non sia davvero laureato)
L'armatura dona a Destino un alto grado di superforza, la capacità di volare e di lanciare raggi di energia. Possiede un sistema di supporto vitale e si può interfacciare con numerose tecnologie. Seconda mente più intelligente del pianeta, il Dottor Destino può creare dozzine di diversi macchinari, ed è specializzato in numerose discipline. Nella sua carriera ha creato macchine del tempo, sistemi per donare superpoteri ed eserciti di automi. Inoltre è un  maestro stratega e possiede un rigido codice morale. Destino ha una parola, e di solito la mantiene alla lettera (se sostiene che non ti ucciderà è vero. Saranno i suoi robot a farlo).
Destino è anche il secondo mago più potente del mondo, e l'ha dimostrato più volte, combattendo anche al fianco del Dottor Strange (sebbene bari, potenziando la sua magia con mezzi tecnologici). Destino può proiettare una forma astrale, lanciare raggi di energia mistica ed evocare orde di demoni. Nel corso degli anni ha anche sviluppato una tecnica che gli permette di scambiare corpo con un'altra persona.
Tornato in Latveria, Von Doom spodesterà il barone, diventando signore del piccolo stato. Questo non solo gli darà lo status di capo di stato (e quindi dotato di immunità diplomatica) ma anche una base delle operazioni stabile. Sebbene vari da storia a storia, in generale il riscontro del popolo verso Destino è positivo, a anche se governa col pugno di ferro, il Dottore è apprezzato dalla maggior parte del suo popolo, e si preoccupa fortemente del suo benessere.
 Ultima arma (ma non meno importante) nell'arsenale di Destino è un esercito di robot simili in tutto e per tutto al nostro, chiamati Doombot. Questi sosia meccanici vengono impiegati da Destino in dozzine di occasioni, e spesso sono usati dagli autori per spiegare comportamenti bizzarri del dottore.
Ben presto Von Doom scoprirà che sulla strada per il domino del mondo c'è un ostacolo. Anzi, quattro. Il Dottor Destino proverà ad usare i poteri dei suoi nemici per i suoi scopi, e nel loro primo in contro li costringerà a rubare un forziere contente gioielli magici. Il Dottore verrà sconfitto ed incrocerà le spade col favoloso quartetto molte volte, riaccendendo la sua rivalità con Mister Fantastic, che conosce il più grande punto debole del Dottore: l'arroganza. Il malvagio criminale è infatti incapace di imparare dai propri errori, e soprattuto di ammetterli. Non è mai colpa sua se un piano fallisce, sono sempre le circostanze ad essergli sfavorevoli. Questa mancanza di lungimiranza sarà per lui fonte di continue sconfitte. Proverà anche a rovinare il matrimonio di Mr Fantastic e della Donna Invisibile, ma senza successo.
Destino si incontrerà anche con altri eroi, convincendo l'Uomo Ragno con l'inganno a schierarsi dalla sua parte e collaborando anche con altri famosi criminali e antieroi, come Namor, senza mai dimenticare di vendicarsi degli odiati fantastici quattro. Per un certo periodo Destino sarà anche costretto a guidare i suoi nemici giurati in battaglia, per sconfiggere l'alieno noto come l'Iniziato, in mancanza di Reed Richards. Ma la minaccia del Dottor Destino arriverà anche a toccare altri eroi del mondo Marvel, rendendolo sempre più un nemico da non prendere sottogamba.
Destino ha infatti la brutta abitudine di rubare i poteri agli esseri cosmici. Citiamo la volta che rubò l'essenza a Silver Surfer (ne parliamo qui), o la volta che raggiunse la semionnipotenza sottraendo il potere al dio cosmico noto come Arcano. Con questi poteri riuscirà anche a curare il suo sfregio, a sconfiggere un plotone di Super-eroi e a rompere lo scudo di Capitan America. Verrà però sconfitto dalla determinazione del vendicatore a stelle e strisce.
Tornato al suo naturale livello di potere, Destino proverà numerosi piani per eliminare i suoi nemici, fra i quali citiamo intrappolarli in un piccolo mondo robotico (nell'immortale "Terrore in una piccola città"). Ma i problemi non saranno finiti, e il nostro dovrà anche affrontare rivolte in Latveria, difendendo i confini dai vecchi discendenti del barone. Inoltre, dopo essere rimasto dal lavoro di alcuni Doombot subordinati, Destino deciderà anche di cambiare armatura
 Citiamo anche che in un punto non meglio imprecisato del tempo, il Dottor Destino verrà spedito nel mondo futuro del 2099, dove arriverà prima a diventare presidente degli stati uniti, e in seguito a diventare uno dei salvatori della razza umana. Questa incarnazione di Destino? La migliore dopo quella di Kirby.
Ma torniamo al "presente".Dopo aver sedato le rivolte, Destino verrà però lo stesso destituito da Kristoff Vernard, orfano preso sotto la sua ala, e nella quale aveva trasferito tutta la sua conoscenza. Credendo di essere il vero Destino (seppur indossi dei trampoli per sembrare adulto) il giovane riuscirà a sconfiggere il vecchio modello e a cacciarlo dal paese. Destino tornerà in seguito in possesso del suo paese, mentre il giovane Kristoff si unirà ai Fantastici Quattro. Durante un esperimento, Destino evocherà un misterioso alieno dalla fame insaziabile, e nel cercare di fermarlo morirà apparentemente, portando con se il vecchio nemico Mr Fantastic.

Ma Destino non era morto ( e neanche Mr Fantastic) e tornerà a minacciare la Terra. Preoccupato per la minaccia di Onslaught, il Dottore aiuterà gli eroi della Terra a sconfiggere la minaccia planetaria, e verrà costretto da Iron Man a lanciarsi nel misterioso vortice di energia creato dalla creatura. Il suo fato sarà dunque simile a quello degli eroi che lo avevano preceduto: verrà trasportato su una terra alternativa nota come Contro-Terra. Ma mentre gli eroi riusciranno dopo qualche tempo a fuggire dal misterioso planetoide, Destino resterà intrappolato in mezzo alle dimensioni alternative.
Grazie alle bizzarre energie cosmiche alla quale era stato esposto, Destino tornerà sulla nostra Terra, ma nel corpo di Mr Fantastic (mentre l'eroe di gomma otterrà le fattezze di Destino). Il monarca in verde verra trasportato di nuovo sulla Contro-Terra, Victor salverà una giovane suicida, donandole un'arsenale di Superpoteri e facendo di lei il suo braccio destro. Assieme ad altri figure di spicco del mondo alternativo, Destino metterà su una cabala di alleati, nella speranza di conquistare il giovane mondo vergine. Vi riuscirà, ma dopo scoperto una macchina in grado di alterare la realtà della Contro-Terra ai suoi voleri, e considerandola una misera vittoria, Destino lascerà la nuova realtà facendola sprofondare nel caos a causa del fulmineo vuoto di potere.
Il nostro tornerà dunque nel nostro piano di realtà. Nudo e senza poteri. Costruitosi una maschera di fortuna, e abbigliato come un Marine riconquisterà quello che un tempo era sua. E nel frattempo si picchierà con un leone. Così. L'oroscopo diceva che sarebbe stata una giornata dura per i nati ad agosto.
Sarà proprio dopo il suo ritorno, e ad un'assenza di Mr Fantastic che Destino otterrà una delle sue più grandi vittorie. La Donna Invisibile si ritroverà a dover partorire, e l'unico con la conoscenza della sua fisiologia cosmica sarà proprio il vecchio nemico, che riuscirà a far nascere la seconda figlia dei coniugi Richards. Destino chiederà in cambio di scegliere il nome della Bambina, e opterà per Valeria. Destino era stato finalmente superiore a Mr Fantastic. Ma nel gelido cuore di metallo del monarca, c'era qualcosa di più importante: la bambina. Destino è infatti molto affezionato a Valeria, e lei lo chiama affettuosamente "Zio Destino"
Ma il Dottor Destino sapeva. Sapeva in cuor suo di non essere l'uomo più intelligente del mondo. E accecato dalla gelosia, venderà l'anima del suo unico amore, la gitana Valeria in cambio di armatura fatta di carne che gli donava enormi poteri mistici. Intrappolerà il figlio del suo acerrimo nemico all'inferno, userà la figlia come condotto per la sua magia e arriverà ad uccidere la Cosa. Il Dottor Destino verrà di nuovo sconfitto e intrappolato all'inferno, lasciando però un Franklin Richards traumatizzato, e il volto di Reed sfregiato.
Destino riuscirà a liberarsi durante la Guerra Civile fra i supereroi, e proverà a rubare il martello di Thor, senza successo. In seguito, il nostro stringerà alleanze con numerosi criminali, e arriverà anche ad uccidere una versione futura della donna invisibile. Dopo essere entrato a far parte del gruppo segreto noto come la Cabala, il Dottore reincontrerà il Marchese della morte, da lui considerato il suo maestro. Il Marchese era in realtà un personaggio creato da Mark Millar per farci vedere come lui poteva creare personaggi più fichi di tutti gli altri, ma direi che possiamo stenderci sopra un velo pietoso.
Victor muoverà poi guerra alla Pantera Nera e a tutto lo stato di Wakanda per ottenere il monopolio del metallo alieno Vibrianio, ottenendo però solo un pungo di mosche quando la Pantera distruggerà tutte le scorte del metallo.

Grazie ad una retcon, ci verrà poi rivelato che il Dottor Destino fece parte di un gruppo di menti malvagie dedite alla conquista del mondo grazie alla loro suprema intelligenza. Il Dottore aveva tradito il gruppo, e questi per vendetta arriveranno a lobotomizzare il dottore, privandolo della sua preziosa mente geniale.
Dopo aver lavorato con numerosi criminali (e anche con Dracula) Destino pianificherà di usare i poteri di Scarlet Witch per diventare onnipotente. Riuscirà nello scopo, e proverà ad offrire a tutti la realizzazione del loro sogno più grande, ma verrà sconfitto dalle forza combinate dei Vendicatori, Giovani Vendicatori e X-men. Il Dottore inoltre si prenderà tutta la colpa del caos scatenato, scagionando la strega scarlatta
Dopo la morte della Torcia Umana, i Fantastici quattro si evolveranno nella Fondazione Futuro, gruppo formato da eroi vecchi e nuovi, ma soprattuto giovani menti atte a progettare il futuro del mondo. Membro del gruppo sarà la giovane Valeria Richards, che arriverà ad invitare lo "zio Destino" nel gruppo. Von Doom non si farà pregare, e riuscirà a recuperare l'intelligenza perduta.  In seguito, Destino si sacrificherà per difendere la Terra dai Celestiali, e rimarrà intrappolato in un mondo prigione abitato da versioni alternative di se stesso. Un buon posto per ricostruire l'impero del Dottor Destino
Il Dottor Destino è uno dei cattivi più amati dai Fan. A parte per il nome (semplice ma di estremo effetto), anche per il carisma del monarca di Latveria. Il problema, è che per anni ha vissuto di rendita, della fama fattasi negli anni precedenti, senza mai fare qualcosa di importante o significativo. Quello che un tempo era un nome che portava il terrore nel cuore degli eroi era diventato "quel tipo con la gonna che ogni tanto ci minaccia".  E' difficile definire Destino. Per noi, il Dottore è un uomo fondamentalmente senza mezze misure. In grado di fare cose sensazionali (quanti possono vantare di avere una macchina del tempo) ma anche di atti di bassezza orribili (dopotutto è costantemente roso dall'invidia. Anche i Fantastici quattro hanno avuto un  incidente di percorso, ma sono riusciti a rigirarlo a loro vantaggio insieme. Destino ha preferito mollare tutto, e adesso vive in completa solitudine).  Di recente, il nostro è tornato ai suoi vecchi fasti di nemico imponente ed accativante, e non possiamo che esserne contenti. Gli ingredienti ci sono tutti per dare vita ad un personaggio fighissimo, ora sta al Dottore trovare la giusta ricetta

E anche per oggi è tutto. Stay Tuned per nuovi aggiornamenti. Questo articolo è stato scritto da un Lanctorbot. Pronti a partire. Let's go!

19 commenti :

  1. Splendido,credo che Nosferatu stia facendosi prendere le misure dell'armatura. Comunque sia, leggere nello spazio di due frasi le parole "Dottore" e "macchina del tempo" mi ha destabilizzato due secondi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono cose che chissà come mai stanno molto bene insieme!

      Elimina
  2. Bellissima la vignetta iniziale con Galactus vittima dell' "effetto Wolverine"! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Col Dottor Destino l'effetto Wolverine è una costante!

      Elimina
  3. ALL HAIL DOOM! ALL HAIL DOOM! ALL HAIL DOOM!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belin se non coommentavi questo ti sputavo in un occhio :)

      Elimina
  4. va detto che la storia di Destino che uccide il suo amore Valeria, o che si inchina al marchese della Morte, sono assolutamente in contrasto con il personaggio. Destino non considera se stesso malvagio, e quindi non acceterebbe mai un maestro di malvagità, ne tantomeno ingannerebbe e tradirebbe il suo unico amore (a parte la madre e se stesso):ha un amor proprio troppo smisurato per macchiare così il suo onore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, su questo non sono d'accordo. Destino ha un ego talmente smisurato, dal quale è roso ogni giorno della sua vita. Non è riuscito a salvare la madre, non è riuscito ad avere una famiglia, non è riuscito a salvare il mondo, come invece è riuscito (a tratti) Mr Fantastic. L'idea che la sua profonda gelosia sia così forte da spingerlo sull'orlo della follia (e quindi portarlo ad uccidere Valeria) per me è più che palusibile. Spesso pensiamo ai criminali come a dei "Nobili demoni" ma ci dimentichiamo che spesso non ci stanno tanto con la testa! Sul marchese della morte, beh quella storia aveva molte falle e non la ricordo con piacere, però mi trovi abbastanza d'accordo

      Elimina
  5. Perdonami, ma insisto. A parte che Destino è riuscito a salvare sua madre (a prezzo dell'amore della stessa) con l'aiuto del Dottor Strange, ma ritengo che lo scopo di doom sia dimostrarsi migliore di Reed. Se lo facesse con l'inganno, o a prezzo del suo onore (vedi uccisione Valeria) la vittoria non avrebbe per lui nessun valore. Quella vista recentemente è secondo me un'ottima interpretazione di Destino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, riesci a salvare tua madre credendo di farle un piacere e lei ti odierà per l'eternità. E' una vittoria, ma di Pirro. Poi, io capisco che l'incarnazione di Destino come uomo di onore supremo è qualla che lo rende più interessante, e che molti scrittori usano per descriverlo, ma ricordiamoci che Destino si è dimostrato in alcuni momenti anche codardo e rancoroso. Cioè, io non definirei onorevole rovinare il matrimonio del tuo peggio nemico per via traversa mandandogli contro dozzine di supercriminali (ma stando comodo a Latveria). Quindi, sul lungo andare Destino è un uomo d'onore, ma anche noi persone normali abbiamo i nostri momenti no dove possiamo mandare a quel paese i nostri valori e possiamo sembrare un po' spaventosi. Il Dottor Destino ha avuto uno di quei momenti, e siccome nei fumetti tutto è esagerato e un po' gonfiato ha avuto una reazione molto eccessiva. Poi, la cosa bella del medium è che io vedo qualcosa in un personaggio a fumetti, tu vedi qualcosa di diverso e tutti noi ci godiamo delle belle storie ;)

      Elimina
    2. Ricordiamo che quelle stotie erano in mano a scrittori cani, e che doom ha una mentalita' europea pertanto aliena agli americani medi

      Elimina
    3. Beh, il maestro di Destino è scritta da Millar che è Europeo, e la morte di Valeria è di Mark Waid che è tutto fuorchè uno scrittore cane(in più destino è Europeo ma creato da Americani). Poi io ripeto, se un personaggio piace, piace. Però non rinneghiamo che i personaggi possono cambiare nel corso delle storie. A volte funziona, a volte no. A volte funziona das un punto di vista, ma non sal nostro :)

      Elimina
    4. direi proprio che mark waid ha scazzato parecchio in quella saga, e non lo dico percè sono fan di destino ma tuttla la saga mi lasciava perplesso, con "colpi di scena" che non mi dicevano niente e caratterizzazioni carenti(di tutti). e per la saga di millar mi tutto sommato piaciuta ma intuivo dove andava a parare di volta in volta con certezza matematica(anche se il marchese della morte mi gasava un casino).

      Elimina
    5. Per carità,ma se uno scazza qualche volta non è automaticamente un cane. Cavoli, anche Alan Moore ha scritto roba brutta (sto guardando te lost girls) ma non per questo lo definisco cane. Secondo me è questione di prospettiva. Dal punto di vista dell'appassionato, Waid ha dato il suo punto di vista da appassionato, come vedeva lui i personaggi (cosa comunissima) e questo forse non andava d'accordo con l'idea generale dei fan. Per me è stata una bella mossa, mostrare cosa possano fare dozzine e dozzine di sconfitte alla mente umana di uno che già con la testa non ci sta molto. Su Millar si sa già come la penso, vedo connetere un fumetto mainstream alla tua piccola saga personale una mossa di marketing, che per carità in un mondo basato sul vendere ci sta, però da un punto di vista critico è una cavolata. Non sono un critico (per quanto sembra che aver un blog dia il dirittto di esserlo) però a livello narrativo preferisco chi sperimenta, chi mette i personaggi in situazioni inusuali o diverse piuttosto chi scrive da asilo "Il mio cattivo è più forte del tuo gnegnene ciccacicca bumbumbum". Poi come ripeto sempre, sono fumetti, non la luna. Se sono di troppo di parte denunciatemi! (è una battuta non fatelo davvero)

      Elimina
  6. come si chiamava la storia di doom-marine?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai sono diventato troppo vecchio per questo mestiere...

      Elimina
  7. Posso chiedere cos'è l'effetto Wolverine che avete citato? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo! In pratica per "effetto Wolverine" s'intende quel buffo fenomeno fumettoso dove si stabilisce che un certo personaggio sia forte (tipo wolverine) e poi gli si fa prendere mai tante botte da un altro tizio per poter dire al lettore "Occhio, questo è forte! Ha steso Wolverine!" ;)

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio