Didascalia

Didascalia

venerdì 4 gennaio 2013

Il Calabrone Verde (Pietre Miliari)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog più pungente che ci sia! Sui nostri schermi abbiamo già parlato di eroi radiofonici, Doc savage, the Shadow, e il Ranger solitario. Il personaggio di cui parleremo oggi ha infatti un fermo legame con il cowboy mascherato, essendo suo parente! Parliamo del Calabrone Verde, eroe che di mestiere fa il criminale! Prima che diventasse un ideona!

E poi diciamolo, il verde col nero sta da Dio.


Creato nel 1937 da George W Trendle e  Frank Striker, il calabrone verde inizia come programma radiofonico per l'emittente WXYZ, il nostro altri non è che Britt Reid, pronipote del Ranger Solitario, ed editore di giornali, che finge di essere un pericoloso criminale insieme al suo fido maggiordomo Kato per sgominare le bande dall'interno. La coppia utilizza numerosi gadget come pistole a gas ed una macchina truccata chiamata la Black Beauty. Per aggiungere un tocco di classe, la serie aveva come sigla il famoso pezzo di musica classica noto come "il volo del calabrone"
 Dopo poco tempo, Il calabrone volerà anche nel mondo della carta stampata, sebbene con qualche modifica. In principio Kato era di origine giapponese, ma dopo Pearl Harbour, la sua nazionalità verrà cambiata in filippina.
 Il modus operandi di Britt Reid era tanto semplice quanto geniale. Grazie al suo giornale poteva far risaltare le imprese del calabrone, gonfiando a dovere la sua vera forza, e aumentando la sua reputazione come boss criminale. L'intera operazione però si basava su due uomini, Con Britt come cervello e stratega, e Kato come muscoli, il buon maggiordomo era infatti uno dei più grandi esperti di arti marziali del mondo, nonchè straordinario meccanico.
 Dopo aver colpito un racket, dei Nazi (i migliori nemici di sempre) o un boss mafioso, il calabrone lasciava sempre un bel biglietto da visita, simbolo che il calabrone aveva punto ancora.
 Le avventure del calabrone ebbero una vita editoriale bizzarra. Fino al 1967 Britt Reid aveva cambiato ben tre editori, ed era scomparso dalle edicole fino al 1989, dove grazie alla NOW comics, si vide spalancare davanti un concetto enorme: un eredità. Scopriremo infatti che dopo le avventure degli anni 40 di Britt Reid, il calabrone che agiva negli anni 60, altri non era che il figlio dello stesso, Britt Reid Junior.
 Vedremo così il succedersi di numerosi Calabroni e di Kato nel corso della storia. Come Paul Reid, il calabrone pianista aiutato dalla nipote del Kato Originale, Mishi (nel frattempo verrà rivelato che la nazionalità del maggiordomo Karateka era proprio giapponese, finse di essere filippino per non finire nei campi di prigionia americani). I due arriveranno anche a sposarsi, ma nella loro discendenza ci sarà una pecora nera, Clayton Reid, che prenderà il manto del calabrone verde e diventerà un criminale. Ma per davvero stavolta. Solo per essere convinto dal cugino Luke Kato a diventare un vigilante come i suoi avi prima di lui.
 Le avventure del calabrone con la NOW finiranno nel 1995, e fino al 2009 la serie del vigilante in verde rimarrà nel limbo, fino a quando non verrà riportato nelle nostre edicole dalla Dynamite Entertaiment, su soggetto del regista Kevin Smith. In questo nuova versione, osserveremo le avventure di Britt Reid Jr, figlio del Calabrone Verde originale, che deve affrontare la morte del padre per colpa della Yakuza. Eroe inesperto, verrà aiutato nella sua crociata dalla figlia di Kato, Mulan, addestrata dal padre a spaccare mattoni prima che a camminare. Dopo qualche avventura, i due inizieranno una relazione romantica.
 Relazione che porterà nel futuro una nuova generazione di piccoli calabroni giustizieri. Nel futuro infatti, Luke Reid, dopo la morte del fratello John prenderà in mano il business di famiglia portando verità e giustizia nel cuore della megalopoli indossando i panni del nostro eroe in verde preferito.
 Il calabrone verde apparirà anche in numerosi serial cinematografici negli anni 40, e in una serie televisiva di successo nel 1966, sulla scia del ben più famoso telefilm di Batman (quello con le onomatopee). Van Williams interpreterà il calabrone verde, mentre un attorucolo di nome Bruce Lee sarà Kato. Esatto. Questo spiega perchè Kato diventerà un esperto di arti marziali. E perchè in molti paesi il telefilm si chiamerà "The Kato Show"
 Il calabrone arriverà anche sul grande schermo nel 2011, con Seth Rogen nei panni del ricco e svogliato Britt Reid Junior e Jay Chou come Kato. La storia punterà molto sul fisico di Rogen non troppo sviluppato, e su toni più "sempliciotti" rispetto ai supereroi a cui siamo abituati.

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. BLack Beauty pronta a partire. Let's go!

4 commenti :

  1. Mi piacerebbe vedere un team-up con il Calabrone, Kato, Batman e Robin (sì, una volta si sono visti nella serie televisiva di Batman con Adam West nella classica gang degli eroi lungo la parete di un edificio e le guest star del momento che si sporgono dalle finestre, ma non è una vera team-up per un avventura).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appaiono anche in un duo di episodi in un crossover con la serie Tv con Bruce Lee!

      Elimina
    2. Un poco, ma poi si uniscono per risolvere un caso

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio