Didascalia

Didascalia

venerdì 15 febbraio 2013

Ciclope- Eroe e calamita per l'odio

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che va controcorrente che manco i salmoni. Il mese delle richieste ci porta ad osservare un personaggio molto controverso (nel senso che fa schifo a tipo l'intera umanità). Vogliamo capire il perchè di questo odio? A parte il fatto che è facile, e che odiare un personaggio finto è quasi sfigato quanto avere un blog su personaggi finti? Aspetta un secondo....  Come richiesto dalla centounista Chiara, presentiamo la vita di Scott Summers, in arte Ciclope!
E lo sappiamo che ha un costume nuovo, ma volete mettere con la tutina anni 90?

L'infazia di Scott non è per niente facile. Del tipo che quando il nostro era poco più che un ragazzino, il padre decide di portare lui, la madre e il fratello Alex a fare un giro in areo. Peccato che il veicolo venga preso d'assalto dagli alieni Shi'ar, e che quindi inizi a precipitare avvolto dalle fiamme. I genitori dei fratelli Summers decideranno di usare l'unico paracadute per i due figli, che scamperanno a morte certa, mentre la loro mamma e il loro papà verrano rapiti dagli alieni. Nella caduta Scott prenderà un forte colpo in testa, che a distanza di anni sarà per lui causa di difficoltà nel controllare i suoi poteri mutanti.

Scott e Alex finiranno in un orfanotrofio, e mentre il giovane Summers verrà adottato quasi subito, Scott starà all'interno della struttura fino a sedici anni, avendo come solo amico un bambino molto strano chiamato Nathaniel. Ma un giorno Scott, stufo della sua situazione scapperà dall'orfanotrofio, andando a vivere per strada( e prima che me lo diciate, non non era un alternativo come nel film di Wolverine. Cioè, se per alternativo intende con un gene mutante unico avete ragione). Un giorno, senza preavviso, gli occhi del nostro proietteranno un raggio rosso di pura forza concussiva, che andrà a rompere un'impalcatura sospesa. Temendo per la vita dei civili sotto l'impalcatura, il giovane mutante lancerà un altro raggio salvando la folla, che però non apprezzerà il gesto del ragazzo. Nel mondo Marvel infatti, se sei stato morso da un ragno radioattivo, colpito dai raggi cosmici, potenziato dal governo vai benissimo. Se sei un mutante sei l'anticristo in persona. La folla cercherà di linciare Scott, che però verrà salvato dal professor Charles Xavier, che lo recluterà nella sua scuola per giovani dotati, facendo di Scott il primo X-Men. In seguito al gruppo di giovani mutanti si uniranno l'Angelo, la Bestia, l'Uomo Ghiaccio  e Marvel Girl. Era nata una  leggenda. Un gruppo che vive e lotta per un mondo più aperto, e per una convivenza pacifica fra uomo e mutante.
Scott diventerà subito il leader sul campo del gruppo, dimostrando ottime doti tattiche e strategiche. Il suo potere mutante, come già citato, gli consente di emettere potenti raggi di forza (senza alcun rinculo) dagli occhi. Scott non è in grado di controllare il suo potere, ed è quindi costretto ad indossare speciali lenti montate su un visore regolabile al quarzo rubino  (unica sostanza che può fermare la sua energia, a parte la sua pelle) per evitare di lanciare continuamente vampate di energia. Grazie ad anni di esercizio Scott può compiere lavoretti di precisione con i  suoi raggi, come aprire un'auto senza chiavi, ma anche atti di potenza estrema come fermare un elefante in corsa.
Scott (che avrà preso il nom de guerre Ciclope) possiede anche un ottima capacità di comprendere lo spazio nella quale si trova, e sfruttare ogni angolo a suo vantaggio. I suoi raggi hanno infatti strane peculiarità a livello fisico, e possono quindi rimbalzare sulle superfici se diretti con estrema precisione. Ciclope è quindi in grado di polverizzare un plotone di robot con una solo occhiata.
Gli X-men affronteranno dunque numerose avventure, sfidando mutanti malvagi, robot assassini e comuni criminali. Nel frattempo Scott inizierà una relazione con Marvel Girl (vero nome Jean Grey), per la quale aveva sempre avuto sentimenti, ma temeva di dichiararsi poichè temeva di poterla mettere in pericolo con i suoi poteri. Ciclope avrà anche una riunione col fratello Alex, che scoprirà di avere il potere di assorbire energia cosmica e di rilasciarla sotto forma di plasma esplosivo. Alex prenderà dunque il nome di Havok e si unirà agli X-men. Per quanto Havok sia molto più potente del fratello, i due sono immuni l'uno ai poteri dell'altro.
Quando gli X-men originali verranno rapiti dall'isola mutante (storia lunga) Krakoa, Scott sarà l'unico a scappare verso l'America per cercare aiuto. Il professor Xavier deciderà dunque di radunare un altro gruppo di mutanti per liberare i suoi pupilli. Questi nuovi, diversi X-men (tra cui un tappo chiamato Wolverine) saranno guidati sempre dal buon Ciclope, e riusciranno a liberare gli uomini X originali. Il grande numero di X-men porterà tutti i vecchi membri del gruppo a lasciare la scuola di Xavier, lasciando Ciclope alla guida del gruppo.
Il nuovo team di mutanti andrà incontro a numerose avventure bizzarre, e anche a grandi drammi, come la morte del membro nativo Americano Thunderbird, che porterà Scott a dubitare delle sue capacità di leader. Durante una missione nello spazio, Scott farà però una scoperta importante: Suo padre è vivo. Rapito dagli alieni Shi'ar, dopo la morte della moglie Cristopher Summers si unirà ad altri prigionieri alieni per formare il gruppo di ribelli noti come i Predoni Stellari, della quale Chris sarà il leader, col nome di Corsaro.
Anche se fuori dal gruppo, Ciclope continuerà a frequentare Jean Grey. La ragazza tornerà nel gruppo per un'altra missione spaziale. Ma siamo nei fumetti, e le cose non vanno mai bene troppo a lungo. Durante il rientro dello Shuttle degli X-men passerrà attraverso delle forti radiazioni solari, mortali anche per dei mutanti. Jean si offrirà di pilotare lo shuttle, usando la sua telecinesi per schermarsi dalla radiazioni. Quello che i nostri non sapevano, era che la nube era in realtà l'entità cosmica nota come la fenice, che prenderà possesso del corpo di Marvel Girl rendendola quasi onnipotente. La relazione fra i due andrà avanti a gonfie vele, tanto che con i suoi nuovi poteri Jean era ora in grado di controllare i poteri di Scott, rendendolo in grado di vedere anche senza visore. Dopo qualche periodo però, Jean inizierà ad avere sogni molto realistici ambientati nel 18 secolo. I sogni erano opera del mutante Mastermind, capace di creare illusioni estremamente realistiche. Lo scopo del mutante malvagio era reclutare Jean nel gruppo di aristocratici con la brama di dominare il mondo noto come il Club Infernale. Quello che i mutanti malvagi (ma anche quelli buoni) non sapevano, era che non avevano a che fare con un semplice essere umano, ma con una vera distruttrice di mondi, alla quale non piace essere manipolata. Non avendo quindi mai provato emozioni, la Fenice si beerà della sua nuova fisicità, si trasformerà in un essere malefico chiamato la Fenice Nera, e volerà nello spazio dove distruggerà un intero pianeta. Gli alieni Shi'ar decideranno quindi di terminare l'eroina, che tornata in sè proverà un ultimo attimo di resistenza assieme a Ciclope, ma capendo di non poter controllare il potere, si ucciderà sotto gli occhi attoniti dell'amante.
Ciclope lascerà quindi gli amici X-men, e deciderà di stare più vicino alla sua famiglia in Alaska. L' incontrerà una giovane pilota di aerei di nome Madelyne Pryor. E la cosa sarebbe anche banale, ma la ragazza in questione è la copia sputata di Jean Grey. Dopo un derviscio di situazione i due si sposeranno e Scott tornerà fra gli X-men. La coppia avrà anche un figlio, che la donna chiamerà Nathan senza l'approvazione di Ciclope.
In assenza di Scott, gli X-men erano stati guidati da Tempesta (all'epoca priva di poteri). Scott sfiderà la compagna (ancora sconvolto dalla recente paternità e dal litigio per il nome con la moglie) per la leadership del gruppo, venendo però sconfitto. Ciclope lascerà di nuovo gli X-men e tornare in Alaska, lavorando per l'azienda di famiglia. Ma quando fai il supereroe da quando hai 16 anni, la vita domestica forse non fa proprio per te.
Nel frattempo la sua relazione con Madelyne attraverserà un pessimo periodo. Dove Scott dice bianco, Maddy dice nero. E seppur Scott abbia visto quasi di tutto nella sua vita, non era ancora pronto a questo: i Vendicatori troveranno Jean Grey chiusa in un bozzolo in fondo al mare. Quella che si era sacrificata era in realtà solo la Fenice che aveva preso una forma simile a quella del primo amore di Scott (complicato nevvero?). Scott non riuscirà a dire a Jean di avere una moglie e un figlio, e sarà verso di lei freddo e distante (ve lo concedo, questa è una mossa da stronzo bella e buona). Ciclope e Marvel Girl riuniranno i membri originali degli X-men per formare un nuovo team mutante, con una dinamica che definire strana è come definire leggermente fastidioso il suono delle unghie sulla lavagna: In pratica il team prenderà il nome di X-Factor, e il loro scopo sarà quello di catturare mutanti, addestrandoli però in segreto ad usare i loro poteri mentre indosserò i costumi fingendo di essere terroristi mutanti noti come X-terminators. Se non avete malditesta, seriamente, ditemi come fate.

Scott sarà però sconvolto dall'aver lasciato la moglie, e tornerà in Alaska per scusarsi, solo per trovare la sua casa vuota, senza nessuna traccia della moglie e del figlio, rapiti dal criminale noto come Sinistro. Grande genetista, Sinistro vuole usare il Dna di Scott e Jean per creare il mutante perfetto, e cercherà di manipolare Ciclope in un milione  e mezzo di modi, ma non riuscirà a spezzare il leader mutante, che si metterà alla ricerca della moglie e del figlio senza fermarsi neanche per dormire. Riuscirà a ritrovare il piccolo Nathan in uno dei laboratori sotterranei del malvagio genetista, che tira le fila della vita di Scott da più tempo di quanto il buon ciclope possa immaginare.
Raf cantava "cosa resterà di questi anni 80", probabilmente sperava che dimenticassimo tutto questo turbine di colpi di scena folli e demenziali. Ok, seguitemi che ora le cose di fanno un pelo più complicate. Il piccolo Nathan verrà infatti rapito da alcuni demoni, e portati al loro signore N'astrith, che era arrivato a manipolare il risentimento di Madelyne trasformandola nella criminale nota come regina dei goblin. Impazzita, Madelyne vorrà distruggere la prova del suo matrimonio con Scott, ovverosia il piccolo Nathan. Ciclope e Jean riusciranno a sconfiggere Madelyne, che rivelerà di non essere altro che un clone della stessa Jean, creato da Sinistro ed animato dalla Fenice. Madelyne aveva infatti usato a livello inconscio i suoi poteri telepatici per influenzare Scott in numerose occasioni.
Dopo la morte di Madelyne, Scott affronterà Sinsitro e riuscirà a vaporizzarlo con i suoi raggi ottici (non preoccupatevi, non morirà. Ma volete mettere la soddisfazione?). Ciclope e Marvel Girl inizieranno di nuovo una relazione romantica, badando al figlio di Ciclope (alla quale Jean vuole bene come fosse suo). Il tutto verrà rovinato dal mutante Apocalisse, che infetterà il bambino con un virus tecnorganico ( non mi chiedete cosa vuol dire perchè ancora oggi non ho capito) che in poco tempo avrebbe trasformato Nathan in un robot. La coppia sarà però visitata da una viaggiatrice temporale, che gli darà la possibilità di portare il bambino nel futuro, dove potrà essere salvato. Piuttosto che vedere il figlio morire, Scott, col cuore spezzato, lo lascerà. Ma grazie alla telepatia potrà essergli vicino durante gli anni dell'adolescenza. Quando il giovane Nathan tornerà, sarà diventato il soldato noto come Cable
In seguito, X-Factor di unirà di nuovo agli X-men, chi si divideranno in due squadre, il team oro e il team blu. Ciclope sarà a capo del team blu, assieme a numerosi membri del gruppo mutante difficili da guidare, o con i quali il nostro non andava molto d'accordo (uno su tutti Wolverine, da sempre invaghito di Jean). Oltretutto, nella squadra blu, militava anche la telepate ninja Psylocke, che proverà per ciclope un fortissima attrazione.
Dopo aver combattuto contro il clone del figlio, il malvagio Stryfe, Ciclope e Jean decideranno di convolare a giuste nozze, circondati da amici e conoscenti, Scott finalmente dimostrerà un lato vulnerabile, e si riconcilerà con wolverine. Al ritmo di One degli U2, Jean grey diventerà dunque Jean grey summers. Erano passati molti anni da quando Scott si era persa nell'oceano verde che erano gli occhi di Jean, e lei si era innamorata del timido ragazzo con gli occhiali. Ma finalmente, era giunto il loro giorno.
Dopo che il professor Xavier sarà diventato il criminale noto come Onslaught, Ciclope e Jean diventeranno i co-presidi della scuola per mutanti, guidando gli uomini X in un mondo senza più grandi eroi come i Vendicatori e i Fantastici Quattro.
Quando il criminale Robot chiamato Bastion darà il via all'operazione zero tolleranza (dove lo scopo era uccidere tutti i mutanti), Ciclope verrà catturato, e gli verrà impiantata una bomba nel petto. Riuscirà a salvarsi, ma le ferite lo costringeranno a ritirarsi per un breve periodo dal business degli eroi.
Quando il mutante Apocalisse metterà in moto il suo piano diabolico supremo, Ciclope si ritroverà sbalzato di nuovo in azione. Apocalisse vuole infatti radunare i "dodici", una dozzina di mutanti significativi, che gli doneranno poteri inimmaginabili. Ma prima, il mutante egizio deve cambiare corpo, e sceglie quello del giovane X-Man (versione alternativa di Cable). Ciclope cercando di salvare il "figlio", diventerà il nuovo recipiente per Apocalisse, ma verrà sconfitto e apparentemente ucciso.
Scott però si rivelerà vivo, privo di ricordi, e con incontrollabili trasformazioni in Apocalisse. Verrà Salvato dall'amore di Jean, che separerà le due entità, mentre Cable ucciderà lo spirito del mutante malvagio. Il periodo vissuto assieme ad uno degli esseri più malvagi del pianeta, lascerà però Scott scosso, e con qualche cambiamento nella sua personalità (sarà ad esempio più spaccone ed emotivo)
Dopo uno scontro col nemico di sempre, Magneto, il prof Xavier deciderà di prendere una nuova strada per il suo sogno di pace, aprendo la scuola a tutti i giovani mutanti. Gli X-men dunque indoseranno semplici uniformi e non più sgargianti costumi, simbolo di una nuova era. Affrontando la mutante malvagia Cassandra Nova, Ciclope verrà messo di fronte a tutte le sue paure ed insicurezze, ma non riuscirà a confidarsi con Jean, poichè i poteri della fenice avranno di nuovi influenzato i suoi sentimenti.
La nuova aggiunta ai ranghi degli X-men, la telepate Emma Frost si offrirà di aiutare Scott a superare il suo trauma da stress, grazie alle sue lauree in psicologia (che non avevamo mai visto fino a questo momento). Usando la sua telepatia, Emma convincerà Scott ad avere una relazione mentale con lei. Ora, è tradimento, ma sia chiaro una cosa, è anche uno stupro subito da Scott. Ciclope è un paziente, ed Emma è la sua terapista, che lo sta manipolando per fare sesso con lui. Non sono uno psicologo, ma sono sicuro che non sia proprio deontologicamente corretto.
La relazione fra Scott e Jean passerà quindi per un periodo burrascoso, mentre gli X-men affrontavano un omicidio misterioso, scienziati pazzi e un arma grossa come un pianeta. Il tutto culminerà con l'attacco del signore del magnetismo in persona, Magneto, infiltrato nella scuola come il pacifico mutante Xorn. Gli X-men metteranno da parte tutte le loro divergenze e sconfigeranno il vecchio nemico.
Prima di morire però, Magneto ucciderà Jean Grey. Sconvolto, Scott cercherà il perdono di Jean, che glielo concederà, dicendogli solo di vivere, perchè senza di lui, gli X-men vivranno solo la distruzione. Jeaan quindi spingerà Scott fra le braccia di Emma, e la nuova coppia inizierà a ricostruire l'istituto per mutanti.
Fallito l'esperimento del team non supereroistico, gli X-men torneranno ad indossare sgargianti costumi, ma questa volta, per lasciarci stupefatti. Ciclope tornerà nel ruolo che gli è più congeniale, quello di leader della più grande forza mutante del mondo. Il team affronterà alieni, una cura per i mutanti e anche robot assassini.
Nel frattempo, scopriremo un lato oscuro nel passato degli uomini X. Infatti il professor Xavier aveva inviato a salvare gli X-men originale da Krakoa, un'altra squadra mutante, un gruppo di ragazzini che aveva fallito la missione, arrivando a perire. Ma un membro di questa squadra non era morto, ed aveva assorbito i poteri dei suoi compagni, diventando uno dei mutanti più potenti sulla Terra. Il suo nome è Vulcan, ed è fratello di Ciclope, concepito dalla madre dell'eroe, violentata dall'imperatore degli Shi'Ar. Vulcan verrà sconfitto, ma gli uomini X perderanno la fiducia nel loro mentore, lasciando il ruolo di vero leader a Ciclope
Ciclope sarà infatti diventato molto più caparbio, ma capace anche di usare le sue emozioni a suo vantaggio. Avrà finalmente superato la maggior parte dei suoi complessi, prendendo finalmente il suo posto fra i più grandi leader della Terra. Arriverà anche a prendere in uso l'espressione preferita del suo vecchio mentore "A me, miei X-men".
In seguito all'evento noto come House of M, la popolazione mutante verrà diminuita a 198 unità ( in realtà molte di più, ma si passerà comunque dall'ordine di milioni alle poche centinaia). La decimazione sarà così potente che per un lungo periodo non nasceranno neanche bambini mutanti. Questo fino all'rrivo della piccola Hope, da molti considerata la messia della razza mutante. Ciclope guiderà gli X-men per salvare la bambina dalle grinfie di Sinistro, lasciandola nelle mani del figlio Cable. Nel frattempo, gli uomini X capiranno che la scuola non sarà più un luogo sicuro (e ci credo, la invadevano un giorno sì e l'altro pure) e si trasferiranno a S. Francisco, città famosa per la sua comprensione ed integrazione delle diverse culture. Scott darà anche il via al programma X-Force, un gruppo mutante dedito a lavori sporchi, come assassinare possibili nemici della razza mutante. Putroppo, neanche la città della comprensione sarà la terra promessa per i mutanti, che verranno osteggiati e attaccati dagli oscuri Vendicatori del magnate Norman Osborn (aiutato da Emma Frost, che si rivelerà però una talpa). Gli X-men quindi si trasferiranno nella vecchia base del nemico Magneto, l'asteroide M, affondata nell'oceano e quindi isola a tutti gli effetti, che prenderà il nome di Utopia. Persino Magneto considererà l'idea un grande passo per la razza mutante, e deciderà di unirsi agli x-men, sotto la guida di Ciclope, ormai visto da tutti come vero leader dei mutanti.
E giusto per spezzare un attimo la tensione, in quel periodo le storie degli x-men avevano dei riquadri con il nome del personaggio e una piccola descrizione. Quella di ciclope? Leader degli X-men. Possiede un Jetpack. Cioè, ditemi se non è fico.
Nel frattempo Hope tornerà fra gli X-men, e inizierà a risvegliare il gene mutante in alcuni ragazzi, che si uniranno in un gruppo chiamato "Le Luci" e si trasferiranno su Utopia. Purtroppo nel frattempo il giovane mutante Kid Omega, lancerà un attacco psichico ad una conferenza sul controllo delle armi. L'atto verrà considerato terrorismo, e i governi di tutto il mondo lanceranno un offensiva a base di robot giganti e assassini chiamati Sentinelle. Ciclope vorrà far partecipare alla lotta anche i giovani mutanti, contro l'opinione di Wolverine (che sarà pure un fetente ed un assassino, ma non vuole che gli altri diventino come lui). I due litigheranno, e decideranno di prendere strade diverse: Wolverine aprirà una nuova scuola per mutanti, mentre Ciclope resterà su Utopia, tenendo insieme lo stato mutante
In seguito, la Fenice tornerà sulla Terra, volendo prendere Hope come suo nuovo corpo ospite. La cosa porterà attriti fra gli X-men che vogliono la sicurezza della ragazza, e i Vendicatori, che vogliono metterla sotto chiave per salvare il mondo. Le due fazione inzieranno dunque una guerra fratricida.
Ma la verità è che la Fenice non era venuta per hope, ma per cinque mutanti, fra cui lo stesso ciclope, che diventeranno i "Cinque della Fenice". Potenti come dei, questi mutanti inizeranno un'opera di bonifica del mondo, mentre continueranno la lotta contro i Vendicatori, ormai estremamente svantaggiati
Dopo che tutti i membri della Fenice verrano sconfitti, Ciclope diventerà l'unica Fenice, ed ebbro di potere la nuova Fenice Nera. Il nostro arriverà anche ad uccidere il professor Xavier, solo per venir sconfitto da Hope. Ciclope verrà quindi imprigionato, e deciderà di restare in gattabuia, mantenedo il ruolo di prigioniero politico. Decidendo che il modo migliore per salvare la razza mutante è quello di concentrare l'attenzione su un piccolo gruppo di Homo superior, Ciclope rifonderà gli X-men, che saranno però una forza molto diversa da prima. Ora Ciclope non farà la cosa giusta, ma quello che è necessario. Forse però non sarà così diverso. E' temuto, odiato, ma sta salvando il mondo.
 Questa è Ciclope. Perchè viene odiato da tutti? Beh, perchè diciamolo, non è simpaticissimo. Sempre abbottonato, sempre preciso, sempre il preferito da Xavier, Ciclope non è il personaggio con cui è più facile identificarsi. Però pensateci: E' stato manipolato per tutta la vita, ha messo da parte i suoi sogni per salvare un intero popolo, e ha perso la donna che amava due volte. Ciclope è un personaggio che porta sulle spalle qualcosa che è molto più grande di lui, e per quanto mantenga la facciata di non fare fatica, una facciata stoica, non è di certo facile avere così tante responsabilità dall'età di sedici anni. E poi diciamolo, agli scrittori piace mettere Ciclope in mezzo ad un mare di dolore.

E ora è davvero tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. COSA?? LO SCRIVE BENDIS? NOOOOOOOOO! Pronti a partire. Let's go!

4 commenti :

  1. Bel post, simpatico, non di parte ed esaustivo, complimenti :)

    RispondiElimina
  2. Se dico che Ciclope mi piace più di Wolverine, sono una cattiva persona o sono strano?

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio