Didascalia

Didascalia

sabato 29 dicembre 2012

Carol Danvers: la meraviglia volante

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con  comicsverse 101, il blog che si prepara a spiccare il volo nel nuovo anno. Sappiamo che nel mondo dei fumetti, la parola Marvel unita ad un appellativo da supereroi è stata data ad un ragazzino, un robot alieno e ad un alieno vero (e ai suoi figli). Ma anche tra le fila delle grandi eroi figura una grande Marvel, stiamo parlando di Carol Danvers, meglio nota come Ms Marvel!
Ammettiamolo gente, su di lei la fascia da scema alla cinta non sta male.


 Carol Susan Jane Danvers appare per la prima volta su Marvel Super heroes 13 del 1968, su testi di Roy Thomas e disegni di Gene Colan. Pilota dell'esercito, la nostra si ritrova ad essere il capo di una base militare segreta, dove per combinazione si trova anche il dottor Walter Lawson, in realtà il supereroe noto come Capitan Marvel. Dopo essere stata salvata dall'eroico alieno, la nostra si innmorerà del fantastico eroe in bianco e verde.
 Durante uno scontro con l'arcinemico di Marvel, Carol si ritroverà coinvolta nell'esplosione di un macchinario chiamato Psico-Magnetrone, che la renderà un ibrido umano alieno, e la doterà di fantastici super poteri. Indossato un costume che ricorda quello della sua controparte maschile, Carol si congederà dall'esercito per iniziare una nuova carriera da giornalista e supereroina, col nome di Miss Marvel!
 I superpoteri di carol comprendono il volo, forza e resistenza sovrumana e in più un misterioso settimo senso che la rende in grado di percepire i pericoli. Quanto è forte? Beh può tenere testa al famigerato SuperSkrull che è in grado di tenere in scacco da solo i Fantastici Quattro. Fatevi voi i conti.
Seppur sia apparsa da poco nella scena supereroistica Carol inizia a lavorare assieme a diversi eroi e supergruppi come i Difensori e i ben più famosi Vendicatori del quale diventa un membro con tutti i benefici e gli onori ad esso connessi.
 E' anche il momento in cuiabbandona il brillante costume rossonero per indossare una nuova tuta completa di buffa fascia (che non possiamo prendere in giro perchè insomma, fa bello) possiamo però dire che gli stivali così alti sono un pelo scomodini.
 Da questo momento in poi la vita di Carol scenderà in una spirale discendente. Dopo la sua gravidanza mistica (di cui parliamo qui), Carol verrà assalita da una sua vecchia nemica, la mutaforma Mistica, che però ha dalla sua un'arma segreta. La mutante nota come Rogue, in grado di assorbire i poteri e i ricordi di chiunque con un semplice tocco. Ancora giovane e ubriaca di potere, Rogue assorbirà permanentemente i poteri e i ricordi di Carol, lasciandola un guscio vuoto.
 Grazie all'aiuto del telepate Charles Xavier (il fondatore degli X-men) Carol recupererà i ricordi, e lascerà i Vendicatori dopo essersi sfogata sulla loro ingenuità rispetto alla sua speciale gravidanza. Carol, si unirà per un breve periodo al gruppo di mutanti. Dopo essersi presa la rivincita su Mistica, Carol e gli uomini x si avvieranno in una missione nello spazio, dove incontreranno la misteriosa razza di alieni noti come la covata. Mostri insettoidi, la covata depone le sue uova dentro ospiti ignari, che si ritrovano poi trasformati in altri membri della razza stessa. Intrigati dalla fisiologia aliena di Carol, gli alieni inizieranno numerosi esperimenti su di lei.
 Purtroppo per la covata, Carol rinascerà come un essere cosmico noto come Binary, un essere dotato degli stessi poteri del fittizio "Buco Bianco" una fonte di energia inesauribile che le permetteva di assorbire e manipolare ogni forma di energia. Grazie a questi poteri quasi divini, Carol libererà gli X-men e riuscirà a sconfiggere gli alieni.
 Tornata sulla Terra e scoperta la morte dell'amato Capitan Marvel, Carol scoprirà di non provare più nulla verso l'alieno grazie alla sua perdita di memoria. Deciso di crearsi una nuova vita, Carol si unirà al gruppo di ribelli spaziali noti come i Predoni Spaziali
 Dopo aver perso la maggior parte dei suoi poteri cosmici, Carol cadrà in depressione e si darà all'alcool, e per un po' lascerà la scena supereroistica.
 Dopo una crisi, Carol si unirà di nuovo ai Vendicatori, prendendo il nome in codice di Warbird, nascondendo sia il suo problema col bere, sia la sua perdita di poteri. Dopo aver subito un processo dai Vendicatori, Carol abbandonerà il team. Grazie all'aiuto dell'ex alcolista Iron Man, Carol riuscirà però a riprendersi e a tornare fra le fila dei più grandi eroi della Terra.
 In questo periodo prenderà il nome in codice di Warbird, e indosserà un completo corazzato. Non chiedetemi il perché essendo lei invulnerabile, la logica dei costumi mi sfugge a volte.
 Durante la guerra civile fra i supereroi, Carol si unirà al lato pro registrazione con l'amico Iron man e riprenderà il nome  Ms Marvel. Divneterà quindi uno degli agenti di punta del governo, e le verrà assegnata come assistente la giovane Arana. Durante questo periodo Carol indagherà su traffici di schiave, vecchi nemici ed eroi fuorilegge, entrando anche a far parte del team di Vendicatori gestito dal governo, I Potenti Vendicatori.
 Dopo l'invasione Skrull, L'organo governativo che controllava i supereroi finirà però sotto il controllo del nemico dell'uomo ragno noto come Norman Osborn, che chiederà a Carol di servire nel suo nuovo Team di Vendicatori. Carol gli farà simpaticamente una leva, unendosi al gruppo di Vendicatori fuorilegge guidati dal supereroe Luke Cage, agendo in clandestinità
 Proprio durante questo periodo, Carol dovrà affrontare la criminale nota come Moonstone, che, dotata di poteri simili ai suoi, avrà preso il suo posto fra le fila dei Vendicatori malvagi, arrivando anche a sfoggiare una versione aggiornata del primo costume di Carol. Carol durante un primo scontro arriverà a fingere di morire, solo per tornare con grande stile e riprendersi il titolo di Ms Marvel a suon di cazzotti
 Sconfitti i finti Eroi, Carol si unirà al gruppo noto come i Nuovi Vendicatori, la branca degli eroi più potenti della terra dedito ad affrontare minacce "da strada" piuttosto che grandi operazioni cosmiche. Durante questo periodo, Carol dimostrerà di avere dei sentimenti verso il compagno di squadra Peter Parker, alias Spiderman. Fortunello. Va detto che per minacce "da strada" si intendono antiche divinità, organizzazioni terroristiche e figli di Satana. Così, tanto per gradire
Dopo la morte di un amica, la cui filosofia di vita era fare sempre del proprio meglio, senza mai lasciarsi trattenere, Carol deciderà di indossare un nuovo costume e di prendere finalmente il manto che spetta ad una delle eroine più potenti della terra. Ciao Ms Marvel. Ciao Binary. Ciao Warbird. Benvenuta, Capitan Marvel!

Carol Danvers è un personaggio che ha ricevuto molta attenzione di recente. E la cosa non è di certo un male. Usata come espediente narrativo in molte situazioni (emblematica è la perdita di ricordi, per non parlare dello stupro), la figlia di mamma Danvers è finalmente riuscita a trovare il suo posto al sole fra i più grandi eroi di casa Marvel. Certo, ha avuto e ha dei problemi. Certo, ormai deve vivere un'eredità più grande di lei. Ma qui si parla di una donna per cui Meraviglia non è solo un modo dire, è un modo di essere. Ms Marvel è morta, lunga vita a Capitan Marvel!

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti! Negabande indossate. Pronti a partire. Let's go!

4 commenti :

  1. Ma alla fine Carol provava dei sentimenti "seri" per Peter o la loro era soltanto una relazione passeggera?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saprei dirti. L'idea di farli stare assieme c'era, ma chi sa cosa si nasconde dietro le decisioni dei piani alti?

      Elimina
  2. http://static.comicvine.com/uploads/original/11/113883/2132858-spiderman600101102.jpg In questa immagine si vede Spidey che bacia una donna che sembra Carol(col costume di Ms.Marvel però)!Forse questo significa qualcosa!
    Comunque,nonostante preferisca Peter con un interesse amoroso normale,sarebbe interessante vederlo alle prese con una sua "collega",anche se comunque non ce la vedo una tizia in calzamaglia come compagna definitiva di Peter.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un omaggio alla trama lasciata perdere ;) Anche io sono dell'idea che le relazioni fra supereroi possono essere interessanti, però, ovviamente, dipende da chi e come. Superman e Wonder Woman non c'entravano una cippalippa l'uno con l'altra, Altri funzionano meglio

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio