Didascalia

Didascalia

domenica 24 marzo 2013

Namor il Sub-Mariner (Fresh from the Past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, un blog che non sussurra ai cavalli, ma coi pesci se la cava bene. Abbiamo già parlato di un re di Atlandide, ma anche la casa delle idee ha un suo re anfibio, e che oltretutto si picchiava spesso e volentieri coi Nazi! Un supereroe con così tante amnesie che ci si può chiedere se il fosforo faccia davvero bene alla memoria! Namor il Sub-Mariner!
Ora, mai stato un grande studioso di latino, ma il grido di battaglia di Namor non vuol dire nulla. Ma cavolo se spacca! IMPERIUS REX!

Namor appare per la prima volta sulle pagine di Motion picture funnies weekly 1 del 1939, testi e disegni di Bill Everett. Il nostro re di Atlantide viene da un matrimonio misto. Suo padre è il capitano Leonard Mckenzie, che nel 1920 si trovava in una missione esplorativa nel mare artico. Lupo di mare, Leonard sarà molto sorpreso quando scoprirà che forse, le leggende sulle sirene non sono proprio cazzabubbole. Infatti il capitano e la sua ciurma avranno un incontro ravvicinato con una bellissima donna dalla pelle blu, la Principessa Fen, figlia del re della città perduta d'Atlantide. Dopo l'inabissamento della famosa polis, gli abitanti si erano infatti abituati a vivere nelle profondità sottomarine, dando origine alla specie nota come Homo Mermanus, una specie florida, ma estremamente sospettosa e ostile verso il popolo di superficie. Ma tra Leonard e Fen sarà colpo di fulmine, e anche se i due in principio non riescono a capirsi,  i due si sposeranno e daranno alla luce un bambino ibrido, con pelle rosa, orecchie a punta e buffe alette ai piedi. Era nato Namor, il figlio della vendetta.
Il padre di Fen, preoccupato per la figlia, manderà un commando Atlantideo alla ricerca della principessa. Trovatola sulla nave di McKenzie, i soldati dalla pelle blu stermineranno tutti gli umani, portando il piccolo Namor ad Atlantide, per essere allevato come un vero Atlantideo di stirpe reale
Namor non solo è un ibrido Homo Sapiens/Homo Mermanus, ma è anche un mutante (tipo gli X-men), ed è quindi dotato di straordinari poteri. E' completamente anfibio, e possiede una forza sovrumana enorme, che gli consente non solo di essere uno dei più forti esseri dell'universo Marvel, ma gli dona anche una velocità di nuoto superiore anche ad un nativo di Atlantide. Tale forza è però strettamente legata al suo contatto con l'acqua. Sotto i mari, nemmeno il potente Hulk riesce a sconfiggere il Sub Mariner, se invece il nostro rimane all'asciutto per troppo tempo, i suoi poteri diminuiscono.
Namor è inoltre un abile combattente a mani nude, stratega ed esperto di magia e tradizioni Atlantidee. Grazie al suo status regale, Namor è anche un abile uomo politico( é alleato con Latveria, patria del Dottor Destino e col Wakanda, stato della Pantera Nera), e può contare su tutte le risorse della città sommersa. Grazie alle ali che sulle caviglie (non guardatemi così, erano gli anni 40) inoltre è in grado di volare. Nel corso degli anni Namor ha anche usato diversi poteri superumani legati alle creature marine, come lanciare scariche elettriche come un'anguilla,ma nel corso degli anni questo fatto è stato pressochè dimenticato. I suoi poteri mutanti inoltre lo dotano di un'invidiabile longevità. Sebbene abbia quasi 100 anni, ne dimostra meno della metà.
Nelle sue avventure negli anni 40, Namor era in principio nemico dell'umanità, combattendo contro la Torcia umana originale (il robot Jim Hammond) e provando ad invadere il mondo di superficie più di una volta. Primo anti eroe nella storia dei fumetti, Namor era però anche contraddistinto da un forte senso dell'onore. Unica sua amica umana, era la poliziotta Betty Dean-Prentiss.
Con l'ascesa del nazismo, il principe Namor deciderà di combattere per il mondo di superficie, unendosi sia al vecchio rivale, la Torcia Umana, sia al super soldato Capitan America, formando il supergruppo noto come gli Invasori. Fra il Capitano e il principe nascerà una grande amicizia basata sul rispetto reciproco, e le forze alleate troveranno un grande alleato in un uomo che può rovesciare un tank come una tartaruga. Preceduti solo dal loro urlo di battaglia così stupido che non può che essere uno dei migliori nel mondo dei fumetti "OK Asse, Arriviamo!" Gli invasori saranno cruciali nel porre fine alla seconda guerra mondiale, tanto che sarà proprio la Torcia Umana ad uccidere Hitler (e se avete letto che ad uccidere il fuhrer fosse stato il sidekick di Capitan America, Bucky, beh, lo scrittore di quella storia non è famoso per scrivere le storie con consistenza narrativa. Ti sto guardando male Brian Bendis)
Durante questo periodo, Namor poteva contare sull'aiuto di un altra ibrida superpotente, Aquaria Nautica Neptunia, meglio conosciuta come Namora, la figlia della vendetta. Dotata degli stessi poteri della sua controparte maschile, Aquaria verrà in seguito avvelenata dalla criminale nota come Lyra, ma dopo molti anni ci verrà rivelato che la sua morte non era avvenuta, e la figlia della Vendetta tornerà a combattere il male unendosi al supergruppo noto come gli Agenti dell'Atlas.

Dopo la fine della guerra, un terremoto sconvolgerà Atlantide, e Namor, come sua madre prima di lui, andrà ad investigare in Antartide, dove incontrerà Paul Destine, esploratore che aveva trovato un misterioso artefatto che gli donava enormi poteri mentali. Namor si scontrerà col criminale (che avrà preso il nome di Destiny) ma verrà sconfitto, mentre Destiny gli cancellerà la memoria grazie ai poteri del suo copricapo. Distrutto e senza memoria, Namor inzierà a vagare per gli stati uniti come un barbone, senza mai toccare l'acqua che gli avrebbe ridato forza e vitalità. Destiny ne approfitterà per uccidere la madre e il nonno del figlio della vendetta.
Namor verrà salvato dalla seconda torcia umana, Johnny Storm (L'ironia!), che avendo letto i fumetti sulle avventure del principe di Atlantide, userà i suoi poteri per far ritrovare la memoria all'eroe anfibio. Ritrovata la memoria dopo tanti anni, Namor vorrà tornare a visitare Atlantide, ma non prima di essersi portato dietro un piccolo souvenir: Susan Storm, la ragazza invisibile. Inutile dirvi che i membri dei fantastici quattro (di cui Susan fa ovviamente parte) non ne saranno molto contenti, e questo porterà Namor e il favoloso quartetto ad avere un rapporto con numerosi alti e bassi nel corso degli anni.
Per un certo periodo dunque, Namor ingrosserà le fila dei supercriminali, sebbene fosse sempre contraddistinto da un forte cipiglio aristocratico (visibile anche nel suo modo di parlare, che passerà da esibire espressioni colloquiali, ad un tono neo shakesperiano). Durante uno scontro con i potenti Vendicatori, sarà proprio Namor a liberare dalla sua prigione di ghiaccio il vecchio alleato, Capitan America. A causa dei problemi di memoria di entrambi, il due però si riconosceranno come vecchi commilitoni solo dopo molti anni. Namor tornerà dunqua at Atlantide solo per trovare il suo trono usurpato dal signore della guerra noto come Krang, che avrà preso in sposa una vecchia fiamma del nostro, Lady Dorma. Krang costringerà Sub-Mariner a numerose prove per risultare degno del trono Atlantideo. Durante questo periodo, Namor si scontrerà di nuovo col folle Destiny (che si era anche candidato alla presidenza degli stati uniti), che, ebbro di potere, penserà di essere ingrado di volare anche senza il suo elmo, e si lancerà da un tetto, morendo nell'impatto. In mezzo a questa girandola di eventi, Namor e Dorma di fidanzeranno, anche se lui continuerà a fare gli occhi dolci alla ragazza invisibile....
Namor sarà anche membro fondatore del più famoso non-gruppo della terra, i favolosi Difensori, assieme all'incredibile Hulk e al Dottor Strange. La grande peculiarità del gruppo non è tanto nel suo essere fondato da pesi massimi. Non dal fatto che tutti i suoi membri maschi che girano a petto nudo hanno gli addominali rasati. Ma dal fatto che si tratta di un gruppo dove i membri si detestano ferocemente l'uno con l'altro. Anche se pieno di screzi, il gruppo salverà comunque il pianeta più di una volta.

Namor troverà anche una nuova nemesi nel nuotatore olimpionico Todd Arliss, modificato geneticamente dallo scienziato malefico, Dottor Dorcas, con Dna di Squalo e di Homo Mermanus.  Gli innesti genetici renderanno Arliss una perfetto sparring partner per Namor, ma danneggeranno anche il suo cervello rendendolo folle. Preso il nome di Squalo Tigre, Todd sarà per anni una spina nel fianco del principe di Atlantide. La sorella di Squalo Tigre, sposerà il supereroe acquatico chiamato Stingray. L'ironia!

Oltre allo squalo tigre, Namor affronterà anche il barbaro Attuma, il giantesco Orka e le continue macchinazione dell'elmo del potere di Destiny, in realtà corona del dio antico Set. La corona di Set controllerà la mente di Dorma, rendendola schiava del suo potere, che rivolterà l'intero popolo di Atlantide contro il suo principe. Cercando di indagare sul mistero della corona del serpente, Namor si scontrerà anche con la terrorista deviante Lyra. E siccome Namor ha un buon ascendente sulle donne, Lyra s'innamorerà di lui, arrivando anche ad uccidere Lady Dorma, poco dopo il suo matrimonio con Namor.
La morte di Dorma sarà un durissimo colpo per Namor, che abdicherà dal trono di Atlantide, e inizerà a vagare per il mondo. Ma l'amore era dietro l'angolo, per la precisione in Canada. La nuova fiamma di Namor sarà infatti l'aliena anfibia chiamata Marrina, appartenente al gruppo Canadese degli Alpha Flight. Entrambi figli di due mondi diversi, Namor e Marrina fonderanno il nuovo regno sottomarino di Deluvia, e il figlio della Vendetta deciderà di unirsi di nuovo al suo vecchio alleato Capitan America, diventando membro dei potenti Vendicatori
Ma un altro cuore batte per il bel principe di Atlantide. Una donna dalla pelle blu, chiamata Andromeda, Altantidea purosangue, si indispettirà per il nuovo amore del suo principe, e grazie ad una pozione che le permette di vivere anche all'aria aperta, si unirà ai Difensori per dimostrare di essere degna dell'eroe con le ali ai piedi. La cosa non funzionerà troppo bene, ma Andromeda diventerà consigliera sottomarina di Namor.
Ma siccome Namor era stato felice troppo a lungo, Marrina, rimasta incinta, farà quello che tutti i membri della sua razza fanno durante la gravidanza: diventerà un enorme serpente marino assassino. Namor sarà costretto ad uccidere la moglie con una spada magica, e lascerà i Vendicatori per stare solo col suo dolore. Non sarà chi uscire con te porta sfiga?
Grazie ad uno scienziato, Namor scoprirà il perchè del suo carattere impulsivo, e il perchè spesso venisse accecato dalla rabbia. Il motivo non è altro che la sua natura ibrida: per stare in equilibrio Namor deve stare sulla Terra in mare lo stesso numero di ore. Grazie a questa scoperta, il principe deciderà di passare più tempo sulla terraferma, fondando l'azienda Oracle Inc, il cui scopo principale sarà la difesa dell'ambiente sottomarino. Durante uno scontro con il gigante Sluji, Namor perderà le sue ali ai piedi, e di conseguenza il potere del volo.
In questa avventura in superficie sarà aiutato da Namorita, clone della defunta Namora, Namorita. Il figlio della vendetta sarà estremamente protettivo della sua protetta, arrivando a considerarla quasi una figlia. Oltre che ad aiutare Namor, la giovane eroina si adatterà in fretta al mondo di superficie e si unirà al gruppo giovanile dei New Warriors.
Namor recuperà poi le fidate alucce durante uno scontro con i preti di Set, si unirà ai Fantastici quattro dopo l'apparente morte del amrito di Susan Storm, e verrà disegnato come il bigfoot. No davvero. Cioè, capisco il tratto oscuro di Jae Lee, ma da qui ha un wolverine con le alette ai piedi ce ne passa.
Namor sarà uno degli eroi a sacrificarsi contro il mutante malvagio Onslaught (anche se i mutanti non sarebbero dovuti entrare nel corpo del criminale, ma parliamo di una saga a fumetti consistente come un budino, non pensiamoci troppo). Come gli altri eroi, anche il Sub Mariner si ritroverà nel mondo parallelo creato dal piccolo Franklin Richards. E meno ne parliamo meglio è gente.
Tornato nel nsotro mondo, Namor rifonderà i Difensori, e ci verrà rivelato che il principe di Atlantide fa parte anche di un gruppo formato da grandi menti dell'universo Marvel, dedito ad osservare il mondo dei supereroi e ad agire in maniera proattiva rispetto alle grosse minacce. Il gruppo, noto come gli Illuminati, sarà tenuto segreto ai più, e la cosa porterà numerose difficoltà nel mondo degli eroi, dando origine sia alla Guerra Civile fra i supereroi sia alla guerra di Hulk.
Ma il buon Namor, da grande stratega, farà anche parte di un altro gruppo oscuro formato da grandi menti, noto come la Cabala, dedito non alla protezione del mondo, ma alla sua conquista. In questo periodo Atlantide verrà di nuovo distrutta, lasciando il Sub Mariner di nuovo vagabondo per i sette mari.
Proprio grazie a questo gruppo Namor si unirà ad una nuova formazione di X-men malvagi, il cui scopo principale era spodestare il regno di leader mutante della calamita per l'odio, Ciclope. In verità partecipazione di Namor sia alla Cabala, sia agli Oscuri X-men si rivelerà un elaborato piano per distruggere entrambi i gruppi dall'interno
Simpatizzando con il loro status di reietti, il principe mutante si unirà al gruppo degli X-men originali, aiutandoli a ricostruire uno stato mutante, mentre cerca di ricostruire anche il suo regno. I suoi vecchi alleati della Cabala cercheranno di distruggere il Sub Mariner mettendogli contro una risorta Marrina in forma di leviatano, ma il principe che ormai seppellisce mogli come Zio Paperone guadagna monetine, sconfiggerà il mostro marino. Namor si dimostrerà una colonna portante, e uno dei pesi massimi degli X-men, e dimostrerà anche una buona abilità di multitasking, unendosi anche ad un paio di incarnazioni dei Difensori.
Ormai prese le misure del suo status di mutante, Namor si unirà agli X-men nella loro battaglia contro i Vendicatori, diventando un ospite per l'essere cosmico noto come Fenice. Grazie ai suoi enormi poteri, Namor sommergerà lo stato del Wakanda, ma verrà sconfitto dalle forze congiunte dei Vendicatori, e il suo potere passerà agli altri mutanti scelti dal volatile cosmico.

Namor è un personaggio "Storico" della Marvel. Primo Antieroe, negli anni è stato gestito a fatica da moltissimi scrittori. L'idea di un supereroe che è anche re è ottima, e funzione molto bene, ma Nmor soffre anche del classico problema di tanti altri supereroi, ovverosia "gli faccio succedere sempre le stesse cose". Così come Moon Knight muore e resuscita, Namor perde al memoria, la fidanzata e il regno. Dopo un po' che succede la cosa perde il suo senso di "Superproblema" e diventa "Noia". Eppure Namor ha delle potenzialità. Certo i suoi superpoteri non sono dei più originali, ma le sue origini e la sua caratterizzazione (Namor è mooolto antipatico e spocchioso) gli permettono buone storie da solo, e di spiccare nei supergruppi. Speriamo che qualcuno se ne accorga, e la smetta di distruggergli la casa. Belin, anche i tre porcellini l'hanno persa solo due volte.
 Dopo che i Vendicatori sconfiggeranno la Fenice, Pantera Nera rifonderà gli illuminati (col nome di Nuovi Vendicatori) per fermare una minaccia planetaria. Ma la Pantera ha giurato di uccidere Namor una volta che la minaccia sarà finita. Ok, il mio commento di storia interessante con Namor? Ci siamo. Ci voleva Tanto?

E oggi è davvero tutto. Stay Tuned per nuovi aggiornamenti! Lo ridico perchè fa ridere. alette ai piedi pronte a partire. Let's go!

Nessun commento :

Posta un commento

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio