Didascalia

Didascalia

lunedì 8 ottobre 2012

Due-Facce, duca della dualità (Batmanologia)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101. Continua il mese dei post a richiesta qui nel miglior blog della costa ovest italiana, e quindi come suggerimento del Centounista Giovanni, parliamo ora del secondo miglior nemico di Batman. Un nemico a cui la seconda posizione va benissimo visto che si tratta di Due-Facce!

Perchè Due-Facce ti sfida. Ti sfida e ti risfida. Come Samuel L.Jackson insomma

Creato da Bob Kane ( e qui ho i miei dubbi, ma non rispetto molto Bob Kane) nel 1962 su Detective Comics numero 66. Il nostro è Harvey Dent (Nella sua prima apparizione Kent) procuratore distrettuale di Gotham, e fedele alleato del commisario Gordon e del nostro uomo pipistrello preferito. Grande sostenitore della città di Gotham, anche il famoso Batman crede fortemente in Harvey Dent e nella sua crociata di giustizia. Harvey è riuscito a superare numerosi problemi, come un padre che lo picchiava in gioventù anche grazie all'amore della moglie Gilda, scultrice di fama.

Tutto cambia quando durante un'udienza, Il boss mafioso Sal Maroni riesce a gettare una bottiglia di acido in faccia ad Harvey (era riuscito a farla passare come una medicina), sfregiando il volto del nostro procuratore
Harvey dunque, resterà sì sfregiato nel corpo, ma anche nella mente, sviluppando un disturbo della personalità, e come ogni nemico di batman che si rispetta, un ossesione. In questo caso il numero 2. Prenderà dunque il soprannome Due-Facce, arrivando ad indossare anche completi divisi, da un lato un vestito pulito e in ordine, dall'altro fantasie che non si metterebbe neanche un cieco. Gilda cercherà di aiutare Harvey, ma dopo qualche tempo sparirà. Per quanto Due-facce neghi di poter avere di nuovo una vita normale, sostiene sempre di essere un uomo sposato.
Un altro tratto distintivo di Harvey, è il suo prendere decisioni grazie all'ausilio di un dollaro d'argento con due teste (appartenuto al padre), una pulita e una sfregiata. Di fronte a grandi decisioni Harvey lancia la moneta, faccia pulita vita, faccia sfregiata morte. Il dollaro è la sua croce e la sua delizia, senza, non è neanche in gradi di decidere se andare o no in bagno.
Due-facce come molti nemici storici di Batman non fece numerose apparizioni nei primi fuemtti del cavaliere oscuro, ma il suo posto venne preso da numerosi imitatori volenti o nolenti. Il più famoso è Paul Sloane, attore che recita in un film sulla vita di Due-Facce e finisce sfregiato durante l'incidente, e diventa il secondo due facce. Un altra vittima del metodo Stanislav
Harvey è famoso anche per un pestaggio del primo Robin, Dick Grayson, evento che porterà a numerose ripercussioni nel rapporto fra il dinamico due e Due facce.
 Due facce è un buon combattente a mani nude, complice anche la sua follia, e di solito usa due pistole gemelle calibro 22. Ma la sua più grande forza è la sua intelligenza. Come ex procuratore possiede un enorme conoscenza delle leggi e del mondo criminale, ed è un membro temuto della galleria dei nemici di Batman, riuscendo a tenere testa anche al Joker
 Grazie alla sua conoscenza del mondo criminale due facce è riuscito più volte a diventare il boss dei boss di Gotham controllando numerose bande criminali, che sopportano i suoi metodi da folle con grande lealtà.Questo lo porta spesso ad essere un ostacolo alla conquista di Gotham da parte di altri grandi del crimine, come il più grande contrabbandiere del mondo il Pinguino, e persino il peggior nemico dell'uomo d'acciaio, Lex Luthor
Grazie a questa sua dualità, Due-Facce ha lavorato anche dalla parte degli angeli. In passato ha anche partecipato ad una missione assieme agli eroi più potenti della Terra, la Lega della Giustizia, slavando il mondo da un'invasione aliena
Oppure nel periodo in cui sviluppò una terza personalità, Janus (come il Dio greco dalle due facce) giustiziere il cui scopo era quello di distruggere l'impero criminale dello stesso Dent. Ma nel manicomio di Arkham non c'è davvero nessuno che curi i pazienti? Cosa fate, i party con i prigionieri?
 Nel corso degli anni, Dent riceverà numerose plastiche facciali "miracolose" che cureranno apparentemente la sua follia, e lo porteranno dalla parte degli angeli. Avremmo quindi un Harvey Dent che finge di partecipare al piano del nuovo criminale Hush per distruggere Batman, solo per rivelarsi un doppiogiochista e salvare la vita al cavaliere oscuro
Questo atto di fiducia farà sì che Due-Facce inizi un addestramento sotto le ali di Bruce Wayne per diventare un vigilante e proteggere Gotham durante l'assenza del cavaliere oscuro. La cosa non finirà benissimo, e Due facce si sfregerà di nuovo, questa volta da solo e tornerà alle sue abitudini criminali
Dopo la morte di Batman, Due facce attaccherà il nuovo cavaliere oscuro (In realtà il primo Robin Dick Grayson) nella Bat caverna, finendo però sconfitto ed esiliato da Gotham da un nuovo Boss criminale, Maschera Nera. Evento degno di nota, per il costume da Batman che vedremo nella storia. Era un'allucinazione, però ragazzi quanto spaccava.
Due facce, è un nemico complicato. Tormentato da un passato tumultuoso, un ibrido fra angelo e demone, spesso viene trattato come una macchietta, in favore di criminali più famosi o spaventosi. Ma c'è forse qualcosa di più tragico di uomo così combattuto fra bene e male da dover lanciare una moneta per decidere il suo destino? E poi è figo. Una volta ha ucciso un lupo mannaro a pugni. Con l'aiuto di un dollaro d'argento, ma conta lo stesso
Harvey Dent è apparso nei nuovi 52, ma deve ancora avere un ruolo da vero protagonista. Ci apsettiamo una bella storia. In due Parti

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Dollaro d'argento in mano. Pronti a partire. Let's go

Nessun commento :

Posta un commento

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio