Didascalia

Didascalia

sabato 9 marzo 2013

Daredevil agente segreto francese (Ti amo ma sei strano)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, non un blog, ma LE blog. Daredevil è un supereroe urbano, fermamente legato al suo quartiere, Hell's Kitchen. Un supereroe definito dal suo amore per la legge, ma anche per la sua cecità. Quindi, come si può creare una storia affascinante col diavolo rosso protagonista? Semplice, leviamogli tutto quello che lo contraddistingue n'est-ce pas?

Cioè, è come vedere un episodio della signora in giallo senza un parente o qualcuno che muore! Va contro ogni legge della fisica!


 Rimandiamo chi non conosce Daredevil qui. Per gli altri, la storia di cui oggi parliamo è tratta da quattro numeri dell'albo del diavolo rosso, (376/379) pubblicati nel 1998. La trama è di Scott Lodbell per i disegni di Cully Hammer. L'avventura inizia con un uomo misterioso in un letto d'ospedale a Parigi, a causa di numerose contusioni. Il nome del nostro protagonista è Laurent Lavasseur, e ha la memoria, e la vista, offuscata. Verrà curato dalla dottoressa Claire DuBois, mentre nella sua testa iniziano a riaffiorare ricordi di abilità ginniche e delle arti marziali
 Laurent si reca dunque al suo appartamento, e durante il percorso, scopre anche di avere tutti i suoi sensi (a parte la vista) potenziati a livello superumano. All'interno di un armadio nella sua camera, il nostro scopre anche un costume sgargiante, e subito gli sorge spontaneo il dubbio che potrebbe essere un supereroe, o un supercriminale mutante.
 Ma la verità è un altra. Laurent altri non è che l'eroe noto come Daredevil, in missione sotto copertura per conto dell'organizzazione spionistica S.H.I.E.L.D. . Talmente sotto copertura che il nostro ha subito una procedura sperimentale di chirurgia plastica, e di riscrittura della memoria. L'identità di Matt Murduck è stata infatti completamente cancellata, e sostituita da quella del nativo parigino Laurent Lavasseu. La procedura oltretutto ha avuto il buffo effetto collaterale di ridare al nostro supereroe cieco il dono della vista. L'unico agente S.H.I.E.L.D. al corrente di questo mistero, viene però investito da un camion e ucciso, lasciando Daredevil privo di qualsiasi mezzo per riottenere la sua vecchia vita.
 E fin qui, la storia è un pelo sciocca, ma il mistero del'identità di Lavasseur sarebbe anche interessante (beh se non ci fosse scritto a caratteri cubitali DAREDEVIL in copertina, ma sono dettagli), il problema è che tutta questa premessa viene sì spiegata nel fumetto, ma anche nella seconda di copertina come riassunto dell'albo. Cioè, in pratica mi hai rovinato la lettura ancora prima di iniziare. Restando in tema parigino non posso che dire chapeau. Torniamo alla storia, Laurent si reca all'appartamento della dottoressa DuBois (che ha una cotta per lui, sorpresa delle sorprese), ma il romantico appuntamento viene interrotto da quello che è il maggio prodotto d'importazione giapponese: Ninja. Grazie al suo addestramento, per Devil/Lavasseur i ninja non sono un problema, ma la dottoressa DuBois non è altrettanto fortunata e viene quindi rapita.
 A New York intanto Foggy Nelson, amico di sempre di Daredevil, scopre la missione dell'amico e decide di volare a Parigi. Lavasseur/Devil intanto si mette sulle tracce della dottoressa, e siccome leggiamo supereroi per vedere tipi vestiti da fessi che si picchiano, si mette il suo costume, e viene attaccato dal criminale noto come Stilt-man. Perchè fra tutti i nemici iconici di Daredevil scegli il tipo sui trampoli. Ok, macchietta comica, prende botte, prossima scena!
 Stilt-man è però parte integrante del piano di  un altro criminale, Wilson Fisk, alias Kingpin, nemesi del diavolo rosso, e suo bersaglio nella missione sotto copertura. Il possente boss del crimine ha infatti dei piani per espandere il suo impero criminale oltre l'oceano.
 Dopo essere sfuggito a numerosi attacchi, Laurent/Matt viene attaccato dal sedicente "miglior mercenario francese", noto col nome molto poco intimidatorio di "Le Consierge". E se per voi è solo una copia sbiadita del vero grande mercenario francese Batroc il saltatore è perchè lo è. Poi,seriamente, le consierge? Tremate di fronte al portinaio? Fai parte della famigerata gang degli hotel?
 Devil sconfigge in fretta l'avversario, e rubandogli il costume riesce ad infiltrarsi nel covo di Kingpin, che può contare sull'aiuto di un nuovo supercriminale noto come Synapse, che possiede il potere di riscrivere le sinapsi del cervello, effettivamente riprogrammando la mente di chiunque tocchi. Quando Synapse minaccia di trasformare il cervello di Claire Dubois in quello di un cane, Devil esce dalla sua copertura, salvando la ragazza.
 Purtroppo i numeri non sono dalla parte del nostro eroe, che viene rapidamente catturato da Kingpin, che ordina a synapse di riprogrammare il cervello di Lavasseur. E miracolo dei miracoli, siccome il mercenario francese ha già avuto il cervello riprogrammato, il tocco di Synapse non ha nessun effetto se non quello di far tornare in pista il vecchio diavolo rosso. Grazie ai suoi ricordi di nuovo in pista, Daredevil sconfigge con una disarmante facilità Kingpin e i suoi scagnozi, mettendo fine ai sogni di conquista del boss dei boss.
 Devil saluterà quindi Claire e verrà riunito con l'amico Foggy, e per la prima volta riuscirà a vederlo, prima che tutti i giochi mentali fatti al suo cervello non gli riporteranno la cecità. Luci, sipario, fine.
Questa saga di Devil...Non è sicuramente il punto più alto della saga del diavolo custode. Tralasciando la mancanza di mistero nell'origine di Lavasseur, l'idea è quella di una storia di Devil, senza Devil. E magari l'idea potrebbe funzionare, ma tu non stai scrivendo Devil, stai scrivendo un nuovo personaggio dotato di supersensi. E qui pedi tutte le buone occasioni che una trama del genere ti offre, come Matt murdock che si riabitua alla vista, oppure le difficoltà che può avere un vigilante urbano in un altra città e dozzine di tante piccole cose, che renderebbero una storia essenzialmente brutta in prodotto più gradevole. E poi c'è quello che rovina un po' del tutto la trama: quante possibilità c'erano che Kingpin avesse un alleato con l'esatto superpotere che permette alla trama di avanzare? Il finale è raffazzonato a dire poco, e i nuovi personaggi introdotti (Le consierge, Synapse e Claire Dubois) hanno la personalità di un fermacarte, tanto che non li vedremo mai più. La saga si chiama "Volare alla cieca", diciamo che forse avremmo preferito farlo anche noi piuttosto che leggerla.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti (abbiamo anche una bella pagina Facebook, un account twitter, uno di tumblr, insomma abbiamo un sacco di contatti). Dizionario francese-italiano in tasca. Pronti a partire. Allons'y!

2 commenti :

  1. Come mai queste storie? Scarsità di fantasia, credo. La storia di Devil in armatura mi fece lo stesso effetto. O_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sua "morte"? dici? Anche per me fu un trauma fumettistico ;)

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio