Didascalia

Didascalia

martedì 2 aprile 2013

Tutti i costumi (o pellicce) della Bestia (Moda Blog)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, un blog che usa paroloni con estrema nonchalance, ma che a volte risulta un vero e proprio animale! Moda blog di solito parla dei vari costumi indossati dai nostri eroi preferiti (e non), ma in questo caso, parliamo non di costumi, ma di veri e propri aspetti fisici! Introduciamo Henry Philip "Hank" McCoy, la bestia! 

Che poi, come il suo look scimmiesco blu non c'è nulla. Fermatemi gente, riesco solo a ricordarmi gli anni 90.

Il nostro venne creato da Stan Lee e Jack Kirby su X-men 1 del 1963, su testi di Stan Lee e disegni di Jack "King KIrby", come membro fondatore del gruppo mutante più famoso del cosmo (chi l'avrebbe mai detto che da cinque sarebbero diventati un miliardo e mezzo).  Nato a Dundee, Illinois, Hank è figlio di un impiegato in una centrale nucleare. Le radiazioni assorbite dal padre scateneranno i poteri mutanti del giovane McCoy, che si ritroverà con mani e piedi giganti, nonchè con un'agilità a forza sovrumana. Grazie al suo aspetto non troppo "pulito" il giovane Mcoy verrà soprannominato Magilla Gorilla durante le superiori, sebbene fosse una star del football e uno studente modello.

I talenti del giovane Hank verrano visti dal criminale noto come Conquistador, che deciderà di rapire i genitori del giovane dell'Illinois per usare i suoi superpoteri per scopi maligni. Verrà però salvato dal Professor Charles Xavier, Ciclope, l'Uomo Ghiaccio e l'Angelo(Jean Grey si unirà al gruppo in seguito). Scoperta la sua condizione di mutante, Hank si unirà al piccolo gruppo paramilitare mutante prendendo il nome in codice di Bestia. Era l'inizio della leggenda. Come tutti gli X-men, indosserà il tipico costume gialloblu
In principio, la Bestia era un normale Teenager arrabbiato, ma Stan Lee decise di rompere lo stereotipo del "tipo grosso e fesso", rendendo Hank un ragazzo intelligente e acculturato, che sparava paroloni come intercalare. E siccome la scuola di Xavier, è, oltre ad un centro di addestramento alla lotta, anche una...beh una scuola, Hank affinerà le sue abilità mentali, diventando il secondo biochimico migliore del mondo, nonchè il maggior esperto sulla mutazione.
Assieme agli X-men, la Bestia combatterà numerose battaglie, e affronterà dozzine di nemici. Per un breve periodo, lascerà il gruppo per darsi al wrestling professionistico. Passerà inoltre ad un uniforme personalizzata rossa e blu. Dopo aver quasi ucciso il criminale Kraven il cacciatore, Hank lascerà il gruppo per darsi ad un lavoro vero.
La bestia dunque diventerà uno scienziato alla dipendenze della Brand Corporation (succursale della Roxxon, che nel magico mondo Marvel è tipo Satana), dove svilupperà un ormone concentrato in grado di rendere chiunque un mutante, assieme alla sua assistente Linda Donaldson. Cercando di fermare un furto, Hank ingerirà il suo siero, potenziando i suoi poteri, ma cambiando drasticamente il suo aspetto fisico, diventando praticamente un gorilla grigio. Inoltre otterrà zanne, artigli, sensi potenziati e un fattore rigenerante. La mutazione sarà irreversibile, e Hank dovrà indossare maschera e guanti di gomma per nascondere il suo aspetto. Con questo pelo grigiastro combatterà Iron Man, e qualche mutante malvagio.
La pelliccia di Hank diventerà in seguito blu, e la sua postura più umanoide, e meno scimmiesca. Sempre lavorando per la Brand, diventerà amico di Patsy Walker, e scoprirà che Linda Donaldson era in realtà una spia per l'organizzazione terroristica nota come l'impero segreto. Quando si dice la fortuna ecco.
Sconvolto, Hank deciderà di non aver bisogno di un'identità segreta, e quando vedrà i potenti Vendicatori cercare membri grazie ad un annuncio in TV, il mutante celeste si unirà al gruppo come riserva, dove verrà addestrato nella lotta anche dal famoso Capitan America. Siccome sarà riconosciuto come un membro del più grande gruppo di eroi della Terra, la bestia non verrà più odiata come un mostro mutante, ma sarà apprezzato e adorato (soprattuto dalle signorine).
Durante la sua permanenza col gruppo, la Bestia perderà un po' la sua vena di scienziato, per diventare un burlone raffinato. Il piccolo di mamma Mcoy affronterà alieni, universi alternativi, e anche un Dio cosmico, la sua morte e resurrezione (in un solo numero). Ma il richiamo di casa sarà lo stesso troppo forte, e in molte avventure la bestia tornerà a combattere al fianco degli X-men.
Con i Vendicatori, hank troverà anche un vero, miglior amico: Simon Williams, conosciuto anche come Wonder Man. I due vivranno molte avventure insieme, e sarà proprio Wonder man a consigliare alla Bestia di cambiare strada, perchè per il giovane McCoy, essere un eroe comico, è solo spreco di potenziale. Nel corso degli anni, questa bella amicizia andrà però a perdersi, con grande tristezza da parte di ambo gli eroi.(non aiuta il fatto che Wonder Man muore ogni tre per due)
La Bestia si unirà dunque ai suoi vecchi amici Angelo e Uomo Ghiaccio per entrare a far parte dei Difensori, trasformando il Team da un non-gruppo ad una forza del bene organizzata e finanziata dallo stesso Angelo. Hank sarà però lo stesso preda di grandi insicurezze rispetto al suo ruolo di eroe, e finirà per sciogliere i difensori dopo che tutti i membri non mutanti si sacrificheranno per uccidere un dragone spaziale
Quando Ciclope rimetterà insieme la vecchia Banda (gli X-men originali) per formare il team noto come X-Factor (ma nessuno canta), Bestia non ci penserà due volte a riunirsi ai suoi vecchi amici. Purtroppo, Hank verrà rapito da Carl Maddicks, uno scienziato che aveva sviluppato una cura per la mutazione. Questo non lascerà Hank senza poteri, ma piuttosto lo riporterà alla sua forma umana, rendendolo in grado di camminare fra la folla senza destare sospetti. X Factor indosserà uniformi con una grande X sul petto, nel caso di Hank, di un orrido giallo su marrone.
Dopo uno scontro col mutante Apocalisse, Hank verrà infettato da un virus, che lo renderà molto più forte fisicamente, al prezzo però di una cospicua riduzione dell'intelletto. Ogni volta che Hnak usa la sua forza infatti, la sua potenza cresce, e il suo quoziente intellettivo diminuisce. La Bestia verrà poi stabilizzata dalla mutante Infectia, e Hank Tornerà al suo pelo blu e ritroverà il senno perduto. In questo periodo inoltre, la Bestia inizierà una relazione con la giornalista Trish Tilby, che avrà però numerosi alti e bassi.
Gli X-men e X Factor si fonderanno poi in un unico Team, e la sorridente Bestia tornerà in azione per proteggere un mondo che lo odia e lo teme (come adoro questa frase). Durante una missione, il criminale noto come Stryfe, rilascerà nell'atmosfera una delle minacce più letali mai create per la razza mutante: il virus Legacy. Diffondendosi per via aerea, il Legacy colpisce solo i mutanti (in principio) e prima distrugge il loro controllo sulla mutazione, e in seguito li uccide violentemente. Come scienziato, Hank si sentirà in dovere di aiutare il suo prossimo mutante, dando il via ad una ricerca di una cura che andrà avanti per molti mesi (anni in tempo reale)
Ma siccome le cose per Hank non vai mai troppo Male, il nostro verrà sostituito negli X-men da una sua versione Alternativa, nota come la Bestia Nera, cresciuta in un mondo dominato dal mutante Apocalisse, la Bestia Nera terrà prigioniero Hank per numerose settimane. La Bestia originale si libererà dopo l'arrivo di Onslaught, ma il suo clone malvagio continuerà a scorrazzare libero.
Dopo la morte della scienziata Moira McTaggart (da anni alleata degli X-men, e per un breve periodo amante del pelato fondatore), La Bestia troverà una cura per il legacy. Sebbene una volta inoculata in un mutante il siero rigenerante potesse guarire tutti gli infetti (per qualche strano motivo legato alla mutazione del virus, ma non chiedete a me, io riporto, e ambasciator non porta cura), la scoperta di Hank uccide il candidato nella quale viene iniettata. La Bestia proverà a studiare come combattere questo effetto collaterale devastante, ma verrà fermato dal compagno di squadra Colosso, che avendo visto morire la sorellina di Legacy non vorrà nessun altro fratello subire la stessa sorte, e in un atto di puro sacrificio, il mutante russo diventerà il veicolo della cura, e morirà (per poco però. Gli X-men tornano indietro manco fossero Boomerang)
Durante questo periodo della sua vita, Hank indosserà una tuta integrale fatta di molecole instabili, munita anche di occhiali  che fungono da connessione a database cibernetici nonchè con funzioni quali visione notturna o infrarossi.
Dopo la morte di Colosso, la Bestia si unirà per un breve periodo ad un gruppo di X-men dedito a ricercare i diari della veggente Destiny ( i cosiddetti X-treme X-men). Dopo essersi scontrato contro il malvagio Vargas, ed aver assistito alla morte dell'amica Psylocke, Bestia tornerà stanco e ferito nel gruppo degli X-men originali.
Lo scontro con Vargas scatenerà in Hank un ulteriore mutazione, passando da "gorilla" a "Gatto". La bestia svilupperà quindi sensi, forza e agilità potenziati, ma perderà la sua famosa destrezza, nonchè un paio di dita nelle mani. La sua nuova forma bestiale sarà da principio fonte di sconforto per Hank, poichè gli precluderà numerose attività, come maneggiare provette, o anche suonare la chitarra. Verrà anche lasciato da Trish Tilby. Per sopportare la tristezza, Hank si lancerà nell'insegnamento, campo nella quale si troverà ad eccellere. In quel periodo infatti, la scuola Xavier aveva accolto un cospicuo numero di ragazzi mutanti, cercando di attenuare l'aspetto paramilitare del gruppo, e accentuando quello educativo, non indossando più colorati costumi, ma normali vestiti marchiati con una bella X. Un'invasione aliena, scambi di persona telepatici, rivolte e il ritorno del signore del magnetismo faranno notare agli uomini X che forse la loro idea non era così buona.
Dopo l'esperimento "educhiamo non picchiamo" Ciclope rimetterà in campo la strategia "i mutanti non sono cattivi, vi difendono", riportando la squadra ad indossare variopinti costumi, con lo scopo di lasciare tutti a bocca aperta. La Bestia sarà in prima linea, indossando solo un semplice paio di braghe. Si può dire tutto di Hank McCoy ma non che non sappia stare comodo
Proprio durante questo periodo, Hank troverà l'amore nell'ibrido alieno noto come Abigail Brand, che ha sì forma umana, ma il cui padre era un'alieno squamoso. Fra i due nascerà una relazione strana, ma estremamente appagante. La bestia, in seguito alla guerra civile fra supereroi, diventerà inoltre mentore per una nuova generazione di eroi, oltre ad indagare sulla misteriosa scomparsa del gene X dalla razza umana.
Dopo aver affrontato la crisi legata alla nascita del messia mutante, la Bestia si trasferirà con tutti gli X-men a S. Francisco, dove scoprirà di aver ritrovato la vecchia destrezza, con sua somma gioia. Poco tempo dopo, i mutanti si trasferiranno sull'isola di Utopia, vero e proprio stato mutante. E siccome la storia si ripete, Hank verrà di nuovo rapito dalla Bestia Nera, che aveva messo su un gruppo di X-men Malvagi. Questa sarà la goccia che fa traboccare il vaso, e che farà lasciare gli X-men al nostro, per unirsi al gruppo segreto dei Vendicatori, noto appunto come "I Vendicatori Segreti". E sì, i disegnatori non vanno molto d'accordo col termine "coerenza" e inizieranno a disegnare Hank un po' a caso ecco.
Oltre al suo status di Vendicatore, la Bestia tornerà al suo amore per l'insegnamento, aiutando Wolverine a gestire la sua scuola per mutanti.  Durante lo scontro fra X-Men e Vendicatori, Hank sceglierà questi ultimi, aiutando gli eroi più potenti della Terra a fermare l'essere cosmico noto come Fenice, mostrandoci un costume con numerose tasche, ma per la prima volta sugli schermi di questo blog, tasche che contengono effettivamente qualcosa, non come certi eroi anni 90. Sono allibito.
Dopo aver viaggiato nel tempo, e reclutato le versioni passate degli X-men originali, Hank inzierà a subire una mutazione degenerativa, che verrà però fermata dal giovane se stesso, che lo stabilizzerà in un ibrido Gorilla/Felino.
Hank McCoy è nato come un qualcosa che rompeva gli stereotipi, e lo è rimasto per tutta la sua carriera. E' un eroe, fino al midollo, ma preferirebbe lo stesso fare dell'altro. La Bestia vuole salvare il mondo, certamente, ma non come gli altri tipi muscolosi. Lo vuole fare insegnando, scoprendo, inventando. Uomo tormentato da un corpo che non può controllare, e da una lista di vittorie di Pirro che levati, Hank è fondamentalmente una persona triste, ma uno dei pochi eroi Marvel che crede ancora fermamente in un futuro migliore, e che si rimbocca le maniche per costruirlo. Ma quanto i pugni cominciano a volare, e il mondo non ha bisogno di scienziati, ma di soldati, aspettatevi un derviscio di unghie e zanne bluastro piovere sui criminali.


E ora è davvero tutto. Stayn Tuned per nuovi aggiornamenti. Posso dirlo? It's on like Donkey Kong! Pronti a partire. Let's go!

Nessun commento :

Posta un commento

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio