Didascalia

Didascalia

martedì 6 novembre 2012

Il Cappellaio matto, graditè del thè? Dell'ipnosi? (Batmanologia)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, il blog che ha di nuovo i suoi potenti mezzi (più o meno). Torniamo alla grande con un piccolo grande nemico di batman. Un nemico che non ha un ossessione, ma ben tre! L'ipnosi, i cappelli e Alice nel paese delle meraviglie! Dedicato al centounista Maurizio, ecco a voi il Cappellaio Matto!

Di gadget ne ha, perfino nel cappello, dal quale farà, uscire un pipistrello


All'anagrafe Jervis Techt, Il cappellaio matto fa la sua prima apparizione su Batman 49 del 1948. In principio Jervis altri che un semplice criminale affetto da un'insana passione per i cappelli . Verrà imprigionato nel manicomio Arkham  dopo aver tentato di rapinare uno yacht club.
Il cappellaio sparirà fino agli anni 60, quando tornerà con un altro aspetto, molto più alto e dotato di barba e baffi e armato di macchine mortali a forma di cappello. Costui si rivelerà un impostore everrà apaprentemente ucciso dall'originale
In seguito ci verrano rivelate le origini del nostro cappellaio preferito. Snobbato dai ragazzini per il suo aspetto, Jervis si darà alla scienza, arrivando a costruire sofisticati apparecchi per il controllo mentale, che costruirà sotto forma di cappelli. Jervis unirà le forze con altri supercriminali come lo Spaventapasseri. La sua ossessione per il libro di Carrol lo porterà in seguito anche a rapire ragazzine per renderle le sue piccole "Alice nel paese delle meraviglie". Su questa sua ossessione avremo però molti pareri contrastanti da parte di scrittori diversi. In alcuni casi avremo un Cappellaio Matto pronto a vendere ragazzine come schiave
O un cappellaio più innocuo che vuole solo ricreare il suo libro preferito. Un cappellaio che rapira Barbara Gordon (meglio nota come Batgirl) dopo averla salvata dai bulli. Dopotutto, per sua stessa ammissione il cappellaio adora aiutare la gente
Dopo aver cercato di controllare il dipartimento di polizia di Gotham grazie a caffè e ciambelle ipnotiche (storia vera) il cappellaio matto inizierà a lavorare con altri criminali vendendo la sua tecnologia per il controllo della mente al miglior offerente, mantendo sempre un attività criminale in solitario. I suoi poteri verrano anche sfruttati da due criminali di bassa lega per creare un'intera gang criminale basata sui personaggi del famoso libro di Carroll
In seguito, l'aiuto di Jervis verrà richiesto dal gruppo di mercenari noto come i Segreti Sei (stanno arrivando) che lo troveranno in uno stato...interessante. Il buon cappellaio infatti ha inventato uno speciale copricapo in grado di manipolare la mente di chi lo indossa per dargli un piacere che neanche le droghe più costose possono dare. Oh sì, e adesso non mangia più nulla che non abbia un capello indosso. Non gli farà male?
Il cappellaio troverà amici ed alleati nel suo nuovo gruppo, ma verrà tradito da Ragdoll, uno dei segreti sei originali, perchè in fondo può esserci un solo folle nel gruppo.Che logica ferrea! Il cappellaio giurerà vendetta contro tutti i segreti sei.
Jervis aiuterà poi il dio del male Darkseid a costruitr speciali elmetti per il controllo della mente durante l'epica saga nota come Crisi Finale. Dopo aver giocato con i pezzi grossi, Jervis tornerà a Gotham pronto a combattere il crociato mantellato aiutando il pinguino e il boss criminale noto come Maschera Nera. Finirà di nuovo in prigione ma verrà liberato dal mercenario Deathstroke.
Il nostro cappellaio è poi apparso nel reboot dei nuovi 52, dove metterà su un'altra gang basata sui personaggi di Alice nel paese delle meraviglie. Certa gente non impara mai vero?

Il cappellaio matto è un personaggio abbastanza sottovalutato. Nel corso degli anni la sua tecnologia è stata costantemente migliorata e miniaturizzata, rendendolo in grado di controllare molte menti allo stesso tempo e anche volontà forti. Putroppo, il suo aspetto buffo e la sua ossessione costante lo hanno reso una macchietta. Le sue manie lo hanno reso a tratti ridicolo o inquitante. In alcuni rari casi però, abbiamo visto la sua vera forza. Sarà pure un tappetto. Sarà pure vestito da scemo. Ma quando il Cappellaio si scatena, magari non vi taglierà la testa, ma ve la scombussolerà parecchio.
Il cappellaio matto è anche apparso nelle serie animate di Batman nonchè in numerosi videogiochi, mantendo la sua caratterizzazione di piccolo uomo triste e inquietante.


E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Cappello indossato. Pronti a partire. Let's go

Nessun commento :

Posta un commento

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio