Didascalia

Didascalia

martedì 5 marzo 2013

Flex Mentallo, uomo del mistero muscolare (Dame Tu Vertigo)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog al quale non piace quasi nulla. Ormai i lettori più vecchi sanno dei nostri gusti difficili, ma purtroppo, sotto il nostro rigido cuore di critici, si nasconde un anima di bambino di otto anni, che si scioglie ogni volta che legge quest'albo. Stiamo parlando della miniserie in quattro numeri, che secondo chi scrive è il fumetto più bello di sempre. E non c'è neanche Giant-Man!Signori e Signore, Flex Mentallo!

Uno dei pochi eroi maschi con un costume rivelatorio come una Supereroina media!



Flex Mentallo nasce sulle pagine di Doom Patrol numero 35 del 1990, diventando presto comprimario del gruppo di eroi più sfortunato di sempre. Il personaggio avrà talmente tanto successo da riuscire ad ottenere una miniserie tutta sua nel 1996, scritta dal suo creatore, Grant Morrison e disegnata da Frank Quietly. Il Flex che appare nella nostra storia è però completamente slegato dalla continuity del primo Mentallo, e la storia è tranquillamente leggibile anche da sola. Ma chi è il nostro eroe? Flex Mentallo è un personaggio a fumetti, inventato da un ragazzo di nome Wally Sage, che ha preso vita grazie ad un misterioso inchiostro. Ormai essere di carne ed ossa, Flex è in grado di alterare la realtà semplicemente flettendo il suo corpo, che funge da vera e propria "Mente muscolare". Quando i poteri di Flex si attivano, sulla sua testa appare il famigerato alone dell'eroe, la scritta "Eroe della spiaggia" a caratteri luminescenti.
E tutto questo potrà sembrarvi strano amici lettori, ma tutta l'esistenza di Flex si basa su una vecchia pubblicità. Un fumetto americano medio è composto da 32 pagine, di cui solo 22 sono fumetto, il resto è composto da pubblicità. E negli anni 60 le pubblicità erano moooolto più strane di un pinguino che canta o di pecore su un tosaerba. Se credevi ai fumetti, potevi ricevere una scimmia da compagnia, un anello ipnotico, occhiali a raggi X e anche un sottomarino nucleare, con solo 5 dollari e qualche francobollo. Una delle pagine pubblicitarie più famose era fondata sul metodo ginnico del bodybuilder Charles Atlas (al secolo Angelo Siciliano, nostro connazionale), e costruita come un fumetto. Il gracilino mac dopo essere stato preso in giro da un bullo, decide di scommettere un francobollo, e ottenere il libro di Atlas, diventando così un muscoloso eroe della spiaggia. Ecco, Flex Mentallo nasce come parodia di questa piccola gemma. E per quanto suoni buffo o fico a seconda dei vostri gusti personali, la cosa ha causato non pochi problemi con gli eredi di Atlas, che hanno visto in Mentallo una presa in giro di cattivo gusto del loro celebre parente.
Ma torniamo a noi. Mentre mangia un panino in aereoporto, Flex sventa un attacco terroristico della misteriosa Facoltà X, uomini incappucciati che lanciano bombe simili a quelle dei cartoni animati di Wile E. Coyote poichè fermi sostenitori delle teorie complottiste. Il loro motto "Solo perchè tu non sei paranoico, non significa che non lo siano anche LORO!". Mentre indaga su questi uomini misteriosi, il nostro scopre però un misterioso biglietto, che riconosce come il marchio di fabbrica di un altro personaggio creato da Wally Sage, il supereroe noto come "Il Fatto".
Su un binario parallelo, Morrison ci mostra anche la vita proprio di Wally Sage, diventato Rockstar, che ha deciso di suicidarsi con un cocktail di droghe psicotrope, e prima di morire chiama una linea antisuicidio, che usa per parlare del mondo dei fumetti. Ma non i fumetti cupi di quegli anni, ma di quelli belli e colorati degli anni 70. Wally adorava i fumetti grazie allo Zio che glieli aveva ceduti, e ricorda tutti i grandi eroi della sua infanzia. Mr Whiz, il Misterioso Mandoo, Il gorilla Gentiluomo, Lord Limbo e tanti altri
Perchè pur essendo un fumetto della metà degli anni 90, Flex Mentallo ha i piedi piantati nella cosiddetta "Silver Age" del fumetto, l'era spensierata dei supereroi poco seri e delle storie totalmente illogiche. E non perde occasione per prendere in giro il mondo del fumetto che descriviamo nella rubrica "Mighty Ninties", che possiamo riassumere come "Sangue, Tasche, Tette, Armi impossibili"
Durante tutta la durata della sua ricerca del Fatto, Flex infatti ricorda i suoi esordi come eroe, quando cioè combatteva minacce folli, oguna una piccola citazione di quel mondo a fumetti che per molti odora di vecchio, ma che ha fatto rifiorire un medium che sembrava morto. Veniamo quindi a conoscenza dell'unica debolezza di Flex, il Mentallium, misterioso materiale in grado non solo di uccidere l'uomo del mistero muscolare, ma anche di trasformarlo in un altro essere, o di esplorare complesse tematiche legate alla sessualità
Oppure i suoi fantasiosi nemici, come Origami l'uomo ripiegato, che può rubare soldi, sogni e speranza, e la cui identità segreta vi scioccherà. O la gang del numero fortunato e i loro costumi a forma di palle da biliardo. Per non parlare della volta che la realtà morì all'alba. Ma tutto questo non c'è più. Ci sono solo gli omicidi senza ragione, e la follia dilagante. Il mondo che Flex ricordava si è rotto come una sfera di vetro contro un muro d'acciaio.
 Le indagini portano Flex in una scuola per giovani Sidekick, che in questo periodo oscuro sono diventati macchine di morte in spandex, con i sorrisi e la cattiveria che solo gli adolescenti possono avere. E se ci chiediamo il perchè della degenerazione delle spalle, il motivo è semplice: non hanno più nessun modello di riferimento. E in questa scuola, Flex incontra l'uomo più potente del mondo. Grazie ad un magico cruciverba, quest'uomo ormai vecchio può ottenere il potere di un Dio. Ma ha deciso di vivere e soffrire da uomo piuttosto che essere Dio e veder soffrire gli altri. L'uomo regala a Flex il cruciverba, nel quale mancano solo due lettere per rivelare la parola più potente del mondo.( Per la cronaca, la parola è un omaggio a Capitan Marvel, il bambino che diventa semidio dicendo SHAZAM! Nel fumetto la parola è pero Shaman, epr motici che vi spiegherò in seguito)
 Nel frattempo, Il tenente della polizia Harry, amico di Mentallo, decide di chiedere aiuto ad un criminale noto come il Burlone, abilissimo nel manipolare la percezione della realtà. Harry è un uomo senza nessuna scelta: Sua moglie sta morendo di cancro al cervello,e  la sua unica fonte di gioia è un pesciolino di nome Peter. Ma peter è morto almeno una ventina di volte, ogni volta sostituito da un pesce nuovo da Harry, che non vuole spezzare il cuore della moglie.
 Wally Sage continua a parlare con l'ignoto operatore della linea antisuicidio, mentre Flex scopre una pista che lo porta a ricercare il gruppo di eroi più potenti del mondo, la Legione delle Legioni, il cui quartier generale si trova subito dopo...un bordello per supereroi. Sono serissimo. Leghe metalliche intelligenti che ricoprono i corpi dando nuovi significati alla parola piacere. Donne minuscole che fanno uno striptease su vetrini da microscopio, gomma su gomma, pelle su pelle. Mentallo riesce a liberarsi da questa sessualità che non è deviata, è opprimente, e raggiunge il luogo dalla quale tutto è iniziato, mentre Wally Sage scopre di non voler più morire.
 E grazie a questa realizzazione, Wally si ritrova in un mondo sulla luna, e ricorda un avvenimento del suo passato. Gli eroi dei fumetti, esistono. Quando il mondo era sull'orlo dell'Armageddon, due eroi in grado di rimpicciolirsi, Nanoman e Minimiss, hanno ricostruito l'universo molecola per per molecola, mentre i loro compagni dell Legione delle Legioni si sono rifugiati nella fantasia collettiva dell'umanità, anche se solo pochi possono vederli. Gli eroi aspettano solo una frase per poter ritornare nel mondo, ma si sono trovati fermati più volte da un misterioso criminale con la faccia a forma di Luna. Un eroe in particolare, Il fatto, era stato distrutto dal criminale, e costretto a vivere sotto forma degli uomini di Facoltà X, cercando di aiutare Mentallo a salvare il cosmo.
Anche Flex, Harry e il Burlone si trovano faccia a faccia con l'Uomo della Luna, che si libera di Mentallo con il Mentallium Nero, fa esplodere il burlone e costringe Harry a puntarsi una pistola alla tempia. Questi tre personaggi non sono nulla agli occhi dell'uomo della luna, piccoli uomini fragili, legati a sogni folli e non "realistici". Ma il potente supercriminale non sa che nessuno Burla il Burlone, che infatti ha solo creato l'illusione della sua morte, e non solo riesce a distrarre l'uomo della luna per permettere Mentallo di flettere i muscoli e salvare l'universo, ma riesce anche a distruggere le sue motivazioni con una sola frase. I fumetti leggeri non sono realistici? Beh solo un adolescente risentito confonde il pessimismo con il realismo.
 L'uomo della Luna altri non è che un adolescente Wally Sage, nel periodo in cui vedeva il mondo solo attraverso le lenti della tristezza e del risentimento. Il mondo sta per finire, ma Mentallo non ci sta. Wally può scommetterci un francobollo, non è finita, e lui imparerà ad essere un vero uomo.
 Flex Sparisce dunque nella luce, e Wally sage si risveglia in casa sua. Quando il cantante esce per fare un passeggiata, un misterioso uomo in impermeabile, dona al ragazzo un misterioso cruciverba, alla quale mancano solo due lettere. E wally scopre la parola che rende dei, e tutto cambia. Ormai trascesi i limiti del suo corpo, Wally riporta tutti gli eroi di nuovo nel mondo. E il mondo oscuro, il mondo che era rotto, torna ad essere un mondo luminoso, dove gli uomini possono guardare in alto, alla ricerca di un sogno, un ispirazione, o solo una meraviglia.
Flex Mentallo è un fumetto complicato. Un fumetto con così tante citazioni che al confronto Wikiquote è un sito di taglio e cucito. Morrison, da mago qual' è (lo scrittore scozzese sostiene di essere un vero e proprio sciamano, da qui la parola che crea) tesse una storia che è un intreccio di tre storie più piccole, dentro un'altra storia più grande. Perchè Flex Mentallo vuole insegnarci una cosa: il mito del supereroe è stato decostruito, e forse non funziona più, ma cavolo, questo non significa che non possa essere costruito di nuovo.  Flex è un personaggio estremamente irreale. Combatte il crimine sorridendo, e beve solo latte, e tutti quelli che incontra sono ostili verso di lui, e verso il posto dal quale proviene. Ma questo non ferma il nostro bodybuilder cosmico. Perchè Flex Mentallo è divertimento al di là delle critiche vacue. E' un personaggio datato, ma in un fumetto con un nuovo stile di scrittura. Uno stile multiplo, che intreccia trame, filosofia e puro intrattenimento. Un albo dove si riscopre che nella vita non ci sono solo le puttane, le droghe, i serial killer e i pestaggi, ma che forse, c'è anche quel magico atteggiamento di Meraviglia, che chiunque abbia più di dieci anni ha lasciato andare, perché poco "Realistico". In Flex Mentallo, i due mondi si scontrano, si distruggono,  per poi rinascere. Perchè in la verità starà forse nel mezzo, ma il capolavoro sta in fumetto del 1996, una delle migliori opere del fumetto moderno. Chi scrive non può fare a meno di sorridere ogni volta che rilegge l'albo in questione, non importa quanto buia sia la situazione. Forse perchè qualcuno, fra le delle pagine a quattro colori, ha deciso di flettere un muscolo.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Fletti pure Mentallo! Pronti a partire. Let's go!

2 commenti :

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio