Didascalia

Didascalia

martedì 9 aprile 2013

Il Pinguino, il boss aviario (Batmanologia)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, un blog che cerca di spiccare il volo nel folto mondo di internet! Torna la rubrica che studia il mondo del crociato mantellato, presentandoci oggi un nemico iconico, ma particolare nel pantheon di Batman: Il Pinguino!

Che poi, io i monocoli non li ho mai capiti.


Detective Comics 58 del 1941 (disegni Bob Kane, testi Bill Finger) marca la prima apparizione di questo buffo criminale. Nato Oswald Chesterfield Cobblepot,  il nostro ha avuto diverse origini nel corso degli anni, passando dall'essere un giovanotto oppresso dalla madre apprensiva che lo costringeva sempre a portarsi dietro l'ombrello, all'essere un rampollo di una nobile famiglia di Gotham ormai decaduta. In tutte le versioni della sua origine però, c'è l'elemento comune della classe innata di Oswald, e delle prese in giro che subiva da bambino per il naso aquilino e la bassa statura. Unici amici del nostro, erano gli uccelli, che amava addestrare. Raggiunta l'età adulta, Oswald diventerà un ladro provetto, prendendo il nome di guerra di Pinguino ( a causa del suo abbigliamento formale). Molto intelligente, il pinguino è prima di tutto un ladro di opere d'arte, specializzandosi in furti legati in qualche modo agli uccelli. Perchè nella vita la coerenza è tutto, credo.
Gli uccelli saranno anche parte integrante dei colpi magistrali del pinguino, che si servirà di cormorani addestrati per saccheggiare le banche, di colibrì col becco intinto di veleno per uccidere i suoi nemici, struzzi potenziati eccetera.

E siccome da piccolo era sempre stato preso in giro per il suo ombrello, il Pinguino deciderà di mutare il simbolo della sua derisione in un'arma letale. Lavorando giorno e notte Oswald metterà a punto un vero e proprio arsenale di armi mascherate a ombrelli, fra cui l'ombrello fucile, l'ombrello con lame affilate (che funge anche da minielicottero per il piccolo criminale), a gas, con spade incorporate... Inoltre sebbene non fisicamente imponente, il pinguino  è un abile judoka e pugile, in grado di tenere testa al tipico picchiatore da strada, ma le sue abilità non sono per nulla paragonabili a quelle del cavaliere oscuro.
Il pinguino sarà uno stabile nemico di Batman fino alla crisi, in seguito il ladro d'arte aviaria sarà un po' lasciato da parte, fino a quando non verrà riportato in auge grazie alla sua...morte. In realtà un abile piano del Pinguino per vendicarsi dei suoi nemici, la sua dipartita era stata organizzata assieme all'ipnotizzatore Mortimer Kadaver, eliminato poi da Cobblepot, di nuovo in pista nella scena criminale di Gotham. Ancora una volta il pinguino avrà l'ultima risata (sempre in stile pinguinesco ovvio)
L'altro grande colpo del pinguino, sarà quello di assicurarsi l'aiuto di Harold Allnut, uomo deforme e muto, ma geniale meccanico, che in cambio della falsa gentilezza del pinguino, costruirà un macchinario in grado di controllare stormi di uccelli anche a grandi distanze. Grazie a questo congegno, il pinguino distruggerà le comunicazioni di Gotham, e metterà in pericolo tutto il traffico aereo cittadino. Batman riuscirà a fermare Cobblepot, e prenderà Harold sotto la sua ala, rendendolo il meccanico ufficiale della Bat-Famiglia.
Il pinguino si contrerà anche con Jean-Paul Valley, il secondo Batman, prendendo in ostaggio la moglie del Commisario Gordon. Valley sconfiggerà senza problemi il Pinguino, da lui considerato un qualcosa di "già visto". Oswald rimarrà sconvolto da queste parole, e deciderà di cambiare il suo approccio alla vita criminale
Il Pinguino metterà dunque su un casinò/nightclub chiamato Iceberg Lounge, che userà come copertura per i suoi loschi affari. Da ladro d'arte, Oswald userà la sua astuzia per diventare contrabbandiere, e capo di una delle più grosse gang della storia di Gotham, e diventerà in breve tempo il padrone di mezza città (l'altra appartiene a Due Facce). Il Pinguino però, da buon seguace del denaro e della sua sicurezza personale, diventerà anche informatore di Batman rispetto alle mosse di alcuni grandi sindacati criminali.
Il Pinguino è anche la dimostrazione che esiste l'onore fra i ladri. Oswald è infatti uno dei pochi nemici di Batman ad avere un rapporto di amicizia con un'altra nemesi del cavaliere oscuro, in questo caso con l'Enigmista. I due sono arrivati a rispettare l'intelligenza l'uno dell'altro, e durante il periodo in cui Edward Nigma deciderà di rigare dritto, sarà seguito dal Pinguino, che deciderà di trasformare l'Iceberg Lounge in un locale vero. Entrambe le redenzioni non saranno di lunga durata, ma la loro amicizia resterà.
Il Pinguino rimarrà poi invischiato in una lotta fra il supergruppo Birds of Prey e la criminale White Canary. Il buon Oswald si prenderà anche una bella cotta per la supereroina Colomba. In seguito il piccolo boss diventerà membro coatto del team di mercenari noto come i Segreti Sei, che venderà però alla comunità supereroica. Dopo queste avventure in gruppo, il Pinguino verrà preso di mira dal misterioso criminale noto come l'Architetto, che incolpa la famiglia Cobblepot di molte disgrazie. L'Architetto riuscirà a far saltare in aria l'amato locale del Pinguino.
Il Pinguino è tornato nel reboot dei nuovi 52, e in questa nuova realtà possiede ancora un casinò, che usa come copertura per i suoi loschi traffici. Sempre nell'occhio delle attività malavitose di Gotham, il Pinguino resta un abile stratega e manipolatore, evitando di sporcarsi le mani per non rovinare la sua facciata di rispettabile cittadino. Ma qui si parla di Gotham City, una città dove rispettabile è una parola che ha da lungo tempo perso ogni significato.

Il Pinguino è un unicum fra i classici nemici di Batman. Infatti, pur essendo deviato, sadico e brutale, il piccolo di mamma Cobblepot non è pazzo. Nel corso degli anni le sue ossessioni sono diventate poco più di un vezzo, e la sua vera strada si è trasformata da brillanti colpi a tema, a più banali operazioni di crimine organizzato. E questo è un bene e un male allo stesso tempo. Se da un lato un'impresa di contrabbando cementa Batman in un mondo di crimine organizzato reale e brutale, dall'altro parliamo sempre di un tipo che va in giro con il re dei mari, un dio alieno e una principessa amazzone, e se vuoi far colpo nel suo mondo, devi stupire, e il Pinguino non sempre riesce nell'impresa. Il personaggio resta comunque un personaggio di buona qualità, ed ha collezionato numerose apparizioni all'infuori del fumetto, apparendo in molti cartoni animati, e nel film di Tim Burton "Batman il Ritorno", dove il suo aspetto pinguinesco era molto più accentuato.
Oswald Cobblepot non è certo in cima alla catena alimentare dei nemici di Batman, ma di sicuro il suo essere un criminale intelligente e astuto lo rende in grado di essere protagonista di molte interazioni inedite col cavaliere oscuro.

E anche per oggi è tutto. Stay Tuned per nuovi aggiornamenti. WAUGHH! Pronti a partire. Let's go!

Nessun commento :

Posta un commento

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio